Tiziana Rambelli

Articoli inseriti da Tiziana Rambelli

Al Teatro Fabbri di Forlì oggi si è  celebrato un evento storico per la Romagna, l'avvio del corso di Laurea di Medicina e Chirurgia a Forlì e Ravenna. 


"Trentun anni fa - ha esordito il rettore dell'Alma Mater, Francesco Ubertini- l'Università di Bologna arrivò  nella sede di Romagna e ora arriva Medicina. L'intenzione non è  quella di realizzare dei corsi -replica rispetto a quelli bolognesi, ma di costruire un laboratorio a cielo aperto, che coinvolga diverse aree del sapere. Qui vogliamo realizzare la prima azienda universitaria territoriale d'Italia."

"Il nostro servizio sanitario regionale ha retto, grazie alle sue eccellenze all'impatto con la prima ondata del Covid - ha detto il presidente della Regione Emilia Romagna,  Stefano Bonaccini - ma ha bisogno di investimenti nella medicina territoriale e domiciliare.  A Forlì costruiremo una Casa della Salute e ne abbiamo in programma altre 20 in tutta la Regione. "

Il presidente del campus universitario di Forlì, Luca Mazzara, ha ricordato come Forlì "sia stata scelta come sede per il corso di Laurea in medicina per la meravigliosa sede del campus, per la rilevanza scientifica della comunità universitaria  presente e per l'ospedale di Forlì,  apprezzato e celebrato dalla stampa nazionale e internazionale."


"E' una grande opportunità poter concorrere alla formazione dei nostri operatori sanitari - ha ricordato Tiziano Carradori,  direttore generale dell'Ausl Romagna- che si inserisce nella sfida di adeguare continuamente la sanità, come abbiamo visto in questo periodo di pandemia.  L'Ausl  Romagna offre alle matricole di Medicina le opportunità di un'azienda sanitaria composta da quattro ospedali,  che erogano cure fino al terzo livello, 4.600 posti letto,duecentomila ricoveri e 17 milioni di prestazioni ."

"Questo è un giorno importante per la città di Forlì- ha concluso Roberto Pinza, presidente della Fondazione Cassa dei Risparmi- A Forlì c'è una grande medicina ospedaliera e non, con strutture importanti e ad un passo opera l'Irst, formidabile istituto oncologico. Vi sono quindi le condizioni più favorevoli per creare un polo di ricerca di altissimo livello. "

Al termine della cerimonia,  il Rettore dell’Università di Bologna e  il sindaco hanno donato una pergamena al merito a tutti coloro che si sono impegnati per l’avvio del corso forlivese e lo hanno sostenuto economicamente, ovvero alla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, il Comune Forlì, Ser.In.Ar., l’Istituto Oncologico Romagnolo in memoria di Dino Amadori. Pergamena anche ai sostenitori privati: Italo Carfagnini, amministratore delegato Macifin; Ettore Sansavini, presidente GVM Care & Research; la famiglia Silvestrini-Gazzoni-Vespignani (Giuseppe Silvestrini e Gianpaola Gazzoni; Luciano e Sara Vespignani e Maria Grazia Silvestrini)

 

https://www.natliver.com/contents-distribution/video/unibo-inaugurazione-corso-di-laurea-in-medicina-e-chirurgia-a-forli-2554.it.html

 

Al via il Corso di Laurea in Medicina a Forlì al TG Regionale (edizione ore14:30)

 

Al via il Corso di Laurea in Medicina a Forlì e Ravenna al TG Regionale (edizione ore19:30)

Gianluca Zattini, Sindaco di Forlì, ha annunciato che il 14 ottobre si terrà nella città mercuriale una cerimonia, alla presenza del Rettore dell'Universita' di Bologna, Francesco Ubertini, per celebrare l'insediamento del nuovo corso di laurea in Medicina

In quell'occasione  Ubertini sarà insignito del Sigillo di Caterina Sforza, assieme al presidente della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì,  Roberto Pinza.

 

Il lavoro, intitolato "Medial-to-lateral plantar loop technique for retrograde transcollateral recanalization of the lateral plantar artery in patients with type 3 plantar arch" (su PubMed https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32865334/), a cura di Gabriele Testi, Tanja Ceccacci ,  Filippo Maioli   e Simone Grotti  sarà pubblicato su "Catheterization & Cardiovascular Interventions", rivista ufficiale della società americana di Cardiologia Interventistica SCAI (Society for Cardiovascular Angiography and Interventions).

I chirurghi Gabriele Testi, Tanja Ceccacci e Filippo Maioli fanno parte del team medico della Chirurgia Vascolare di Forlì-Cesena e il dottor Simone Grotti  appartiene invece all' Emodinamica di Forlì - Cesena .

"La pubblicazione - spiegano gli autori -  propone una nuova tecnica per la rivascolarizzazione delle arterie del piede nei pazienti affetti da arteriopatia ostruttiva cronica periferica avanzata. E' stata giudicata idonea alla pubblicazione in quanto offre una soluzione a situazioni patologiche di grande complessità. Tale tecnica, mai descritta precedentemente, consente la ricanalizzazione retrograda dell’arteria plantare laterale (uno dei due pilastri della vascolarizzazione dell’avampiede) attraverso i collaterali dell’arteria plantare mediale, ed  è stata sviluppata all’Ospedale forlivese grazie alla consolidata collaborazione tra la Chirurgia Vascolare di Forlì-Cesena, diretta dal Dr. Giorgio Ubaldo Turicchia e l’Emodinamica di Forlì-Cesena, responsabile il Dr. Fabio Tarantino, della Cardiologia di Forlì, diretta dal dottor Marcello Galvani"

Il dottor Mattia Altini, direttore sanitario dell'Ausl Romagna in un'intervista  di Serena Biondini, trasmessa sul Tg 3.

Dal 21 settembre al 2 ottobre compresi la segreteria della Fisioterapia di Forlì seguirà il seguente orario da lunedì al venerdì:

- apertura al pubblico dalle ore 9.00 alle ore 11.00

- apertura telefonica allo 0543/731287, dalle ore 12.30 alle ore 14.00

 

Non si interrompe la solidarietà del maestro Angelo Valsiglio per l'ospedale "Morgagni- Pierantoni" di Forlì e per il mondo della sanità forlivese.

Dopo aver donato tutte le royalties derivanti dalla vendita del brano "Purple Rain" di Prince, interpretato dai The rainbow project, da lui prodotto ed arrangiato da Alioscia Arioli, per dare un contributo a chi ha affrontato in prima linea l'emergenza epidemiologica del virus covid-19, il maestro Angelo Valsiglio ha compiuto un altro importante gesto di solidarietà in un prestigioso palcoscenico.

Alla serata finale della trentatresima edizione di Sanremo Rock & Trend, storico festival italiano premiato nel 2020 come miglior festival rock europeo, che si è svolto la settimana scorsa al Teatro Ariston di Sanremo, Angelo Valsiglio ha indossato la mascherina con l'effigie di Giovan Battista Morgagni, medico forlivese fondatore della Patologia moderna e simbolo dell'ospedale forlivese (nella foto allegata: da sinistra, Laura Ghislandi, conduttrice radiofonica RTL, Angelo Valsiglio, Gigio D'Ambrosio, conduttore radiofonico RTL e Gigi Zini, presentatore della Nazionale Cantanti italiana)

Il maestro Angelo Valsiglio , nella sua brillante carriera, ha scritto oltre cinquecento brani, tra cui la notissima "La solitudine", vincitrice del f estival di Sanremo 1993 , composta insieme agli autori Cremonesi e Cavalli, ed interpretata dall'artista Laura Pausini. Molti altri grandi successi portano la sua firma, tra i quali "Gente come noi" di Ivana spagna e "Storie" di Anna Oxa. La sua ultima "perla" è la colonna sonora del film su Mia Martini "Fammi sentire bella", brano da lui composto.

"L'idea di destinare i proventi del mio progetto all'ospedale di Forli' - spiega il maestro Angelo Valsiglio - mi e' venuta mentre stavo suonando il brano composto per il film su Mia Martini al mio amico urologo e pianista, dottor Massimo Fiori . Ho pensato di dimostrare il mio supporto e sostegno a tutti gli operatori sanitari, in prima linea nella lotta al covid 19, sia medici ed infermieri ospedalieri che medici di famiglia, offrendo tutti i diritti del brano "Purple Rain" di Prince, interpretato dai The rainbow project. Anche quest'altr'anno ripetero' lo stesso progetto sempre a favore dell'ospedale di Forli'."

 "Ho scelto appositamente di fare interpretare il brano da giovani di talento e non da cantanti famosi - prosegue - per le caratteristiche dell’ iniziativa. Anche il brano e' stato selezionato proprio perche' il titolo "purple rain" ricorda l'epidemia del Coronavirus. Amo la Romagna, vivo a Forlimpopoli da tanti anni e ho sposato una romagnola. Per questo ho deciso di sostenere la vostra sanita' di eccellenza."

La donazione finanziera’ un progetto che prevede di sviluppare tecniche mediche ed informatiche per fornire servizi sanitari a distanza nell'ospedale di Forlì.  Il brano , attraverso la piattaforma radiofonica “Airone” , verra’ distribuito a oltre 600 radio. Inoltre “Believe digital” ha distribuito il brano su Itunes, Spotify,etc, trasferendo tutti i proventi all’ospedale di Forli’.

Il video e’stato già trasmesso in Francia da Antenne deux ed in Italia su moltissime reti televisive , tra cui il TG2. 

 


 

A TUTTO BENE TV , trasmissione condotta da Roberto Feroli, il dottor Mattia Altini, direttore sanitario dell'Ausl Romagna, il prof. Vittorio Sambri, direttore dell'Unità Operativa di Microbiologia del Laboratorio Unico di Pievesestina e il dottor Marco Longoni, direttore della Uo di Neurologia di Forlì-Cesena.


TUTTOBENE TV è un programma televisivo dedicato alla medicina, salute, benessere e stili di vita.TUTTOBENE TV intende promuovere la consapevolezza individuale e collettiva nella determinazione del proprio stile di vita influenzato anche “dall'economia”, e di eventuali cure necessarie al miglioramento della salute propria o altrui. Va in onda su 44 emittenti che sono raccolte all’interno del #NetworkdellaSalute e #NetworkdelBenessere. Le emittenti coprono l’intero territorio nazionale, dal Piemonte alla Sicilia, dal Veneto alla Sardegna, passando per Umbria, Calabria, Toscana ed Abruzzo. Attraverso una emittente friulana, la trasmissione è visibile anche in Slovenia e parte della Croazia.TuttoBene TV ha  un proprio Comitato Etico Scientifico, formato da 7 professionisti, i quali vagliano preventivamente i possibili ospiti e quindi i contenuti delle puntate. Il tutto a garanzia degli spettatori, delle emittenti facenti parte del Network, degli ospiti e della produzione.

 

La puntata registrata con il prof. Vittorio Sambri  andrà in onda a partire da lunedì prossimo, 21 settembre, su 44 emittenti nazionali, mentre la puntata con il dottor Marco Longoni andrà in onda a partire da lunedì 28 settembre.

Gli orari di programmazione su Teleromagna saranno:

Giovedì 15.30

Sabato 10.30

Domenica 22.45

più repliche "a riempimento".

 

La puntata con il Dott Mattia Altini diventerà  uno "speciale",che andrà in onda su Teleromagna (oltre che sulle 44 emittenti nazionali:

- mercoledì 23/9 alle 20

- venerdì 25/9 alle 17

 

La SIGE (Società Italiana di Gastroenterologia ed Endoscopia) ha inserito  l' Unità Operativa di Gastroenterologia di Forlì/Cesena , diretta dal dottor Carlo Fabbri, tra i centri accreditati SIGE per i tirocini dei partecipanti della School of Advanced Endoscopy.

La Scuola si sviluppa attraverso una piattaforma e-learning, delle lezioni frontali su modelli sperimentali o manichini e d  un periodo di tirocinio per la pratica endoscopica presso un Centro di Terzo Livello, in questo caso negli ospedali di Forlì e Cesena. La School of Advanced Endoscopy vede il coinvolgimento dei migliori opinion leaders internazionali nello sviluppo della gastroenterologia e dell’endoscopia.

I due primi Specializzandi in Gastroenterologia sono arrivati a Forlì lunedì scorso e resteranno una settimana nel reparto per apprendere le opzioni terapeutiche più all’avanguardia per la diagnosi e il trattamento delle patologie gastrointestinali.  Si tratta della dottoressa Anna Sartori,  dell'Università di Padova e del dottor Giuseppe Luglio, dell'Università di Pisa.

(nella foto, da sx, la dottoressa Anna Sartori, il dottor Giuseppe Luglio e il dottor Carlo Fabbri)

I medici del Trauma Center dell'Ausl Romagna, Dott. Vanni Agnoletti (direttore Anestesia e Rianimazione di Cesena ), il Dott. Luca Ansaloni (Direttore di Chirurgia D’Urgenza e del Trauma), il Dott. Carlo Fabbri (Direttore di Gastroenterologia di Forlì-Cesena) e la Dott.ssa Costanza Martino (dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione di Cesena) sono stati premiati, con una Menzione Speciale, venerdì scorso, dal Sottosegretario di Stato per le Infrastrutture e i Trasporti On. Roberto Traversi,per l’impegno profuso a sostegno della prevenzione degli incidenti stradali,all’interno della 39a edizione del Convegno Nazionale “Le Giornate di Polizia Locale” tenutosi a Riccione.  

In particolare, sono stati premiati per aver promosso una campagna di sensibilizzazione rivolta ai ragazzi in età scolare all’interno del progetto :Preveni…Amo",  nato a fine 2016,  che ha interessato ad oggi circa duemila ragazzi di tutta la Romagna. E' stato proprio il presidente della Fondazione ASAPS per la Sicurezza Stradale e Urbana, Dott. Giordano Biserni, ad invitare i medici alla sessione su “Istituzione del Premio per il Comune Virtuoso nella Sicurezza Stradale”. Alla premiazione era presente anche la dottoressa Alessandra Prati dell'Ufficio scolastico provinciale di  Forlì.

“Covid permettendo, continueremo ad impegnarci con i ragazzi perchè crediamo fermamente che la prevenzione rappresenti il primo strumento a nostra disposizione” - ha  commentato il Dott. Vanni Agnoletti.

"Siamo consapevoli  - ha aggiunto il dottor Carlo Fabbri  - che  la giovinezza sia un’età difficile,  in cui ci si sente invincibili, ed è per questo che vogliamo mostrare, con le nostre iniziative, cosa succede dopo un trauma"....

“Il Covid rappresenta una parentesi tragica della nostra vita ma ricordiamoci che anche i traumi lo sono” ha concluso il Dott. Luca Ansaloni. 

Grande successo di partecipanti per il concerto, svoltosi ieri all'Arena San Domenico di Forlì, dedicato al personale sanitario forlivese che ha combattuto in prima linea contro il Coronavirus. Purtroppo sul palco, di fronte a centinaia di medici ed infermieri mancava proprio l'ideatore e protagonista dell'iniziativa, il maestro Paolo Olmi, perché risultato positivo al Covid, che non ha fatto però mancare il suo sostegno, collegandosi telefonicamente, in diretta, con il pubblico forlivese. A dirigere l'orchestra di giovani talenti  della Young Musicians European Orchestra è stato invece, a questo punto, il maestro Matteo Parmeggiani ed il pubblico ha potuto assistere all'esecuzione del concerto in la minore per violino e orchestra di Bach (solista Emma Arizza), il Concerto in re minore per due violini e orchestra di Bach (Solisti Andrea Timpanaro e Emma Arizza) e il Concerto per violoncello e orchestra in do maggiore di Haydn (solista Enrico Mignani). L'iniziativa è stata organizzata da Emilia Romagna Concerti, Amministrazione Comunale di Forlì e Young Musicians European Orchestra e i biglietti per le delegazioni di personale sanitario sono stati offerti da Romagna Acque e Banca Popolare dell’Emilia Romagna. Il coinvolgimento del personale medico è stata anche l’occasione per celebrare il prossimo avvio del corso di laurea in Medicina e Chirurgia a Forlì, che avrà inizio proprio nel mese di settembre .