Articoli filtrati per data: Gennaio 2019

L’Associazione Scienza & Vita Ravenna in collaborazione con: Gruppo Cultura Ausl Romagna, Hospice Villa Adalgisa, Istituto Oncologico Romagnolo, con il patrocinio di: Azienda Unità Sanitaria Locale della Romagna Ordine Professioni Infermieristiche Provincia di Ravenna Ordine Medici Chirurghi e Odontoiatri Provincia di Ravenna Archidiocesi di Ravenna Cervia

presentano la mostra

 
 LA PRIMA CARITÀ AL MALATO È LA SCIENZA Giancarlo Rastelli: un cardiochirurgo appassionato all’uomo 
 
La mostra è stata realizzata nel 2017 da un gruppo di studenti universitari dell'Alma Mater di Bologna che per diverse strade si sono imbattuti nella figura di Giancarlo Rastelli. Rimasti affascinati dalla sua persona, hanno raccolto documenti e testimonianze per ricostruirne la vita attraverso un’esposizione. Il cardiochirurgo Giancarlo Rastelli lavorò alla Mayo Clinic di Rochester, Minnesota, all’inizio dell’era della cardiochirurgia e diede fondamentali contributi allo sviluppo delle conoscenze di anatomia chirurgica per la correzione delle cardiopatie congenite. La storia di Giancarlo Rastelli, oltre ad essere quella di uno scienziato riconosciuto in tutto il mondo per i risultati delle sue ricerche cardiovascolari, colpisce più di tutto per l’esaltazione della normalità. Il 30 settembre 2005 la Santa Sede ha concesso il nulla osta per l’avvio della causa di beatificazione. Gian, come lo chiamavano amici e colleghi, è stato un medico, un ricercatore brillante, ma soprattutto un grande uomo, umile, guidato da un profondo amore per la vita e da una vocazione sincera, un marito e un padre che ha saputo affrontare la malattia e la morte. In questo momento di particolare difficoltà all'interno dell'ambito medico, ci sembra una figura interessante sia dal punto di vista scientifico che umano, da cui imparare e da poter offrire come contributo a tutto il personale sanitario, a pazienti e parenti.
 
Venerdì 25 gennaio 2019 ci sarà  la presentazione della mostra, presso l' Aula Magna Ospedale S. Maria delle Croci di Ravenna, che resterà esposta fino al 31 gennaio 2019 nei corridoi dell’Ospedale.
Pannelli e filmati, per raccontare la vita di Giancarlo Rastelli, un cardiochirurgo appassionato all’uomo.
 
Informazioni e prenotazioni visite guidate tel. 339/8725857 – 333/2025930 Siete tutti invitati !
 
 
In allegato la programmazione dell'intervista su TUTTOBENE TV
Pubblicato in Notizie dal sito
L'intervista alla dottoressa Renata Rossi della Uo Medicina Fisica e Riabilitazione di Forlì andra' in onda nella trasmissione FOCUS di Teleromagna, condotta da Federica Mosconi, venerdì 11 gennaio 2019, alle ore 13:30, sul canale 14 e sabato 12 gennaio alle ore 21:30 sul canale 11.
Pubblicato in Notizie dal sito

Tante le sorprese per i piccoli pazienti ricoverati nel reparto di Pediatria dell’ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna, in occasione dell’Epifania. Nel pomeriggio del 6 gennaio i Carabinieri Forestali della Caserma di Punta Marina hanno organizzato l’evento “Befana della Biodiversità”. Il Tenente-Colonello Nobili e i Marescialli Bellini e Mancini hanno distribuito doni ai piccoli pazienti e sensibilizzato i bambini e le famiglie ad una più profonda coscienza ecologica nel rispetto del territorio. Con l’occasione sono state concordate occasioni periodiche di incontri con le famiglie e i bambini ricoverati per il 2019.

Il 5 gennaio, con la sua comicità e la sua destrezza, Clown Billo ha portato in reparto uno spettacolo all'insegna del divertimento e della fantasia. La storia è quella della direttrice del piccolo circo Cristina che si impegna a presentare il suo circo in maniera elegante, ma si trova sempre a dover fronteggiare il clown Billo, maldestro e simpatico al tempo stesso. E’ stata una rappresentazione itinerante con gag comiche, dove i piccoli pazienti sono stati i primi protagonisti nell’interpretare divertenti magie e non solo, tutti i bambini sono stati omaggiati di sculture di palloncini e sorrisi. I bambini ricoverati e i loro genitori hanno estremamente apprezzato le performances del Billo Circus. Promotore dell’iniziativa è stato l’ANCRI (Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana), rappresentata dal Cav. Pasquale Iacovella di Ravenna.

Un sentito ringraziamento da parte del dottor Federico Marchetti, direttore dell'Unità Operativa e dal personale della Pediatria di Ravenna per le belle iniziative che gli uomini dell’Arma e l’ANCRI hanno dedicato ai bambini ricoverati.

Pubblicato in Notizie dal sito

Mattinata molto speciale per la Pallacanestro Forlì 2.015, che ha fatto visita al reparto di Pediatria dell'Ospedale Morgagni-Pierantoni per regalare un sorriso ai piccoli ospiti della struttura. Carichi di calze della Befana offerte da Conad, hanno rappresentato la società biancorossa Jacopo Giachetti, Rino De Laurentiis, Kenny Lawson e Daniel Donzelli, insieme al Team Manager Andrea Bertini.  Accompagnati dal Primario dottor Enrico Alessandro Valletta, i giocatori hanno visitato le stanze del reparto scambiando sorrisi e fotografie con genitori e piccoli. L'augurio condiviso è stato quello di rivedersi presto all'Unieuro Arena.  Pallacanestro Forlì 2.015 ringrazia sentitamente Ausl Romagna e in particolare il Dipartimento dell'Ospedale di Forlì per la disponibilità e la collaborazione messe in campo anche a quest'anno: insieme è più facile vincere!"

Pubblicato in Notizie dal sito

La Befana del comitato di quartiere Romiti ha fatto visita questa mattina ai bambini ricoverati nel reparto di Pediatria dell'ospedale Morgagni - Pierantoni di Vecchiazzano, portando loro la tradizionale calza. Un simpatico momento di allegria anche con il personale del reparto e i genitori dei piccoli ricoverati in questa giornata di festa.

Pubblicato in Notizie dal sito
Venerdì, 04 Gennaio 2019 13:29

Apertura nuovo sportello CAAD a Cesenatico

Dal 10 gennaio apre a Cesenatico un nuovo sportello CAAD (Centro per l'Adattamento dell'Ambiente Domestico). 

Sarà aperto al pubblico il secondo ed il quarto giovedì di ogni mese, dalle ore 14.30 alle 16.30, solo su appuntamento, presso l’ufficio 112 al 1° piano della Casa della Salute, in Largo san Giacomo 15.

Il servizio offre informazione e consulenza per promuovere e sostenere l’autonomia e la vita indipendente di disabili ed anziani, favorirne la permanenza nella propria abitazione, rendendo al contempo meno gravosi i compiti di assistenza dei famigliari.

Per prenotare le consulenze i cittadini possono contattare: Sportello sociale Unione Rubicone e Mare, sede di Cesenatico, Via Saffi, 1 Tel. 0547.79324 - e-mail: sportellosocialecesenatico@unionerubiconemare.it

Si ricordano di seguito le giornate di apertura al pubblico presso gli altri sportelli CAAD nei Distretti Rubicone- Costa e Cesena- Valle Savio:

SAVIGNANO SUL RUBICONE: c/o sede Municipale - Sportello Sociale, Piazza Borghesi 9, Tel 0541.809687. Orario di apertura al pubblico (solo su appuntamento): 1° e 3° Giovedì del mese dalle 14,30 alle 16,30.

CESENA: c/o sede AUSL, Corso Cavour 180, Tel/Fax 0547.352789 - E-mail: caadcesena.ce@auslromagna.it Orario di apertura al pubblico (solo su appuntamento): lunedì dalle 12,30 alle 16,30 e martedì dalle 8,30 alle 12,30

 

Pubblicato in Notizie dal sito

L'ecoendoscopia digestiva si sviluppa negli ospedali romagnoli, grazie al dottor Carlo Fabbri, nuovo primario di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva di Forlì e Cesena.

Una metodica esplorativa del tubo digerente che associa l’immagine endoscopica alla visione ecografica con grandissimo vantaggi per i pazienti, soprattutto nella diagnosi precoce e  nella cura dei tumori.

-  Dottor Carlo Fabbri , da pochi mesi lei è primario di gastroenterologia  di Forlì e Cesena, in prima linea contro i tumori. Membro della European Society of Gastroenterology and Endoscopy, della American Society of Gastroenterology and Endoscopy, é anche Past-President regionale della società italiana di Endoscopia Digestiva e  membro ordinario del Club Italiano di Ecoendoscopia. 

Sicuramente, pertanto, introdurrà e potenzierà nuove tecniche endoscopiche nel territorio romagnolo, di cui lei è un riconosciuto esperto a livello nazionale....

"L'endoscopia digestiva è divenuto uno strumento imprescindibile per la diagnosi e la terapia di un largo spettro di patologie, sia benigne come la malattia da reflusso gastro-esofageo, le ulcere dello stomaco e del duodeno, i diverticoli e i polipi del colon, che maligne, offrendo l'opportunità di diagnosi sempre più precoci e di trattamenti sempre meno invasivi.

 In Romagna vedremo un' importante potenziamento di questa disciplina grazie all' "expertise" degli operatori sanitari coinvolti e alla prossima acquisizione di strumentazione di ultima generazione. "

-Quali vantaggi comporta l'ecoendoscopia in gastroenterologia, rispetto alle tradizionali procedure diagnostiche utilizzate negli ospedali?

"L' ecoendoscopia è una metodica che si attua grazie ad un ecografo miniaturizzato sulla punta di un endoscopio. Ciò consente di fare una ecografia dall'interno del tubo digerente, cosi da poter valutare dettagli od organi che altrimenti non sarebbe possibile studiare con l'endoscopia tradizionale, come ad esempio gli strati della parte gastrica o del retto, il pancreas, le vie biliari e così via ...."

 - Quali sono le applicazioni di questa metodica in campo oncologico? L'ecoendoscopia consente anche di trattare la patologia?

"Grazie a questa tecnica riusciamo a studiare in dettaglio le lesioni tumorali e i tessuti vicini per valutare, ad esempio, la presenza o meno di linfonodi. E' quindi possibile eseguire una biopsia, sotto guida ecoendoscopica, per ottenere una quota di tessuto idonea per la diagnosi microscopica e per eseguire analisi di biologia molecolare che ci aiutano a scegliere le cure più efficaci.

Oggi, in casi selezionati e per alcune patologie tumorali sono possibili trattamenti per via ecoendoscopica,come ad esempio la radiofrequenza, l'applicazione di "fiducials" per indirizzare al meglio la radioterapia per limitarne gli effetti collaterali e  la neorolisi del plesso celiaco, come terapia del dolore."

- Per quale patologie è consigliato?  Come viene eseguito l'esame ? Da chi deve essere prescritto?  Quanto dura l'esame? Quali sono i rischi ? Il paziente viene ricoverato dopo la procedura?

"Le indicazioni all'uso di questa tecnologia sono molto ampie e diverse tra loro.Dalla valutazione delle ulcerazioni dell'esofago dello stomaco e del retto fino allo studio delle malattie del pancreas, del fegato e della colecisti. Inoltre, essa può analizzare, in dettaglio, anche delle lesioni a carico  del mediastino.

A seconda del caso  è proponibile a pazienti esterni, o in regime di ricovero ordinario o di Day Hospital.

Per la sua particolarità, la procedura viene prescritta comunemente da un medico specialista e l'esame viene eseguito in sedazione, o in anestesia generale. La durata è variabile da pochi minuti a un'ora a seconda della problema clinico.

E' un' indagine che possiede rischi minimi, se eseguita per scopo diagnostico, mentre può esporre a rischi maggiori come opzione terapeutica.Chiaramente le procedure ad elevata complessità e rischiose vengono proposte dopo discussione multidisciplinare che valuta attentamente il rapporto rischio/beneficio."

Pubblicato in Notizie dal sito

In occasione delle festività natalizie, l’Associazione di Signore ‘Uncinetto e Caffe’  ha consegnato tante nuove ed originali creazioni realizzate all’uncinetto per i piccoli degenti della Terapia Intensiva Neonatale dell’ospedale Bufalini.

Una ulteriore iniziativa solidale è stata la visita di Babbo Natale, anzi dei tanti babbi Natale del Vespa Club di Cesena che anche quest’anno hanno donato ai piccoli degenti caramelle, doni e sorrisi.

Pubblicato in Notizie dal sito
Niente più superticket in Emilia-Romagna, a partire dal primo gennaio 2019, per i nuclei familiari con redditi fino a 100mila euro. E addio anche al ticket base da 23 euro sulle prime visite specialistiche per le famiglie con almeno due figli a carico. Per rientrare in questa misura bisogna essere residenti in Emilia-Romagna, oppure domiciliati sul territorio, ma essere seguiti da un medico di base della regione.
 
Pubblicato in News

Archivio