Skip to main content

Donato un nuovo ecografo palmare dal Rotary International

Vota questo articolo
(2 Voti)
Donato un nuovo ecografo palmare dal  Rotary International Donato un nuovo ecografo palmare dal Rotary International

 

Un nuovo ecografo palmare di ultima generazione è stato consegnato questa mattina alla Unità Operativa di Cure Primarie di Rimini, per il progetto sperimentale di attivazione dell’ecografia generalista in supporto alla visita di medicina generale presso la Casa di Comunità di Coriano, sede di attivazione di questo servizio che si estenderà anche ad altre Case di Comunità e Nuclei Cure Primarie. Si tratta di uno dei tre ecografi donati dal Rotary International ad ognuno dei 3 Dipartimenti di Cure Primarie e Medicina di Comunità aziendali, più precisamente una Sonda ecografica portatile Wireless Cardio+Convex+Linear Color Doppler. La Sonda Ecografica Wireless è un piccolo ecografo, leggero, e portatile, tascabile e soprattutto senza fili, si interfaccia con tablet, smartphone o PC, essendo compatibili con i sistemi operativi iOS, Android e Windows. Strumenti già utilizzati nella eco esplorazione toracica a casa del paziente da parte dei Medici USCA durante la pandemia da Covid19, rappresentano una delle opportunità tecnologiche che il medico di famiglia può utilizzare per confermare in tempo reale una ipotesi diagnostica, per documentare un reperto, per decidere di avvalersi o meno di un approfondimento di secondo livello su riscontri oggettivi.

Ha aperto il momento di incontro Il dott. Varliero, direttore del Distretto di Riccione, ringraziando il Rotary per questa importante donazione, che arricchisce la Casa della comunità di Coriano e si va ad aggiungere a tante altre iniziative del Rotary in questo delicato e complesso periodo per la sanità pubblica. “Siamo molto grati al Rotary per questa donazione - dichiara la dr.ssa Antonella Dappozzo - direttrice della Unità operativa di Cure Primarie di Rimini – che ci permette di attuare il progetto pilota di un ambulatorio di ecografia generalista per tutto il Nucleo Cure Primarie di Coriano (8 MMG, 11.500 assistiti). Il supporto ecografico alla visita medica tradizionale negli ambulatori di medicina generale è uno strumento di grande importanza in un’ottica di evoluzione culturale e operativa del ruolo della Medicina Generale, in grado di apportate numerose informazioni aggiuntive di supporto alla visita e con una risposta immediata a molti quesiti clinici. Non si sostituisce alla ecografia specialistica ma va nella direzione di quella qualificazione dell’assistenza territoriale che il PNRR mette al centro dello sviluppo dei prossimi anni”. “Siamo molto soddisfatte di questa nuova dotazione – afferma Sonia Pivi, MMG Coordinatrice del Nucleo di Cure Primarie di Coriano - perché consente di modificare in maniera sostanziale il percorso assistenziale del paziente offrendo al medico la possibilità di orientarsi subito e di conseguenza prendere decisioni circa l'iter diagnostico e terapeutico. Siamo il primo NCP della provincia in cui questa attività viene implementata, e verremo seguiti sicuramente dagli altri.” Anche la FIMMG, sindacato Medici di Medicina Generale, è pienamente in linea con questi orientamenti, come ha ricordato il segretario di Rimini dott. Marcello Creti, promotore nel 2022 del Corso di formazione teorico-pratico di ecografia generalista, che ha coinvolto fino ad ora circa 40 MMG di Rimini.

Alla cerimonia di donazione erano inoltre presenti l’assistente del governatore del distretto 2072 Fabio Scala, con il presidente del Rotary Club di Rimini Maurizio Bonora e del Rotary club Riviera Marco Alessandrini, il direttore del Distretto di Riccione dott. Riccardo Varliero, la direttrice della Unità Operativa Cure Primarie dr.ssa Antonella Dappozzo, il dr Alessandro Franco, direttore del DCP ambito di Rimini, la dott.ssa Francesca Raggi, direttrice presidio ospedaliero di Rimini, la Coordinatrice del NCP Coriano dott.ssa Sonia Pivi, la coordinatrice della medicina di gruppo dott.ssa Giulia Grossi, il dott. Giampiero Aversa, MMG referente del progetto, il dottor Angelo Masi e la dott.ssa Manuela Sciamanna, medici di organizzazione delle Cure primarie, la dott.ssa Fabiana Marcaccini, responsabile organizzativa delle Case della Salute per l’ambito di Rimini e il dott. Domenico d’Erasmo, responsabile infermieristico del Dipartimento Cure Primarie.

Da parte dell’Azienda USL della Romagna, un sentito ringraziamento al Rotary Club, e alla Rotary International, che con questo ennesimo generoso contributo a beneficio dei pazienti assistiti da tutta la medicina territoriale, hanno consolidato un rapporto di collaborazione già da tempo esistente, sostenendo in modo sempre più attento e sensibile i bisogni della sanità locale.

Ultima modifica il Giovedì, 31 Marzo 2022 18:51 Modificato da:
a cura della

Cerca notizia

Archivio