Skip to main content

Primo giorno di esami  in ospedale per gli studenti del corso di laurea di Medicina e Chirurgia di Forlì. L'emozione e l' entusiasmo delle matricole

Vota questo articolo
(1 Vota)
Primo giorno di esami  in ospedale per gli studenti del corso di laurea di Medicina e Chirurgia di Forlì. L'emozione e l' entusiasmo delle matricole Primo giorno di esami  in ospedale per gli studenti del corso di laurea di Medicina e Chirurgia di Forlì. L'emozione e l' entusiasmo delle matricole

 

Primo giorno d'esame per la materia  di "Anatomia-Storia della Medicina" al corso di laurea di Medicina e Chirurgia dell'Alma Mater Studiorum nella nuova sede presso l'ospedale di Forlì.

Oggi, infatti, gli studenti hanno sostenuto la prima prova nei laboratori didattici  presso il padiglione Valsalva dell'ospedale "Morgagni-Pierantoni". 

"Oltre ad un colloquio orale - spiega la professoressa Irene Faenza, docente di Anatomia Umana - una parte dell'esame viene affrontata dagli studenti attraverso l'analisi di immagini, utilizzando l'Anatomage Table, che consente di osservare a grandezza naturale (e di ingrandire ulteriormente) le strutture anatomiche di quattro corpi che sono stati sezionati in ogni loro parte in "fette" di qualche decimo di millimetro e fotografati. Questo ha permesso di avere sezioni "reali" di cadavere che poi vengono montate in modo da ricostruire in tre dimensioni l’intero corpo dei quattro soggetti.

"Anche se non può ovviamente sostituirsi ad una vera dissezione anatomica - prosegue  la professoressa Faenza - il tavolo consente comunque l’esplorazione e l’apprendimento dell’anatomia umana permettendo per esempio agli studenti di interagire con cadaveri digitali giovani e ben conservati, e di vedere da vicino le variazioni patologiche, con dettagli accurati sulle malattie, che risultano particolarmente utili per lo studio e la ricerca. I docenti, d'altro canto,  possono utilizzare la modalità Quiz Mode per creare domande da rivolgere agli studenti, che utilizzeranno la simulazione per determinare gli elementi utili a fornire la risposta."

"Siamo particolarmente soddisfatti  - conclude la professoressa-  perché la maggioranza degli studenti ha optato per sostenere la prova d'esame in presenza, ma verrà comunque data l'opportunità di sostenere l'esame a distanza a quegli studenti che, a causa dell'emergenza sanitaria, non hanno avuto modo di recarsi presso la sede del Corso di Laurea. "

 

 

 

 

Ultima modifica il Mercoledì, 03 Novembre 2021 11:38
a cura della

Cerca notizia

Archivio