Skip to main content

Tanti partecipanti oggi all'incontro "DOVE SI FA RICERCA SI CURA MEGLIO: IL CORSO DI LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA A FORLI’"

Vota questo articolo
(5 Voti)
Tanti partecipanti oggi all'incontro "DOVE SI FA RICERCA SI CURA MEGLIO: IL CORSO DI LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA A FORLI’" Tanti partecipanti oggi all'incontro "DOVE SI FA RICERCA SI CURA MEGLIO: IL CORSO DI LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA A FORLI’"

Aula piena di docenti e di medici oggi, al Campus universitario di Forlì, per l'incontro "DOVE SI FA RICERCA SI CURA MEGLIO: IL CORSO DI LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA A FORLI’". 

"A questo incontro - fa notare Mattia Altini, direttore sanitario Ausl Romagna- vediamo la presenza di due che possiamo definire "superpotenze" , l'Università di Bologna e l'Ausl Romagna. Da questa collaborazione possono svilupparsi moltissime cose." Sono seguiti i saluti del prof Emanuele Menegatti, Presidente del Campus Universitario di Forlì, della professoressa Lucia Manzoli, Direttrice Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie, dell’Università di Bologna, prof.Gianandrea Prof. Pasquinelli, Direttore del Dipartimento di Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale dell’Università di Bologna, prof. Pierluigi Viale, Direttore del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche dell’Università di Bologna. Interessantissimi gli interventi dei quindici professori e primari che si sono succeduti nelle due tavole rotonde dal titolo "La ricerca in oncologia" e "La ricerca in tempo di Covid". Che cosa avete fatto durante la pandemia? Che cosa avete imparato? Che cosa cambierà? Queste, in sintesi, le domande rivolte a tutti gli importanti relatori. E le risposte sono state il racconto dell'esperienza professionale ed umana maturata durante il dramma della pandemia, il repentino cambiamento, causato dal Covid, delle modalità di assistenza e di cura per ogni disciplina della medicina, l'attività di ricerca che non si è mai fermata, le prospettive della sanità romagnola, il fortissimo impulso alle innovazioni tecnologiche, l'utilizzo della telemedicina e la consapevolezza, infine, che "dove si fa ricerca si cura meglio". Si sono succeduti, negli interventi,
Giorgio Ercolani, Direttore dell'U.O. di Chirurgia Generale e Terapie Oncologiche Avanzate presso l'Ospedale Morgagni - Pierantoni di Forlì e Professore di Chirurgia Generale presso l’Università di Bologna, Gastone Castellani, Professore di Fisica Applicata - Dipartimento di Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale , dell’Università di Bologna, Claudio Vicini, Direttore dell’U.O. di Otorinolaringoiatria presso l'Ospedale Morgagni - Pierantoni di Forlì e Professore di Otorinolaringoiatria presso l’Università di Bologna e presso l’Università di Ferrara,Carlo Fabbri, Direttore dell'U.O. di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva presso l'Ospedale Morgagni - Pierantoni di Forlì e dell’Ospedale M. Bufalini di Cesena, Luca Savelli, Direttore dell’U.O. di Ginecologia ed Ostetricia presso l'Ospedale Morgagni - Pierantoni di Forlì, Luca Saragoni, Anatomia Patologica presso l'Ospedale Morgagni - Pierantoni di Forlì, Marco Cesare Maltoni, Coordinatore della Rete di Cure Palliative della Romagna e Professore straordinario presso l’Università di Bologna, Giovanni Luca Frassineti, Direttore dell’Oncologia Medica dell’IRST IRCCS di Meldola. Franco Stella, Direttore Chirurgia Toracica dell’Ausl Romagna e Professore Coordinatore del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia a Forlì. Paolo Muratori, Direttore Medicina Interna presso l'Ospedale Morgagni - Pierantoni di Forlì e dell’Ospedale “Nefetti“ di Santa Sofia, Professore di Medicina presso l’Università di Bologna, Fabio Falcini, Direttore dell’U.O. di Prevenzione Oncologica presso l’Ospedale Morgagni - Pierantoni di Forlì e dell’Ospedale M. Bufalini di Cesena, Francesco Cristini, Direttore dell’U.O. di Malattie Infettive presso l'Ospedale Morgagni - Pierantoni di Forlì e dell’ospedale M. Bufalini di Cesena, Emanuela Giampalma, Direttore dell’Unità Operativa di Radiologia presso l'Ospedale Morgagni - Pierantoni di Forlì e dell’ospedale M. Bufalini di Cesena. Vittorio Sambri, Direttore dell’Unità Operativa di Microbiologia del Laboratorio Unico di Pievesestina dell'Ausl Romagna e Professore di Microbiologia presso l’Università di Bologna, Irene Faenza, Professore di Anatomia Umana all’Università di Bologna e vice Coordinatrice del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell'Università di Bologna. Hanno moderato l'incontro Salvatore Giannella, giornalista Ugis (Unione Giornalisti Italiani Scientifici) e Tiziana Rambelli , giornalista UGIS (Unione Giornalisti Italiani Scientifici)

 

Cerca notizia

Archivio