Skip to main content

All’Ospedale Santa Maria delle Croci intitolata al dott. Ermanno Emiliani la Radioterapia IRST sede di Ravenna

Pubblicato da:
Vota questo articolo
(2 Voti)
All’Ospedale Santa Maria delle Croci intitolata al dott. Ermanno Emiliani la Radioterapia IRST sede di Ravenna All’Ospedale Santa Maria delle Croci intitolata al dott. Ermanno Emiliani la Radioterapia IRST sede di Ravenna

Il dott. Emiliani,venuto a mancare lo scorso dicembre, è stato una figura fondamentale per lo sviluppo della Radioterapia presso l’ospedale di Ravenna. Direttore del reparto dal 1988 al 2011, del Dipartimento di Onco-ematologia AUSL Romagna, e membro di numerose commissioni regionali e nazionali, oltre che Presidente dell’Associazione Italiana Radioterapia Oncologica (AIRO) dal 1998 al 1999, referente dei progetti di studio “Radioterapia, Terapie Radiometaboliche e Terapie integrate” dell’Istituto Oncologico Romagnolo – IOR e coautore di 110 pubblicazioni scientifiche.

Giorgio Martelli, Direttore Generale IRST, nell’aprire la cerimonia, ha ricordato il dott. Emiliani sia come collega sia come amico: “Ermanno per me ha rappresentato tanto, dal punto di vista professionale e affettivo. Mi ha insegnato cos’è la radioterapia, quando ho iniziato a Ravenna come giovane assistente. Insieme al dott. Marangolo, Direttore dell’Oncologia, mi ha insegnato nella pratica cos’era la multidisciplinarietà nella terapia oncologica, prima ancora che venisse adottata nella pratica clinica. Insieme al dott. Gnani, Direttore dell’Oncologia, mi ha insegnato come si imposta un ciclo di trattamento. È stato un professionista con la schiena dritta, mai preda di condizionamenti e generoso, con un grande cuore. Ha impostato per l’ospedale di Ravenna e per la rete oncologica Romagna la prima struttura moderna di Radioterapia, e essere qui oggi è il giusto riconoscimento. Sul piano affettivo le cose belle fatte insieme mi rimarranno nel cuore”.

Paolo Tarlazzi, Direttore del Presidio Ospedaliero Lugo - AUSL Romagna, ha ribadito, a nome di tutte le Direzioni aziendali, evidenziandone l'estrema franchezza nei rapporti, lo spessore professionale e umano del dott. Emiliani, le sue grandi capacità direzionali oltre che mediche: “Questa sala così gremita, la vicinanza oggi di tutta la comunità ospedaliera e professionale lo dimostra”.

Antonino Romeo, Direttore Radioterapia IRST IRCCS, ha espresso grande soddisfazione per “l’entusiasmo con cui le Direzioni hanno accolto questa proposta ed è bellissimo oggi vedere riunite tutte le persone che hanno condiviso un pezzo di vita con lui. Il dott. Emiliani ci ha insegnato che anche se la radioterapia è una scienza moderna, molto tecnologica, dietro alle macchine ci sono cuori che battono e vogliamo credere che sia ancora così”.

Giulia Ghigi, Responsabile Radioterapia Ravenna IRST IRCCS, si è definita “figlia professionale del dott. Emiliani. Tutto il mio percorso professionale è in qualche modo legato a lui e a quello che ci ha lasciato: un gruppo di lavoro che è anche una famiglia. Il nostro impegno è massimo per portare avanti ciò che lui ha iniziato”.

La famiglia, per voce della moglie Maria Luisa Collina, si è dichiarata “orgogliosa. Ermanno era estremamente modesto: se fosse qui ne sarebbe molto colpito. Era competente, appassionato del suo lavoro, umanamente vicino ai pazienti, e resterà un esempio per noi familiari e spero per tanti che praticano la sua professione”.

Un lungo applauso ha salutato le parole della moglie e celebrato il dott. Emiliani, alla cui memoria ora è affissa una targa nella sua Radioterapia.

Cerca notizia

Archivio