giampaolo.grilli

giampaolo.grilli

 
 
C'erano tutti gli studenti delle classi quinte del Liceo Classico "G.B.Morgagni", centinaia di ragazzi e ragazze, alla presentazione del volume su Giovan Battista Morgagni, dal titolo "Morgagni e Forlì",svoltasi oggi alla Sala Icaro, in viale Roma e organizzata dalla direzione scolastica.
Il volume, edizioni Grafikamente, è stato pubblicato a maggio 2018, è a cura di Giancarlo Cerasoli e del gruppo Ausl Romagna Cultura ed ha ricevuto il contributo di Formula Servizi ed Estados Cafè e la collaborazione dell'Istituto Oncologico Romagnolo


Il volume

Il progetto è nato da un’idea del gruppo Ausl Romagna Cultura, nell’ambito del progetto di valorizzazione del patologo forlivese Giovan Battista Morgagni.La narrazione si svolge attraverso sette saggi, tutti ampiamente illustrati:  Franco Zaghini offre un panorama della situazione politica, economica e sociale della Forlì del secolo XVIII;  Giancarlo Cerasoli (gruppo Ausl Cultura) passa al setaccio le autobiografie e le biografie di Morgagni, individuandone i punti nei quali sono raccontate le vicende forlivesi del protagonista;  Enrica Micelli e un gruppo di studentesse del Liceo Classico G.B. Morgagni di Forlì ricavano informazioni utili a meglio delineare la personalità del medico dalla lettura dei suoi testamenti e di alcune lettere da lui inviate al suo procuratore forlivese Giovan Gualberto Pantoli; Antonella Imolesi Pozzi presenta un vasto corpus, in gran parte inedito, di opere (quadri, statue, stampe, medaglie) conservate a Forlì, che riguardano l’iconografia del medico forlivese; Anna Rosa Bambi, rifacendosi al "Libro di casa Morgagni", ricostruisce le complesse vicende dell’origine “mercantile” di quella famiglia,ripercorrendo le trame commerciali e quelle politiche, culminate con l’attribuzione del seggio del consiglio cittadino; Paola Palmiotto compie una documentata analisi sui modi attraverso i quali la città natale volle ricordare Giambattista nel corso dei secoli; Gianluca Braschi svela il lavoro di documentazione che servì all’anatomista forlivese per scrivere le Epistole Aemiliane, nelle quali prese in esame la storia di parte del territorio della Romagna e dell’Emilia.Completano il libro due importanti contributi, che riguardano la docufiction su Morgagni girata di recente dal regista Cristiano Barbarossa. Nel primo il regista racconta la trama dell’opera e nel secondo Leonardo Michelini illustra le splendide immagini da lui scattate durante le riprese cinematografiche.

"La presentazione  è iniziata con il saluto del dirigente scolastico Marco Molinelli, cui è seguita la mia introduzione- spiega la professoressa Enrica Micelli, docente di latino e greco al Liceo Classico di Forlì - Abbiamo quindi trasmesso il trailer della docufiction su Giovan Battista Morgagni, cui è seguito l'interessantissimo intervento del curatore del libro, dottor Giancarlo Cerasoli, del gruppo Ausl Romagna Cultura. Infine sono intervenute, per illustrare il loro contributo al volume, Costanza Ragazzini, Sofia Casadei Monti. Erano presenti anche le altre studentesse che hanno partecipato al progetto del volume, Elena Chiarini, Clarissa Nocella  e Silvia Muscolino."

Il contributo degli studenti e delle studentesse del Liceo Classico al "progetto" Morgagni non si è limitato all' importante collaborazione al volume, ma si è esteso alla partecipazione alla docufiction sul noto patologo forlivese e alla collaborazione al  sito www.morgagnipatologo.it, insieme agli studenti del Liceo Scientifico di Forlì.

Per il quinto anno consecutivo, Italian Resuscitation Council raccoglie l’invito dell’Unione Europea e di European Resuascitation Council a promuovere, sviluppare e realizzare laCampagna di Sensibilizzazione per la Rianimazione Cardiopolmonare.

Il team forlivese di VIVA (Campagna Nazionale di Sensibilizzazione per la Rianimazione Cardiopolmonare), coordinato da Sandra Nocciolini (DIT Forlì) e Debora Bombardi (coordinatore infermieristico Ambulatorio Preoperatorio e Cardiologico), parteciperà, come sempre ad iniziative e a progetti nel corso dell’anno scolastico 2018/2019, che vedranno coinvolte prevalentemente le scuole medie inferiori e superiori.

Negli eventi in programma: nella settimana che va dal 15 al 21 ottobre saranno coinvolte la Scuola Media di Castrocaro e di S. Martino in Strada IC8 e le Scuole superiori, Istituto Tecnico “Saffi-Alberti” ed Istituto Tecnico Economico “Matteucci”.

Bisogna prima immaginarlo il proprio futuro per sperare che si realizzi. Al Metamuseo storie, confini e comunità, mercoledì 17 ottobre, guidati da esperti di fiabe, racconti e traduzioni per scoprire come queste cambiano il mondo e le nostre vite.Crescere, un gioco da ragazzi? Mercoledì 17 ottobre alle 18,30 al Metamuseo di Palazzo Sassi Masini un dialogo da favola, “fuori dal comune”, con Renata Franca Flamigni (scrittrice), Valeria Grigolato (traduttrice) e prof.ssa Anabela Ferreira (Università di Bologna). Con la partecipazione del Dott. Enrico Valletta, Pediatra e Primario. Ingresso libero. Tra favole e traduzioni, sviluppoe Medical Humanities, un chiacchierata per tutti con tisana e ciambella, a cura del Progetto Quadreria in Pediatria - Ausl Romagna.

Il progetto Metamuseo experience nella sua quarta performance è presentato da Fantariciclando e Metamuseo girovago, con il contributo della Regione Emilia-Romagna - Piano di Azione Ambientale per un futuro sostenibile 2011/2013. Insieme a ER.GO - Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori, Progetto Quadreria in Pediatria, Action Line, LUnGi - Liberam Università del Gioco, Centro Italiano Storytelling, Condotta Slow Food di Forlì, Cosascuola Music Academy, Museo Tramonti Guerrino. Con il contributo del Comune di Forlì.

NASCERE
Storia della medicina, Antropologia e Medicina a confronto

Sabato 10 novembre 2018  Palazzo Romagnoli, via Cesare Albicini, 12 - Forlì

 

L'iniziativa, aperta al pubblico, è promossa dal Dipartimento di Beni Culturali dell’Università di Bologna, AUSL Romagna Cultura e Dipartimento Trasversale Salute Donna, Infanzia e Adolescenza di Forlì-Cesena. Enti Patrocinatori: AUSL della Romagna; Comune di Forlì, Collegio Ostetriche ed Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Forlì-Cesena

Introduzione e saluti:

Enrico Valletta, Direttore del Dipartimento Trasversale Salute Donna, Infanzia e Adolescenza, Forlì-Cesena, AUSL Romagna

Raoul Mosconi, Assessore al Welfare del Comune di Forlì

I sessione Moderatori: Giancarlo Cerasoli (Ausl Romagna Cultura) e Claudio Bertellini

 

10.00 Mirko Traversari, Trepidazioni e attese tra parti gemellari e complicazioni nell’Italia del XVI-XVIII secolo: un caso modenese

10.20 Alessandra Foscati, "... Veni foras". Carmina, rituali, oggetti per favorire il parto dalla tarda antichità alla prima Età moderna

10.40 Giuliano Bagnoli, Partorire in casa in Emilia al tempo della "levatrice" comunale. Viaggio tra timori, superstizioni e tradizione popolare

11.00 coffee break

II sessione Moderatori: Nadia Bertozzi e Enrico Valletta

 

11.20 Chiara Cocconi, Chiara Silvestroni, Giulia Fabbri, La tradizione popolare incontra i cambiamenti fisiologici alla base della gravidanza e del parto

11.40 Catherine Hamon, Psichiatria fetale e psicologia neonatale: un pensiero recente attorno alla nascita

12.00 Licia Massa, Tutela e cura della gravidanza oggi: il Percorso Nascita

12.20 Discussione e conclusioni

I partecipanti potranno visitare le Collezioni del Novecento e la Collezione Verzocchi

Si comunica che il 2 novembre p.v. il servizio di Medicina Sportiva di Forlì resterà chiuso.

Anche nelle giornate del 24-27-28-31 dicembre 2018 il servizio resterà chiuso.

Torna lo spettacolo Ciccioni... e si accompagna ai Fiaboni... (Happy family, Fiera di Forlì, 20-21 ottobre 2018):
 
 
CICCIONI
20 ottobre ore 9,30
 
Dopo lo straordinario successo in tanti teatri e scuole della Romagna, torna in scena “Ciccioni”, questa volta ad Happy family,  il 20 ottobre, presso la Fiera di Forli alle ore 9. Lo spettacolo teatrale è scritto e diretto da Denio Derni e Stefania Polidori.
I protagonisti, obesi ed ex obesi del reparto di Chirurgia Endocrina dell’Ospedale Morgagni Pierantoni di Forlì, diretto dal Dott. Alberto Zaccaroni, ancora una volta testimonieranno, con la loro performance, che l'iniziativa ha un valore terapeutico e liberatorio. Per chi recita e per chi assiste, la rappresentazione diventa una occasione per riflettere sul proprio rapporto col cibo e con la vita.
 
 
FIABONI
20 ottobre ore 16
21 ottobre ore 9,45 e ore 16
 
Le fiabe tradizionali, nate in un periodo di carenza alimentare,  vengono riproposte in chiave moderna, in un contesto più familiare ai bambini di oggi: quello dell'eccesso di cibo. Per riflettere tutti sorridendo. Laboratorio Teatrale della Chirurgia Bariatrica dell'AUSL Romagna - Sede di di Forlì.
Lunedì, 15 Ottobre 2018 11:36

MÀT – SETTIMANA DELLA SALUTE MENTALE

Nell'ambito di MÀT – SETTIMANA DELLA SALUTE MENTALE - VIII edizione promossa dal Dipartimento di Salute Mentale dell’Ausl di Modena, dalle Associazioni di Utenti e Familiari e dai Comuni della Provincia di Modena e dalla Regione Emilia Romagna, Ausl della Romagna, Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche – U.O. di Psichiatria, Centro Diurno Psichiatrico di Forlì e Centro Diego Fabbri, presentano

 

Venerdì 26 Ottobre 2018

ore 19.00

presso

Drama Teatro

via Buon Pastore, Modena

Vite senza permesso, Trame Migranti

Spettacolo teatrale della compagnia “IL DIRIGIBILE”

formata da ospiti e operatori del Centro Diurno Psichiatrico di via Romagnoli

del Dipartimento di Salute Mentale dell’Ausl della Romagna Sede di Forlì

sceneggiatura e regia di Michele Zizzari

 

Una sequenza di quadri e suggestioni sceniche, canzoni e coreografie che raccontano storie reali del nostro tempo, aspirazioni, speranze, illusioni, delusioni e le molteplici motivazioni che hanno spinto e spingono popoli e persone a emigrare. Un intreccio di esperienze umane che ha come protagonisti le odissee più o meno fortunate dei Nessuno di adesso, di quelli che continuano ad attraversare mari, confini e terre per trovare nuovi orizzonti alla loro esistenza, per sete di conoscenza, per scampare alla guerra e alla persecuzione o semplicemente per necessità, come per il passato è toccato a tanti italiani. L’opera è dedicata a Mandiaye Ndiaye (regista senegalese e attore del Teatro delle Albe di Ravenna scomparso prematuramente nel 2014) e a Emmanuel Chidi Namdi, migrante nigeriano barbaramente ucciso nel 2016 a Fermo. Un particolare ringraziamento va alla giornalista Manuela Foschi per il libro–inchiesta “Vite senza permesso” edito dalla EMI, dal quale abbiamo preso in prestito il titolo e la storia di Mandiaye Ndiaye.

Si comunica che in occasione delle prossime festività di Tutti i Santi, gli uffici della Struttura Assistenza Farmaceutica Territoriale di Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini, rimarranno chiusi anche nella giornata di venerdì 2 novembre 2018.

Per il terzo  anno consecutivo l'Associazione podistica Corri Forrest di Forlì organizza, domenica 28 ottobre, a Terra del Sole, la "Fuga Forrest"  a favore dell'Unità Operativa di Pediatria di Forlì, diretta dal dottor Enrico Valletta.

La Società Corri Forrest è un associazione sportiva dilettantistica che promuove la corsa a piedi, sia su strada che in montagna. Ha sede in Terra del Sole (FC) ed e’ composta da 120 associati provenienti dalle province di Forlì, Ravenna ,Bologna, Forlimpopoli, Castrocaro Terme, Terra del sole e Medicina, che frequentano le podistiche domenicali di tutta Italia. I suo soci hanno sviluppato nel tempo una forte attenzione alle tematiche sociali, animando eventi come la Diabetes Marathon di Forlì e arrivando ad organizzare, nel 2014, la traversata coast to coast dell’Italia dal Tirreno all’Adriatico, denominata TAR ’14, per finanziare la manutenzione di una navetta per il trasporto dei pazienti dell’ Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori di Meldola. 

Dopo il successo degli oltre mille partecipanti all'edizione 2017, l'Associazione propone agli iscritti tre percorsi:  la 13 Km collinare (ex percorso Fugarena);  la 7 Km collinare e la 2,8 Km per i bambini. In caso di maltempo prolungato,  il percorso di 7 Km sarà annullato.

L'iniziativa è patrocinata dai Comuni di Castrocaro Terme - Terra del Sole, Forlì, dall'Ausl Romagna e dalla UISP sport per tutti.

Si allega programma.

Il passaggio da Collegio ad Ordine delle Professioni infermieristiche, tema del convegno tenutosi il 5 Ottobre a Forlì, non ha lasciato indifferenti; in più di 250 hanno partecipato con entusiasmo e curiosità per conoscere meglio le novità introdotte dalla legge Lorenzin. Dopo i saluti delle autorità, la Presidente dell’Opi FC Linda Prati ha dato inizio ad un pomeriggio ricco di nuovi contenuti, durante il quale sono stati delineati i cambiamenti e le prospettive future della professione infermieristica. Un vento nuovo è arrivato tra gli infermieri; un traguardo storico raggiunto dopo più di vent’anni di difficoltà e dure lotte per superare barriere anche culturali. La Presidente Fnopi Barbara Mangiacavalli ha presenziato il convegno e con grande fervore ha parlato a tutti i colleghi, invitandoli a prendere piena coscienza della propria figura professionale, a valorizzarla nel quotidiano con competenza e determinazione.

Ha inoltre sottolineato che il decoro di una professione dipende da chi la esercita.

I relatori che si sono susseguiti nella prima sessione hanno affrontato le peculiarità della legge, approfondendone gli aspetti cruciali. Mentre nella seconda parte del pomeriggio, è stato dato spazio all’analisi degli assetti organizzativi della professione, volta al miglioramento dell’assistenza. 

Dopo la chiusura dei lavori l’emozione era palpabile e una giornata così importante non poteva concludersi senza un momento di condivisione; il direttivo dell’Opi Fc ha per questo salutato e ringraziato i presenti con un ricco e goloso aperitivo.

 

Ulteriori informazioni su https://www.nurse24.it/infermiere/formazione/opi-forli-passaggio-da-collegio-ad-ordine-delle-professioni.html