Visualizza articoli per tag: ospedale s maria delle croci ravenna

Lo studio dell’intestino tenue ha da sempre rappresentato una frontiera per i gastroenterologi, superata negli ultimi anni grazie all’introduzione di nuove metodiche, che ormai devono far parte del bagaglio di conoscenze di un professionista. Il corso dal titolo “Small bowel training programme: capsule and ultrasound", che si svolgerà l'11 e il 12 ottobre all’ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna, tratterà i principali aspetti tecnici e clinici dell’endoscopia e dell’ecografia dell’intestino tenue, includendo le tecnologie di ultima generazione. Una due giorni che avrà risvolti estremamente pratici, con casi “live”, approfondimento delle tecniche di esecuzione ecografica e di lettura endoscopica su stazioni di lavoro dedicate. L'Unità operativa di Gastroenterologia di Ravenna, da sempre all'avanguardia in queste tematiche, vuole offrire, con questo evento, una possibilità di formazione su tali argomenti a circa 25 gastroenterologi provenienti da tutta Italia. Info e iscrizioni nel programma allegato

 

Pubblicato in Notizie dal sito
 
Sono stati appena pubblicati su Lancet Oncology, una tra le più importanti riviste scientifiche internazionali, i risultati dello studio IMPOWER 130.
 Il Dr Federico  Cappuzzo, Direttore del Dipartimento Onco-Ematologico dell'AUSL della Romagna, con sede presso l'Ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna e coordinatore internazionale dello studio che ha coinvolto oltre 700 pazienti affetti da carcinoma polmonare non a piccole cellule ad istologia non squamosa, descrive nell'articolo come la combinazione di chemioterapia e atezolizumab, un nuovo immunoterapico, aumenti in modo significativo la durata di vita dei pazienti affetti da questa grave patologia.
"Si tratta di uno studio di grande importanza - commenta il Dr Cappuzzo -che conferma come oggi l’immunoterapia sia il trattamento di riferimento dei pazienti con tumore al polmone avanzato. In particolare questo studio conferma come l’immunoterapia in combinazione con la chemioterapia è efficace in tutti i pazienti, indipendentemente dall’espressione di PD-L1, ossia di quella proteina che predispone ad una maggiore sensibilità all’immunoterapia. L’analisi dei diversi sottogruppi mostra come solo i pazienti con metastasi epatiche ne traggano un minor beneficio, evidenziando la necessità di utilizzare strategie più efficaci in questo specifico sottogruppo. "
 
 
Pubblicato in Notizie dal sito

"Ascolta il tuo cuore per salvare il tuo cervello". A Ravenna, domenica 19 maggio, in occasione della Giornata Nazionale di lotta all'ictus cerebrale, dalle ore 8 alle 12.30, presso gli Ambulatori Medicina del Presidio Ospedaliero (ingresso da Via Missiroli, 1° piano scala verde - scala gialla) i cittadini interessati alla prevenzione di questa patologia potranno sottoposti a prelievo di sangue, misurazione della pressione con ricerca di eventuale aritmia cardiaca al fine di calcolare il "rischio" individuale di ictus. Sarà disponibile materiale informativo. Non è necessario essere a digiuno. Coloro che presentano un alto rischio, eseguiranno l'ecodoppler delle carotidi. I risultati degli esami ed il calcolo del rischio di malattia cerebrovascolare verranno consegnati immediatamente.

E' necessario prenotare telefonando al numero 331 1304368 dal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle ore 17.00

L’iniziativa "Ascolta il tuo cuore per salvare il tuo cervello" è promossa Associazione per la Lotta all’Ictus cerebrale A.L.I.Ce. Ravenna e dalle Unità Operative di Neurologia e Cardiologia dell’Ospedale di Ravenna, con il patrocinio del Comune di Ravenna e il contributo di CNA Ravenna. Maggiori informazioni nell'opuscolo allegato

 

Pubblicato in Notizie dal sito

Nell’ambito della manifestazione “10° Pasqua per un bambino” organizzata sabato scorso dal Gruppo Motopinguino di Modena e dal Gruppo Giovani Avis Ravenna, una numerosa delegazione di motociclisti - coordinati dal signor Luca Candini presidente del Gruppo Motopinguino e dal signor Ridolfi Alex referente Gruppo Giovani AVIS provinciale di Ravenna -  ha donato uova pasquali e giochi a tutti i pazienti ricoverati nel Reparto di Pediatria dell’Ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna. I piccoli degenti hanno potuto anche farsi fotografare in sella ad una moto trasportata per l’occasione in corsia.

 Il nutrito gruppo di Bikers è passato stanza per stanza accompagnato dagli infermieri e da una rappresentanza delle forze dell’ordine per consegnare personalmente ai bambini ricoverati uova di cioccolata e giocattoli a tema motociclistico regalando un piacevole momento di svago a tutti i piccoli degenti. L’Azienda USL ringrazia il Gruppo Motopinguino di Modena e il Gruppo giovani Avis Ravenna per la generosa donazione.

Pubblicato in Notizie dal sito

Le scuole primarie Camerani e Torre di Ravenna hanno organizzato nel corso delle ultime festività natalizie un mercatino solidale con il coinvolgimento di 800 alunni che hanno realizzato tantissimi manufatti a scopo benefico. Una quota del ricavato è stata devoluta all'Associazione il Mosaico- Amici dei bambini malati ,per essere utilizzata per le esigenze del reparto di Pediatria di Ravenna. Qualche giorno fa il Dott. Federico Marchetti, direttore dell'unità Operativa di Pediatria, accompagnato dalla vice Presidente dell' Associazione Sig.Paola Romagnoli Santini, ha fatto visita ai due plessi scolastici per ringraziare personalmente gli alunni, le Presidi e le insegnanti per aver sensibilizzato i bambini verso i loro amici meno fortunati. Il Dott. Marchetti ,ringraziando a nome di tutto il personale medico e infermieristico della Pediatria, ha concluso dicendo che “se è vero,come ha detto Robert Baden Powell che ‘Il vero modo di essere felici è quello di procurare la felicità agli altri’ posso solo complimentarmi con voi perchè sicuramente questo obiettivo è stato raggiunto

 

 

Pubblicato in Notizie dal sito

Tante le sorprese per i piccoli pazienti ricoverati nel reparto di Pediatria dell’ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna, in occasione dell’Epifania. Nel pomeriggio del 6 gennaio i Carabinieri Forestali della Caserma di Punta Marina hanno organizzato l’evento “Befana della Biodiversità”. Il Tenente-Colonello Nobili e i Marescialli Bellini e Mancini hanno distribuito doni ai piccoli pazienti e sensibilizzato i bambini e le famiglie ad una più profonda coscienza ecologica nel rispetto del territorio. Con l’occasione sono state concordate occasioni periodiche di incontri con le famiglie e i bambini ricoverati per il 2019.

Il 5 gennaio, con la sua comicità e la sua destrezza, Clown Billo ha portato in reparto uno spettacolo all'insegna del divertimento e della fantasia. La storia è quella della direttrice del piccolo circo Cristina che si impegna a presentare il suo circo in maniera elegante, ma si trova sempre a dover fronteggiare il clown Billo, maldestro e simpatico al tempo stesso. E’ stata una rappresentazione itinerante con gag comiche, dove i piccoli pazienti sono stati i primi protagonisti nell’interpretare divertenti magie e non solo, tutti i bambini sono stati omaggiati di sculture di palloncini e sorrisi. I bambini ricoverati e i loro genitori hanno estremamente apprezzato le performances del Billo Circus. Promotore dell’iniziativa è stato l’ANCRI (Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana), rappresentata dal Cav. Pasquale Iacovella di Ravenna.

Un sentito ringraziamento da parte del dottor Federico Marchetti, direttore dell'Unità Operativa e dal personale della Pediatria di Ravenna per le belle iniziative che gli uomini dell’Arma e l’ANCRI hanno dedicato ai bambini ricoverati.

Pubblicato in Notizie dal sito

Il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Ravenna, Dott. Ing. Giuseppe Lomoro, accompagnato da diversi Vigili del Fuoco, ha fatto visita ieri mattina all’U.O. di Pediatria dell’Ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna per distribuire doni di Natale a tutti i bambini ricoverati.I piccoli pazienti ricoverati hanno ricevuto direttamente dalle mani di “Sam il pompiere” un modellino di camion dei Vigili del Fuoco, una tazza e un panettone.Un sentito ringraziamento da parte del  Dott. Marchetti, Primario dell'Unità Operativa e dal personale della Pediatria di Ravenna per la grande generosità dimostrata dal comandante e dai suoi uomini con questa iniziativa particolarmente apprezzata dai bambini ricoverati e dai loro genitori.

Pubblicato in Notizie dal sito
Taglio del nastro all’Ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna per  l’inaugurazione del Laboratorio di Galenica Clinica, prima tranche di un progetto più ampio consistente nella riprogettazione di tutta l’attività galenica (sterile e non sterile) rivolta alla popolazione del territorio romagnolo.
 
Erano presenti, tra gli altri, il Sindaco del Comune di Ravenna Michele De Pascale, il Direttore Sanitario Azienda USL della Romagna Stefano Busetti, il Direttore della Direzione Medica di Presidio Ospedaliero Paolo Tarlazzi, la responsabile del Servizio Farmacia Oncologica  e Galenica Clinica Ravenna – Azienda USL della Romagna Cristina Rondoni, lo staff e numerosi altri professionisti sanitari.
 
"Ringrazio - ha dichiarato il Sindaco - i tanti professionisti della Farmacia Galenica che quotidianamente con entusiasmo e dedizione svolgono un prezioso lavoro al servizio dei reparti  ospedalieri; meritavano questo investimento che renderà ancora più efficace il loro lavoro".
 
"Oggi - ha affermto il dottor Busetti -  inauguriamo una altra tappa importante per l'ospedale di Ravenna e  tutta l'Azienda USL della Romagna nell'ambito del percorso di riqualificazione dei servizi, sia dal punto di vista edile che di investimenti su tecnologie e personale. Questo servizio che ha sede all'interno dell'ospedale di Ravenna ha infatti una funzione strategica trasversale per tutta la Romagna".
 
"La galenica clinica - ha spiegato la dottoressa Rondoni ripercorrendo la storia della farmacia galenica dalle sue  origini - oggi rappresenta lo spazio privilegiato della produzione di farmaci destinati a tipologie di pazienti fragili (pediatrici, oncologici, con patologie rare, ecc)  in un contesto dove manca la possibilità di trattamento con farmaci ad uso industriale. Oltre che un traguardo, l'inaugurazione di oggi  rappresenta per noi tutti uno stimolo ulteriore per proseguire nello sviluppo di altri progetti clinici al servizio di tutta la Romagna".
 
Il Laboratorio di Galenica Clinica non Sterile, recentemente entrato in funzione nei nuovi locali completamente riqualificati al secondo piano del blocco 02 del nosocomio ravennate, ha richiesto un investimento complessivo di circa 650.000 euro, ha riguardato importanti lavori impiantistici e edilizi.  I lavori hanno previsto anche la fornitura di nuovi arredi e attrezzature necessari alle attività del laboratorio quali cappe, lavastrumenti, piani di lavoro attrezzati e armadi speciali.
 
Il laboratorio di Galenica Clinica  dell’ospedale di Ravenna soddisfa le esigenze di farmaci galenici dei presidi di tutta l’Ausl Romagna, dell’IRCSS IRST di Meldola e dell’Ausl di Imola.
La Galenica Clinica è un campo di sviluppo professionale della farmacia ospedaliera di grande interesse in ambito sanitario poiché fornisce una terapia adeguata a tutti i pazienti i cui quesiti clinici non trovano risposta con i medicinali in commercio prodotti dall’industria.
La produzione dei medicinali galenici è concentrata su farmaci non industriali, il cui allestimento necessita, per la messa a punto, di approfonditi studi formulativi-tecnologici, attraverso un supporto bibliografico accreditato, di controlli sul preparato e della competenza del farmacista ottenuta attraverso una specifica formazione continua.
I principali fruitori del Laboratorio di Galenica Clinica sono i pazienti pediatrici con gravi patologie, i pazienti affetti da malattie rare, i pazienti oncologici per quanto riguarda alcune terapie di supporto, i pazienti adulti che necessitano di dosi ridotte di farmaci, i pazienti con infezioni oculari resistenti o con patologie dermatologiche gravi e altri pazienti con esigenze specifiche e specialistiche.
La produzione è rappresentata da formulazioni per la somministrazione orale (capsule, cartine, cachet, sciroppi, sospensioni), colliri, pomate, reagenti.
Il laboratorio di Galenica Clinica rappresenta in definitiva un punto di riferimento per la produzione di preparati galenici e soddisfa le necessità terapeutiche non coperte dall’industria e nel contempo, operando con procedure altamente standardizzate, offre qualità ai farmaci prodotti per fornire garanzia di sicurezza ai pazienti e assicurare luoghi di lavoro salubri per gli operatori sanitari coinvolti.
Il progetto della Galenica vedrà il suo completamento con la prossima realizzazione del laboratorio di Galenica Clinica Sterile e l’aggiornamento strutturale-tecnologico dei Laboratori di Farmacia Oncologica, i quali, insieme all’analogo Laboratorio di Farmacia Oncologica ubicato presso l’ospedale di Rimini concretizzeranno l’Unità di Farmacia Oncologica e Galenica Clinica dell’Ausl Romagna, il centro di eccellenza per la produzione personalizzata dei farmaci e di cui potranno usufruire in maniera omogenea e uniforme tutti i cittadini afferenti al territorio romagnolo.
Pubblicato in Notizie dal sito

In occasione della celebrazione della Giornata Mondiale della prematurità (sabato 17 novembre) è importante richiamare l’attenzione sul tema, sensibilizzare l’opinione pubblica sugli aspetti clinico assistenziali dei piccoli nati pretermine e sulle problematiche psicologiche dei genitori, durante il difficile percorso di crescita.

Nell’anno 2017 sono stati ricoverati in Terapia Intensiva Neonatale 185 neonati, di questi quelli pretermine (prima della 36° settimana) sono stati 67: 13 con età gestazionale inferiore alle 34 settimane,3 con età gestazionale inferiore alle 32 settimane e 3 tra la 28° e 30° settimana.

“La nascita di un bimbo prematuro – spiegano il dottor Federico Marchetti, (direttore dell’unità operativa Pediatria e Neonatologia), e il dottor Giancarlo Piccinini (responsabile della Terapia Intensiva Neonatale, TIN) dell’ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna - spesso coglie impreparati i genitori sotto il profilo psicologico dato che si trovano a vivere sentimenti di paura e angoscia, spesso accompagnati da sensi di colpa, e dalla sensazione di incertezza per il futuro del bimbo. Il ricovero in T.IN. porta ad una situazione di stress elevato, e di sconforto dovuto alla sensazione di perdita del proprio ruolo di accudimento e protezione.

Grazie ai progressi della medicina neonatale in questi anni, le possibilità di sopravvivenza dei bambini nati prematuri sono considerevolmente aumentate.

Risulta fondamentale il coinvolgimento attivo dei genitori nel percorso di assistenza e cura del neonato, aspetto che occupa una posizione importante nell’organizzazione dell’assistenza erogata dall’equipe, orientata a instaurare un legame adeguato dei genitori con il proprio figlio e garantire una interazione precoce.

Il sistema di cura centrato sulla famiglia (Family-Centred Care), quindi con il coinvolgimento dei genitori nell’assistenza del neonato ha il compito determinate di accompagnare la crescita, in modo che il bimbo riceva gli stimoli mirati a favorire un adeguato sviluppo neuro-comportamentale, fino a raggiungere traguardi gratificanti come l’allattamento al seno e la marsupio-terapia”.

Pubblicato in Notizie dal sito

Un nuovo lettino elettrico per le visite che vengono effettuate nell’Ambulatorio di Pronto Soccorso Pediatrico. Questo il contenuto della generosa donazione a favore dell’Unità Operativa di Pediatria del Presidio Ospedaliero di Ravenna da parte dei Familiari di Marcella Barbieri e di Christian Casadio -   in ricordo dei loro cari scomparsi prematuramente nel luglio scorso a seguito di un incidente - e dell’Associazione AGEBO che svolge la sua attività in pediatria.

La consegna è avvenuta qualche giorno fa in reparto alla presenza dei donatori e del direttore dell’Unità Operativa di Pediatria dottor Federico Marchetti che ha calorosamente ringraziato per la generosità e la sensibilità dimostrata, sia a nome del personale della Pediatria, sia a nome della Direzione Sanitaria del Presidio Ospedaliero di Ravenna.

 

Pubblicato in Notizie dal sito

Cerca notizia

Archivio

Mi piace