Si è conclusa con successo la raccolta fondi promossa a gennaio dall’Associazione Riccione Chapter Italy finalizzata all’acquisto di un monitor multiparamentro del valore di 3.050 euro da destinare al reparto di Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza dell’ospedale Ceccarini di Riccione. L’iniziativa, che si va ad aggiungere alle altre intraprese in questi anni dal Riccione Chapter a favore dell’ospedale, ha coinvolto tutti i soci dell’Associazione, vari Comuni del comprensorio e la Cooperativa Bagnini di Riccione che ha contribuito a raggiungere l’obiettivo donando la somma di 740 euro. L’Azienda ringrazia il Riccione Chapter Italy , la Cooperativa Bagnini di Riccione e tutte le persone che hanno contributo a questa generosa donazione.

Pubblicato in Notizie dal sito
Venerdì, 22 Dicembre 2017 13:57

Natale in Pediatria con tanti eventi

In questo periodo di festività natalizie sono molte le iniziative organizzate a favore dei bambini ricoverati al Bufalini, per allietare la loro permanenza in ospedale. Babbo Natale con il suo sacco carico di doni ha fatto tappa in Pediatria per distribuire ai bambini ricoverati costruzioni, giocattoli e tanti altri regali donati dall’AVIS di Cesena, dal Vespa Club di Cesena e dalla Ditta Dussmann Service, mentre l’Agenzia Matilde Studio, anziché regali, ha deciso di sostenere con una donazione il progetto di clown terapia.A favore delle aree pediatriche è sceso in campo anche  il Cesena Calcio che ha realizzato il CD singolo di Natale “Merry Christmas, dai burdel” cantato da Mister Castori e da tutti i calciatori dell’A.C. Cesena, i cui ricavati saranno interamente devoluti al progetto dell’Ausl “Pediatria a Misura di Bambino” e in particolare all’attività della clown terapia. Il CD ha una tiratura di 1.000 copie ed è in vendita in due versioni: una interpretata dai giocatori del Cesena Calcio l’altra strumentale. E’ acquistabile con un contributo minimo di 5 euro allo Shop Ufficiale A.C. Cesena in via Veneto 19 e su tutti i principali Digital Store come Itunes, Google Play, Amazomusic, Napster, Deezer, Spotify etc.

L’Azienda USL ringrazia pubblicamente l’Avis di Cesena, il Vespa Club di Cesena, la Dussmann Service, l’Agenzia Matilde Studio e il Cesena Calcio, e tutti coloro che durante l’anno hanno contribuito a sostenere il progetto di umanizzazione delle aree pediatriche all’interno delle strutture sanitarie.

Pubblicato in Notizie dal sito

Anche quest’anno il Corpo della Polizia Penitenziaria non ha voluto far mancare, come ormai tradizione, il proprio sostegno al Servizio di Oncoematologia pediatrica coordinato dalla dottoressa Roberta Pericoli (nell’ambito dell’unità operativa di Pediatria diretta dal dottor Gianluca Vergine). Nella giornata di ieri una delegazione di agenti ed ufficiali del corpo si è recato all'ospedale "Infermi" di Rimini portando regali e soprattutto donando momenti di spensieratezza, grazie ad un simpatico Babbo Natale che ha fatto anche il giro delle stanze, ai piccoli pazienti.

Gli Agenti hanno inoltre consegnato ai piccini gli attestati di "Agente coraggioso", per la forza che dimostrano rispetto alle cure che vengono loro erogate in ospedale.

Pubblicato in Notizie dal sito
A volte basta davvero poco per far passare "la paura" ad un piccolo paziente che si deve sottoporre ad una visita, o ad un esame diagnostico.
Lo sanno bene gli operatori medici e infermieristici che lavorano in pediatria, dove da anni, in tutti gli ospedali, si lavora per rendere più accoglienti percorsi e ambienti.
Diverso, ovviamente, è il discorso per gli altri servizi sanitari, dove i percorsi, gli ambienti e le strutture sono state pensati e organizzati per i pazienti "adulti" .
Eppure un piccolo spazio dedicato solo ai bimbi, con un tavolino, dei giocattoli, delle matite e dei colori può fare davvero tanto, soprattutto quando il piccolo si trova ad affrontare qualcosa di doloroso e sconosciuto.
All'ospedale di Forlì, in modo del tutto spontaneo, dettato dalla sensibilità e dalla esperienza di chi fa dell'assistenza non solo un mestiere, ma una passione, il personale infermieristico ha allestito in vari reparti, alcune volte anche a proprie spese e con oggetti raccolti tra i colleghi, degli spazi per i piccoli pazienti.
E così, con le dovute autorizzazioni, si sono moltiplicati degli "spazi bimbo", solo per fare alcuni esempi,  negli ambulatori di Urologia, Cardiologia  (reparto dove è presente anche un medico dedicato), Preoperatorio, Otorinolaringoatria, pre-operatorio, Pronto Soccorso, nel Punto Prelievi dell'Ospedale e del Consultorio di via Colombo, Accettazione Radiologia...
In questi spazi dedicati i bimbi vengono accolti dagli infermieri e possono divertirsi e distrarsi con piccoli giochi, o fare disegni. In tutti i casi, possono ricevere un Diploma di "coraggio", dopo aver effettuato la visita o il prelievo, oppure un volume, con disegni animati, che illustra il percorso operatorio (Otorinolaringoiatria).
In questo modo, tutto l'ospedale e non solo gli spazi specificatamente dedicati alla pediatria, sono diventati, grazie alla grande sensibilità del personale sanitario, dei luoghi un pò più "accoglienti" anche per i bambini.
Pubblicato in Notizie dal sito

Ammonta a 8mila euro la somma raccolta con la terza edizione della "StraCesena – La Corsetta per Bene", corsa di beneficenza svoltasi il 28 maggio scorso a sostegno dei progetti di "Pediatria a misura di bambino" dell'Ospedale M. Bufalini di Cesena.

Questa mattina, giovedì 21 dicembre, nel reparto di Pediatria dell'Ospedale M. Bufalini di Cesena si è svolta la cerimonia ufficiale di consegna. Accanto al  Sindaco Paolo Lucchi, al medico di Direzione Sanitaria del Bufalini dott.ssa Marina Amadori, al Direttore del reparto Pediatria e Terapia Intensiva Neonatale dottor Marcello Stella e alla responsabile del progetto “Pediatria a misura di bambino” Elisabetta Montesi, erano presenti gli organizzatori dell’iniziativa – per Matilde Studio Luca Toni, per Saraghina Group Fabio Fabbri-Gianluca Raggi e Cesare Monti, per la Uisp Rita Scalambra e Davide Ceccaroni – che hanno consegnato il maxi – assegno.

Saranno inoltre donate circa 1.000 t-shirt "StraCesena" alla Caritas di Cesena per un'ulteriore aiuto a chi è in difficoltà.

Grande soddisfazione da parte di tutti per il risultato raggiunto, reso possibile dall’impegno dei numerosissimi cesenati di tutte le età che hanno partecipato alla StraCesena, dalle tante aziende partner che hanno creduto nel progetto e dai tanti volontari che hanno collaborato all’organizzazione. In tutto ‘la Corsetta per bene’ ha messo in moto circa 2.000 persone, unite dalla volontà di dare il proprio contributo alle famiglie della città.

Dopo il successo della prima, della seconda e della terza edizione, con giornate di festa per la città che hanno visto partire nei tre anni precedenti complessivamente circa 6.000 persone tra famiglie, sportivi e non, che hanno "colorato di arancio" le vie di Cesena e che hanno sottolineato con il sorriso l'importanza di vivere con uno stile di vita sano anche momenti solidali, è ormai tutto pronto per una nuova edizione ancora più divertente ed entusiasmante. L’appuntamento è domenica 27 maggio 2018!

Pubblicato in Notizie dal sito

Una bella iniziativa congiunta e altre donazioni per il Servizio di Oncoematologia pediatrica dell'Ospedale "Infermi" di Rimini. In questo caso due play station, due televisori più giocattoli di vario tipo.

Tutto ha avuto inizio con la volontà espressa dal giovane Luca Pagnotta, studente del Conservatorio “G.Rossini” di Pesaro, di mettere a disposizione le sue capacità di pianista a favore dell’Oncoematologia Pediatrica. Il papà del ragazzo, Pietro Pagnotta, ex finanziere è ora socio dell'A.N.F.I. (Associazione Nazionazale Finanzieri), e l'associazione (il cui presidente Remo D’Alonzo ha subito appoggiato l'idea) ha organizzato e coordinato l'evento. Contestualmente il Comando Provinciale e il Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Rimini, hanno avviato una raccolta fondi interna ed altrettanto è stato fatto tra gli appartenenti al 35° corso “Colbricon III” della Scuola Alpina della Guardia di Finanza di Predazzo - anni 1967/68.

Nei giorni scorsi il frutto di questa vera e propria gara di solidarietà, è stato consegnato al servizio, coordinato dalla dottoressa Roberta Pericoli.

Pubblicato in Notizie dal sito

E’ stato consegnato ufficialmente questa mattina all’ospedale Bufalini il ricavato del concerto benefico “Musica Stellare” portato in scena dall’Orchestra Maderna Junior, condotta dal Maestro Valter Bernardeschi, lo scorso 12 novembre al Teatro Bonci.

La somma devoluta, pari a 3500 euro, va a favore del Progetto “Pediatria a Misura di Bambino” finalizzato alla raccolta fondi per la Clown terapia nelle aree pediatriche dell’ospedale Bufalini. Presenti alla consegna, Paolo Chiavacci direttore del Conservatorio Bruno Maderna, Marcello Stella direttore del reparto di Pediatria e Terapia Intensiva Pediatrica e Neonatale del Bufalini, Elisabetta Montesi responsabile del progetto “Pediatria a Misura di Bambino” e il clown dottore ‘Click’ dell’Associazione l’Aquilone di Iqbal.

L’Azienda USL della Romagna ringrazia il Conservatorio Bruno Maderna, l’Orchestra Maderna Junior, il Consorzio Romagna Iniziative, Pubblisole, Credito Cooperativo Romagnolo e tutte le persone che partecipando all’evento hanno contributo a questa generosa donazione.

Pubblicato in Notizie dal sito

Quando il mondo della notte ha un grande cuore. Si è svolta stamattina, presso il Servizio di Oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Infermi di Rimini, coordinato dalla dottoressa Roberta Pericoli nell’ambito del reparto di Pediatria diretto dal dottor Gianluca Vergine, la consegna di giocattoli ai bimbi ricoverati e a quelli che afferiscono al day hospital, da parte di “Ficcanaso”, un gruppo di ragazzi che organizza eventi per la discoteca Peter Pan di Riccione.

“Siamo stati molto contenti di poter in qualche modo regalare momenti di spensieratezza a questi bimbi – spiegano dal gruppo “Ficcanaso” – e allo stesso tempo ci fa piacere dare un’immagine del mondo della notte che non sia la solita, stereotipata, dello sballo. Il mondo della notte è pure questo, e cioè ragazzi che amano divertirsi ma sono anche sensibili alle esigenze del proprio territorio. A partire da quelle dei più piccoli”.

Pubblicato in Notizie dal sito

Una nuova apparecchiatura utile per rilevare i parametri vitali dei pazienti dializzati. L’Associazione Valori e Libertà ha donato questa mattina all’Unità Operativa di Nefrologia e Dialisi dell’ospedale Bufalini di Cesena un monitor multiparametrico completo di stampante che consente di monitorare e registrare i principali parametri vitali (ritmo cardiaco, saturazione ossigeno, pressione arteriosa, elettrocardiogramma) nei pazienti con problemi di insufficienza renale acuta o cronica in corso di trattamento sostitutivo artificiale (emodialisi).

L’Associazione cesenate aveva lanciato a inizio anno una raccolta fondi finalizzata all’acquisto di questa apparecchiatura, del valore di oltre 4000 euro, per l’ospedale Bufalini e alla quale hanno aderito tanti cittadini che partecipando ai diversi eventi benefici promossi nell’ambito dell’iniziativa, hanno contribuito a raggiungere questo importante obiettivo.

“Si tratta – spiega il dottor Giovanni Mosconi Direttore del Reparto di Nefrologia e Dialisi dell’ospedale cesenate – di un’apparecchiatura preziosa per la nostra attività quotidiana. E’ semplice e di facile utilizzo. Il monitor ed il relativo monitoraggio, utile a registrare eventuali aritmie asintomatiche o situazioni di ridotta capacità respiratoria, forniscono in continuo utili informazioni per la gestione clinica del paziente “critico” ed “instabile dal punto vista emodinamico” e per l'impostazione e la modifica dei parametri di trattamento dialitico”. “Nello specifico – precisa il dottor Mosconi – lo strumento fornisce informazioni circa il quadro cardiocircolatorio e respiratorio durante le sedute di emodialisi. La dialisi è un trattamento terapeutico che corregge le severe alterazioni idriche, metaboliche ed elettrolitiche legate all’incapacità funzionale del rene. Viene effettuata sia per problemi acuti che per patologia renale cronica. Nei pazienti “acuti” permette la prosecuzione della terapia in attesa della ripresa dell’organo; nei pazienti “cronici” è in grado di garantire una buona sopravvivenza nonostante la compromissione irreversibile di un organo essenziale per l’organismo. Lo strumento donato è utile anche nel monitoraggio dei pazienti che devono sottoporsi a manovre interventistiche, come ad esempio il posizionamento di cateteri venosi centrali”.

La cerimonia di consegna si è svolta questa mattina all’ospedale Bufalini alla presenza tra gli altri di Virna Valmori (Direttore della Direzione Medica dell’ospedale Bufalini), Giovanni Mosconi (direttore dell’Unità Operativa di Nefrologia e Dialisi), Maria Lucia Macagnino (Presidente Associazione Valori e Libertà), insieme ad alcuni componenti dell’Associazione, Marika Pieri e Natale Battistini referenti dell’Associazione Nazionale Emodializzati e Trapiantati di Rene ANED, Elisabetta Montesi responsabile fundraising per l’Azienda USL della Romagna.

“Ringrazio, a nome della Direzione Aziendale – afferma la dottoressa Virna Valmori – l’Associazione Valori e Libertà, gli sponsor Nordic Walking Virtus Cesena, Panathlon Cesena e Orogel e tutti coloro che hanno contribuito a questa generosa donazione che consente di migliorare ulteriormente la qualità delle cure e dell’assistenza ai pazienti”.

Pubblicato in Notizie dal sito

Ad agosto di quest'anno  la signora Simona Ranieri, dipendente Ausl perdeva la madre, assistita per vent'anni dalla Uo Nefrologia e Dialisi di Forlì, ora diretta dal dottor Giovanni Mosconi e inviava un ringraziamento ai colleghi , di cui riportiamo un breve brano:

"Prima della malattia di mia mamma, iniziata venti anni fa proprio quando sono stata assunta in questa Azienda, non conoscevo medici ed ospedali … anzi ne avevo paura…Sinceramente non so come abbia fatto a trovare la forza e il coraggio per venire in ospedale dove la mia mamma è stata ricoverata per tanti mesi, uscendo la sera di corsa dal lavoro …solo l’amore per una mamma malata che d’improvviso si trasforma in una figlia da lavare, vestire, imboccare, mettere in carrozzina può giustificare tutto questo…Penso però che questa forza e questo coraggio la debba un po’ anche a tutti voi!Perché ovunque sia stata assistita mia mamma dializzata, stomizzata, con una gamba amputata, un intervento TAVI al cuore, ho trovato tanta disponibilità umanità e professionalità e l’ospedale per me non è stato solo un luogo di cura ma è diventato pian piano una piccola grande famiglia dove si tocca con mano la fragilità della vita. E tante volte piangendo nei corridoi ho trovato qualcuno che mi ha donato un fazzoletto per asciugare le mie lacrime di sconforto o qualche collega che mi ha dato una pacca sulle spalle e ha condiviso in silenzio la mia sofferenza…"

Nel ringraziare, la signora chiedeva anche ai colleghi un aiuto nel reperire dei fondi  per acquistare del materiale destinato al reparto in cui era stata curata la madre.

"in memoria di mia mamma per i suoi “amici” dializzati e non, che ogni giorno lottano per sentirsi vivi, perché in fondo al cuore ho un sogno… vorrei che tutto il dolore e la sofferenza di mia mamma si trasformassero in un messaggio di speranza e in un aiuto concreto per tanti altri che si trovano nella sua stessa situazione e … se possiamo sognarlo, tutti insieme possiamo farlo…"

Dopo qualche mese, il sogno è diventato realtà.

Grazie al ricavato raccolto tra i dipendenti Ausl, la  signora Simona Ranieri è riuscita a donare un carrello per terapia e medicazione e sei televisori all'Unità Operativa di Nefrologia e Dialisi di Forlì.

Ed ecco il nuovo ringraziamento:

 

"Cari colleghi,

sono sinceramente e profondamente commossa perché anche grazie al vostro contributo sono riuscita a donare alla UO Nefrologia e Dialisi di Forlì in memoria di mia mamma Franca ciò di cui avevano bisogno: un carrello per le medicazioni, 6 televisioni oltre a una donazione in denaro che spero possano rendere un po’ più sopportabile la vita in ospedale dei pazienti malati di reni.

Semplicemente GRAZIE e a tutti voi e alle vostre famiglie va l’augurio più sincero di un sereno Natale da parte mia, della mia famiglia e di un angelo speciale che da lassù ci sorride! Simona Ranieri"

 

 

 

(nella foto la signora Simona Ranieri e la madre Franca Fantuzzi)

Pubblicato in Notizie dal sito
Pagina 1 di 3

Archivio