Generosa donazione a favore dell’Unità Operativa di Pediatria e Neonatologia dell’Ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna da parte della Famiglia Ferraioli che, in ricordo del loro caro Luigi, scomparso prematuramente nel luglio scorso a seguito di un incidente stradale, ha deciso di donare al reparto due bilance di precisione.

La consegna è avvenuta nella mattina di sabato 28 ottobre 2017 in Pediatria, alla presenza del direttore del reparto dr. Federico Marchetti, dei genitori di Luigi, Pasquale e Teresa, dei fratelli Francesco, Michele, Valerio e Marcello, delle cognate e delle nipotine.

L’Azienda USL della Romagna ringrazia sentitamente la Famiglia Ferraioli per questo importante gesto di generosità e solidarietà.

Pubblicato in Notizie dal sito

Ancora una generosa donazione a favore dell’Unità Operativa Pediatria e Terapia Intensiva Neonatale Pediatrica dell’Ospedale Bufalini di Cesena. L’Associazione "Insieme per il Cesena", nata nel 2017 dall'unione dei tre club Forza Cesena – Club Kick-Off, Club S.Egidio e Club Torcida Bianconera – ha donato al reparto una pompa a siringa per l’infusione, del valore di 1500 euro (iva esclusa).La donazione è frutto dell’incasso delle iniziative solidali organizzate dall’Associazione cesenate, la cui particolarità è quella di essere “guidata” da 3 presidenti: Johnny Pastorelli, Diego Ridolfi e Giuliano Gardelli.

Alla consegna ufficiale, avvenuta in reparto, erano presenti i consiglieri dell’Associazione “Insieme per il Cesena”, il direttore della Pediatria e Terapia Intensiva Neonatale Pediatrica di Cesena Marcello Stella, la coordinatrice infermieristica Francesca Fiuzzi ed Elisabetta Montesi responsabile fundraising per l’Azienda della Romagna (insieme nella foto). Si tratta – ha sottolineato il dottor Marcello Stella – di uno strumento prezioso in quanto ci consente di somministrare dosi di farmaco o nutrizione, con elevata precisione, seguendo le specifiche necessità di ogni singolo neonato, nel modo più sicuro e meglio tollerabile. E’ inoltre dotato di una protezione dalle defibrillazioni e può essere utilizzato in modalità portatile”.

L’Azienda USL ringrazia sentitamente “Insieme per il Cesena” e tutti i tifosi che partecipando alle iniziative organizzative dall’Associazione hanno contribuito a questa nuova generosa donazione.

Pubblicato in Notizie dal sito
Mercoledì, 27 Settembre 2017 12:17

Un nuovo ecografo donato all'Endocrinologia di Lugo

Si è tenuta martedì 26 settembre l’inaugurazione dell’ecografo esaote “MY LAB CLASS C” donato dall’Associazione Pro-chirurgia di Lugo, all'Unità operativa di Endocrinologia dell'Ospedale "Umberto I".

La donazione è stata resa possibile grazie al contributo della banca di Credito Cooperativo Ravennate Forlivese Imolese, dai proventi dello spettacolo “Nubicucùlia“ tenutosi al Teatro Goldoni di Bagnacavallo il 9 aprile scorso e grazie alle donazioni di alcuni generosi privati.

Il nuovo ecografo verrà utilizzato per la consueta attività diagnostica ambulatoriale, consentendo di mantenere e migliorare la qualità del servizio offerto, grazie anche al nuovo software dell’elastosonografia, che permette di valutare in “real time” la rigidità dei tessuti/noduli tiroidei esaminati, individuando quelli maggiormente sospetti per malignità. Alla sobria cerimonia hanno partecipato la direzione dell'Ospedale e dell'unità operativa, rappresentanti dei donatori e il sindaco di Lugo Davide Ranalli.

Pubblicato in Notizie dal sito

Quando un bimbo nasce gravemente prematuro, ogni misura che possa migliorare il suo benessere è importante. Presso la Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale “Infermi” di Rimini sono in uso, al momento in via sperimentale, tre piccole amache da inserire nelle termoculle che ospitano i piccini, in modo che si sentano più “ninnati”. Due di questi presidi sono stati donati proprio questa mattina, col ricavato della manifestazione “Molo Motors Truks Rimini”, svoltasi nei giorni scorsi in piazzale Boscovich a Rimini.

“Siamo un gruppo di amici e abbiamo deciso di realizzare questa iniziativa benefica – racconta Fabio Labranca, il promotore – il 19 e 20 agosto piazzale Boscovich è stato ‘invaso’ da camion, auto, mezzi di vario tipo, provenienti da tutt’Italia ed elaborati in maniera artistica. Un bellissimo raduno in cui spiccavano, tra l’altro alcuni Ape Piaggio realizzati da ragazzi riminesi, che si sono divertiti insieme ai loro genitori”. Grazie al ricavato e agli sponsor (doverosi i ringraziamenti a Daniele Grossi della Compagnia Pescatori che ha donato il catering, a Mirco Grossi per la parte logistica, all’agenzia di eventi Gina Dee Agency) gli organizzatori hanno consegnato ieri mattina in reparto due amache e altri piccoli doni per i pazienti, nonché un omaggio al vicesindaco Gloria Lisi, come simbolico ringraziamento per il sostegno dato dal Comune di Rimini alla manifestazione.

Presenti alla consegna, oltre al vicesindaco e a Labranca, il direttore dell’Unità Operativa dottoressa Gina Ancora con il personale, Vincenzo Tarquini, un altro degli organizzatori, con il figlio Kevin e Samuele (due dei ragazzi che hanno mostrato i loro Ape al raduno) e Daniele Grossi. “Quando il bimbo è nel ventre materno il liquido amniotico gli consente di mantenersi in movimento e lo ‘culla’. I bimbi fortemente pretermine, quando nascono, devono invece stare per lunghe settimane nelle termoculle, su appositi materasssini, su cui si possono sentire ‘schiacciati’ e meno mobili – spiega la dottoressa Ancora - : l’utilizzo di queste piccole amache dà loro un senso di movimento simile a quello del liquido amniotico aumentandone il benessere. Disponevamo già di uno di questi presidi, ora grazie a questa donazione ne abbiamo altri due che consentiranno di migliorare ulteriormente il servizio”.

“Siamo felici di contribuire a questo progetto – aggiunge Labranca – con un investimento significativo. E il prossimo anno contiamo di fare ancora
di più”. “Essere qui oggi mi rende particolarmente emozionata – ha detto il vicesindaco Gloria Lisi -: mi fa piacere partecipare a questo evento, ma è anche la prima volta che torno in ospedale dopo la dimissione della giovane polacca che ha subito violenza in spiaggia. E’ lo stesso ospedale ma sono due stati d’animo e due contesti diversi e direi quasi opposti. Qui ci troviamo di fronte ad un importante gesto di solidarietà, alla Rimini più bella che aiuta gli altri, e lo fa con un presidio medico innovativo, mettendo a buon frutto la tecnologia. Mi fa anche particolarmente piacere che ci siano Kevin e Samuele, due ragazzi delle nostre scuole superiori che non si limitano ad usare le tecnologie, lo smartphone o il tablet, ma che amano anche ‘spataccare’ coi motori, che sanno ‘usare le mani’ per costruire, creare, anche in maniera artistica e con passione ed estro. Caratteristiche che, nel mondo dei motori e non solo, hanno reso grande Rimini e la Romagna, e che non devono finire in cantina. Per di più loro due, e gli altri ragazzi che hanno partecipato al raduno, mettono a frutto queste loro doti per gli altri, per i bimbi più piccini, ed è veramente bello che abbiano voluto partecipare pure alla cerimonia di donazione, rappresentando i tanti ragazzi bravi e generosi come loro. Anche in questo caso il mio pensiero va però ad altri giovani, loro coetanei o poco più, che purtroppo, invece, si sono resi autori di atti di grande ferocia. Eventi come quello di oggi – ha concluso il vicesindaco - rinforzano la speranza e la fiducia nei giovani”

Pubblicato in Notizie dal sito

Un altro importante contributo per la Pediatria di Ravenna. La donazione effettuata lunedì 10 aprile 2017 dalla famiglia  Gualtieri, unitamente ai componenti del precedente Consiglio di Amministrazione e Collegio dei Revisori, è stata dedicata alla memoria dell’avvocato Alberto Gualtieri, recentemente scomparso già socio della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

Il contributo è stato consegnato ai rappresentanti dell’associazione di volontariato, “Il Mosaico”, che da anni persegue alti fini di solidarietà civile, culturale e sociale, vicina al disagio dell’infanzia e adolescenza malata e attiva da tempo per supportare percorsi di sostegno e assistenza ai piccoli malati pediatrici  ed alle loro famiglie.

Pubblicato in Notizie dal sito

Venerdì 7 aprile 2017 la Banca di Credito Cooperativo Ravennate e Imolese sede di Faenza ha donato un secondo ecografo portatile munito di carrello e stampante all’U.O. Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza dell’Ospedale di Faenza. Questa importante attrezzatura multifunzionale, dotata di tre sonde, consentirà di effettuare l’ecografia cardiaca, addominale, toracica e dei tessuti molli, permettendo di integrare la visita medica con informazioni importanti sulla presenza o meno di patologie acute.

L’attenzione e la sensibilità che il Credito Cooperativo Ravennate ed Imolese ha dimostrato in questi anni nei confronti dell’Ospedale di Faenza ed in particolare del Pronto Soccorso è stata elevata e si è concretizzata in donazioni che hanno rappresentato opportunità di sviluppo e miglioramento per l’U.O. di Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza.

Si ricordano in particolare i manichini Simulearn nel 2007, utili strumenti per la formazione del personale, e un primo ecografo multifunzionale, donato nel 2012, che ha permesso la sostituzione di una attrezzatura obsoleta presente nel Pronto Soccorso.

La nuova acquisizione del secondo ecografo, donato il 7 aprile, consentirà ai medici che lavorano negli ambulatori, di non  dover spostare lo stesso apparecchio da un locale all’altro, rendendo più funzionale ed efficiente il lavoro per i pazienti e gli operatori.

Ciò in prospettiva dell’apertura del nuovo Pronto Soccorso, assume un significato maggiore, in quanto nella nuova struttura vi saranno spazi più idonei per l’attesa dei pazienti, per le visite e per la gestione complessiva dell’iter diagnostico terapeutico.

Pubblicato in Notizie dal sito

Giovedì 6 aprile 2017 è stato consegnato all’U.O. Pediatria del Presidio Ospedaliero di Ravenna il ricavato del concerto organizzato dall’Orchestra “Corelli” dal titolo ”Voci per un sorriso: evento benefico per l’Unità Pediatrica dell’Ospedale di Ravenna” che ha visto l’esecuzione del Requiem di Mozart presso la Basilica di San Francesco, la sera di sabato 4 marzo scorso.

L’evento, organizzato dalle Associazioni “Il Mosaico-Amici dei Bambini Malati” e A.G.E.B.O. Assistenza Genitori e Bambini Ospedalizzati, si prefiggeva l’obiettivo di raccogliere fondi da destinare alla realizzazione del progetto di musicoterapia, all’interno del Reparto di Pediatria. Grazie all’attenzione e alla risposta della cittadinanza ravennate tale risultato è stato pienamente conseguito, con un incasso che ha sfiorato i 3.000 euro.

All’incontro di consegna della raccolta benefica erano presenti Federico Marchetti, Direttore dell’U.O. di Pediatria, Cinzia Ravaioli, Direzione Sanitaria del Presidio Ospedaliero di Ravenna, il Presidente e il Direttore dell’Orchestra Corelli, Alfredo Branzanti e Jacopo Rivani, la Presidente dell’Associazione Il Mosaico-Amici dei Bambini Malati, Iole Venturi, la Presidente dell’Associazione A.G.E.B.O., Cristina Luciani.

Tutti i presenti hanno espresso particolare soddisfazione per un’iniziativa che consentirà di finanziare un progetto mirato al miglioramento della qualità della degenza dei piccoli ricoverati, il cui avvio è previsto entro il mese di maggio 2017.

Pubblicato in Notizie dal sito

Un concerto jazz in favore dei piccoli pazienti della Chirurgia Pediatrica dell'Ospedale "Infermi" di Rimini, diretta dalla dottoressa Silvana Federici. Lo organizza l'associazione "La Girandola" onlus che da anni supporta il reparto.

L'associazione è formata da genitori e amici di bimbi con malformazioni congenite, 11 volontari che operano a titolo completamente gratuito, e coadiuvata dall'intero staff dei chirurghi pediatrici e altro personale del reparto. I vari eventi promossi durante l'anno nascono dal desiderio di raccogliere fondi al fine di implementare e sostenere le attività dell'Unità Operativa. "La Girandola" ha al suo attivo la promozione di numerose attività e iniziative le cui finalità sono unicamente benefiche, con lo scopo di migliorare la vita dei bambini nati appunto con malformazioni congenite (ma non solo) ed aiutare i loro genitori che si trovano ad affrontare una così dura esperienza. E anche il ricavato di quest'evento verrà devoluto per l'acquisto di apparecchiature medicali o per altri progetti.

Appuntamento allora domenica 9 aprile, a partire dalle ore 18, presso il Teatro Novelli di Rimini, con la "Mondaino Young Orchestra", l'orchestra con i membri più giovani d'Europa, vere e proprie promesse della musica jazz. Per prenotazioni e altre informazioni: 3396291546.

Pubblicato in Notizie dal sito

Nuova iniziativa dell'Associazione "Oltre la Ricerca", a sostegno dell'Ospedale "Infermi" di Rimini. Mercoledì prossimo, 5 aprile, avrà luogo la seconda edizione dell'iniziativa "Chef by Chef" presso il ristorante Quartopiano (via Chiabrera, 34c - Rimini): a partire dalle 8 di sera si esibiranno grandi chef con un menù a tema. Il tutto a sostegno della prevenzione del tumore al pancreas. E' una serata speciale ed importante nella quale, tra un piatto e l'altro, cercheremo di promuovere e far conoscere la tematica. Per partecipare la prenotazione è obbligatoria al cell. 3405840027 (dal lunedì al sabato dalle 14 alle 19) o alla mail info@oltrelaricerca.org .

Pubblicato in Notizie dal sito

Grazie ad una donazione del Punto Rosa, associazione che raggruppa signore operate di tumore della mammella, l'Ospedale "Infermi" di Rimini è ora dotato di un'apparecchio per contratare l'alopecia in pazienti sottoposte a chemioterapia.

Alla cerimonia hanno preso parte, oltre alla presidente del Punto Rosa Patrizia Bagnolini e a tante volontarie, il consigliere regionale Paolo Zoffoli, il direttore del presidio ospedaliero di Rimini - Santarcangelo - Novafeltria Romeo Giannei, i primari di Oncologia di Rimini Davide Tassinari e di Chirurgia di Santarcangelo Domenico Samorani, i sindaco di Santarcangelo Alice Parma e di Coriano Domenica Spinelli, l'ex primario di Oncologia e sindaco di Rimini Alberto Ravaioli, personale sanitario (si allegano comunque il comunicato stampa del Punto Rosa sull'evento nonchè un volantino dell'associazione). Tante le donazioni per l'acquisto dell'apparecchio della ditta Dignicap, tra cui, come ricordato durante la cerimonia, UniCredit, Pierangelo e Lorena Pagliarani, Sagra Baccalà Villa Verucchio, Teatro CorianoJunior, Amici di Linda Serafini (amici Teatro e familiari), signora Placucci, signora Rezzonico, Serata Meraviglioso esserci del 6 settembre 2016, Circolo Nautico Rimini “Baghin Day” 2016, La banca del Tempo Santa Giustina, Marco Samorani, Claudia Morganti, Valeria Alessio, Starlift, Loris Lorenzo, Amici di Morena Bonezzi ..e tanti altri soci/e e cittadini. La sottoscrizione sta continuando per il saldo della rata finale del costo del macchinario pari a 60.000 euro.

L’apparecchio donato, all'avanguardia, è dotato di un meccanismo di regolazione del raffreddamento del cuoio capelluto in modo personalizzato, continuo e controllato da sensori, e questo consente di adattare al meglio possibile il trattamento ad ogni singolo paziente e alla situazione della propria capigliatura. L’intensità del raffreddamento è infatti adattabile alle diverse reazioni individuali, allo spessore dei capelli del singolo paziente e anche a diverse parti della testa (frontale e posteriore), grazie a due distinti e separati circuiti di raffreddamento all’interno della cuffia, che tengono in considerazione la diversa circolazione sanguigna nella parte anteriore e nella parte posteriore del capo.

L’apparecchio prevede una riduzione della temperatura graduale e controllata, a beneficio del comfort del paziente e della tollerabilità e sicurezza del trattamento.

Le cuffie sono fortemente ergonomiche per una migliore vestibilità e sono realizzate con materiali leggeri e antiallergici.

La conformazione della strumentazione d’utilizzo e lo spegnimento automatico al termine del trattamento, rendono inoltre più efficiente l’attività infermieristica a supporto, così come la possibilità di memorizzazione di tutti i dati relativi al trattamento dei singoli pazienti.

Presso l’unità operativa di Oncologia di Rimini dell’Ausl Romagna, diretta dal dottor Davide Tassinari, si effettuano ogni anno circa 3.200 trattamenti chemioterapici, il 9 per cento dei quali, circa 300, sono fortemente alopecizzanti.

Più in generale sono circa 450 i pazienti ricoverati ogni anno nella degenza del reparto all’Ospedale “Infermi” di Rimini, cui si aggiungono circa 1.700 pazienti in day hospital oncologico. Sono circa 11.500 le visite ambulatoriali oncologiche.

Pubblicato in Notizie dal sito
Pagina 1 di 2

Archivio