Visualizza articoli per tag: evento

Tra pochi giorni la professoressa Roberta Ballestriero, Associated Lecturer per il Masters of Art and Science al Central Saint Martins College, University of the Arts di Londra arriverà da Londra all’ospedale “Morgagni-Pierantoni “ di Forlì per discutere della collaborazione che si realizzerà con il gruppo Ausl Romagna Cultura, in occasione dell''International Congress of Wax che si terrà a Londra in settembre (https://www.waxmodellinglondon2017.com/).

La conoscenza tra le due realtà, apparentemente così distanti, è avvenuta grazie al dottor Stefano De Carolis del gruppo Ausl Romagna Cultura e del noto paleopatologo romagnolo prof.Francesco Galassi, docente al Dipartimento di Medicina Evoluzionistica dell’Università di Zurigo, che sarà anche relatore al congresso londinese. La dottoressa Tiziana Rambelli dell'UOC Sviluppo Sistemi relazionali darà il supporto stampa per la diffusione dell'iniziativa in Italia, nell'ambito delle attività del gruppo Ausl Romagna Cultura.

L’1, 2, 3 settembre 2017, al Gordon Museum of Pathology del Kings College di Londra si celebrerà il primo congresso Internazionale sulla Ceroplastica degli ultimi quarant’anni (il primo venne fatto al Museo della Specola dell’Università degli Studi di Firenze nel 1975 e un altro, minore, nel 1978, sempre a Londra). In collaborazione con il Gordon Museum, Madame Tussauds e con l’appoggio del Wax Chandlers il Comitato scientifico del Ceroplastics – International Congress on Wax Modelling organizzerà tre giornate di studio di livello mondiale. Interverranno relatori della Specola e dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, di MadameTussauds, del Gordon Museum, del Victoria & Albert Museum, della Westminster Abbey di Londra, del Josephinum e del Kunsthistorisches Museum di Vienna e del Museo Olavide di Madrid. Un evento di enorme interesse nell’ambiente internazionale scientifico. Il convegno ha il patrocinio dell'Ausl Romagna.


PRIMO CONGRESSO INTERNAZIONALE

International Congress of Wax
1- 2 - 3 SETTEMBRE 2017
GORDON MUSEUM OF PATHOLOGY – KINGS COLLEGE LONDRA
http://www.waxmodellinglondon2017.com

Tra i relatori che parteciperanno al congresso:


- Francesco M. Galassi, paleopatologo, Institute of Evolutionary Medicine, Università di Zurigo. Inserito dalla prestigiosa rivista americana Forbes, nella lista dei 30 scienziati più in uenti in Europa under 30, per i suoi studi paleopatologici e storico medici. http://www.forbes.com/pro le/francesco-maria-galassi/ http://www.forbes.com/30-under-30-europe-2017/science-healthcare/#4881e5931f7b

- Francis Wells, Cardiochirurgo, Papworth Hospital Cambridge.?Il Prof. Wells ha sviluppato una tecnica innovativa per la riparazione delle valvole cardiache , dopo essersi ispirato ai disegni anatomici di Leonardo da Vinci. Utilizzando questo metodo, ha eseguito con successo più di duemila riparazioni della valvola mitrale. I suoi studi sui disegni leonardeschi, oltre ai signi cativi risultati medici, sono molto apprezzati tra gli esperti di storia dell’arte.
- Sharon Hecker, Curatrice e Storica dell’Arte, esperta in Medardo Rosso, ha pubblicato:?A Moment’s Monument: Medardo Rosso and the International Origins of Modern Sculpture University of California Press, 2017. www.ucpress.edu/book.php?isbn=9780520294486?E curato recentemente l’esposizione: Medardo Rosso: Experiments in Light and Form Pulitzer Arts Foundation, November 11, 2016 - May 13, 2017. Saint Louis, Missouri, USA. http://pulitzerarts.org/exhibition/medardo-rosso
- Roberta Ballestriero, Presidente del Congresso?Licenziata all’Accademia di Belle Arti di Venezia con una tesi di Storia, relatrice la Prof.ssa Gloria Vallese. Dopo un Dottorato Europeo per l’Università Complutense di Madrid (per cui ha vinto il ‘Premio Exraordinario de Doctorado’ per la miglior tesi) si è trasferita in UK dove insegna storia dell’arte dal 2004. Attualmente lavora come Associated Lecturer per il Masters of Art and Science al Central Saint Martins College, University of the Arts di Londra http://www. artsciencecsm.com?Dal 2013 è “Art Historian in residence” al Gordon Museum of Pathology del Kings College dov’è custodita la collezione di cere anatomiche, patologiche e dermatologiche dell’artista inglese Joseph Towne.?Negli ultimi 20 anni ha continuato le ricerche sulla ceroplastica pubblicando su libri e riviste scienti che (l’ultimo articolo, di cui ha parlato anche Discovery News, riguarda la causa di morte di Madame Tussauds http://www.seeker.com/madame-tussauds-mysterious-cause-of- death-has-just-been-revealed-2131854492.html).


- “Call for Papers” aperto a storici, conservatori, restauratori, artisti, storici dell’arte etc. Scadenza per presentare un abstract è il 31 marzo 2017. https://www.waxmodellinglondon2017.com/call-for-papersPresident: Roberta Ballestriero (London)?Vice Presidents: Bill Edwards (London), Eleanor Crook (London) Organising Committee: Francis Wells (Cambridge), Francesco Maria Galassi (Zurich), Pascale Pollier (London), Louise Baker (London)?Webmaster, Photography: Owen Burke (London)

Pubblicato in Notizie dal sito

Si è tenuto nei primi giorni di febbraio ad Örebro, città universitaria che dista circa 200 chilometri dalla capitale svedese Stoccolma, ilSimposio mondiale di Endovascular Hybrid Trauma and Bleeding Management. L’importante evento ha visto la partecipazione di rappresentati dei più importanti Trauma Centers del mondo, in un ricco confronto in merito alle complesse tecniche di Resuscitative Endovascular Balloon Occlusion of the Aorta (REBOA), ancora pionieristiche nell’ambito traumatologico. L’AUSL della Romagna era rappresentata dal Dr. Emiliano Gamberini,del Sistema Integrato di Assistenza al Trauma Grave (SIAT). Il SIAT, coordinato dal Dr. Vanni Agnoletti in qualità di Direttore della Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale Bufalini di Cesena, è identificato dai primi anni 2000 quale centro traumi della Romagna.

Lo scopo del SIAT è quello di fornire al paziente con trauma maggiore la cura più appropriata nel più breve tempo possibile. Questo significa che già in fase pre-ospedaliera deve essere identificato il trauma maggiore affinchè il trasporto converga nella sede di cura definitiva nel più breve tempo possibile.

Un trauma maggiore è un evento che determina lesioni singole o multiple di entità tale da costituire un pericolo per la vita del paziente.

L'Emilia Romagna può vantare, da ottobre 2006, persino un Registro regionale dei traumi gravi, cui contribuisce anche il trauma Center di Cesena, un flusso informativo nel quale confluiscono dati sui pazienti traumatizzati, sui percorsi assistenziali attivati e sugli esiti delle cure.

Al convegno mondiale il Dr. Emiliano Gamberini ha avuto l’opportunità di presentare per l’Italia gli incoraggianti risultati ottenuti dal “Romagna” Trauma Center di Cesena, con l’applicazione della tecnica REBOA, applicata in modo innovativo nel trattamento del paziente vittima di trauma grave con shock emorragico. "E’ stato possibile raggiungere tali risultati - spiegano i medici romagnoli - solo grazie all' efficace partecipazione di tutti i professionisti coinvolti (118, Pronto Soccorso, Chirurgia d’Urgenza, Radiologia diagnostica ed interventistica, Centro trasfusionale, Ortopedia, ecc.) in una interazione che non può che essere multidisciplinare per essere efficace. "

“E’ stato veramente emozionante poter scambiare la propria esperienza con colleghi provenienti da tutto il mondo” - prosegue il Dott. Gamberini - La strada intrapresa è quella giusta: continueremo a lavorare sapendo che siamo parte di una rete internazionale e che il nostro lavoro è riconosciuto e stimato anche fuori dai confini nazionali”.

Pubblicato in Notizie dal sito

Due belle iniziative, nell’ottica di dare concreta attuazione ai concetti di umanizzazione delle cure e attenzione all’accoglienza di pazienti e famigliari. Sono aperte al pubblico e vengono organizzate dal personale del reparto di “Terapia Antalgica e Cure Palliative – Hospice” dell’Ospedale “Infermi” di Rimini, diretto dal dottor Davide Tassinari, e avranno luogo rispettivamente venerdì 6 gennaio (Epifania) e domenica 8 gennaio.

La prima è un presepe vivente che sarà allestito negli spazi comuni del Padiglione Ovidio dell’Ospedale “Infermi” di Rimini (con accesso dalla via omonima) a cura dei bimbi e dei genitori della parrocchia Santa Maria Maddalena di Rimini, che rievocheranno la Natività in un’atmosfera magica insieme alle melodie e alle voci del coro. Appuntamento dunque nel giorno di Epifania, con inizio della rappresentazione prevista alle ore 16.

Il secondo evento è in Aula G (sempre nel padiglione Ovidio): domenica 8 gennaio si parte alle ore 15 con il “Concerto di Natale” del Coro Gospel “La Terra Promessa”, diretto dal Maestro, dottor Marco Balestri.

A seguire, attorno alle ore 16, avrà luogo una breve e sobria cerimonia di premiazione del concorso fotografico “La vita in una foto III”. Si tratta della terza edizione del concorso fotografico, anch’esso ideato dal personale dell’Hospice e da quest’anno rivolto non solo al personale di tutta l’Ausl Romagna, ma anche a pazienti, famigliari, e a tutti gli appassionati di fotografia: nei mesi scorsi diverse persone, professionisti aziendali e non, hanno inviato un proprio “scatto”, corredato da una foto, ed una giuria ha decretato alcune foto meritevoli di una menzione. Una piccola mostra che allieterà il reparto, sarà allestita con tutte le foto pervenute, che sono state utilizzate anche per realizzare un calendario del 2017 che sarà distribuito in occasione della cerimonia.

Una doppia iniziativa mirata insomma a rendere l’ambiente ospedaliero meno freddo di come può presentarsi ad un primo approccio ma anche ad aumentare lo spirito di corpo tra il personale e a migliorare il clima di lavoro.

Pubblicato in Notizie dal sito

Tre appuntamenti interessanti, e molto attuali, organizzati a Rimini dal locale Ordine dei Medici col patrocinio dell'Ausl. In ordine di svolgimento: la mattina del 28 gennaio avrà luogo il convegno "Comunicare per prevenire: iniziamo dai giovani" (Sala Riunioni Ordine dei Medici di Rimini - Via Flaminia 185/b Rimini); nel pomeriggio del 11 febbraio il convegno "Anche i Signori di Rimini si ammalavano... Paleopatogia e paleopatografia della famiglia Malatesta" (Museo della Città “Luigi Tonini” – Sala del Giudizio - via Tonini, 1 – Rimini); il terzo nella mattinata del 25 febbraio, convegno su  "Violenza alle donne: segni, segnali, reti e percorsi" (Centro Congressi SGR - Sala Energia - via Chiabrera, 34 - Rimini). Tutti i dettagli su questi tre appuntamenti nelle locandine.

Pubblicato in Notizie dal sito

Cerca notizia

Archivio

Mi piace