Skip to main content

Le iniziative Ugis per la prima volta in Romagna e il Seminario di Formazione “Le novità della deontologia: l’informazione scientifica e sanitaria, tra innovazione e ricerca durante la pandemia”, 16 febbraio, Campus Universitario di Forlì

Vota questo articolo
(3 Voti)
Le iniziative  Ugis per la prima volta  in Romagna e il Seminario di Formazione  “Le novità della deontologia: l’informazione scientifica e sanitaria, tra innovazione e ricerca durante la pandemia”,  16 febbraio, Campus Universitario di Forlì Le iniziative Ugis per la prima volta in Romagna e il Seminario di Formazione “Le novità della deontologia: l’informazione scientifica e sanitaria, tra innovazione e ricerca durante la pandemia”, 16 febbraio, Campus Universitario di Forlì

Le iniziative Ugis per la prima volta in Romagna e il Seminario di Formazione “Le novità della deontologia: l’informazione scientifica e sanitaria, tra innovazione e ricerca durante la pandemia”

 

 

 

Primo Seminario di Formazione

 


“Le novità della deontologia: l’informazione scientifica e sanitaria, tra innovazione e ricerca durante la pandemia”


L’Ordine Giornalisti e la Fondazione Giornalisti dell’Emilia-Romagna
e UGIS (Unione Giornalisti Italiani Scientifici)

in collaborazione con
Dipartimento DIMES Università di Bologna, AUSL Romagna, FAST (Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche)


Mercoledì 16 febbraio 2022


Presso Campus Universitario di Forlì
Teaching Hub


Aula 4 (piano terra blocco C) per crediti giornalisti

Aula 3 (piano terra blocco C) per crediti ECM (capienza 119 posti)

Ingresso da via Giacomo della Torre – FORLI’

 

 


8:30 – 9:00 Registrazione dei partecipanti
9:00 – 13:00 Relazioni

Il seminario è parte della prima iniziativa del Gruppo UGIS “Salute e Lavoro”, coordinato da Giorgio Pacifici (membro consiglio direttivo UGIS e giornalista RAI).

Programma

Introduce Giovanni Caprara, presidente UGIS - Unione Giornalisti Italiani Scientifici  

Moderano Tiziana Rambelli socia UGIS e membro Gruppo UGIS Salute e Lavoro e Nadia Grillo, vicepresidente UGIS - Unione Giornalisti Italiani Scientifici.


Saluti

  • Giovanni Molari, Magnifico Rettore dell’Università di Bologna 
  • Emanuele Menegatti, Presidente del Campus Universitario di Forlì
  •  Tiziano Carradori, Direttore Generale Ausl Romagna
  • Lucia Magnani, CEO Long Life Formula
  • Giuseppe Silvestrini; Presidente Forlì Airport. 
  • Gianluca Zattini,  sindaco di Forlì 


Relazioni:


- Comunicare la scienza: dalla sfida del Manifesto di Piacenza alle necessità dell’informazione durante la pandemia

Giovanni Caprara (presidente di UGIS, Unione Giornalisti scientifici Italiani ed editorialista scientifico del Corriere della Sera)


- La corretta informazione scientifica e sanitaria: l’evoluzione dell’art.6 del Testo Unico

Giovanni Rossi (giornalista, già presidente dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna, già presidente e ora consigliere della FNSI)


-Reputazione e buona scienza, una sfida pandemica

Gianandrea Pasquinelli (direttore del Dipartimento DIMES - Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale dell’Università di Bologna)

-Pandemia da SARS CoV-2…ed epidemia di Virologi: una prospettiva di laboratorio

Vittorio Sambri (direttore U.O. di microbiologia dell’AUSL Romagna e professore di microbiologia dell’Università di Bologna)


-Se sei malato ti guarirò, se non potrò guarirti ti curerò, se non potrò curarti ti...informerò

Claudio Vicini (direttore Dipartimento Testa-Collo AUSL Romagna e professore di otorinolaringoiatria alle Università di Bologna e Ferrara)


Conclusioni:

Fabrizio S. Bovi (coordinatore gruppo UGIS Scienze Aeronautiche)


 Obiettivi e competenze da acquisire

L’antidoto contro la falsa informazione è una corretta comunicazione della cultura scientifica. Una riflessione in corso da tempo e una sfida necessaria sulla formazione deontologica nell’informazione scientifica e sanitaria in cui UGIS – Unione Giornalisti Italiani Scientifici si impegna da tempo con Fondazione dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna, dando un contributo all’evoluzione del percorso deontologico per una professionalità responsabile dei giornalisti. Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti ha infatti integrato l’art. 6 del “Testo Unico dei Doveri del Giornalista” grazie allo stimolo dato dalle indicazioni elaborate nel Manifesto di Piacenza di UGIS - Unione Giornalisti Italiani Scientifici (in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna). Il perdurare della pandemia da Covid-19 ha amplificato questa necessità, ancor più che in passato, per affrontare il mondo della ricerca nelle notizie e le ricadute dell’emergenza nel settore dei media. Gli aspetti deontologici e metodologici della professione, l’attenzione alla verifica delle fonti qualificate, anche internazionali, e il confronto dei diversi pareri, vengono trattati da Giovanni Caprara, presidente UGIS ed editorialista scientifico del Corriere della Sera, e da Giovanni Rossi, già presidente dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna. Alcuni medici, professori dell’Università di Bologna attivi nelle strutture ospedaliere della Romagna ed esperti a livello nazionale e internazionale, illustrano ricerche e innovazioni tecnologiche per rispondere alla gestione delle emergenze, anche i risvolti sociali sia nel rapporto con i cittadini che con i media. Un “modello” organizzativo e una vocazione all’ automazione sanitaria che si è sviluppato in vent’anni nel territorio romagnolo con influenze da varie discipline che hanno avuto ricadute significative nell’evoluzione medico-sanitaria, ad esempio dalla robotica, dall’informatica, dall’aeronautica, e che hanno visto un potenziamento durante la pandemia.

 

Informazioni per l'iscrizione l'acquisizione dei crediti ECM:

 

Il codice dell'iniziativa è 31289.1.Per quanto riguarda il personale Ausl , sono previsti n. 100 posti e la possibilità di iscrizione è aperta a tutte le professionalità (sanitari, tecnici, amministrativi)
I dipendenti Ausl si potranno iscrivere direttamente tramite Portale Gru del dipendente fino al 14/2/2022.

 

L'evento ha ricevuto i crediti giornalistici :

I giornalisti possono iscriversi  sulla piattaforma www.formazionegiornalisti.it , andando alla pagina 4 nei "Corsi aperti"

 

 

Comunicato stampa Ugis del 14/2/2022:

 

 

L’INFORMAZIONE SCIENTIFICA E I MODELLI DI RICERCA E INNOVAZIONE:

 ECCELLENZE MEDICO-SANITARIE, BENESSERE,

AERONAUTICHE E SPAZIALI IN ROMAGNA

 

Continua una riflessione in corso da tempo e una sfida necessaria sulla formazione deontologica nella comunicazione scientifica in cui UGIS - Unione Giornalisti Italiani Scientifici si impegna da anni in sinergia con vari Ordini dei Giornalisti regionali, a partire dall’Emilia-Romagna, enti, istituzioni e realtà di eccellenza e ricerca. Il perdurare poi della pandemia da Covid-19 ha amplificato questa necessità, ancor più che in passato. Questa iniziativa nel territorio romagnolo vuole dare voce a ricerche e innovazioni tecnologiche per rispondere alla gestione delle emergenze, con i risvolti sociali sia nel rapporto con i cittadini che con i media. Il 15 febbraio 2022 due visite su innovazioni e ricerche a realtà eccellenti della Romagna, riservate a un gruppo selezionato di soci e amici di UGIS, in un’ottica di conoscenza del potenziamento che quest’area sta vivendo.

Un tour medico-sanitario (a Cesena, Laboratori di Microbiologia di Pievesestina e Banca della cute dell’Emilia Romagna – AUSL Romagna, visita con la collaborazione di DIMES Università di Bologna).

Un tour per conoscere le novità del Polo Tecnologico Aeronautico e Spaziale che parte dall’ Aeroporto Ridolfi a Forlì, segue al Training Centre ENAV (Società che gestisce il traffico aereo civile in Italia) – Scuola di Formazione Controllori del traffico aereo, Università di Bologna – CIRI Aerospaziale, per finire a Predappio con Università di Bologna - Gallerie del vento Ex Caproni Progetto CICLoPE.

Il 16 febbraio il seminario di formazione “Le novità della deontologia: l’informazione scientifica e sanitaria, tra innovazioni e ricerca durante pandemia”, aperto a tutti i giornalisti e agli operatori sanitari per i rispettivi crediti formativi (09.00- 13.00, Campus Universitario di Forlì, Teaching Hub – ingresso Piazzale Soleri 1 - aula 3 e aula 4 connesse in domotica (piano terra Blocco C).

Questi appuntamenti raccontano un “modello” organizzativo e una vocazione all’automazione, nella sanità e nei settori aeronautico e spaziale, che si è sviluppata da molti anni in Romagna con influenze da varie discipline che hanno avuto ricadute significative nell’evoluzione di entrambi i settori.

L’iniziativa rientra nelle attività dei due Gruppi di lavoro UGIS “Salute e Lavoro “ e “Scienze Aeronautiche”.

Il progetto è stato realizzato grazie patrocinio di: Terme di Castrocaro Long Life Formula (Lucia Magnani Health Clinic – Grand Hotel Castrocaro) della holding GVM Care&Research e FA - Forlì Airport che hanno sostenuto l’iniziativa, e con la collaborazione di Dipartimento DIMES Università di Bologna, AUSL Romagna, Training Centre ENAV, Comune di Forlì, Fondazione Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna, FAST - Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche, Associazione Stampa Forlì’-Cesena, Ethosjob – Human Caring.

 

Il 16 febbraio nel seminario “Le novità della deontologia: l’informazione scientifica e sanitaria, tra innovazioni e ricerca durante pandemia” si affrontano gli aspetti deontologici, le metodologie multidisciplinari di approccio agli argomenti scientifici, il problema delle false notizie, e altro ancora con il presidente UGIS Giovanni Caprara e con il già presidente dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna Giovanni Rossi. Alcuni medici, professori dell’Università di Bologna attivi nelle strutture ospedaliere della Romagna ed esperti a livello nazionale e internazionale, Vittorio Sambri, Gianandrea Pasquinelli e Claudio Vicini illustrano ricerche e innovazioni tecnologiche per rispondere alla gestione delle emergenze

ll Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti ha integrato nell’autunno 2020 l’art. 6 del “Testo Unico dei Doveri del Giornalista” con le indicazioni elaborate nel Manifesto di Piacenza di UGIS, nato nel 2018 a cui sono seguiti due anni di laboratorio sperimentale formativo con la preziosa collaborazione dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna e del suo past president Giovanni Rossi. Il Manifesto di Piacenza ha infatti cominciato il suo Tour a Torino il 14 dicembre 2021 e a Gallipoli il 28 gennaio 2022 con l’obiettivo di estendere il coinvolgimento a varie realtà del Paese a cominciare dagli Ordine dei Giornalisti regionali, per realizzare iniziative di formazione deontologica su questi temi nelle maggiori città italiane da nord a sud.

Nata nel 1966, con una mission nella comunicazione e divulgazione della cultura scientifica ai media e al pubblico, UGIS negli ultimi anni ha portato avanti con vari Ordini regionali dei Giornalisti molti seminari di formazione su vari temi scientifici e sulla deontologia per i giornalisti. Per affrontare il mondo della ricerca nelle notizie occorre infatti una informazione qualificata e verificata: analisi delle fonti, anche internazionali e dare conto dei diversi pareri, evitare il sensazionalismo e segnalando i necessari tempi per ulteriori ricerche e sperimentazioni.

 

“Da molti anni UGIS porta avanti una sfida necessaria per far conoscere il valore della conoscenza scientifica e tecnologica e promuovere la corretta informazione per tutti, dal mondo del giornalismo ai cittadini. Ora la pandemia ha accentuato ancor di più l’esigenza di una maggiore consapevolezza del mondo della ricerca e dei suoi risultati utili alla società. L’integrazione dell’art. 6 del Testo Unico nel 2020 è un primo passo storico, ma c’è ancora molto da fare - spiega Giovanni Caprara, presidente UGIS, editorialista scientifico Corriere della Sera e docente al Politecnico di Milano – Nei decenni abbiamo realizzato convegni, premi giornalistici, visite a centri di eccellenza su vari territori, anche all’estero, e negli ultimi anni abbiamo promosso corsi di formazione per giornalisti e conferenze (in presenza e in streaming), in diversi territori del Paese e in sinergia con vari Ordini dei Giornalisti regionali. L’obiettivo è estendere, in questo processo di divulgazione della cultura scientifica, il coinvolgimento di nuove realtà sia del nostro settore professionale che dell’ambito scientifico e dell’innovazione, come avviene oggi con le sinergie attivate qui in Romagna che si sono dimostrate sensibili alla nostra missione”.

Manifesto di Piacenza integrale nel sito web di UGIS al link:

https://ugis.it/cms/wp-content/uploads/2020/12/UGIS_ManifestoPiacenza_def2018_2020.pdf

IL PROGRAMMA NEL DETTAGLIO

 

Pomeriggio del 15 febbraio visita medico-sanitaria riservata a un gruppo selezionato di soci e amici dell’UGIS. Cesena: Laboratori di microbiologia di Pievesestina e Banca della cute dell’Emilia-Romagna -  AUSL Romagna. Introduce Giorgio Pacifici (coordinatore del Gruppo UGIS Salute e Lavoro e giornalista RAI). Illustrano e intervengono: Vittorio Sambri (direttore U.O. di microbiologia dell’AUSL Romagna e professore di microbiologia DIMES Università di Bologna) e Davide Melandri (direttore Centro Grandi Ustionati/Dermatologia AUSL Romagna e Banca della cute E.R.). Si chiude la visita a Castrocaro Terme con un tour alla Lucia Magnani Health Clinic Long Life Formula.

Contemporaneamente nel pomeriggio del 15 febbraio 2022 un altro gruppo riservato di soci e amici dell’UGIS svolge la visita al Polo Tecnologico Aeronautico e Spaziale. Forlì: Aeroporto Ridolfi di Forlì; Training Centre ENAV (Società che gestisce il traffico aereo civile in Italia) – Scuola di Formazione Controllori del traffico aereo; Università di Bologna – CIRI Aerospaziale. Predappio: Università di Bologna - Gallerie del vento Ex Caproni Progetto CICLoPE

Introducono: Giovanni Caprara (presiedente UGIS ed editorialista scientifico Corriere della Sera) e Fabrizio S. Bovi (coordinatore Gruppo UGIS Scienze Aeronautiche). Illustrano e intervengono nei vari luoghi di appartenenza: Giuseppe Silvestrini (presidente Forlì Airport), Alessandro Sozzi (direttore generale Forlì Airport), Maurizio Berlati (consulente progettazione Forlì Airport), Fabio Olivetti (direttore Training Centre ENAV), Paolo Tortora (professore Università di Bologna - direttore CIRI Aerospaziale Forlì) e Alessandro Talamelli (professore Università di Bologna – coordinatore del Progetto CICLoPE - Centre for International Cooperation in Long Pipe Experiments).

Segue alla sera del 15 febbraio al Grand Hotel Castrocaro a Castrocaro Terme, riservata ai soci UGIS, una illustrazione delle attività UGIS e del libro Informazione e pandemia, tra etica, scienza e conoscenza” (Ethosjob, 2021). La settimana successiva, dal lavoro del workshop, resterà in mostra in un’area del Grand Hotel un pannello che racconta il percorso del Manifesto di Piacenza UGIS, altre attività e il libro.

Il volume, pubblicato nel 2021, è stato sviluppato da un progetto di approfondimento per la formazione, a supporto dell’attività professionale dei giornalisti, tra UGIS – Unione Giornalisti Italiani Scientifici ed Ethosjob – Human Caring, ispirato dal percorso del Manifesto di Piacenza di UGIS e da alcune giornate di studio UGIS a Cortina D’Ampezzo.

Illustrano i progetti il presidente UGIS Unione Giornalisti Italiani Scientifici Giovanni Caprara e i curatori del volume Germano Bertin, CEO Ethosjob - Human Caring e Nadia Grillo, vicepresidente UGIS - Unione Giornalisti Italiani Scientifici. Interviene Lucia Magnani, CEO Lucia Magnani Health Clinic Long Life formula. Dettagli sul volume nell’ALLEGATO 1. 

La mattina del 16 febbraio l’iniziativa prosegue dalle ore 09.00 alle ore 13.00 nel seminario di formazione “Le novità della deontologia: l’informazione scientifica e sanitaria, tra innovazioni e ricerca durante pandemia”, al Campus Universitario di Forlì, Teaching Hub per i giornalisti in aula 3 e in collegamento domotico in aula 4 per i crediti ECM operatori sanitari.

Introduce Giovanni Caprara, presidente UGIS - Unione Giornalisti Italiani Scientifici che presenta i Saluti di apertura: Giovanni Molari, Rettore dell’Università di Bologna; Emanuele Menegatti, Presidente Campus Universitario di Forlì; Tiziano Carradori, Direttore generale AUSL Romagna; Lucia Magnani, CEO Long Life Formula; Giuseppe Silvestrini; Presidente Forlì Airport. 

Il seminario è parte della prima iniziativa del Gruppo UGIS “Salute e Lavoro”, coordinato da Giorgio Pacifici (membro consiglio direttivo UGIS e giornalista RAI).

Relatori: Giovanni Caprara (presidente UGIS – Unione Giornalisti Italiani Scientifici ed editorialista scientifico del Corriere della Sera) con Comunicare la scienza: dalla sfida del Manifesto di Piacenza alle necessità dell’informazione durante la pandemia; Giovanni Rossi (già presidente dell’Ordine dei Giornalisti e Fondazione Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna) con La corretta informazione scientifica e sanitaria: l’evoluzione dell’art.6 del Testo Unico;  Gianandrea Pasquinelli (direttore del Dipartimento DIMES - Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale dell’Università di Bologna) con Reputazione e buona scienza, una sfida pandemica; Vittorio Sambri (direttore U.O. di microbiologia dell’AUSL Romagna e professore di microbiologia DIMES Università di Bologna) con Pandemia da SARS CoV-2…ed epidemia di Virologi: una prospettiva di laboratorio; Claudio Vicini (direttore Dipartimento Testa-Collo AUSL Romagna e professore di otorinolaringoriatria alle Università di Bologna e Ferrara) con Se sei malato ti guarirò, se non potrò guarirti ti curerò, se non potrò curarti ti...informerò. Conclusioni sugli scenari contemporanei di Fabrizio S. Bovi (coordinatore gruppo UGIS Scienze Aeronautiche).

Moderano Tiziana Rambelli socia UGIS e membro Gruppo UGIS Salute e Lavoro e Nadia Grillo, vicepresidente UGIS - Unione Giornalisti Italiani Scientifici.

 

Ultima modifica il Lunedì, 14 Febbraio 2022 12:58 Modificato da:
a cura della

Cerca notizia

Archivio