Visualizza articoli per tag: evento

Parlerà molto romagnolo la prossima puntata di "Basta la Salute", programma di Rai News 24 condotto da Gerardo D'Amico, che andrà in onda mercoledì 9 ottobre alle ore 13:30 (poi in replica la stessa sera alle 21:30, l'indomani alle 14:30 e domenica 13 alle ore 15:30), sul canale 48. Tra gli argomenti trattati dal giornalista vi sono infatti, tra l'altro, la kermesse "Me ne cibo", organizzata a Forlì da Ior ed Ausl Romagna, terapie contro il cancro presso l'Irst di Meldola e l'assistenza domiciliare post frattura con una intervista nel Riminese. Da non perdere.

Pubblicato in Notizie dal sito

Ha avuto luogo nei giorni scorsi, a Ravenna, la seconda edizione della “formazione sul campo” rivolta a professionisti delle varie Ausl d’Italia nelle cui regioni è presente un porto. L’iniziativa, nata in seno al Coordinamento Tecnico Interregionale della Prevenzione nei Luoghi di Lavoro (nel gruppo di lavoro denominato “Porti e navi) e organizzata dall’Unità operativa “Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro” dell’Azienda Usl della Romagna, ha visto la partecipazione di diversi rappresentanti delle regioni d’Italia, isole comprese, dove sono presenti realtà portuali. Al progetto hanno partecipato tecnici della prevenzione, ingegneri, chimici e medici del lavoro delle varie Ausl, che effettuano funzioni di vigilanza sul territorio di competenza.

Nello specifico, i partecipanti hanno avuto modo di apprendere, sul campo, quelle che sono le procedure e l’organizzazione del lavoro, nonché le soluzioni tecniche adottate, relativamente alla prevenzione dei rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori nel corso delle operazioni di imbarco e sbarco di merci sfuse, mostrando un particolare interesse in merito al cosiddetto “Piano Specifico per la Sicurezza”, un documento relativo alla valutazione dei rischi che viene redatto per ogni singola nave che effettua operazioni di imbarco o sbarco e merci e che deve prevedere tutte le misure si prevenzione e protezione da porre in atto nelle diverse fasi di lavoro, ivi comprese le soluzioni connesse alla viabilità di banchina e all’interfaccia nave/banchina.

All’iniziativa sono state coinvolte la SAPIR S.p.A., la Cooperativa Portuale Soc. Coop., l’Eurodocks S.r.l. e il Gruppo Setramar; tutte le aziende si sono dimostrate particolarmente interessate e disponibili ed hanno ospitato presso i rispettivi terminal i partecipanti collaborando attivamente per la buona riuscita dell’evento.

Inoltre venerdì scorso, il direttore dell'Unità operativa “Prevenzione Sicurezza negli Ambienti di Lavoro” di Ravenna, dottor Gianpiero Mancini, invitato a Trieste al Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina del Lavoro, ha presentato una relazione dal titolo "L'organizzazione della prevenzione nel porto di Ravenna". Il suo intervento ha illustrato gli interventi di prevenzione messi in atto nell'area portuale di Ravenna: oltre ai controlli sono stati posti in evidenza e descritti diversi documenti di indirizzo per la valutazione dei rischi correlati alle attività portuali, molti dei quali predisposti con la fattiva collaborazione di imprese, rappresentanti dei lavoratori di sito e degli altri Enti coinvolti nell'organizzazione e prevenzione nel porto, in particolare Autorità di Sistema Portuale e Capitaneria di Porto.

Pubblicato in Notizie dal sito

Si intitola "ENDA AUTUMN MEETING 2019" ed è un evento formativo di aggiornamento, promosso dal Dipartimento Internistico di Rimini, che si terrà presso l'Ospedale "Infermi" (Aula G, Padiglione Ovidio), per le giornate del 10, 11 e 12 ottobre. Più precisamente,l’evento scientifico inizierà con riunioni per addetti ai lavori nel pomeriggio di giovedì 10 e proseguirà con comunicazioni scientifiche,aperto agli interessati che lo desiderino, anche nella mattinata di venerdì 11 e di sabato 12 ottobre,sempre in aula G. L’evento di aggiornamento, che si tiene ogni anno in differenti paesi europei, è stato organizzato dal dottor Gabriele Cortellini, socio attivo del gruppo Enda, che ne è anche responsabile scientifico; è il terzo che si tiene in Italia in 30 anni di esistenza del gruppo di allergologi europei (DAIG EAACI-ENDA Group).

Di seguito il razionale dell'evento e tutti i dettagli nella allegata locandina.

Le malattie allergiche interessano attualmente un terzo della popolazione generale. Il 20% della popolazione è affetto da allergia respiratoriae il 5% da asma allergico La allergia a veleno di imenotteri incide nel 4% della popolazione generale, la allergia alimentare nel 3%,l’allergia a farmaci nel 7% della popolazione generale e nel 20% dei pazienti ospedalizzati.

Ne consegue che in Emilia Romagna circa 100.000 persone avranno nei prossimi anni necessità di un adeguato e stretto follow-up allergologico,in particolare ospedaliero per diagnostica e terapia di 2° livello allergologico per allergia a farmaci. DAIG EAACI – ENDA è il gruppo di interesse europeo sulla allergia a farmaci. L’incontro di questo gruppo di specialisti e ricercatori europei e lo scambio di esperienze tra gruppo ENDA ed i medici sia Allergologi sia specialisti di altre discipline assieme coinvolti sulle problematiche della Drug allergy, avrà un favorevole impatto formativo per medici,farmacisti ed infermieri.

 

Pubblicato in Notizie dal sito

Questa mattina gli Eccellentissimi Capitani Reggenti della Repubblica di San Marino, Nicola Selva e Michele Muratori, si sono recati in visita al reparto di Neonatologia dell’Ospedale “Infermi” di Rimini.

Ad accompagnare i Capi di Stato, una delegazione composta dal Segretario di Stato per la Sanità Franco Santi, dal Direttore Generale dell'Istituto di Sicurezza Sociale della Repubblica di San Marino Andrea Gualtieri, dal Direttore Socio sanitario Mara Morini e dal Direttore della UOC Pediatria Dott. Nicola Romeo.

Ad accogliere la delegazione sammarinese Marcello Tonini (Direttore generale Ausl Romagna), Stefano Busetti (Direttore sanitario), Gianfranco Cicchetti (Direttore medico presidio ospedaliero di Rimini), Gina Ancora (Direttore Terapia Intensiva Neonatale di Rimini) ed Enrico Sabatini (Direttore Attività tecniche Ausl Romagna) che hanno accompagnato la delegazione del Titano nei reparti del Dipartimento materno infantile e Terapia Intensiva Neonatale.

Occasione della visita, la consegna di un assegno come donazione da parte della Reggenza, in quanto l'Unità Operativa “Neonatologia – Terapia Intensiva Neonatale” (TIN) di Rimini rappresenta una struttura di assoluta eccellenza della sanità italiana, che fornisce assistenza a circa 3.500 pazienti complessivamente, di cui circa 60 all’anno con un peso al di sotto del chilo e mezzo.

Si tratta di una realtà con cui l’Istituto per la Sicurezza Sociale di San Marino vanta una consolidata e forte collaborazione, in quanto ogni anno assiste, nelle delicate fasi del parto e nei momenti successivi, alcuni piccoli sammarinesi e i loro genitori.

Pubblicato in Notizie dal sito

La grande musica per alleviare la sofferenza della malattia. Si è svolto nei giorni scorsi, all'Hospice di Rimini, il primo concerto della seconda rassegna musicale “un PIANO per un ospedale FORTE” promossa da “Donatori di Musica” e  RiminiAIL.

Il Duo Cesaretti Tura ha portato in scena ‘La Pastorale’, celebre sinfonia numero 6 di Beethoven nella trascrizione di Ulrich per pianoforte a quattro mani, inaugurando il nuovo pianoforte a coda, del valore di 13mila euro, donato da RiminiAIL all’ospedale di Rimini. Il tutto all’interno dei percorsi di umanizzazione delle cure che l’Ausl sta portando avanti all’interno delle apposite linee guida.

Presenti all’evento il direttore dell’Hospice di Rimini Davide Tassinari, i medici e gli operatori dell’Hospice, oltre ai pazienti ricoverati nella struttura ed i loro familiari.

 “Un PIANO per un ospedale FORTE tornerà lunedì 28 ottobre con il concerto di Arpa di Alessandra Ziveri dedicato a Charpentier Rinie e Debussy. Chiuderà la seconda rassegna giovedì 19 dicembre il concerto di Violoncello e Pianoforte di Silvia Chiesa e Maurizio Baglini che porteranno in scena  musiche di Liszt, Chopin e Rachmanioff.

Tutti i concerti si terranno alle ore 16 all'interno della sezione Hospice - Padiglione Ovidio dell'Ospedale Infermi di Rimini.

Pubblicato in Notizie dal sito

E’ un invito esteso a tutti i podisti, nordic walking, dog friendly, quello di partecipare domenica 29 settembre a Cesena alla NICO RUN, la camminata solidale non competitiva di 5-11 chilometri. Obiettivo: raccogliere fondi per acquistare Armeo Spring, macchinario per la riabilitazione robotica degli arti superiori, da donare all’unità operativa di Medicina riabilitativa dell’ospedale Marconi di Cesenatico.

A promuovere l’iniziativa – che vede il patrocinio di AUSL Romagna, Comune di Cesena e Comune di Cesenatico e il supporto di A.CE.A Associazione Cerebrolesioni Acquisite - è Silvia Faberi, mamma di Niccolò. Il giovane, oggi 29enne, ha avuto nel 2016 un gravissimo incidente che lo ha costretto a diversi mesi di ricovero presso il Trauma Center del Bufalini, numerosi interventi chirurgici salvavita e una lunga riabilitazione presso il reparto di Medicina Riabilitativa del’’ospedale Marconi di Cesenatico dove tutt’oggi è assistito. Ad oggi la raccolta fondi ha trovato il sostegno di numerose realtà locali, privati cittadini e Associazioni del territorio che hanno promosso varie iniziative benefiche per sostenere la buona causa. Iniziative che si coroneranno con la camminata di domenica 29.

L’Apparecchiatura. Si chiama Armeo Spring ed è un esoscheletro per la riabilitazione robotica degli arti superiori. Ha un valore di circa 60mila euro e andrà ad affiancarsi al Lokomat, il dispositivo robotico per la riabilitazione degli arti inferiori recentemente donato al Marconi dalla Fondazione F.Or. Fruttadoro Orgel.
La maggior parte delle persone identifica l’autonomia con la possibilità di alzarsi, deambulare, fare le scale. In realtà se ci pensiamo bene la quasi totalità delle attività che svolgiamo nell’arco della nostra giornata come il prenderci cura della nostra persona (lavarsi, vestirsi, alimentarsi…), lo svolgere un lavoro o fare attività sportive o ludiche nel tempo libero richiedono l’uso delle nostre braccia e delle nostre mani. Risulta evidente quindi come il recupero dell’autonomia della persona che ha riportato dei deficit motori, in seguito ad una lesione cerebrale (un ictus, un trauma cranico) o una lesione midollare, passi anche e soprattutto attraverso il recupero della motricità selettiva degli arti superiori.
Il meccanismo del riapprendimento motorio è strettamente legato a diversi fattori quali la ripetizione attiva di compiti motori volti a stimolare le funzionalità residue dell'arto e il feedback sensoriale. Da questo punto di vista l’utilizzo di un dispositivo robotico specifico per l’arto superiore offre evidenti vantaggi: la ripetibilità del gesto e la possibilità di esercitare attivamente attraverso l’esoscheletro tutta la motricità residua. Il sistema di riabilitazione robotica può essere combinato con l’utilizzo della realtà virtuale in grado di consentire la riproduzione di attività simili a quelle svolte in un contesto ecologico (casa o ambiente di lavoro) con ripercussioni positive anche sul piano psicologico e motivazionale.

La NICO RUN. E’ organizzata da Just Pilates Studio e Associazione “Domani arriva sempre” con il supporto dell’Associazione Cerebrolesioni Acquisite A.CE.A e il sostegno economico di numerose aziende e realtà locali.
La partirà è prevista alle ore 9.30 da Just Pilates Studio, in Via Cerchia di S. Egidio 952, a Cesena, con ritrovo e iscrizioni (euro 5,00) dalle ore 8.00. Previsti pacco evento e premi a sorteggio.
E’ possibile effettuare anche donazioni on line sulla piattaforma di crowdfunding https://www.retedeldono.it/it/progetti/d.a.s/nico-run
Informazioni donazioni: ++39 348 87 48 514; Informazioni corsa: ++39 340 40 57 390 domaniarrivasempre@gmail.com info@justpilatesstudio.it

Il reparto di Medicina Riabilitativa di Cesenatico. E’ inserito dal 2005 nella rete regionale per la riabilitazione delle persone con Grave Cerebrolesione acquisita. Nell’ultimo decennio il reparto, diretto dal dottor Andrea Naldi, e dal suo collaboratore dottor Flores Arlotti, ha progressivamente acquisito competenze sempre più qualificate per i suoi interventi rivolti a pazienti affetti da Ictus Ischemico, Emorragia Cerebrale e Trauma Cranico diventando un riferimento all’interno dell’Azienda Usl della Romagna.
I dati di attività del triennio 2015-2017 contano una media di 90 nuovi ricoveri all’anno per pazienti affetti da Stroke Ischemico (34%) e da Grave Cerebrolesione su base traumatica o vascolare (48%). I pazienti ricoverati sono stati trasferiti direttamente dalla terapia intensiva o da un reparto per acuti (neurochirurgia, medicina d’urgenza, neurologia, medicina interna) in stretta integrazione con i reparti del Trauma Center di Cesena, al fine di garantire la continuità del percorso assistenziale-riabilitativo. Obiettivo principale del progetto riabilitativo realizzato durante il ricovero è il recupero delle capacità funzionale del paziente tale da consentirgli il reinserimento nei tempi più brevi possibili nel proprio contesto di vita sociale e famigliare. A tale riguardo risulta significativo il dato della destinazione del paziente alla dimissione dal reparto che lo vede tornare al proprio domicilio nel 90% dei casi.

 

Pubblicato in Notizie dal sito

Nel distretto Rubicone e Mare sono state prese in carico dai servizi sociali e consultorio familiare complessivamente, nel 2017, 21 donne di cui sono state messe in protezione 17 con altrettanti bambini. Nel 2018 e primi mesi 2019 il trend si è mantenuto alto, con 25 donne seguite. Rimane invariato il numero di donne inserite in percorsi di protezione (17 donne e 21 bambini). Lo sportello Alba, aperto il martedì dalle 10.30 alle 14.30, dalla sua apertura a maggio 2018 ha visto rivolgersi 4 donne e avuto circa 10 contatti telefonici.
Numeri che danno la dimensione del problema. La chiamata civica del territorio si sta rivelando però una leva importante e il programma delle iniziative e degli eventi di Insieme contro la violenza 2019 continua a sollecitarla. Ad esempio con il progetto dell’Associazione Rompi il silenzio “Sentinelle della Comunità”. Saranno individuati e coinvolti comuni cittadini, operatori sociali e professionisti, associazioni di categoria, Caritas, ovvero tutte quei soggetti che a vario titolo possono intercettare dinamiche relazionali violente.
A cura dell’Associazione Trame di terre di Imola sarà il progetto di formazione “Verso una cultura della parità di genere” indirizzata ad operatori dei Servizi sociali, Volontarie dello Sportello antiviolenza “Alba” e alle forze dell’Ordine.

Evento importante, rivolto ai medici e operatori sanitari, agli operatori degli enti locali e ai cittadini interessati sarà il seminario, curato dall’Azienda Usl Romagna e in programma mercoledì 13 novembre a Villa Torlonia (San Mauro Passcoli) “La salute è anche una questione di genere?”. La medicina di genere non è una nuova specialità ma una necessaria e doverosa dimensione interdisciplinare della medicina. Il seminario fornirà un primo inquadramento trasversale del tema in accordo con i lavori del Coordinamento regionale Medicina di genere ed equità.
Sul fronte delle attività di prevenzione particolare rilievo avranno le azioni dedicate a ragazzi e ragazze pre adolecsenti e adolescenti attraverso un lavoro che coinvolgerà l’Istituto Comprensivo di Sogliano e in particolare le classi di I, II e III delle scuole secondarie di primo grado di Sogliano, Borghi e Roncofreddo. Sulla scia del percorso avviato lo scorso anno in collaborazione con l’associazione SOS Donna di Faenza, gli studenti delle scuole medie lavoreranno nei prossimi mesi con la psicologa-psicoterapeuta Raffaella Meregalli.
Con i ragazzi e le ragazze adolescenti delle scuole superiori di Savignano e Cesenatico sarà invece realizzato il laboratorio sulle differenze di genere denominato “L’amore dei giovani non sta nei cuori ma negli occhi..”. I laboratori approfondiranno i meccanismi di negazione e di riconoscimento della violenza offrendo ai ragazzi e alle ragazze uno spazio di dialogo con chi si occupa, anche professionalmente, del contrasto alla violenza. Saranno realizzati da Michele Poli, Counselor' tra i fondatori dell'associazione nazionale Maschile Plurale e del Cam di Firenze, primo centro in Italia dedicato agli autori di violenza nato nel 2009 , e da Lelia Serra attrice e formatrice.

GLI EVENTI
LE CAMMINATE
Insieme contro la violenza propone inoltre una serie di eventi aperti a tutti i cittadini. Si è tenuta domenica 8 settembre con l’iniziativa Walk with me, una camminata con partenza da Borghi. Una seconda camminata è in programma per il 25 novembre a Cesenatico, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

A TEATRO
Sabato 12 ottobre al Teatro Turroni di Sogliano al Rubicone in programma invece lo spettacolo Le donne di Pedretti, con la voce recitante di Lelia Serra, le canzoni di Paola Sabbatani e la chitarra di Daniele Santimone. Un secondo appuntamento a teatro è in programma per domenica 1 dicembre, a Roncofreddo, con la compagnia Piccoli Idilli Merate che proporrà lo spettacolo Mami Wata.

I FILM
Inoltre, sarà proposta la visione di alcuni film che stimoleranno la riflessione intorno ai temi della violenza di genere. Si parte il 24 ottobre a Gambettola, in collaborazione con Metrofestival, con la proiezione di Le invisibili di Louis Petit (2018). In collaborazione con il Cinema Teatro Moderno, il 16 e 17 novembre a Savignano sul Rubicone sarà la volta di Tonya di Craig Gillespie (2017), mentre il 23 e 24 novembre sempre a Savignano è in programma La donna elettrica di Benedikt Erlingsson (2018), Lunedì 25 novembre a Longiano, per gli studenti delle scuole primarie di secondo grado sarà proiettato il film Dilili a Parigi di Michel Ocelot.
d la giornata conclusiva del progetto, che si svolgerà a Gatteo alla presenza di tutti i partners. Sarà proiettato il video “Vieni via con me” a cura dell’Associazione Between. Un video realizzato al termine di un laboratorio rivolto a giovanissimi adolescenti di seconda generazione nati in Italia. Si tratta di ragazzi e ragazze che frequentano le scuole secondarie di primo e secondo grado dei Comuni del distretto Rubicone e Mare. Il laboratorio ha promosso un’azione che si sintonizza alla cultura della parità fra generi e alla cittadinanza di genere dal punto di vista della generazione millennials.

Il Progetto Insieme contro la violenza è in linea con la L.R. 6/2014 e il Piano regionale contro la violenza di genere (Delibera Assemblea Legislativa Regionale N. 69/2016) e con gli obiettivi prioritari del Piano di zona per la Salute e Benessere sociale del distretto Rubicone (2018-2020)
Hanno collaborato alla realizzazione del progetto Asp Rubicone, Ausl Romagna, Istituto Comprensivo di Sogliano al Rubicone, Associazione Rompi il silenzio, Associazione Between, Centro Donna Comune di Cesenatico e comuni della comunità montana (Borghi, Sogliano e Roncofreddo), le Ovarole, Associazione Trama di Terre, Associazione Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti di Ferrara, Associazione Sos Donna di Faenza.

Pubblicato in Notizie dal sito

Domenica 29 settembre a Cesena si svolgerà la “Nico Run”, camminata ludico motoria non competitiva di 5 -11 chilometri aperta a podisti – nordic walking - dog friendly. Obiettivo dell’evento solidale: raccogliere fondi per l’acquisto di nuova apparecchiatura da destinare al reparto di Medicina Riabilitativa dell’ospedale Marconi di Cesenatico.

Partenza ore 9.30 da Just Pilates Studio, Via Cerchia di S. Egidio 952 – CESENA.; Informazioni corsa: cell. 340. 4057390 domaniarrivasempre@gmail.com -  info@justpilatesstudio.it; Informazioni donazioni: cell. 348 8748514
www.retedeldono.it (Nico Run). Maggiori informazioni nei materiali allegati.

Pubblicato in Notizie dal sito

Condivisione, socializzazione e tanta allegria alla residenza del Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze Patologiche "Fattoria" di Lugo, dove il 24 luglio si è svolta la Festa d'estate, in un clima di condivisione e apertura verso il contesto sociale esterno. Una splendida serata, resa possibile grazie al contributo degli ospiti e di tutto il personale della struttura che si è adoperato per la buona riuscita della festa, del gruppo musicale "I sorci verdi"che hanno allietato la serata, dei vicini che hanno donato la frutta, del vivaio Stellini che ha rallegrato con le sue piante, della cooperativa Il Pino per la cura degli spazi verdi, di Romagna Catering che ha elargito i cocomeri, e non ultimo, del fotografo Gian Paolo Ossani di Bagnacavallo che ha donato il servizio fotografico. Gli operatori sanitari ringraziano l'Amministrazione comunale di Lugo che ha risposto all'invito con la presenza dell'Assessore M.Pia Galletti e la Direzione del Distretto che ha permesso lo svolgimento dell’evento.

Pubblicato in Notizie dal sito

Sabato 20 luglio, al Parco Campana di San Mauro Mare, si svolgerà l’undicesima edizione dell'Emiday, serata benefica dedicata alla memoria di Emiliano Bagnoli, prematuramente scomparso nel 2008. A partire dalle ore 19 si esibiranno sul palco le band musicali IL VASO DI PANDORA, LESKEE GOODA, POISON IVIES. Saranno inoltre presenti stand gastronomici e animazione. Il ricavato della serata sarà devoluto al progetto "Pediatria a misura di bambino" dell’Ospedale Bufalini di Cesena

Pubblicato in Notizie dal sito

Cerca notizia

Archivio

Mi piace