Fatturazione elettronica

INFORMATIVA AI FORNITORI

SPLIT PAYMENT

Si informa che l'Azienda USL della Romagna (Codice Fiscale e Partita IVA 02483810392) rientra nel regime di cui all'art. 17ter del DPR 633/72, così come modificato dalla Legge 190/2014 (Split payment).

A decorrere dal 1° gennaio 2015, tutte le fatture relative alla fornitura di beni e servizi effettuati nei confronti di questa Azienda, dovranno essere emesse nel rispetto delle nuove disposizioni previste dalla citata normativa.
Nella fattura dovrà essere inserita l'annotazione "SCISSIONE DEI PAGAMENTI" così come disposto dall'art. 2 del decreto MEF del 23/01/2015.

Questa Azienda USL provvederà al pagamento della fattura al fornitore al netto dell'IVA, procedendo successivamente al versamento all'Erario dell'IVA esposta in fattura. 

FATTURAZIONE ELETTRONICA

Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha introdotto l'obbligo della fatturazione elettronica nei rapporti economici tra Pubblica Amministrazione e fornitori, ai sensi della L. 244/2007, art. 1, commi da 209 a 213 (legge finanziaria 2008).

In ottemperanza a tale disposizione, a decorrere dal prossimo 31 marzo 2015, le fatture, o richieste equivalenti di pagamento, dovranno essere trasmesse a questa Azienda esclusivamente nel "Formato fattura elettronica XML" del citato DM.

Pertanto, i nostri fornitori titolari di partita IVA, dovranno inviare obbligatoriamente la fattura o richiesta di pagamento equivalente, esclusivamente in formato elettronico attraverso il Sistema d'interscambio (SDI) gestito dal Ministero dell'Economia e delle Finanze.
Inoltre, a decorrere dal termine di tre mesi da tale data l'Azienda non potrà più accettare fatture antecedenti al 31 marzo 2015 emesse in forma cartacea.

Ulteriori informazioni in merito alle modalità di predisposizione e trasmissione della fattura elettronica e i dettagli tecnici sono disponibili all'indirizzo http://www.fatturapa.gov.it.

Per le finalità di cui sopra, l'art. 3 comma 1 del citato DM n. 55/2013, prevede che l'Amministrazione individui i propri uffici a cui devono essere indirizzate le fatture elettroniche inserendoli nell'Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA).
Le fatture dovranno pertanto essere indirizzate alla sede operativa che ha provveduto all'emessione dei relativi ordini facendo riferimento ai seguenti Codici Univoci Ufficio:

Sede operativa di CESENA codice Univoco Ufficio 0L06J9
Sede operativa di FORLI' codice Univoco Ufficio LB6EBX
Sede operativa di RAVENNA codice Univoco Ufficio 7S5VLJ
Sede operativa di RIMINI codice Univoco Ufficio XJ0LO4

La ricezione delle nostre fatture avverrà attraverso l'intermediazione della Regione Emilia Romagna (Notier) con il Sistema di Interscambio (SDI).

Si chiede di prestare particolare attenzione alle specifiche tecniche sotto riportate al fine di garantire una veloce e tempestiva lavorazione delle fatture.

SPECIFICHE TECNICHE PER LA GESTIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA

Ai sensi dell'art. 25 del D.L. n. 66/2014, al fine di garantire l'effettiva tracciabilità dei pagamenti da parte della pubblica amministrazione, le fatture elettroniche emesse verso la PA, per tutti i casi in cui si applica, dovranno riportare obbligatoriamente:

  • il codice identificativo di gara (CIG), tranne nei casi di esclusione dall'obbligo di cui alla L. 136/2010
  • il codice unico di progetto (CUP) in caso di fatture riferite a progetti di investimento pubblico

Si sottolinea che le PA non potranno procedere al pagamento di fatture elettroniche che non riportino detti codici nei casi dovuti.

Inoltre, per quanto riguarda il contenuto informativo della fattura elettronica, si segnala la presenza di alcune informazioni esistenti nel tracciato ma non obbligatorie, che sono tuttavia indispensabili per consentirci una veloce e tempestiva verifica della fattura.

In particolare:

  • per tutte le forniture di beni o servizi con ordine informatizzato preventivo, i campi relativi a"DatiOrdineAcquisto" dovranno essere compilati indicando il numero e la data dell'ordine da noi comunicato
  • per tutte le forniture di materiali per i quali è avvenuta una consegna con documento di trasporto, nell'apposita sezione del messaggio dovranno essere compilati i riferimenti, numero e data, di tale documento
  • per la fornitura di prestazioni sanitarie per le quali viene a voi inviata una modulistica cartacea autorizzata dalla Direzione Sanitaria e alle prestazioni preoperatorie autorizzare, dovranno essere inseriti come allegati alla fattura elettronica copia dei documenti cartacei di autorizzazione. Evidenziamo in tal senso che il sistema di interscambio regionale prevede un limite nelle dimensioni del file Fattura PA che non deve superare complessivamente i 5Mb.

Il Coordinatore
Area Bilancio e Programmazione Finanziaria
f.to dott. Alessandro Scalorbi