Visualizza articoli per tag: pediatria

Venerdì 28 dicembre alcuni componenti dell’Enduro Team Ravenna “Gli artigli del leone” e del Gruppo Alpini di Bergamo (sezione Gorle), rappresentati dal pluricampione mondiale di Enduro Gio Sala, hanno donato all’Unità Operativa di Pediatria del Presidio Ospedaliero di Ravenna due speciali trapani per accesso intraosseo, da destinare in particolare ai servizi di Terapia Intensiva Neonatale di Ravenna e di Pediatria di Faenza. Si conferma così la sensibilità dell’Enduro Team di Ravenna verso i piccoli degenti, dimostrata già da alcuni anni attraverso gesti concreti, oltre ad aver introdotto il volpino Spread come pioniere della pet therapy in reparto.

Il trapano donato consente l’accesso vascolare intraosseo in modo immediato, sicuro e controllato; l’accesso intraosseo permette a fluidi e farmaci somministrati di raggiungere il sistema vascolare in pochi secondi in casi di urgenza. Si tratta alcune volte di un presidio salva-vita.

Il personale medico e infermieristico, con il primario, professor Federico Marchetti, ha calorosamente ringraziato Enduro Team Ravenna e il Gruppo Alpini di Bergamo (sezione Gorle) per la generosità dimostrata, sia a nome del personale della Pediatria, sia a nome della Direzione Sanitaria.

Pubblicato in Notizie dal sito

Non si ferma la vera e propria catena di sostegno ai piccoli pazienti del reparto di Pediatria e TIN dell'Ospedale "Santa Maria delle Croci" di Ravenna. Nel giorno della vigilia di Natale una delegazione di bimbi della scuola elementare Mordani di Ravenna ha portato piccoli doni e intrattenuto i bimbi presenti in ospedale. In allegato la bella testimonianza scritta proprio dai bimbi della scuola.

Pubblicato in Notizie dal sito
In occasione delle Festività Natalizie lo Studio Dentistico Dental Savio ha deciso di contribuire con una donazione economica alla associazione di volontariato "Il Mosaico", per l'acquisto di  importanti attrezzature medicali per migliorare la qualità della vita dei bambini seguiti dai reparti di Pediatria e di Terapia Intensiva Neonatale dell'Ospedale "Santa Maria delle Croci" di Ravenna. Il direttore dell'unità operativa, dottor Federico Marchetti, sentitamente per il pensiero verso i piccoli pazienti.
Pubblicato in Notizie dal sito

Ancora una iniziativa benefica da parte dell’Associazione Sportiva ‘Cesena per sempre’ che questa mattina ha accompagnato  le vecchie glorie del Cesena in Pediatria per donare strenne natalizie ai piccoli degenti. Erano presenti, tra gli altri, Daniele Arrigoni, Giampiero Ceccarelli e Emanuele Lugaresi dell’Associazione “Cesena per sempre” che hanno consegnato circa 600 gadget tra astucci con il cavalluccio bianco nero, colori, pennarelli e portachiavi. Il primario del reparto, dottor Marcello Stella e tutti gli operatori ringraziano l’Associazione ‘Cesena per sempre’ per la generosa donazione.

Pubblicato in Notizie dal sito

Le Ladies "Fiordalisi Golf Club" di Forlì hanno pensato di utilizzare il ricavato delle offerte, raccolte durante  alcuni eventi golfistici del 2018, per una generosa donazione a favore della Pediatria dell'ospedale di Forlì.
Il ricavato dell'iniziativa è stato infatti utilizzato per l'acquisto di due saturimetri per la misurazione transcutanea dell'ossigeno in neonati e bambini con problemi respiratori, donati oggi al primario del reparto, dottor Enrico Valletta.Alla donazione era presente anche Elia Baleri, il presidente del Golf Club I Fiordalisi. 

"Abbiamo sempre coniugato la nostra passione per il golf con l'impegno per il sociale – spiega Matilde Portolani a nome delle Ladies - Questo dá una doppia motivazione alla pratica del nostro bellissimo sport. Grazie alla collaborazione degli amici che partecipano alle gare, dei nostri sponsor e del Golf Club I Fiordalisi, siamo felici oggi di poter realizzare la donazione di due saturimetri al reparto pediatrico del nostro Ospedale. Il nostro impegno continua".

“La generosa iniziativa del Golf Club di Forlì ci ha permesso di acquisire due importanti apparecchiature per la valutazione e il monitoraggio dei bambini con problemi respiratori anche gravi – dice il dottor Enrico Valletta - Sono strumenti di grande utilità soprattutto in questo periodo invernale nel quale le malattie respiratorie acute dei più piccoli sono particolarmente frequenti. Siamo grati alle Signore del Golf per la loro vicinanza e sostegno.”

Pubblicato in Notizie dal sito

Il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Ravenna, Dott. Ing. Giuseppe Lomoro, accompagnato da diversi Vigili del Fuoco, ha fatto visita ieri mattina all’U.O. di Pediatria dell’Ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna per distribuire doni di Natale a tutti i bambini ricoverati.I piccoli pazienti ricoverati hanno ricevuto direttamente dalle mani di “Sam il pompiere” un modellino di camion dei Vigili del Fuoco, una tazza e un panettone.Un sentito ringraziamento da parte del  Dott. Marchetti, Primario dell'Unità Operativa e dal personale della Pediatria di Ravenna per la grande generosità dimostrata dal comandante e dai suoi uomini con questa iniziativa particolarmente apprezzata dai bambini ricoverati e dai loro genitori.

Pubblicato in Notizie dal sito

Anche quest’anno, come da tradizione, con il suo sacco carico di doni Babbo Natale ha fatto tappa questa mattina nel reparto di Pediatria e al Centro Fibrosi Cistica dell’ospedale Bufalini per distribuire ai piccoli degenti libri, costruzioni e altri giocattoli donati dall’Avis di Cesena.

Pubblicato in Notizie dal sito
"I fuorilegge" tra i piccoli pazienti della Pediatria... Ma solo per portare doni... Nella giornata di sabato scorso, 16 dicembre il gruppo di bikers "I Fuorilegge" ha organizzato, con l’appassionato coordinamento del signor Carlo Galdelli, una importante giornata di beneficenza  per donare due bilance al reparto di Pediatria dell'Ospedale "Santa Maria Delle Croci" di Ravenna. Inoltre, nella mattinata gli appassionati di "due ruote", vestiti da Babbo Natale, hanno distribuito doni e magliette ai piccoli pazienti ricoverati, quindi la consegna delle bilance alla dottoressa Loretta Biserna e al personale medico e infermieristico del reparto (diretto dal dottor Federico Marchetti.
Non solo: il signor Galdelli e gli altri appassionati motociclisti hanno fatto trovare nel reparto una Harley-Davidson con la quale tutti i bimbi per qualche secondo si sono sentiti dei veri "Bikers"..

Un sentito ringraziamento da parte del dottor Marchetti e di tutta l'Ausl, per la grande generosità dimostrata dai "bikers".

Pubblicato in Notizie dal sito

Sono di Cesena ma, per ricordare un loro amico scomparso, hanno deciso di svolgere una serie di iniziative finalizzare ad effettuare una donazione all’Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale “Infermi” di Rimini.

Sono i ragazzi del "Circolo non solo rosso" di Bulgarnò Cesena e "Gli amici di Teo", che, nei mesi scorsi,  hanno organizzato una serata in memoria del caro amico Matteo Cucchi,  "Memorial Teo", il cui ricavato è stato devoluto, insieme all 'associazione "Qualcosa di grandi per i piccoli", all'acquisto di preziosi giocattoli che verranno donati ai bambini dell'Oncoematologia.

Ogni volta che un piccolo paziente sarà sottoposto a manovre dolorose in sala operatoria riceverà uno dei piccoli doni. Così che la sala operatoria sarà per loro un pensiero meno gravoso, perché associato all’apertura dell'”armadio dei giochi” dove troveranno un regalo “ in cambio” della puntura. Tutto ciò contribuisce significativamente a ridurre l'ansia della sala operatoria e a rendere meno traumatica l'esperienza di malattia nonché alla compliance del paziente, così importante soprattutto nelle terapie oncologiche.

La consegna è avvenuto il 15 novembre scorso, alla presenza di tutti i soggetti che hanno partecipato alla raccolta fondi, nonché al papà di Teo.

Pubblicato in Notizie dal sito

Solitamente per il proprio compleanno si ricevono regali. Ma c’è anche chi, invece, li fa… E’ il caso della compagnia dialettale di Riccione “Quei dal Funtanele”, che in occasione dei propri trent’anni d’attività ha deciso di fare una importante e generosa donazione al Servizio di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale “Infermi” di Rimini (Unità operativa di Pediatria). Sono cinque anni, infatti, che la compagnia sta mettendo da parte il ricavato dei vari spettacoli, e così è arrivata alla somma di diecimila euro, coi quali ha donato un innovativo ecografo al servizio.

Stamane, in reparto, una sobria cerimonia di inaugurazione dell’apparecchiatura, del valore di diecimila euro, alla presenza della Compagnia, dell’Associazione Arop (che ha fatto da tramite per i contatti), della Direzione Aziendale nella persona della dottoressa Marzia Giovagnoli, del primario della Pediatria dottor Gianluca Vergine e della dottoressa Roberta Pericoli, direttore del Servizio di Oncoematologia Pediatrica.

Le donazioni della compagnia riccionese non sono una novità, come ricordato dagli attori stessi. “Nel 2013, in occasione del nostro quarto di secolo di attività, donammo quattro monitor multiparametrici all’Ospedale di Riccione, e cinque anni ancora prima, 2008, organizzammo la donazione di tre letti di degenza sempre al ‘Ceccarini’ . La nostra compagnia nasce nel 1988, quando abbiamo fatto una prima rappresentazione dialettale per una festa di Carnevale. Di lì l’idea di farlo diventare un hobby, e quindi una modalità per aiutare il prossimo, attraverso commedie, rigorosamente dialettali, dei principali autori e registi del territorio. L’idea di aiutare l’Oncoematologia pediatrica è stata l’idea di uno di noi che è scoccata come una scintilla, e che abbiamo condiviso tutti con entusiasmo. E siccome non siamo stanchi, e facciamo donazioni ogni cinque anni – ha concluso la Compagnia – se tra cinque anni avrete bisogno, ci saremo ancora”.

Sempre vicina al Servizio, l’Arop ha svolto in questo caso un importante opera di facilitazione e contatto “grazie alla quale il Servizio si può giovare di apparecchi sempre all’avanguardia”.

Alla compagnia “Quei dal Funtanele”, un sentito ringraziamento da parte della dottoressa Giovagnoli e, ovviamente, dei dottori Vergine e Pericoli, i quali hanno anche illustrato le caratteristiche salienti dell'apparecchiatura donata: “Si tratta di un ecografo di grandi prestazioni sebbene di dimensioni contenute. E proprio queste dimensioni ne consentono un utilizzo anche al letto dei piccoli pazienti. Sarà utilizzato per l’Oncoematologia pediatrica ma, al bisogno, ne potranno usufruire anche altri pazienti pediatrici: abbiamo 23 posti letto – ha concluso il primario – e spessissimo sono tutti pieni”.

Pubblicato in Notizie dal sito

Cerca notizia

Archivio

Mi piace