images/headers/striscia_sfondo_A4.jpg
Proposte formative per le scuole per la promozione della salute e della cultura della sicurezza

Progetto

2018-19
Contrasto ai comportamenti a rischio: dipendenze con sostanze d'abuso e gioco d'azzardo
  • Docenti
  • Studenti
  • Secondaria di 1°
  • Ravenna
L’adesione al progetto va confermata antro il 31/10/2018
Classi III – scuola secondaria di 1° grado
Il gioco d'azzardo è un problema quando da passatempo diventa dipendenza. Ricerche condotte all’estero (Nevada Council on Problem Gambling e British Columbia Partnership for Responsible Gambling) dimostrano che molti ragazzi hanno avuto la loro prima esperienza di gioco prima dei 18 anni e che i giovani rischiano concretamente di sviluppare forme di dipendenza dal gioco con maggiore facilità rispetto agli adulti.
La Regione Emilia Romagna ha approvato un Piano di contrasto al gioco d’azzardo patologico che comprende azioni di contrasto sul territorio e iniziative di prevenzione, sviluppate in ogni ambito con la collaborazione dei Comuni e di varie associazioni contro la Ludopatia.

- migliorare le conoscenze sulla dipendenza da gioco d’azzardo
- fornire riferimenti rispetto alle possibilità di cura, aiuto e consulenza delle dipendenze patologiche;
- favorire l’assunzione di atteggiamenti e comportamenti responsabili, di solidarietà e competenza sociale;
- migliorare la conoscenza delle leggi esistenti in materia, al fine di stimolare comportamenti più consapevoli e sottolineare in generale il valore della legalità nel vivere sociale.
Il progetto si caratterizza per il ruolo attivo e propositivo di cui sono investiti sia gli insegnanti (le attivazioni vengono realizzate nell’ambito dei percorsi curriculari) sia gli studenti (apprendimento cooperativo, riconoscimento dell’importanza delle loro emozioni, percezioni e vissuti nella costruzione dei contenuti del percorso stesso). La metodologia prevede la formazione dei docenti.
Le attivazioni presenti nel percorso utilizzano tecniche attive (quali brain storming, scrittura creativa, role playng, attività espressive, attività di ricerca attiva e discussione guidata) che, come è noto, migliorano l’apprendimento e consentono di promuovere quelle competenze trasversali o life skills che stanno alla base di un individuo consapevole e responsabile: comunicazione efficace, pensiero creativo/divergente, gestione delle emozioni, problem-solving.
Vengono messi a disposizione degli insegnanti supporti audio visivi (presentazioni, materiali video) e materiali integrativi di approfondimento culturale, scientifico, letterario, storico, artistico, giuridico.

A conclusione del percorso effettuato in classe, i ragazzi parteciperanno allo spettacolo “Per non morire di gioco d’azzardo”, realizzato dall’associazione culturale “Il Gruppo dello Zuccherificio” di Ravenna (ogni spettacolo prevede la partecipazione di un numero massimo di 3 classi)
Servizi dell’AUSL: Dipartimento di salute mentale e Dipendenze Patologiche (Ser.T.)

Enti /associazioni partners:
Associazione “Il gruppo dello zuccherificio”, I.O.R.
Faenza - Maria Grazia Ragazzini - mariagrazia.ragazzini@auslromagna.it Tel 0546/602420 Lugo - Chiara Lunardi - chiara.lunardi@auslromagna.it Tel 0545/903155 Ravenna - Sabrina Drei - sabrina.drei@auslromagna.it Tel 0544/287251