Visualizza articoli per tag: malattie cronicodegenerative

Mercoledì, 30 Maggio 2018 11:46

31 maggio, Giornata Mondiale Senza Tabacco

Il fumo rappresenta uno dei principali fattori di rischio nell’insorgenza di numerose malattie cronico-degenerative, prevalentemente a carico dell’apparato respiratorio e cardiovascolare, ed è il maggiore fattore di rischio evitabile di morte precoce. In Romagna, stando ai dati rilevati dal sistema di sorveglianza nazionale “Passi” 2014 – 2017 (Progressi delle Aziende Sanitarie per la salute in Italia) i fumatori rappresentano il 28% degli adulti (18-69enni) pari a una stima di circa 210 mila persone. La prevalenza di fumatori è più alta tra uomini (31%), tra le persone con bassa scolarità e quelle con maggior difficoltà economiche. Circa un quinto (21%) dei fumatori 18-69enni è un forte fumatore (20 sigarette o più al giorno). Solo il 3% è un fumatore occasionale (meno di una sigaretta al giorno).

Tra le persone con patologie croniche, la prevalenza di fumatori risulta essere del 27%; in particolare fuma più di un terzo (35%) delle persone con patologia respiratoria cronica, il 31% di quelle con una patologia cardiocircolatoria e il 28% di quelle con diabete.

L’abitudine al fumo inizia precocemente: dall’indagine regionale sugli adolescenti HBSC 2014 emerge che fuma sigarette l’1% degli 11enni, il 5% dei 13enni e il 29% dei 15enni. In Romagna, secondo Passi 2014-2017,tali percentuali salgono al 31% tra i 18-24enni e al 33% tra i 25-34enni. Dopo i 50 anni la prevalenza di fumatori diminuisce progressivamente: 25% tra i 50-69enni, 11% tra i 70-79enni e 5% dopo gli 80 anni (dato regionale di Passi D’argento).

La scuola, la sanità e il mondo del lavoro sono impegnati da tempo in interventi condivisi volti all’obiettivo comune di prevenire l’abitudine al fumo, in particolare nelle giovani generazioni, e favorire il trattamento della dipendenza da nicotina (tabagismo). E numerose sono le iniziative organizzate anche quest’anno in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco (31 maggio) dal Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda USL della Romagna, in collaborazione con l’Istituto Oncologico Romagnolo,  la Lega Italiana per la lotta con i Tumori e il mondo della Scuola. Iniziative che nella maggior parte dei casi rappresentano momenti conclusivi dei numerosi progetti di educazione alla salute dell’Ausl sulla prevenzione dell’abitudine al fumo e che nel corso dell’anno scolastico 2017-2018 hanno visto la partecipazione attiva di oltre 10mila studenti e centinaia di docenti  delle scuole romagnole anche attraverso percorsi di Educazione alla pari  (peer education) dove i giovani stessi si sono fatti promotori di salute e benessere nei confronti dei loro coetanei.

Smettere di fumare è possibile. L’Ausl della Romagna aiuta i fumatori  attraverso terapie specifiche per la disassuefazione dal fumo di tabacco attuate nei Centri Antifumo aziendali. Ecco le iniziative previste sul territorio romagnolo:

A Cesena  le scuole secondarie di primo grado “F. da Longiano”, “Via Pascoli” “Via Anna Frank” sede T. M. Plauto” hanno accolto i peer educator dell’Istituto Tecnico Garibaldi/Da Vinci e Istituto Tecnico R. Serra nelle classi seconde e terze per realizzare attività di laboratorio interattive sulla promozione della salute e sulla prevenzione dell’abitudine al fumo.

A Forlì  è allestita fino a lunedì 11 giugno, presso l’atrio dell’Ospedale Morgagni Pierantoni,  la mostra dei disegni elaborati dai ragazzi delle Scuole secondarie di primo grado nell’ambito del progetto regionale “Liberi di scegliere”, per il quale ogni anno lo IOR promuove un concorso. Quest’anno è stato selezionato il disegno di Karen e Caterina, studentesse della 2 A della Scuola Zangheri, affiancate dalle docenti Patrizia Adamo e Paola Mercatali. L’elaborato verrà diffuso come manifesto in tutte le scuole del territorio romagnolo.

A Ravenna, nelle numerose scuole aderenti ai progetti di promozione della salute sono previsti eventi conclusivi dei percorsi svolti nel corso dell'anno. Viene distribuito  in collaborazione con lo IOR il manifesto 2018 a tutte le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado della provincia, ai Servizi Educativi e ai Centri per le Famiglie dei Comuni della provincia. La  Scuola Media Montanari ha contribuito in particolare con la produzione di numerosi disegni originali che sono stati affissi negli spazi comuni del CMP di Ravenna.

A Rimini nelle numerose scuole aderenti ai progetti di promozione della salute sono previsti eventi conclusivi dei percorsi svolti nel corso dell'anno. E' inoltre in corso di realizzazione una iniziativa di sensibilizzazione realizzata in collaborazione con lo IOR che prevede la distribuzione del manifesto 2018 a tutte le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado della provincia, ai Servizi Educativi e ai Centri per le Famiglie dei Comuni della provincia, oltre che di materiale informativo alla cittadinanza da parte della sezione provinciale LILT, che sarà a Rimini in Piazza Tre Martiri nella mattina del 31 maggio. 

Pubblicato in Notizie dal sito

Mercoledì 18 aprile, dalle ore 17 alle 19, a Savignano sul Rubicone, presso la Sala Galeffi del Comune, si terrà l’incontro pubblico di presentazione delle iniziative per promuovere la salute e la prevenzione delle malattie cronico-degenerative nel territorio della Casa della Salute del Rubicone.

L’iniziativa è promossa dall’Azienda USL della Romagna e dall'Unione Rubicone e Mare per far conoscere alla comunità le esperienze già avviate positivamente e quelle in programma per i prossimi mesi nell’ambito del progetto “Guadagnare Salute nella Casa della Salute del Rubicone”. L’obiettivo è migliorare la salute e gli stili di vita della popolazione attraverso iniziative di promozione della salute rivolte ai cittadini, specialmente a quelli affetti da malattie croniche assistiti nella Casa della Salute del Rubicone.

All’incontro, dopo i saluti del Sindaco di Savignano sul Rubicone Filippo Giovannini, interverranno il presidente del Comitato di Distretto del Rubicone Luciana Garbuglia, il Direttore del Distretto Rubicone Francesca Righi e il direttore dell’Unità Operativa di Epidemiologia e promozione della Salute dell’Ausl Mauro Palazzi, che illustreranno la metodologia e le azioni previste dal progetto. La parola passerà poi ai protagonisti del progetto, con gli interventi del coordinatore del Nucleo di Cure Primarie di Savignano nonché Medico di medicina generale Veronica Pasini, l’infermiere della Casa della Salute del Rubicone Thomas Belli, il presidente del Comitato Consultivo Misto di Cesena e Rubicone Antonio Marongiu e il Vicesindaco del Comune di Savignano Nicola della Pasqua. Seguirà poi il dibattito che sarà condotto dal direttore dell’Unità Operativa Cure Primarie di Forlì-Cesena Riccardo Varliero.

L’incontro è rivolto a tutti cittadini, enti ed associazioni.

 

Pubblicato in Notizie dal sito

E' ormai una tradizione per Rimini. Con l'avvicinarsi della bella stagione arriva anche la quinta edizione della "Rimini Marathon": domenica 29 aprile per le strade di Rimini, doppio appuntamento podistico. C'è infatti una maratona competitiva che sta riscuotendo sempre più successo cui si affianca una camminata per famiglie. All'iniziativa aderiscono anche varie associazioni legate alla salute e al benessere con la consapevolezza che una sana e corretta attività motoria e una sensibilizzazione in merito possono avere un ruolo nella prevenzione e per i corretti stili di vita. Tutti i dettagli dell'evento su http://www.riminimarathon.it/ .

Pubblicato in Notizie dal sito

Mercoledì 18 aprile, dalle ore 17 alle 19, si terrà a Savignano sul Rubicone, presso la Sala Galeffi del Comune, un incontro pubblico di presentazione delle iniziative per promuovere la salute e la prevenzione delle malattie cronico/degenerative nel territorio della Casa della Salute del Rubicone. La cittadinanza è invitata.

Pubblicato in Notizie dal sito

Archivio

Mi piace