All’Ospedale Bufalini chiuso l’ultimo reparto covid post acuti

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

All’ospedale Bufalini di Cesena è stato chiuso l’ultimo reparto Covid Post Acuti gestito dall’equipè dell’unità operativa di Geriatria e Lungodegenza. Era stato aperto il 23 marzo scorso nel pieno dell’emergenza sanitaria, e dopo la chiusura il giorno 27 maggio del reparto Covid di Medicina Interna, era rimasto l’unica degenza ospedaliera covid dedicata alla cura e all’assistenza dei pazienti affetti da coronavirus.

Con la dimissione degli ultimi pazienti, anche l’unità operativa di Geriatria e Lungodegenza cessa quindi di essere reparto covid , riprendendo la sua tradizionale attività. Senza più pazienti ricoverati per coronavirus, l’Ospedale Bufalini di Cesena sta tornando alla normalità con il ripristino di tutti i reparti specialistici e le degenze. Resta comunque operativa presso l’Osservazione Breve Intensiva (OBI) del Pronto Soccorso l’area filtro covid dedicata alla gestione dei casi sospetti, mantenendo in questo modo separati i percorsi dei pazienti che accedono.

“E’ stata una esperienza che nessuno di noi potrà mai dimenticare – commenta il dottor Antonio Balotta, direttore dell’unità operativa di Geriatria e Lungodegenza - . Ringrazio tutti i collaboratori medici, lo staff infermieristico e il personale OSS, per la professionalità e l’abnegazione dimostrati in questi mesi difficili. Ringrazio inoltre la Medicina Riabilitativa che con la sua attività ha contribuito a prevenire e ridurre, soprattutto nei pazienti anziani, i possibili danni da immobilizzazione. Infine un ringraziamento alla Direzione Sanitaria di presidio, alla Medicina post-acuti dell’ospedale di Lugo e alle Malattie Infettive di Forlì. E’ stato un grande lavoro di squadra”.

Cerca notizia

Archivio