L’Associazione Italiana Medicina del sonno sceglie Forlì per il 31° Congresso della Società Italiana di Medicina del Sonno

Vota questo articolo
(5 Voti)

 

 

Durante il ventinovesimo Congresso nazionale dell’ Associazione Italiana di Medicina del Sonno (AIMS), tenutosi a Genova dal 13 al 15 settembre, l’assemblea della società ha votato di assegnare a Forlì  il suo 31° congresso del 2021.

Ne dà comunicazione il Presidente dell’AIMS, il professor Giuseppe Plazzi, neurologo responsabile del centro di medicina del sonno dell’Alma Mater Università di Bologna, romagnolo di nascita.

“La Medicina del Sonno – spiega il prof. Plazzi - è una branca multidisciplinare della medicina. Percorsi di diagnosi e di cura concentrano l’attività di un gruppo di specialisti di alta formazione, insieme a personale tecnico e infermieristico, operano sinergicamente in spazi adeguatamente attrezzati su pazienti colpiti dai principali disturbi del sonno: Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno ,che colpisce dal 3% al 7% della popolazione ed è la prima causa di incidenti stradali legati a una patologia, e prima causa di ipertensione arteriosa farmaco-resistente, ipersonnie di origine centrale, come la Narcolessia, disturbo comportamentale del sonno REM, che nel 90% dei casi precede l’esordio di patologie neurodegenerative come la Malattia di Parkinson,  le tante forme di  insonnia e  i  disturbi del ritmo circadiano. Questi pazienti, i quali richiedono un approccio multidisciplinare e un accesso in regime di ricovero o di day-service ambulatoriali dedicati, spesso hanno disabilità permanenti, o temporanee con importante impatto sulla qualità di vita, sull’apprendimento, sulla sfera sociale, familiare e lavorativa e danno sovente origine ad una mobilità intra ed interregionale. “

“Bologna e la Romagna – prosegue il prof Plazzi - sono riconosciute a livello mondiale come la culla della Medicina del Sonno, come testimonia l’esistenza di un premio della World Sleep Society dedicato al Prof. Elio Lugaresi, pioniere della Medicina del Sonno, nato a Castiglione di Cervia, ma non esistono al momento in queste sedi Centri del Sonno multidisciplinari dotati di posti letto.

Il congresso verrà auspicabilmente ospitato nel nuovo Campus universitario della sede forlivese dell’Università di Bologna, presieduto dal prof.Luca Mazzara. Oganizzatore locale sarà il dottor Marcello Bosi della Pneumologia della Romagna, coadiuvato dal professor Claudio Vicini, otorinolaringoiatra conosciuto a livello internazionale per gli innovativi trattamenti chirurgici della sindrome delle apnee ostruttive in sonno. I professionisti potranno anche contare sul forte sostegno delle associazioni dei Pazienti, che da anni lamentano la difficoltà di accesso ai servizi di diagnosi e cura.”

Letto 368 volte Ultima modifica il Martedì, 17 Settembre 2019 16:28
a cura della

Cerca notizia

Archivio

Mi piace