Costanza Senni

Costanza Senni

Si informa l’utenza che nel pomeriggio di martedì 14 agosto alcuni uffici amministrativi dell’Ausl chiuderanno in orario pomeridiano. Nello specifico resteranno chiusi gli Sportelli Cup (per la prenotazione di prestazioni), gli Sportelli Unici, le Casse, il Punto di accoglienza ambulatoriale, gli uffici accettazione ricoveri e cartelle cliniche. Gli uffici saranno regolarmente aperti di nuovo nella giornata di giovedì 16 agosto

All’ospedale Angioloni di San Piero in Bagno è in funzione da qualche giorno il nuovo impianto di condizionamento centralizzato nei locali dell’Unità Operativa di Medicina Interna e Lungodegenza che ora può così contare su ambienti più confortevoli, a beneficio dei pazienti e degli operatori sanitari. L’impianto è a pompa di calore e utilizza gas frigorifero ecologico. Per l’intervento, realizzato dalla U.O. Manutenzione e Gestione Immobili ed Impianti, l’Ausl ha investito circa 85mila euro

Due console PlayStation con venti videogiochi per allietare la permanenza dei bambini ricoverati in Pediatria al Bufalini di Cesena  Sono stati donati ieri da Nicolò Bertaccini, ravennate, coautore del libro di favole “Le fiabe dei motociclisti” volume III, la cui vendita è finalizzata all’acquisto di playstation da donare ai reparti pediatrici di diversi ospedali italiani.

“E’ un progetto che parte da lontano – racconta Bertaccini – al quale ho iniziato a partecipare per la passione che ho per le ‘due ruote’ e che ho cercato di coniugare con l’impegno a favore dei bambini, che già esercitavo essendo un ‘lettore volontario’ del progetto ‘Nati per leggere’. A livello nazionale abbiamo già donato circa 200 play station. E la cosa bella è che quando ho detto ad alcuni conoscenti che facevo questa cosa, ognuno ha dato un suo contributo e per questo i giochi donati sono stati più numerosi di quelli previsti inizialmente”.

Una piccola gara di solidarietà insomma, per la quale arrivano i ringraziamenti della direzione medica ospedaliera e del reparto, nelle persone del dottor Marcello Stella  Direttore dell’unità operativa di “Pediatria  e terapia intensiva neonatale e del suo braccio destro dottor Martino Marsciani, che ieri, insieme a Elisabetta Montesi Responsabile del progetto pediatria a misura di bambino e ai clown dottori presenti in reparto, hanno ricevuto la donazione da Bertaccini.

“Ringrazio, a nome di tutta l’equipé – ha affermato il dottor Stella – per questo generoso dono che renderà più confortevole il ricovero dei bambini in ospedale. Le due  play station vanno a completare la gamma di attività ludiche già presenti nel nostro reparto, e in particolare  potranno essere collegate ai televisori presenti in sala giochi e in day hospital, in modo da essere disponibili a tutti i bambini ricoverati. Tutto questo con  l'impegno costante nel cercare di migliorare l’accoglienza  e la permanenza in ospedale dei nostri piccoli pazienti”.

Si completa in questo modo la donazione fatta alle Pediatrie di diversi nosocomi da parte di Bertaccini, che auspica  di poter continuare in questo progetto di solidarietà, reso possibile grazie alla sensibilità di tanti donatori che acquistando i libri di favole, hanno contribuito a mantenere in vita questa iniziativa.

Nuova generosa donazione in Pediatria e Terapia intensiva Neonatale dell’Ospedale Bufalini. Sono stati consegnati alla coordinatrice infermieristica e al dottor Martino Marsciani i fondi raccolti durante la serata “Emiday”, un concerto esibizione di band musicali in memoria di Emiliano Bagnoli, giovane musicista  scomparso prematuramente diversi anni fa.

“L’iniziativa – dichiara Nicola Rossi che insieme al padre di Emiliano, di cui era amico e collega, organizza  l’evento - giunta alla sua decima edizione ha l’obiettivo di ricordare  l’amico musicista  abbinando ad un momento festoso una buona causa, che è quella di alleviare le sofferenze ai bambini ricoverati, proprio come avrebbe voluto Emiliano”

L’Azienda USL, in rappresentanza della quale era presente Elisabetta Montesi Responsabile del progetto ‘Pediatria a Misura di Bambino’, ringrazia gli organizzatori dell’EMIDAY, tutte le persone e le numerose famiglie con bambini che hanno contribuito a devolvere,  in memoria di Emiliano Bagnoli, la somma di 800 euro a favore di ‘Pediatria a Misura di Bambino’

Klea è una bimba albanese di quasi 2 anni. E’ arrivata in urgenza dall’Albania all’Ospedale Bufalini di Cesena a maggio, grazie a un intervento umanitario, per curare le gravi ed estese ustioni causate dal rovesciamento di una grossa pentola di latte bollente. La bimba è stata sottoposta ad una serie di delicati interventi chirurgici e trattamenti medici intensivi eseguiti con successo dalle equipè del Centro Grandi Ustionati e della Terapia Intensiva Neonatale e Pediatrica.

“Al suo arrivo – spiega il dottor Davide Melandri direttore del Centro Grandi Ustionati dell’ospedale Bufalini di Cesena, –  la piccola presentava una situazione clinica di estrema gravità. Sono stati effettuati diversi interventi chirurgici di ricostruzione della cute ustionata, su più parti del corpo.  “Il buon esito degli interventi  - sottolinea il dottor Melandri - è stato possibile grazie al lavoro di squadra, in particolare con i colleghi neonatologi intensivisti”.“La bimba ora sta bene, - spiega il dottor Marcello Stella direttore dell’unità operativa Pediatria e Terapia Intensiva Neonatale e Pediatrica dell’ospedale Bufalini di Cesena –  dopo un ricovero in Terapia Intensiva Neonatale è stata trasferita in Pediatra e poi dimessa. Dovrà effettuare ancora alcuni trattamenti fisioterapici e una serie di controlli ma presto potrà tornare a casa”.

L’intervento umanitario è stato attivato dall’Ausl della Romagna, con il supporto della Croce Rossa Italiana Comitato di Cesena , e autorizzato dall’Assessorato alle Politiche per la Salute della Regione Emilia Romagna in base al Programma assistenziale a fini umanitari

Il Lions Club Forlì Host ha donato all’Unità Operativa di Oculistica dell’Ospedale Morgagni Pierantoni di Forlì un ottotipo per la misurazione e valutazione della vista.La consegna ufficiale della nuova strumentazione, del valore di 500 euro, è avvenuta martedì 24 luglio, in reparto, alla presenza dei rappresentanti del Lions Club Forlì Host Andrea Mariotti, Paolo Talamonti e Gabriele Zelli. Il direttore dell’Unità Operativa dottor Giacomo Costa, il dottor Claudio Tonelli e la caposala Manuela Bacchilega, a nome della Direzione Aziendale e di tutta l’equipé, hanno ringraziato il Lions Club Forlì Host per la generosa donazione.

Il test utilizzato per la valutazione dell’acuità visiva a distanza prossimale fa parte della serie di tabelle ottotipiche “Lea Symbols” sviluppate da Lea Hyvärinen (1976); si tratta di ottotipi con quattro forme (cerchio, quadrato, casa, mela) semplici e di facile identificazione utilizzabili da bambini in età pre-verbale con lo scopo di identificare precocemente i soggetti strabici o ambliopi a rischio di non sviluppare una acuità visiva “normale”. Questa donazione contribuisce a completare la strumentazione dell’unità operativa oculistica forlivese da sempre attenta alle problematiche di salute delle fasce d’età più deboli della popolazione.

Giovedì 26 luglio l’USD SAN MARCO Cesena organizza ‘Camminiamo insieme”, camminata non competitiva e solidale di 8 chilometri, il cui ricavato sarà devoluto all’Associazione Malati Reumatici Emilia Romagna – Gruppo Amrer Cesena per l’acquisto di un Capillaroscopio, strumento per la diagnosi preventiva delle malattie reumatiche, da donare al Servizio di Reumatologia dell’ospedale Bufalini.

Il ritrovo per grandi e piccini è alle ore 20.15 davanti al Conad di Case Finali. L’iniziativa si concluderà al campo sportivo della Parrocchia  di Case Finali con un ‘Pasta Party’ sotto le stelle. Per partecipare all’iniziativa è richiesto un contributo di 5 euro. Gratuito per i ragazzi fino ai 14 anni di età.

Grazie al prezioso contributo di diversi gruppi di donatori, singoli e associati, le Terapie Intensive Neonatali degli ospedali di Cesena e Rimini potranno presto dotarsi di una nuova apparecchiatura, la Ret-Cam, indispensabile per la diagnosi precoce e il trattamento tempestivo della grave retinopatia alla quale in alcuni casi possono andare incontro i neonati prematuri.

Sono stati complessivamente donati 40.000 euro, grazie a numerose iniziative benefiche promosse in questi mesi con l’obiettivo comune di raccogliere fondi da destinare all’acquisto di questa importante attrezzatura. Nello specifico, il Lions Club “Forlì Cesena Terre di Romagna” ha devoluto alla causa 32 mila euro raccolti attraverso la produzione e la vendita di un calendario per l’anno 2018 nell’ambito del progetto ‘Una foto per la vi(s)ta’ promosso da Massimo Petrini, titolare dell’Agenzia Private Mediolanum Banca di Forlì. A questa somma si aggiungono altri 9 mila euro circa generosamente devoluti da privati cittadini  (1.100 euro) e altre realtà del territorio, tra cui l’Associazione Valori e Libertà (4500 euro), l’Accademia del ricamo (1600 euro) e l’Associazione Liberamente (1634 euro).

La cerimonia di consegna di parte delle somme raccolte è avvenuta oggi al Bufalini, dove erano presenti oltre ai Presidenti del LIONS Club di Forlì-Cesena 2017-2018 Elisabetta Scozzoli, anche coordinatore di zona, e Massimiliano Montalti, Massimo Petrini titolare dell’Agenzia Mediolanum Banca di Forlì, Lucia Maccagnino Presidente dell’Associazione cesenate Valori e Libertà e in rappresentanza dell’Azienda Sanitaria il direttore del presidio ospedaliero Bufalini Virna Valmori, il direttore del Dipartimento Trasversale Salute Donna Infanzia e Adolescenza di Forlì – Cesena Enrico Valletta, il direttore dell’Unità operativa Pediatria e Terapia Intensiva Neonatale e Pediatrica di Cesena Marcello Stella, il dirigente medico dell’Unità Operativa Oculistica Riccardo Acciarri, la responsabile del Fundraising aziendale Elisabetta Montesi

La direzione dell’Azienda USL della Romagna e tutti i professionisti coinvolti ringraziano i numerosi donatori per il loro prezioso contributo al raggiungimento di questo importante obiettivo, indispensabile per continuare ad assicurare un elevato livello di qualità delle cure in ambito pediatrico.

Sabato 21 luglio, a Cesena , presso il Magazzino Parallelo in via Genova 70, si svolgerà la decima edizione dell' Emiday, serata benefica dedicata alla memoria di Emiliano Bagnoli, prematuramente scomparso nel 2008. Si esibiranno live: Forty Lights Years, Lewinsky Rods e Leskee Gooda.Durante la serata, che parità alla eoree 20, si alterneranno concerti e  verranno raccolti fondi da destinare al progetto "pediatria a misura di bambino" dell' ospedale Bufalini. Saranno presente il dott. Martino Marsciani della pediatria che illustrerà il progetto e i clown di corsia dell'associazione "l' aquilone di Iqbal" che intratterranno i bambini presenti durante la serata. La serata è aperta a tutti, specialmente alle famiglie con bambini

Ammonta a 3.600 euro il ricavato devoluto da Centrale del Latte di Cesena a favore dei progetti di “Pediatria a Misura di Bambino” dell’Ospedale M. Bufalini di Cesena. Tutto questo grazie all’iniziativa solidale “Il Gelato che aiuta i bambini” che si è svolta in occasione della fiera di San Giovanni, nel centro storico di Cesena dal 21 al 24 giugno 2018: per ogni gelato soft acquistato infatti durante i giorni di fiera, sono stati raccolti 0,50 € per la beneficenza. Nonostante il meteo non abbia aiutato in tutti i giorni di fiera, sono stati preparati circa 7.200 gelati soft, lo storico e gustosissimo che da sempre richiama adulti e bambini da tutta la Romagna. Un’iniziativa che conferma la sensibilità e l’impegno di Centrale del Latte di Cesena nei confronti del territorio locale, da sempre a sostegno delle iniziative volte a premiare e aiutare i bambini e ragazzi. “Crediamo molto al tessuto sociale del territorio – dichiarano il Presidente Renzo Bagnolini e il Direttore della Centrale del Latte di Cesena, Daniele Bazzocchi – e ci piace pensare che anche con piccoli gesti come questo si possa far felice chi spesso soffre. Il nostro gelato soft è da sempre sinonimo di gusto e piacevolezza in tutta la Romagna e in particolar modo in occasione di San Giovanni, nella nostra città: oggi possiamo davvero dire che gustarlo è stato un momento di piacere che permette di far sorridere anche i bimbi di “Pediatria a Misura di Bambino” dell’Ospedale M. Bufalini di Cesena”. Visibilmente soddisfatto anche il Direttore del reparto Pediatria e Terapia Intensiva Neonatale, Marcello Stella: “A nome di tutta l'equipe medica-infermieristica ringrazio il Presidente ed il Direttore della Centrale del Latte di Cesena per la generosa offerta rivolta ai progetti di miglioramento dell'assistenza dei bambini ricoverati all'Ospedale di Cesena. I progetti di umanizzazione degli ambienti ospedalieri rendono più tollerabile la degenza sia per i pazienti sia per i familiari coinvolti, anche quando le condizioni cliniche dei piccoli pazienti sono molto compromesse. Un numero sempre crescente di studi dimostra che la cura complessiva del paziente e della famiglia, consente una migliore e più rapida convalescenza, ed in generale lascia una minor cicatrice emotiva nella vita dei bambini e dei genitori”.