Visualizza articoli per tag: buona_notizia

Giovedì, 04 Gennaio 2018 11:08

"Befane" in arrivo all'ospedale di Forlì

Saranno davvero tante, sabato 6 gennaio, le generose "Befane" che verranno a far visita ai bimbi dell'ospedale di Forlì.
Inizierà la giornata la  Befana  del quartiere Romiti, che arriverà  alle 9,30 nel reparto di pediatria per distribuire doni ai  piccoli pazienti  e  verrà seguita alle ore 11 da quella  della Croce Rossa Italiana-Comitato di Forlì. 
Alle ore 15, nello stesso reparto, una delegazione del Rotary Club Forlì  porterà in dono alcune calze piene di giochi e dolciumi per i bambini ricoverati, con la collaboraizone dei Clown di corsia, che già operano presso i reparti.
A seguire, alle ore 16, saranno i giocatori della Pallacanestro 2.015 Forlì Unieuro a portare doni e a intrattenere i piccoli pazienti prima nel reparto di Ostetricia e Ginecologia e poi, alle ore 16,30, nel reparto di Pediatria.
Pubblicato in Notizie dal sito

Nel 2017 la "cicogna", proveniente da diverse regioni d' Italia,  ha scelto di fermarsi all' Unità  Operativa di Ostetricia e Ginecologia dell' ospedale "Morgagni- Pierantoni" di Forlì, diretta dal dottor Claudio  Bertellini, ben  1107 volte, di cui  593 maschi e 522 femmine.

Visto che sono stati otto i parti gemellari, il dato totale dei "nuovi forlivesi" e'  quindi di 1115 neonati. 
Ultimo nato del 2017, alle ore 23,04 del 31 dicembre,  una femmina, Alice, dal peso di 3 kg 850.
Il primo nato a Forlì, nel 2018, invece, é  stato un maschietto e ha visto la luce questa mattina alle ore 11 e 23. 
Moussa, questo è  il nome del piccolo, i cui genitori sono originari della Costa d' Avorio, pesava alla nascita 3 kg e 574 .
Pubblicato in Notizie dal sito
A volte basta davvero poco per far passare "la paura" ad un piccolo paziente che si deve sottoporre ad una visita, o ad un esame diagnostico.
Lo sanno bene gli operatori medici e infermieristici che lavorano in pediatria, dove da anni, in tutti gli ospedali, si lavora per rendere più accoglienti percorsi e ambienti.
Diverso, ovviamente, è il discorso per gli altri servizi sanitari, dove i percorsi, gli ambienti e le strutture sono state pensati e organizzati per i pazienti "adulti" .
Eppure un piccolo spazio dedicato solo ai bimbi, con un tavolino, dei giocattoli, delle matite e dei colori può fare davvero tanto, soprattutto quando il piccolo si trova ad affrontare qualcosa di doloroso e sconosciuto.
All'ospedale di Forlì, in modo del tutto spontaneo, dettato dalla sensibilità e dalla esperienza di chi fa dell'assistenza non solo un mestiere, ma una passione, il personale infermieristico ha allestito in vari reparti, alcune volte anche a proprie spese e con oggetti raccolti tra i colleghi, degli spazi per i piccoli pazienti.
E così, con le dovute autorizzazioni, si sono moltiplicati degli "spazi bimbo", solo per fare alcuni esempi,  negli ambulatori di Urologia, Cardiologia  (reparto dove è presente anche un medico dedicato), Preoperatorio, Otorinolaringoatria, pre-operatorio, Pronto Soccorso, nel Punto Prelievi dell'Ospedale e del Consultorio di via Colombo, Accettazione Radiologia...
In questi spazi dedicati i bimbi vengono accolti dagli infermieri e possono divertirsi e distrarsi con piccoli giochi, o fare disegni. In tutti i casi, possono ricevere un Diploma di "coraggio", dopo aver effettuato la visita o il prelievo, oppure un volume, con disegni animati, che illustra il percorso operatorio (Otorinolaringoiatria).
In questo modo, tutto l'ospedale e non solo gli spazi specificatamente dedicati alla pediatria, sono diventati, grazie alla grande sensibilità del personale sanitario, dei luoghi un pò più "accoglienti" anche per i bambini.
Pubblicato in Notizie dal sito
Natale in ospedale, a Forlì, con canti e letture dei bambini e degli anziani

 

Grande partecipazione di pubblico oggi,nell'atrio del Padiglione Morgagni dell'ospedale di Forlì, per l'evento organizzato con gli alunni i della scuola primaria "Duilio Peroni" di Vecchiazzano, accompagnati dall'insegnante Lara Verni e il coro "Primavera" del Centro Sociale di via Angeloni, diretto da Omar Brui.

Anziani e bambini, insieme, in ospedale, per festeggiare il Natale con i pazienti e I famigliari. Applauditissimi i canti del coro e i "Sermoni natalizi", in dialetto romagnolo "che i nostri nonni, quando erano bambini, recitavano in chiesa di fronte al Presepe e il parroco regalava loro zuccherini."

Ed ecco i nomi dei bambini della scuola primaria "D. Peroni", che si sono alternati sul palco per allietare i pazienti con letture e filastrocche: Michele Leoni, Lucia Flamigni, Giada Ghirardelli, Filippo Medri, Diego Sansoni, Luca Forlani e Annalisa Bisceglia.

Pubblicato in Notizie dal sito

Venerdì 22/12/17, al secondo piano del Padiglione Allende dell'Ospedale di Forli,  gli operatori organizzeranno una giornata dedicata al Natale, rivolta  pazienti e famigliari.

 

Alle ore 11 :  tombola di natale organizzata dalle fisioterapiste e logopediste e rivolta a tutti i pazienti e familiari dell'UO Geriatria Post acuti e Medicina Riabilitativa.

 

Alle ore 15.30 : canti di natale organizzati dal gruppo "Voce di Maria", della parrocchia Regina Pacis, rivolta tutti i degenti/familiari e al personale del padiglione Allende.

 

Tutti gli incontri si terranno nella saletta mensa della riabilitazione al secondo piano.

Pubblicato in Notizie dal sito

Il Lions Club Forli’ Host invita tutti a partecipare alla terza edizione della “Camminata di Babbo Natale”.    La camminata di solidarietà partirà dal parco urbano Franco Agosto in prossimità della fontana – chiosco, si articolerà nelle vie del centro della città e terminerà al parco.

Sono previsti due percorsi, uno di circa 3 km e uno di 7 km con ritrovo dalle ore 9,30 e partenza alle 10,30. Per i primi 350 iscritti premio di partecipazione con prodotti alimentari.

Si tratta di una manifestazione a scopo solidale con iscrizioni ad offerta libera: i fondi raccolti saranno destinati al: progetto Lions “Sight for Kids”, che si prefigge di effettuare uno screening nei bambini di 4-5 anni per individuare precocemente un disturbo visivo denominato “occhio pigro” (ambliopia). Si tratta di malattia che se diagnosticata nei primi anni di vita può essere facilmente curata, ma oltre i 6 anni le possibilità di recupero visivo sono molto scarse, per questo motivo è importante una diagnosi precoce.

Inoltre si procederà ad una raccolta di occhiali da vista usati che, dopo essere verificati e ricondizionati, saranno destinati a persone disagiate.

CAMMINATA DI SOLIDARIETA’

Vi aspettiamo, grandi e piccini, per la camminata solidale al Parco Urbano, e per colorare di rosso le vie della città, invitiamo tutti a indossare una giubba o felpa rossa. Saranno disponibili vestiti di Babbo Natale. 

Al momento dell’iscrizione sarà dato in omaggio un cappellino di Babbo Natale e palloncini colorati a tutti i bambini. Per i primi 350 iscritti premio di partecipazione.

Partecipare significa fare del bene alla collettività e, grazie alla camminata anche a se stessi, una duplice iniezione di benessere: per lo spirito e per il fisico.

Pubblicato in Notizie dal sito

Come ogni anno, in occasione delle festività natalizie, le Associazioni di volontariato e le organizzazioni non profit, allestiranno degli stand nell'ospedale di Forlì per raccogliere fondi .

Tante  le iniziative organizzate nell'atrio del Padiglione Morgagni dell'ospedale con associazioni e scuole.

Mercoledì 20 dicembre, alle ore 10,30, nell'atrio del Padiglione Morgagni,  i bambini della scuola primaria "Duilio Peroni" di Vecchiazzano, accompagnati dall'insegnante Lara Verni e il coro del Centro Sociale di via Angeloni, allieteranno pazienti e operatori con letture e canti natalizi.I bambini della scuola primaria “D. Peroni” che parteciperanno alle letture sono: Michele Leoni, Lucia Flamigni, Giada Ghirardelli, Filippo Medri, Diego Sansoni, Luca Forlani e Annalisa Bisceglia. In questa occasione leggeranno racconti e filastrocche di Natale. Fra questi anche alcuni “Sermoni natalizi”, che i nostri nonni, quando erano bambini, recitavano in chiesa di fronte al Presepe e il parroco regalava loro zuccherini.Infatti, in  molte famiglie, una volta , si insegnava ai bambini a recitare dei sermoni o ,come le chiamavano in Romagna,“al pasturèli” ,per averne poi premi o regali.

Ecco, di seguito,le associazioni presenti con i "banchetti" allestiti nel padiglione Morgagni dell'ospedale di Forlì :

  • Associazione cardiologica  forlivese : dal 20/11/ al 23/12 
  •  Associazione "Solidali con un filo di perle ODV ": dal 14/12 al 23/12 .  La neonata Associazione è formata da un gruppo di amiche che dedicano un po' del loro tempo e della loro fantasia ad aiutare i bimbi in difficoltà. 
  •  Istituto ONCOLOGICO ROMAGNOLO :  dal 30/11 al 23/12 
  • Associazione forlivese stomizzati :  dal 4/12 al 23/12 
  • Misericordia Premilcuore : dal 4/12 al 23/12 
  • Emergency : dal 13/12 al 23/12
  • Dipartimento salute mentale  Ausl Romagna : dal 11/12 al 15/12
  • Unitalsi : dal  9/12 al 23/12 
  • Diabete Romagna : dal 27/11 al 22/12 - pad. Allende
  •   l'Associazione Amici del Presepio  ha allestito un presepe nell'atrio del Padiglione Morgagni
  •  Ammp : dal 4/12 al 23/12

Giovedì  21 dicembre, alle  ore 15, nella Cappella del Padiglione Morgagni verrà celebrata Santa Messa di Natale presieduta da Mons. Vescovo di Forlì.

Pubblicato in Notizie dal sito

Dopo il murales dipinto nei mesi scorsi, l’associazione “Qualcosa di Grande per i Piccoli”, di Cesena, è tornata all’Ospedale “Infermi” di Rimini per consegnare doni e regali ai piccoli ricoverati.

Nei giorni scorsi l’associazione ha infatti portato tanti giocattoli e doni nei reparti di Pediatria, compresa l’Oncoematologia pediatrica, e di Chirurgia pediatrica.

Ognuno dei piccoli pazienti che erano ricoverati hanno ricevuto un dono, e altri giocattoli sono “avanzati” e saranno tenuti per bimbi che dovranno frequentare i servizi ospedalieri in futuro.

Ma i piccini e ragazzini presenti hanno potuto godersi anche un momento di svago. Come si vede, infatti, dalle foto allegate, i membri dell’associazione cesenate hanno anche organizzato un vero e proprio “spettacolo in corsia”. Pur ponendo la massima attenzione a non interferire con l’attività clinica, hanno infatti suonato e ballato con bimbi e mamme, abbigliati da clown o mascherati in altro  modo all’insegna del buon umore.

L’associazione cesenate non è nuova a questo tipo di intervento all’ospedale di Rimini, tanto che nei mesi scorsi ha realizzato un murales per abbellire e rallegrare i muri del reparto.

Pubblicato in Notizie dal sito
Martedì, 21 Novembre 2017 11:38

Ospedali di Comunità: l'impegno della Regione

Ospedali di Comunità: la Regione ci investe, anche economicamente. Infatti, nell’ambito del PSR 2014-2020, Misura 7 – Tipo di operazione 7.4.01 “Strutture polifunzionali socio assistenziali per la popolazione" – AVVISO PUBBLICO REGIONALE ANNO 2016 - all’Azienda USL della Romagna è stato concesso un sostegno di € 500.000,00 di cui alla Determinazione Regione Emilia Romagna SERVIZIO TERRITORIALE AGRICOLTURA,CACCIA E PESCA RAVENNA n. 14536 del 18/09/2017 per la realizzazione di Ospedale di Comunità presso il Presidio Sanitario di Brisighella (RA). Qui tutti i dettagli dal punto di vista tecnico.

Pubblicato in Notizie dal sito
 
 
 
Nuova delegazione di medici stranieri oggi in ospedale a Forlì, ospite della Unità Operativa di Otorinolaringoiatria, diretta dal professor Claudio Vicini.
 
Cinque chirurghi otorinolaringoiatri sono  arrivati dalla lontana Singapore nel nosocomio forlivese per apprendere, dal vivo,  le tecniche robotiche del trattamento dei disturbi respiratori del sonno e TORS  con l'utilizzo del robot "Da Vinci". Chirurghi ricercatori e docenti universitari, già molto conosciuti nel proprio Paese
Ci sono la dottoressa Sue Rene Soon, Ng Teng Fong  del General Hospital, Jurong Medical Center, Member of the National University Health System di Singapore, che si tratterà per tre mesi a Forlì e che è stata inviata direttamente dalla sua Università all'ospedale forlivese. Ci sono poi il dottor Lau Hung Tuan, Consultant Associate e chirurgo otorino presso l' Ospedale di Singapore e il dottor Thong Kim Thye Mark , Senior Consultant del Dipartimento di Otorinolaringoiatria dell'Ospedale Universitario di Singapore, il dottor Ong Yew Kwang, Senior Consultant  e Assistant Professor presso la Yong Loo Lin School of Medicine di Singapore.  Infine il dottor Magherra Ranjit Gabriel chirurgo presso il  Ng Teng Fong General Hospital e Jurong Medical Center di Singapore e Senior Consultant ENT nel Jurong Health Campus. Il dottor Maghera ha una vasta esperienza internazionale nella chirurgia testa- collo e nella tiroide.
 
Per quanto riguarda l’Osas, l’incidenza, a Singapore è del 15-20%, e il percorso proposto al paziente è simile a quello forlivese, con valutazione clinica e polisonnografia, sleep-endoscopy in casi selezionati e opzione chirurgica per quanti non intendono ricorrere alla ventilazione meccanica (CPAP).
 

 

Pubblicato in Notizie dal sito

Archivio

Mi piace