Visualizza articoli per tag: formazione

Il Dipartimento Internistico di Forlì - Cesena, diretto dal dottor Giovanni Mosconi, in collaborazione con la Direzione Sanitaria, il Dipartimento di Sanità Pubblica e la Uo Malattie Infettive organizzano due incontri di aggiornamento sull'importante tematica della vaccinazione antinfluenzale.

 

Il primo si terrà all'ospedale di  Forlì, martedì 7 novembre e il secondo all'ospedale di  Cesena, venerdì 24 novembre.

 

Presidio Ospedaliero Forlì

Ospedale “G.B. Morgagni – L. Pierantoni” di Forlì - Ospedale “Nefetti” di Santa Sofia
Dipartimento Internistico di Forlì - Cesena

Direttore: Dr. Giovanni Mosconi

Incontro di aggiornamento del Dipartimento Internistico Forlì - Cesena

Martedì, 7 novembre 2017,  14,30 – 18,00

Forlì, Ospedale “G.B. Morgagni – L. Pierantoni” - Sala Pieratelli

 

Influenza: Aspetti clinici preventivi e assistenziali

Moderatori: Dr. Massimo Arlotti - Dr. Giovanni Mosconi

 14.00 - 14.30 Registrazione dei partecipanti

 14.30 - 15.00 Aspetti clinici diagnostici e terapeutici della malattia

Dr. Andrea Boschi - U.O.Malattie Infettive RN

 15.00-15.30  La vaccinazione influenzale negli operatori sanitari: luci ed ombre

Dr.ssa Emanuela Fiumana - Dipartimento Sanità Pubblica Forlì     

 15.30 - 16.00 L'Impatto della sindrome influenzale sugli ospedali dell'ambito di Forlì

Dr.  Paolo Masperi - Direzione Sanitaria Forlì

 16.00  Discussione  e conclusioni

 17.30  - 18,00 Compilazione dei questionari ECM e di valutazione dell'evento

Sono stati richiesti crediti ECM per 95 operatori: Medici, Infermieri, Farmacisti, Personale Tecnico, Operatori Socio-Sanitari.

Responsabile scientifico: Dr.  Massimo Arlotti   

Obiettivo dell'evento: Conoscere la malattia - sensibilizzare gli operatori alla vaccinazione - gestire l’epidemia in ambito assistenziale

Iscrizioni all’evento: tramite Sistema GRU e, limitatamente ai posti disponibili, presso la Sala Pieratelli dell’Ospedale di Forlì, dalle ore 14,00 del 7.11.2017

Informazioni: UO Sviluppo Organizzativo, Formazione e Valutazione  - Forlì (1380)

Venerdì, 24 novembre 2017, 14,30 – 18,00

Ospedale "Bufalini" Cesena

 

Influenza: Aspetti clinici preventivi e assistenziali

Moderatori: Dr. Massimo Arlotti - Dr. Giovanni Mosconi

14.00 - 14.30 Registrazione dei partecipanti

14.30 - 15.00 Aspetti clinici diagnostici e terapeutici della malattia

Dr. Andrea Boschi - U.O.Malattie Infettive RN

15.00-15.30 La vaccinazione influenzale negli operatori sanitari: luci ed ombre

Dr.ssa Emanuela Fiumana - Dipartimento Sanità Pubblica Forlì - Cesena

15.30 - 16.00 L'Impatto della sindrome influenzale sugli ospedali dell'ambito di Cesena

Dr.ssa Virna Valmori - Direzione Sanitaria Cesena

16.00 Discussione e conclusioni

17.30 - 18,00 Compilazione dei questionari ECM e di valutazione dell'evento

Sono stati richiesti crediti ECM per Medici, Infermieri, Farmacisti, Personale Tecnico, Operatori Socio-Sanitari.

Responsabile scientifico: Dr. Massimo Arlotti

Obiettivo dell'evento: Conoscere la malattia - sensibilizzare gli operatori alla vaccinazione - gestire l’epidemia in ambito assistenziale

Iscrizioni all’evento: tramite Sistema GRU

Informazioni: UO Sviluppo Organizzativo, Formazione e Valutazione   Cesena : 0547/674821

Pubblicato in Notizie dal sito

Sabato 4 novembre, dalle ore 9 alle 17, all’Abbazia del Monte di Cesena si svolgerà il 1° Convegno  “L’Arte Terapia nella Sanità” promosso dall’Associazione di Promozione Sociale Art in Counselling, con il Patrocinio di Azienda USL della Romagna, Regione Emilia Romagna e Comune di Cesena.

L’evento, rivolto in particolare ai professionisti della sanità, ha l’obiettivo di diffondere la validità e l’efficacia degli strumenti utilizzati nell’Arte Terapia e nell’Arte Emozionale in ambito sanitario per un sostegno emozionale alla persona, e di sensibilizzare gli operatori sanitari e tutti coloro che si trovano a fornire un sostegno a bambini e adulti con disagi della salute all’utilizzo dell’arte come forma di comunicazione e modalità per diminuire la tensione della condizione di ospedalizzazione, liberando il proprio sentire e migliorando la qualità della vita della persona, grazie alla valorizzazione della dimensione emotiva.

Il Convegno vedrà l’intervento di relatori provenienti dai presidi ospedalieri del territorio Emiliano-Romagnolo tra cui l’Azienda USL della Romagna, docenti del Polo Accademico dell’Università di Bologna, psicologi, educatori, Gestalt Counsellors di Art in Counselling e docenti di Art Health Therapy School.

Saranno presentati metodi, dati ed esperienze maturate in queste anni dai volontari dell'Associazione Art in Counselling nell’ambito del Progetto “Arte in Corsia” attivo all’ospedale Bufalini di Cesena (nei reparti di Psichiatria, Pediatria e Geriatria) e dal 2006, presso il reparto di Psichiatria dell’Ospedale L. Pierantoni di Forlì, il Servizio Cure Palliative e Hospice di Savignano sul Rubicone, la Residenza di Trattamento protratto di Zignola di Forlì e la Casa Protetta “Nuovo Roverella” di Cesena.

Nata nel 2014, l’Associazione di Promozione Sociale “ArtinCounselling” ha lo scopo di svolgere attività di utilità sociale a favore di terzi promuovendo, favorendo e divulgando l’arte nella relazione di aiuto, specialmente attraverso il Progetto "Arte in Corsia".

Il progetto “Arte in Corsia”, nato del 2005,  è stato creato da Cinzia Lissi all’interno dell’associazione BMC Italian School, grazie al percorso di formazione “Sensibilizzazione all’Art Therapy” che ha permesso di formare operatori specializzati in questo ambito; la sua finalità è quella  di permettere all’utente ricoverato di esprimere il proprio stato d’animo, le proprie emozioni, favorendo la comunicazione attraverso linguaggi non verbali quali l’arte terapia e l’arte emozionale, diminuendo lo stato ansioso dell’ospedalizzazione e favorendo un migliore approccio con il personale medico e paramedico del reparto.

Un importate riconoscimento al progetto "Arte in Corsia"  è giunto nel 2013, quando l’Osservatorio Nazionale Fiaso (Federazione Italiana delle Aziende Sanitarie ed Ospedaliere), ha inserito il progetto maturato all’interno del Servizio di Diagnosi Cura dell’ospedale Bufalini di Cesena nel Libro Bianco delle buone pratiche in Sanità, come esperienza meritevole di essere presa a modello da esportare in tutta Italia.

1° Convegno “L’Arte Terapia nella Sanità”

Come arte e terapia possono incontrarsi attraverso l’emozione:

storie, metodi, esperienze.

Sabato 4 novembre, Sala Convegni Abbazia del Monte di Cesena

Sabato 4 novembre, dalle ore 9 alle 17, all’Abbazia del Monte di Cesena si svolgerà il 1° Convegno  “L’Arte Terapia nella Sanità” promosso dall’Associazione di Promozione Sociale Art in Counselling, con il Patrocinio di Azienda USL della Romagna, Regione Emilia Romagna e Comune di Cesena.

 

L’evento, rivolto in particolare ai professionisti della sanità, ha l’obiettivo di diffondere la validità e l’efficacia degli strumenti utilizzati nell’Arte Terapia e nell’Arte Emozionale in ambito sanitario per un sostegno emozionale alla persona, e di sensibilizzare gli operatori sanitari e tutti coloro che si trovano a fornire un sostegno a bambini e adulti con disagi della salute all’utilizzo dell’arte come forma di comunicazione e modalità per diminuire la tensione della condizione di ospedalizzazione, liberando il proprio sentire e migliorando la qualità della vita della persona, grazie alla valorizzazione della dimensione emotiva.

Il Convegno vedrà l’intervento di relatori provenienti dai presidi ospedalieri del territorio Emiliano-Romagnolo tra cui l’Azienda USL della Romagna, docenti del Polo Accademico dell’Università di Bologna, psicologi, educatori, Gestalt Counsellors di Art in Counselling e docenti di Art Health Therapy School.

Saranno presentati metodi, dati ed esperienze maturate in queste anni dai volontari dell'Associazione Art in Counselling nell’ambito del Progetto “Arte in Corsia” attivo all’ospedale Bufalini di Cesena (nei reparti di Psichiatria, Pediatria e Geriatria) e dal 2006, presso il reparto di Psichiatria dell’Ospedale L. Pierantoni di Forlì, il Servizio Cure Palliative e Hospice di Savignano sul Rubicone, la Residenza di Trattamento protratto di Zignola di Forlì e la Casa Protetta “Nuovo Roverella” di Cesena.

Nata nel 2014, l’Associazione di Promozione Sociale “ArtinCounselling” ha lo scopo di svolgere attività di utilità sociale a favore di terzi promuovendo, favorendo e divulgando l’arte nella relazione di aiuto, specialmente attraverso il Progetto "Arte in Corsia".

Il progetto “Arte in Corsia”, nato del 2005,  è stato creato da Cinzia Lissi all’interno dell’associazione BMC Italian School, grazie al percorso di formazione “Sensibilizzazione all’Art Therapy” che ha permesso di formare operatori specializzati in questo ambito; la sua finalità è quella  di permettere all’utente ricoverato di esprimere il proprio stato d’animo, le proprie emozioni, favorendo la comunicazione attraverso linguaggi non verbali quali l’arte terapia e l’arte emozionale, diminuendo lo stato ansioso dell’ospedalizzazione e favorendo un migliore approccio con il personale medico e paramedico del reparto.

Un importate riconoscimento al progetto "Arte in Corsia"  è giunto nel 2013, quando l’Osservatorio Nazionale Fiaso (Federazione Italiana delle Aziende Sanitarie ed Ospedaliere), ha inserito il progetto maturato all’interno del Servizio di Diagnosi Cura dell’ospedale Bufalini di Cesena nel Libro Bianco delle buone pratiche in Sanità, come esperienza meritevole di essere presa a modello da esportare in tutta Italia.

Pubblicato in Notizie dal sito

Venerdì 17 novembre, dalle ore 14 alle 18.30, al Centro congressi polo multifunzionale e fieristico di Cesena Fiera (Sala "3 Papi" , Via Dismano 3845 Pievesestina) si terrà il seminario "Documentazione di sicurezza in cantiere: gestione operativa efficace" promosso dall'Azienda USL della Romagna, nell'ambito del Piano Regionale della Prevenzione, e rivolto a Ordini, Collegi professionali e Associazioni di categoria.

La partecipazione è gratuita. Info e iscrizioni nel programma allegato

Pubblicato in Notizie dal sito

Seminario "La celiachia oggi"

Sabato 11 Novembre 2017

Aula Magna - Polo Didattico - presso Ospedale Pierantoni Morgagni - Forlì

Padiglione Valsalva

dalle ore 9 alle ore 13

 

 

Il seminario è promosso dalla Unità Operativa di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva di Forlì e Cesena , con la collaborazione dell'U.O. di Pediatria e del Servizio di Nutrizione Clinica.

 

E' forte l'esigenza per pediatri e gastroenterologi di fare il punto sulla evoluzione nella conoscenza della celiachia, sulla definizione delle ultime Linee Guida diagnostiche, sulle implicazioni con altre patologie, rivolgendosi a medici e figure professionali in un aggiornamento interdisciplinare imprescindibile.

 

L'evento è sostenuto dalla Associazione Italiana Celiachia Emilia Romagna Onlus, che da 30 anni è a fianco del celiaco e, fra l'altro, si batte in una azione continua nell'ambito della società civile dalla scuola alla ristorazione per informare adeguatamente sulle caratteristiche della insostituibile terapia per il celiaco , cioè la dieta "gluten free".

 

La presenza, fra gli altri,  di relatori , riconosciuti maestri, in campo nazionale e internazionale in ambito di celiachia e direttamente impegnati da anni nella ricerca attiva, quali prof. Volta e prof. Amarri , De Giorgio rendono il seminario sicuramente di altissima qualità.

 

Coordinatrice scientifica: dr.ssa Daniela Valpiani

 

L'evento è accreditato ECM per i dipendenti dell'Ausl Romagna, per i medici in Medicina Generale, Medicina Interna, Pediatria, Gastroenterologia, Chirurgia, Geriatria, Dietologia e Nutrizione Clinica, Igiene, Laboratorio Analisi, Anatomia Patologica, Dermatologia, Reumatologia. per professione Biologo, Dietista, Farmacista, Infermiere, Tecnico di Laboratorio.

Iscrizione consigliata - per i dipendenti accedere al " Portale WHR-Time Gru-Rer" e seguire indicazioni. Per gli esterni inviare mail a: daniela.valpiani@auslromagna.it

Pubblicato in Notizie dal sito

Due giorni dedicati interamente alla Colonscopia Virtuale, con prove pratiche e casi clinici su workstation dedicate, esercitazioni ed interventi interattivi, discussioni e tavole rotonde. Si svolgeranno al Palacongressi di Rimini il 26 e il  27 ottobre 2017. Il corso formativo, organizzato dal Dipartimento di Diagnostica per Immagini dell'AUSL Romagna, in collaborazione con il Dipartimento di Diagnostica per Immagini e Radiologia Interventistica  di Ferrara, e con il patrocinio della SIRM,  Società Italiana di Radiologia, è rivolto a Medici Radiologi di tutta Italia e vede come responsabili scientifici Enrico Cavagna, Direttore del Dipartimento di Diagnostica per Immagini dell'AUSL Romagna, Giorgio Benea, Direttore del Dipartimento di Diagnostica per Immagini e Radiologia Interventistica dell'AUSL di Ferrara, e Roberto Rizzati, referente aziendale per la Radiologia Gastroenterologica dell'AUSL di Ferrara.

La colonscopia virtuale, nel corso degli ultimi anni, grazie anche all’evoluzione tecnologica, alla bassissima dose di radioesposizione e alla ridotta preparazione intestinale, è ormai considerata dalla letteratura internazionale una metodica alternativa e complementare alla colonscopia ottica nella diagnosi e nella prevenzione del carcinoma colon-rettale. Tra i momenti più interessanti dell’evento, una tavola rotonda "screening e colonscopia virtuale" cui prenderanno parte specialisti epidemiologi, gastroenterologi, oncologi, anatomo-patologi, chirurghi e radiologi dell'Emilia-Romagna, incentrata sul ruolo che questa metodica ha ormai assunto nei programmi di screening del cancro colo-rettale.

Il Dipartimento di Diagnostica per Immagini dell'AUSL Romagna ha un'esperienza decennale nella colonscopia virtuale, consolidata anche dai rapporti costanti con i reparti di Gastroenterologia e  Chirurgia e con i Centri di Screening del carcinoma del colon-retto, ed effettua regolarmente esami di Colonscopia Virtuale anche in supporto ai programmi di screening. Il Dipartimento di Diagnostica per immagini dell’Azienda Usl di Ferrara vanta nello studio del colon con TC una delle casistiche più importanti di Italia e rappresenta uno dei centri nazionali di riferimento.

Pubblicato in Notizie dal sito

Il dottor Marco Maltoni, coordinatore della Rete delle Cure Palliative della Romagna, partecipera' al XIX Congresso Nazionale dell'Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM), che si terrà a Roma dal 27 al 29 ottobre, all'interno della Sessione Speciale "Cure Simultanee" con una relazione dal titolo: "Le evidenze scientifiche e le linee-guida ASCO", in cui esporra'  i dati americani ed europei sulle cure palliative precoci.

 Il medico forlivese interverra' anche al XXIV Congresso Nazionale della Società Italiana di Cure Palliative (SICP), che si terrà a Riccione dal 15 al 18 novembre.

"In questo caso, - spiega il dottor Maltoni - l''intervento assumera' un significato particolare perche', nella sessione di chiusura  a conclusione del Congresso, ci sarà un "Confronto a due voci", intitolato "Autonomia relazionale vs autonomia personale". La moderazione sara' a cura del Presidente della Società, Italo Penco e io spieghero'  le ragioni per cui  la persona ammalata è da considerarsi certamente autonoma nelle sue scelte,  ma all'interno delle relazioni familiari, sociali,  ed amicali di cui ogni uomo è costituito, in pratica l '"essere sociale". Il dottor Carlo Peruselli, invece, porterà  le ragioni di una autonomia del paziente orientata ad una totale autodeterminazione."

Pubblicato in Notizie dal sito

Influenza: Aspetti clinici preventivi e assistenziali - Forlì - Martedì, 7 novembre 2017

 

 

Presidio Ospedaliero Forlì

Ospedale “G.B. Morgagni – L. Pierantoni” di Forlì - Ospedale “Nefetti” di Santa Sofia
Dipartimento Internistico di Forlì - Cesena

Direttore: Dr. Giovanni Mosconi

Incontro di aggiornamento del Dipartimento Internistico Forlì - Cesena

Martedì, 7 novembre 2017,  14,30 – 18,00

Forlì, Ospedale “G.B. Morgagni – L. Pierantoni” - Sala Pieratelli

Influenza: Aspetti clinici preventivi e assistenziali

Moderatori: Dr. Massimo Arlotti - Dr. Giovanni Mosconi

 14.00 - 14.30 Registrazione dei partecipanti

 14.30 - 15.00 Aspetti clinici diagnostici e terapeutici della malattia

Dr. Andrea Boschi - U.O.Malattie Infettive RN

 15.00-15.30  La vaccinazione influenzale negli operatori sanitari: luci ed ombre

Dr.ssa Emanuela Fiumana - Dipartimento Sanità Pubblica Forlì     

 15.30 - 16.00 L'Impatto della sindrome influenzale sugli ospedali dell'ambito di Forlì

Dr.  Paolo Masperi - Direzione Sanitaria Forlì

 16.00  Discussione  e conclusioni

 17.30  - 18,00 Compilazione dei questionari ECM e di valutazione dell'evento

Sono stati richiesti crediti ECM per 95 operatori: Medici, Infermieri, Farmacisti, Personale Tecnico, Operatori Socio-Sanitari.

Responsabile scientifico: Dr.  Massimo Arlotti   

Obiettivo dell'evento: Conoscere la malattia - sensibilizzare gli operatori alla vaccinazione - gestire l’epidemia in ambito assistenziale

Iscrizioni all’evento: tramite Sistema GRU e, limitatamente ai posti disponibili, presso la Sala Pieratelli dell’Ospedale di Forlì, dalle ore 14,00 del 7.11.2017

Informazioni: UO Sviluppo Organizzativo, Formazione e Valutazione  - Forlì (1380)

Pubblicato in Notizie dal sito
Mercoledì, 11 Ottobre 2017 12:07

Campagna nazionale Viva 2017 a Forlì

Campagna nazionale Viva 2017 a Forlì

per la rianimazione cardiopolmonare

(16-22 ottobre 2017)

Incontri nelle scuole forlivesi

Per il quinto anno consecutivo, l’ Italian Resuscitation Council raccoglie l’invito dell’Unione Europea e di European Resuscitation Council a promuovere, sviluppare e realizzare la Campagna di Sensibilizzazione per la Rianimazione Cardiopolmonare.

La task force forlivese di VIVA, composta da medici e infermieri di IRC, Rianimazione, Pronto Soccorso, Medicina d’Urgenza, 118, Cardiologia di Forlì e coordinata, per l’ambito forlivese, da Sandra Nocciolini, della U.O. Qualità e Governo Clinico e da Debora Bombardi, coordinatrice infermieristica dell’ Ambulatorio Preoperatorio e Cardiologico, parteciperà anche quest’anno alle iniziative di sensibilizzazione e formazione, nella settimana dal 16 a 22 ottobre 2017, e a diversi progetti, che si svilupperanno per tutto l’anno scolastico, che vedranno coinvolte prevalentemente le scuole medie inferiori, superiori e associazioni sportive.

L’importante novità di quest’anno è che la campagna verrà condotta in collaborazione con l’Associazione Cardiologica Forlivese, presieduta dal Dott. Marcello Galvani, Direttore U.O.C. Cardiologia di Forlì, che in questi anni ha contribuito alla diffusione della defibrillazione precoce sul territorio.

Gli incontri avverranno, dal 16 al 22 ottobre 2017, presso le scuole medie: Mercuriali, Palmezzano, Maroncelli, Zangheri, Orceoli, Scuola Media S. Martino in Strada e presso le scuole superiori: Istituto Tecnico “Saffi-Alberti”, Istituto Tecnico Economico “Matteucci”.

Pubblicato in Notizie dal sito

"Aria e Salute: gli studi e la comunicazione"

13 ottobre 2017
Ore 9:00 -18:00
Palazzo Romagnoli
Via Cesare Albicini, 12
Forlì

 L’iniziativa si propone di accrescere la conoscenza dei problemi nel contesto delle incertezze scientifiche.

Il seminario è finalizzato a fare il punto su alcuni temi centrali della nostra conoscenza sulle problematiche aria-salute ed in particolare verranno presentate alcune significative esperienze italiane e locali (concluse o ancora in corso) che stanno portando ad una maggiore conoscenza della “matrice” aria e del suo impatto sulla salute della popolazione

 

Presentazione


Alla ripresa dei lavori del “Tavolo sulle problematiche locali legate al tema ambiente e salute” pare utile proporre un’iniziativa di aggiornamento rivolta primariamente a operatori dei Dipartimenti di Sanità pubblica e di Arpae, ma che può essere di interesse anche per altre figure: tecnici dei Comuni coinvolti nella
gestione dei temi ambientali; medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, che spesso si trovano a gestire le preoccupazioni dei cittadini; mondo dell’associazionismo impegnato su tematiche ambientali. L’iniziativa si propone di accrescere la conoscenza dei problemi nel contesto delle incertezze scientifiche. Il seminario è finalizzato a fare il punto su alcuni temi centrali della nostra conoscenza sulle problematiche aria-salute ed in particolare verranno presentate alcune significative esperienze italiane e locali (concluse o ancora in corso) che stanno portando ad una maggiore conoscenza della “matrice” aria e del suo impatto sulla salute della popolazione. La giornata sarà completata da una sessione dedicata a tematiche più trasversali quali la comunicazione dei risultati degli studi attivati e i conseguenti riflessi sulla loro “gestione” dal punto di vista comunicativo e amministrativo nei riguardi della popolazione, ma anche il tema della valutazione sulla correttezza delle procedure attivate per il coinvolgimento della popolazione interessata dagli studi e il ruolo del Comitato Etico.

 

PROGRAMMA


SESSIONE MATTUTINA (8:30-13:00)
Registrazione dei partecipanti
Saluti delle autorità
Introduzione
Raffaella Angelini
Aria e salute: conoscere per prevenire
Francesco Forastiere


SESSIONE 1


La conoscenza della matrice “aria” come base
fondamentale: il contributo di Arpae
moderatore: Franco Zinoni
L’inventario delle emissioni: funzionamento e
aggiornamento dei dati locali
Paolo Veronesi
Valutazione e gestione della qualità dell’aria
Marco Deserti
Un’esperienza in Emilia-Romagna: il progetto Supersito.
Aspetti ambientali - Vanes Poluzzi
Aspetti tossicologici - Annamaria Colacci
Aspetti epidemiologici - Andrea Ranzi


SESSIONE 2


Studi di popolazione ed esperienze di biomonitoraggi
Moderatore: Paola Angelini
Il progetto di biomonitoraggio del programma SPoTT
Antonella Bena
13:00 PAUSA PRANZO
SESSIONE POMERIDIANA (14:00-18:00)
SESSIONE 2
Studi di popolazione ed esperienze di
biomonitoraggi
Moderatore: Paola Angelini
Macrosettori, inquinamento atmosferico e impatto
sanitario in ambito urbano: una esperienza di studio
Aspetti ambientali - Patrizia Lucialli
Aspetti epidemiologici - Giuliano Silvi
Monitoraggi e biomonitoraggi nell’ambito del
“Tavolo forlivese” dal 2010 ad oggi
Matrici ambientali - Luigi Vicari
Matrici vegetali e animali - Paolo Pagliai
Il potenziale impatto del nuovo impianto di
incenerimento dei rifiuti sui prodotti agrozootecnici
locali nella provincia di Parma
Gaia Fallani
Biomonitoraggio: verifica della presenza di metalli
pesanti nelle unghie della popolazione infantile
forlivese su base volontaria
Ruggero Ridolfi


SESSIONE 3


La gestione dei risultati e delle possibili conseguenti
problematiche
moderatore Francesca Bacchiocchi
Le linee guida sulla comunicazione del rischio
Paola Angelini
L'iter autorizzativo degli studi clinici
Raffaella Gaggeri


DIBATTITO E CONCLUSIONI


Mauro Stambazzi

 

In allegato la scheda di adesione

Pubblicato in Notizie dal sito

Cerca notizia

Archivio

Mi piace