Prevenzione senologica e sport: una mattinata organizzata a Rimini da "Adocm - Crisalide"

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Una mattinata di sport per sensibilizzare sull'importanza dell'attività motoria come prevenzione per il tumore della mammella. La organizza "Adocm Crisalide". L’associazione da tanti anni propone ed organizza corsi di attività motoria di vario tipo (acquagym, ginnastica dolce, metodo Feldenkrais, yoga, Nordic Walking, posturale, ginnastica in acqua marina…) per le signore operate di tumore al seno, consapevole dei vantaggi dell’attività fisica, oggi scientificamente comprovati. L’attività motoria ha un ruolo determinante nella prevenzione dei tumori al seno ed una funzione protettiva sul fisico per le donne che seguono cure oncologiche. Il tumore al seno  è il tumore più frequente della donna e la sua incidenza è particolarmente elevata nei paesi occidentali. In Italia si ammala una donna su otto ed ogni anno vengono diagnosticati circa 53.000 nuovi casi di carcinoma mammario. Nell’ultimo quinquennio l’incidenza della malattia è stata pari al 15 per cento e,nelle donne fra i 25 ed i 45 anni, l’incremento è stato di circa il 30 per cento.

Studi scientifici dimostrano che già da un minimo di 3 ore di attività fisica a settimana si riduce il rischio di recidive e questo rischio si riduce in modo costante all’aumentare di esercizio fisico svolto settimanalmente. Quindi l’associazione si adopera affinchè ciascuna donna possa svolgere un’attività fisica completa e costante, idonea e personalizzata. In questo ambito l'associazione sta organizzando una mattinata, quella di domenica 11 ottobre, all’insegna del movimento. L’iniziativa consiste nella possibilità di far sperimentare alla cittadinanza, in particolar modo femminile, attività motorie di diverso tipo, ed è strutturata come segue.

  • Ore 9 ritrovo ed iscrizione dei partecipanti presso la spiaggia libera del porto
  • Ore 9.30 Benessere e movimento con Danilo Ridolfi: come dovremmo muoverci per essere in salute? Svolgeremo una serie di esercizi di analisi del proprio stato di forma fisica a livello articolare, muscolare e cardiaco. Attraverso una progressione di esercizi specifici scopriremo in modo semplice e veloce il nostro stato di forma fisica e se è corrispondente ad un fisico “in salute”.
  • Ore 10.00 Feldenkais con Antonella Serafini Parola chiave del Metodo Feldenkrais “CONSAPEVOLEZZA”: tutti sappiamo cosa facciamo ma non sempre COME lo facciamo. Attraverso movimenti semplici ma non abituali ci accorgeremo delle nostre abitudini e impareremo organizzazioni alternative per fare meglio ciò che sappiamo fare.
  • Ore 10.30 Thai chi con Simona Maria Anca Il Taijiquan, considerato una sintesi tra Arte Marziale, metodo terapeutico e una via con profonde radici spirituali e filosofiche, è un metodo che opera direttamente sulle energie senza l’impegno della forza muscolare, è riconosciuto e praticato a livello mondiale per i benefici documentati in campo medico, come cura e prevenzione.
  • Ore 11.00 Camminata sportiva con Lorenza Marangoni. Sulla spiaggia eseguiremo esercizi posturali per realizzare poi una camminata sportiva e verificarne i benefici sull’equilibrio, sulla forma fisica, sul consumo calorico e sul piacere di fare fatica ma “senza sentire la fatica”
  • Ore 12,00 : consegna di gadget e del dono di partecipazione a tutti i partecipanti, attestato di partecipazione solidale alle Società Sportive

Per completare la presentazione delle varie attività motorie, venerdì 16 ottobre alle ore 16 presso la spiaggia libera del porto è possibile partecipare alla lezione di Qi Gong svolta dal maestro Stefano Allegrucci. In caso di pioggia l’iniziativa dell’11 ottobre si svolgerà domenica 18 ottobre con le stesse modalità. Oltre che sul posto direttamente alla mattina, per evitare assembramenti,  le iscrizioni si ricevono in sede in via XX Settembre 16 Rimini ( vicino all’Arco di Augusto) giovedì 8 e sabato 10 ottobre dalle 10 alle 12. 

Ulteriori dettagli ed i contatti nell'allegata locandina.

L’iniziativa ha diversi scopi:

  • Richiamare l’attenzione della cittadinanza sul tema dell’importanza dello sport nella prevenzione del tumore al seno e più in generale sulla salute di tutti
  • Dare visibilità alle donne che hanno già affrontato il problema e lo vivono utilizzando tutte le proprie risorse interiori
  • Far conoscere le possibilità di cura presso la Breast unit del Centro Senologico di Rimini, che permette alla donna di affrontare il tumore al seno con la sicurezza di essere seguita da un team di specialisti dedicati, curata secondo i più alti standard europei e accompagnata nell’intero percorso di malattia
  • Richiamare l’attenzione delle Istituzioni per ottenere dal Parlamento l’istituzione della giornata del tumore al seno metastatico individuata nel giorno 13 ottobre. In Italia ogni anno circa 37000 donne, di cui un gran numero in giovane età, presentano situazioni di tumore metastatico che altera profondamente la qualità e le aspettative di vita.
  • Raccogliere fondi a sostegno dei progetti e delle attività che l’associazione propone direttamente rivolti alle signore operate e/o al Centro Senologico di Rimini.

Cerca notizia

Archivio