Un intervento chirurgico mininvasivo fatto all'Ospedale di Riccione viene illustrato in un importante convegno a Boston

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
Il dottor Lucchi durante la sua relazione Il dottor Lucchi durante la sua relazione

La chirurgia dell’Ausl Romagna approda a Boston, al congresso annuale dell’American College of Surgeons 2018. Il dottor Andrea Lucchi, uno dei 160 chirurghi italiani “membri internazionali” del College, ha infatti illustrato un intervento svolto all’Ospedale “Ceccarini” di Riccione con una innovativa tecnica mininvasiva.

L’American College of Surgeons è l’associazione di chirurghi statunitensi e canadesi, alla

quale possono aderire anche chirurghi da tutto il mondo (detti international fellows) ed è una delle più prestigiose ed innovative al mondo. Quando si diventa membri (Fellow) dell’American College of Surgeons l’associazione “certifica” che il chirurgo ha una professionalità elevata. I congressi annuali del College sono momenti in cui vengono presentati i lavori e le innovazioni migliori in ambito non solo Americano ma internazionale. Pertanto la selezione dei lavori è molto scrupolosa e vengono accettati solo lavori di alto livello.

In occasione del congresso annuale del 2018 tenutosi a Boston il dottor Lucchi ha presentato il video di un intervento eseguito presso l’unità operativa di Chirurgia Generale di Riccione di cui è direttore facente funzioni. Si tratta di una tecnica di chirurgia oncologica di emicolectomia destra laparoscopica con asportazione completa del mesocolon eseguita in pochi centri perché molto complessa. L’intervento, eseguito per un caso di neoplasia del colon destro, comporta l’asportazione oltre che del colon destro di un numero maggiore di linfonodi rispetto alla tecnica classica. Il tutto in laparoscopia, cioè con approccio mininvasivo e con un periodo libero da malattia aumentato (secondo molteplici studi scientifici pubblicati).

Letto 338 volte Ultima modifica il Mercoledì, 14 Novembre 2018 16:21
a cura della

Archivio

Mi piace