Allestito uno stand della Polizia di Stato in ospedale, a Forlì, per l'iniziativa "...Questo non è amore”

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

Le donne che subiscono atti di violenza hanno un modo in più per parlarne e trovare aiuto: attraverso l’iniziativa “…Questo non è amore”. Il progetto, ideato e promosso dalla Direzione centrale anticrimine del Dipartimento della pubblica sicurezza, ha l'obiettivo di superare gli stereotipi e i pregiudizi per diffondere una nuova cultura di genere e aiutare le vittime di violenza a vincere la paura, rompendo la fitta rete di isolamento e vergona. Nei due anni della prima fase del progetto, a cui avevano aderito 22 questure, sono state quasi 80 mila le vittime di violenza che si sono rivolte alla Polizia.

Dal 19 novembre 2018 è partita una nuova fase dell'iniziativa alla quale hanno aderito 83 questure che, con modalità diverse, nelle piazze e nei centri di aggregazione saranno a disposizione con materiale illustrativo e personale specializzato per dare informazioni e per raccogliere le testimonianze di chi, spesso, ha ancora esitazione a denunciare o a varcare la soglia di un ufficio di Polizia.

Anche il Questore di Forlì - Cesena, Loretta Bignardi, ha fatto aderire al progetto la Polizia di Stato con i suoi organi, quali l'Ufficio Minori e la sezione reati contro la persona della Squadra Mobile. Tra le iniziative, uno stand allestito nell'atrio dell'ospedale di Forlì, nella giornata di oggi, per offrire un servizio di informazione e aiutare le donne a vincere la paura, rompendo l’isolamento e la vergogna, a superare pregiudizi e stereotipi.

Un’équipe di poliziotti di Forlì- Cesena era presente  nel nosocomio forlivese al fine di illustrare tutti gli strumenti normativi che l’ordinamento giuridico mette a disposizione delle vittime di violenza.

"La Polizia di Stato - spiegano gli operatori - assicura, con il Commissariato e i servizi dedicati, un quotidiano impegno per prendere atto e valutare le situazioni a rischio o gli indicatori di disagi sociali e famigliari. L'iniziativa dello stand si armonizza perfettamente anche con le finalità del servizio sanitario, che affronta casi che richiedono interventi di ampio respiro."

Il capo della Polizia Franco Gabrielli nella prefazione alla pubblicazione di “...questo non è amore 2018” che riporta l’analisi dei fenomeni criminali relativi alla violenza di genere e le iniziative messe in campo dalla Polizia di Stato per combatterli, ha scritto che la violenza di genere “Rimane una dolorosa attualità"

Letto 264 volte Ultima modifica il Giovedì, 22 Novembre 2018 14:22
a cura della

Archivio

Mi piace