Per usufruire delle prestazioni sanitarie a carico del Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.), è necessaria l'iscrizione nelle liste degli assistiti dell'AUSL.

Le modalità di iscrizione e la documentazione da presentare variano in base alla categoria di appartenenza:

  • cittadini italiani residenti e nuovi nati residenti
  • cittadini dell'Unione Europea iscritti all'anagrafe comunale in Italia
  • persone senza fissa dimora (ad es.: giostrai, girovaghi che per lavoro sono costretti spostamenti continui)
  • cittadini extra UE
  • minori stranieri adottati o in affido pre-adottivo

Al momento dell'iscrizione al S.S.N. viene effettuata la scelta del Medico di famiglia (MMG) o la scelta del Pediatra di famiglia (PLS).

L’iscrizione al Servizio sanitario nazionale è documentata dalla Tessera Sanitaria, che è spedita a casa degli aventi diritto da parte dell’Agenzia delle Entrate.

 

E' possibile, inoltre, iscriversi per un periodo di tempo limitato al S.S.N. presso l'AUSL nel cui territorio è compreso il comune di temporaneo domicilio (diverso da quello di residenza). L'iscrizione temporanea può essere attivata per le seguenti motivazioni:

  • motivi di salute
  • motivi di lavoro
  • motivi di studio
  • motivi familiari
  • soggiorno obbligatorio o libertà provvisoria
  • disoccupazione

La permanenza nel Comune di domicilio deve essere superiore a tre mesi e la durata dell'iscrizione va da un minimo di tre mesi ad un massimo di un anno, rinnovabile a richiesta dell'interessato. L'Agenzia delle Entrate invia la nuova tessera sanitaria all'indirizzo di residenza del richiedente, anche se in altra Regione.