Indagine on-line sulla teleassistenza durante il COVID-19: partiti gli inviti al sondaggio

La teleassistenza ai tempi del Covid: il punto di vista del cittadino

Scritto da
Vota questo articolo
(4 Voti)
video conferenza con un medico video conferenza con un medico

Come annunciato in precedenza l'Azienda USL della Romagna in collaborazione con l' Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale, ha avviato un'indagine per valutare l'esperienza vissuta dal cittadino relativamente al servizio di teleassistenza utilizzato (chiamate, videochiamate...) dai servizi dell'AUSL Romagna durante il periodo di sospensione delle visite mediche a causa dell'emergenza COVID, con lo scopo di individuare aree di miglioramento per un'eventuale sua futura applicazione.

Gli utenti coinvolti, riceveranno per email, whatsapp o SMS il link ad un breve questionario on line. I servizi campionati per l'indagine sono Diabetologia, Neurologia, Oncologia e Pediatria.

La partecipazione all'indagine sarà anonima, non obbligatoria e sarà possibile solo previa acquisizione del consenso informato on line. In allegato a questa notizia è disponibile l'informativa completa per il cittadino.

L'AUSL della Romagna ringrazia fin d'ora tutti gli utenti che parteciperanno al sondaggio.

Risposte alle domande più frequenti

Chi sta conducendo questa ricerca e quanti pazienti saranno coinvolti?

Questa ricerca coinvolgerà circa 5000 cittadini su tutto il territorio aziendale e viene condotta dall’UO Qualità e Governo Clinico dell’AUSL della Romagna in collaborazione con l’Agenzia Sociale e Sanitaria della Regione Emilia Romagna e con il coinvolgimento dei Suoi medici specialisti di riferimento

Perché Le è stato chiesto di partecipare a questo studio?

L’Azienda USL della Romagna Le ha proposto di partecipare a questa ricerca in quanto Lei risulta affetto da un problema di salute che richiede frequenti controlli presso la struttura ospedaliera.

A seguito dell’insorgenza della emergenza sanitaria da COVID19 però i Suoi accessi presso la struttura ospedaliera sono stati sostituiti con forme di teleassistenza, con la finalità di garantirLe la continuità clinico assistenziale e il rapporto con gli specialisti che La seguono, rispettando le norme di distanziamento sociale e la prevenzione della diffusione dell’epidemia.

Pertanto, data la Sua esperienza, Le saranno rivolte alcune semplici domande sugli strumenti utilizzati, sull'organizzazione e sugli operatori di questo servizio e Le sarà richiesto di esprimere la sua personale opinione.

Qual è la modalità utilizzata per la conduzione dell’indagine?

La modalità scelta per raccogliere la Sua opinione in merito al servizio di teleassistenza erogato Le è rappresentata dal questionario che Le sarà somministrato online attraverso l’invio di un link (indirizzo) al recapito da Lei indicato e che sarà invitato a compilare previa acquisizione del consenso.

Qual è lo scopo della ricerca?

Lo scopo di questa ricerca è quello valutare l’esperienza dei cittadini rispetto al servizio di teleassistenza erogato, al fine di migliorarne la qualità.

Quanto durerà lo studio?

L’indagine inizierà nel mese di agosto e si concluderà presumibilmente entro dicembre 2020. Al termine di tale periodo i dati ricevuti verranno elaborati e presentati ai servizi specialistici coinvolti

Sono obbligato a partecipare a questa ricerca?

La Sua decisione di partecipare a questa ricerca è completamente libera e volontaria.  La compilazione del questionario sarà prevista previa acquisizione del consenso informato

Con chi posso parlare della ricerca?

Lei ha il diritto di fare domande sulla ricerca in ogni momento a:
Dr.ssa NUNZIA BOCCAFORNO Presso l’Ospedale RIMINI, UO QUALITA’ E GOVERNO, 0541/707872

Come è protetta la mia riservatezza?

Il Suo consenso alla partecipazione a questa ricerca significa che Lei autorizza l’uso dei dati personali e sensibili contenuti nel questionario, in maniera anonima per esclusivi motivi di ricerca. Questi dati potranno anche essere confrontati a scopo statistico con dati analoghi provenienti da altre fonti epidemiologiche o cliniche. Tutte le informazioni raccolte durante questa ricerca sono confidenziali e verranno trattate nel rispetto della normativa vigente (D.Lgs. 30.06.03 n.196 – Codice in materia di protezione dei dati personali).
Alla fine della ricerca i risultati potranno essere pubblicati in forma aggregata, pertanto la sua identità resterà anonima.

Lei può decidere di NON dare il Suo consenso all’utilizzo dei suoi dati, ma in tal caso NON potrà partecipare alla ricerca.

Cosa significa dare il consenso informato?

Se acconsente a partecipare alla ricerca, dovrà fornire il suo consenso on line prima di iniziare la compilazione del questionario.

Questo non Le toglierà in alcun modo i Suoi diritti; esso viene richiesto soltanto al fine di garantire che Lei sia stato informato in modo completo sullo studio, che ne abbia capito lo scopo ed il Suo coinvolgimento. Prima di accettare verifichi, per cortesia, se Le è tutto chiaro riguardo allo studio e a quello che dovrà fare; se Le restano dei dubbi non abbia timore di richiedere ulteriori spiegazioni. 

Se ha qualsiasi domanda, incluse quelle inerenti questo studio o riguardanti i Suoi diritti, La preghiamo di farlo presente al Medico responsabile della ricerca (dott.ssa Nunzia Boccaforno) ora oppure nel corso dello studio, contattandolo al numero telefonico qui di seguito riportato. Il Medico responsabile della ricerca ed il personale che lo assiste nella conduzione della ricerca saranno lieti di rispondere a qualsiasi Sua domanda. Nessuna pressione verrà fatta su di Lei affinché partecipi a questo studio.

Lo studio a cui è stato invitato a partecipare è già stato approvato dal Comitato Etico della Romagna cui fa riferimento il Medico responsabile dello studio.

Il Medico responsabile della ricerca informerà i Medici di Medicina Generale dell’avvio di questa indagine.

 

Potrà contattare in qualsiasi momento la Dott.ssa NUNZIA BOCCAFORNO al numero telefonico 0541/707872

Ultima modifica il Venerdì, 21 Agosto 2020 13:07
a cura della

Cerca notizia

Archivio