images/headers/striscia_sfondo_A4.jpg
Stampa questa pagina

Rientro a scuola: stretta collaborazione tra Ausl, istituti ed Enti locali. Ecco alcune informazioni utili

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

Le “Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di Covid nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia” e le “Indicazioni operative per la riapertura delle scuole e per la gestione di casi e focolai di Covid nelle scuole dell’Emilia Romagna”, oltre a fornire indicazioni sulle misure di prevenzione e contenimento del rischio Covid19 nel contesto scolastico, sottolineano come l’esistenza di un buon sistema di comunicazione tra scuola e sanità sia fondamentale per la loro corretta realizzazione.
A questo fine in ogni ambito territoriale si sono tenuti, nei giorni scorsi, incontri operativi nell’ambito dei quali gli Uffici scolastici provinciali, gli istituti scolastici, gli Enti locali, hanno ricevuto contatti diretti dei referenti che, nell’ambito delle Pediatrie di Comunità (per i nido, le scuole materne ed elementari) e del Dipartimento di Sanità pubblica dell’Ausl Romagna (per gli altri ordini di scuole), sosterranno le scuole nella risoluzione di eventuali dubbi rispetto ai casi-sospetti o accertati, alle misure di protezione da applicare, all’indicazione di possibili percorsi di formazione. Saranno inoltre effettuati sopralluoghi da parte di questi referenti sanitari Covid19, concordati con i Dirigenti scolastici, per favorire una maggiore conoscenza degli istituti e delle misure organizzative adottate.
Ma è molto importante anche ricordare che le famiglie sono tenute a verificare le condizioni di salute dei bambini e ragazzi che frequentano le scuole ed in caso di comparsa di sintomi riconducibili a sospetto di infezione da covid 19, sospendere immediatamente la frequenza scolastica e rapportarsi col pediatra o con il medico di famiglia per le conseguenti procedure.
La Regione Emilia Romagna ha pubblicato una pagina informativa su tutti gli aspetti legati al rientro a scuola.