I Rotary club dell'area Romagna Centro donano ecografo di ultima generazione alla Rianimazione dell’ospedale Bufalini di Cesena

Scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)

Un ecografo di ultima generazione per il reparto di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale Bufalini. È questo il contenuto della generosa donazione nata dalla collaborazione dei Rotary Club dell’Area Romagna Centro a favore del reparto cesenate.

La consegna ufficiale dell’apparecchiatura, che è già in funzione, è avvenuta ieri in ospedale da parte di Alessio Avenanti, past President del Rotary Club di Cesena (oggi presieduto da Francesco Zanotti), accompagnato dai Presidenti dei Rotary Club di Cervia Cesenatico, Cesenatico Mare, Forlì, Forlì Tre Valli, Valle del Rubicone, Valle del Savio, e del Club Romagna, al direttore del reparto Vanni Agnoletti, presenti anche la dottoressa Costanza Martino anestesista, la dottoressa Manuela Minghetti in rappresentanza della Direzione medica ospedaliera, il dottor Stefano Sanniti direttore dell'Unità Operativa Fisica Medica e Ingegneria Clinica, la dottoressa Elisabetta Montesi, responsabile Fundraising dell’Ausl Romagna.

“Questo sistema portatile e ultraleggero – spiega il dottor Agnoletti - è dotato di una gamma completa di funzionalità avanzate e consente un utilizzo tempestivo in ambito Point-of-Care (l’effettuazione dell’ecografia ovunque si trovi il paziente), aiutando a migliorare la diagnosi e quindi orientare la terapia dei malati critici con insufficienza respiratoria e cardiovascolare , in particolare nei pazienti affetti da patologia Covid correlata che necessitano di cure intensive”.

“Il service è stato sviluppato a marzo, nei primi giorni del lockdown – è intervenuto Avenanti – Ci siamo posti in ascolto dei nostri medici e unendo le forze con i diversi Rotary club del territorio abbiamo sviluppato un programma di interventi in ambito sanitario e non solo. Siamo soddisfatti e commossi dal sapere che l’attrezzatura donata all’Ospedale Bufalini abbia contribuito a salvare vite umane. La nostra profonda gratitudine va a tutto il personale sanitario della struttura”.

Da parte dell’Azienda USL della Romagna e di tutto il personale sanitario coinvolto, un sentito ringraziamento per questo sostegno concreto a tutti i Rotary Club Romagna, da sempre partner sensibili e attenti per vocazione ai bisogni del sistema sanitario pubblico.

Ultima modifica il Venerdì, 02 Ottobre 2020 13:13
a cura della

Cerca notizia

Archivio