Visualizza articoli per tag: urologia

Anche quest’anno Ravenna “città amica delle donne”, ha il piacere di ospitare tra i migliori professionisti esperti nel settore della patologia uroginecologica.

Si svolgerà infatti venerdì 30 novembre, presso la Sala Riunioni del Dea dell’Ospedale di Ravenna, il congresso “Uroginecologia e dintorni – Video Surgery”, cui parteciperanno molti professionisti del ramo operanti in Ausl Romagna ma anche medici di altri territori. A presiedere l’evento la dottoressa Enza Lamanna, medico dell’Urologia di Ravenna che si occupa di patologie di patologie uroginecologiche; presidente onorario un altro professionista ravennate, il dottor Salvatore Voce, primario di Urologia e presidente della Società Scientifica SIU che patrocina l’evento; il dottor Voce aprirà i lavori alle ore 8 (si proseguirà fino alle 17:30).

Non a caso come simbolo del congresso sono stati utilizzati i “Fiori di Ravenna”, progetto di Linea Rosa Ravenna in collaborazione con il CIDM e con CNA di Ravenna.

Le patologie del pavimento pelvico femminile, l’incontinenza urinaria delle donne e il prolasso degli organi pelvici saranno questi i temi di cui si parlerà in occasione del corso.

Due le sessioni previste, una in cui si parlerà di inquadramento diagnostico-terapeutico con indicazione dei percorsi assistenziali delle principali patologie del pavimento pelvico, e un’altra sessione dove verranno presentati video di chirurgia ricostruttiva del pavimento pelvico e di cura dell’incontinenza urinaria. Saranno inoltre presentate le innovative terapie del prolasso genitale che prevedono l’utilizzo di protesi di ultima generazione biocompatibili, efficaci nella risoluzione del difetto anatomico e funzionale.

Novità del Congresso è anche la presentazione del Percorso Diagnostico Terapeutico della patologia uro ginecologica dell’Ausl Romagna, cioè la presentazione di quelli che saranno a livello aziendale le linee guida e i nuovi percorsi diagnostico-terapeutici con approccio multidisciplinare alla patologia uro ginecologica.

Insomma un incontro tra professionisti per parlare di una patologia di grande impatto sociale che riguarda circa il 20 per cento della popolazione femminile.

Pubblicato in Notizie dal sito

Grande successo per la giornata dedicata alla prevenzione del Tumore alla Proposta “FACCIAMO UN CONTROLLO?” promossa sabato 17 novembre a Rimini, per la prima volta, dall’Associazione “Europa Uomo” in collaborazione con l’unità operativa di Urologia dell’ospedale Infermi.

Nel corso della mattinata, i medici del reparto riminese diretto dal dottor Francesco Montanari hanno visitato 120 pazienti ultracinquantenni e, di questi, 6 sono stati avviati a ulteriori indagini urologiche di secondo livello. Un risultato che conferma l’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce del tumore della prostata, uno dei tumori più diffusi nella popolazione maschile e che rappresenta circa il 15% di tutti i tumori diagnosticati nell’uomo. 

“Fare prevenzione - commenta il signor Roberto Tilio, delegato provinciale dell’Associazione “Europa Uomo” che opera sul territorio per la salute e il benessere maschile attraverso l’informazione e il supporto ai malati - è fondamentale e bisogna lavorare affinché gli uomini, specie di una certa età, dedichino la dovuta attenzione alla propria salute senza preconcetti o falsi pudori.  Il buon risultato dell’iniziativa – aggiunge -  ci spingerà a ripeterla il prossimo anno, dando così l’opportunità anche ad altri cittadini di effettuare un controllo preventivo gratuito”.

“Ringrazio per la preziosa collaborazione  – afferma il dottor Francesco Montanari – la Sezione Riminese Europa Uomo Italia Onlus, con cui abbiamo già in programma altre iniziative di informazione e prevenzione. La Diagnosi precoce è importante perché consente di intervenire sulla malattia nella sua fase precoce con trattamenti che possono portare alla guarigione nella maggior parte dei casi”.

L'iniziativa sarà ripetuta anche l'anno prossimo e con modalità che consenta di rispondere in maniera sempre maggiore alle esigenze dei pazienti, che quest'anno sono stati in numero superiore a qualsiasi e più rosea aspettativa.

Pubblicato in Notizie dal sito

Se ottobre è stato definito “mese rosa” per sensibilizzare le donne alla prevenzione del tumore alla mammella, NOVEMBRE è stato ribattezzato il “mese azzurro” dedicato alla prevenzione e alla diagnosi precoce dei tumori maschili. La prima grande campagna nazionale di sensibilizzazione e informazione sul tumore alla prostata (https://www.novembreazzurro.it/it/novembre-azzurro/1-105-1-) è promossa da EUROPA UOMO ITALIA ONLUS. L’associazione fa parte del Forum italiano di Europa Uomo Europa (movimento nato in Belgio, ad Anversa, nel 2003, a cui aderiscono 24 Paesi) e opera per la salute e il benessere maschile attraverso l’informazione e il supporto ai malati.

Il tumore della prostata è uno dei tumori più diffusi nella popolazione maschile e rappresenta circa il 15% di tutti i tumori diagnosticati nell’uomo. Soprattutto quando si interviene in tempo, il rischio che la malattia abbia un esito nefasto non è particolarmente elevato. Ma l’esordio è insidioso, spesso asintomatico; di frequente viene diagnosticato o in seguito a visita urologica con esplorazione rettale o in caso di PSA aumentato riscontrato con l’esame del sangue.

L’età è uno dei principali fattori di rischio: la possibilità di ammalarsi, scarsa fino ai 40 anni, aumenta sensibilmente dopo i 50 anni ma circa due tumori su tre vengono diagnosticati in persone con più di 65 anni. Di qui l’impegno di Europa Uomo che si rivolge soprattutto agli over 50 anni per accrescere consapevolezza e attenzione alla propria salute, promuovere stili di vita sani e buone abitudini, come i controlli periodici. In questo, le donne - che da tempo hanno capito l’importanza degli esami preventivi - in qualità di compagne, mogli, figlie, possono essere preziose alleate per la salute maschile.

Europa Uomo Rimini è nata nel maggio 2018 e il responsabile è il sig. Roberto Tilio. Il ruolo di questa figura è quello di sottolineare l’importanza della prevenzione e promuovere iniziative in sinergia con le strutture sanitarie e non solo. La prima manifestazione in tal senso si tiene Sabato 17 novembre con

”FACCIAMO UN CONTROLLO? GIORNATA DI PREVENZIONE DEI TUMORI ALLA PROSTATA”.

Dalle 9 alle 13 gli uomini sopra i 50 anni potranno sottoporsi a visite completamente gratuite, a cura dei medici Urologi dell’Ospedale di Rimini. La grande disponibilità del direttore dott. Francesco Montanari e dello staff dell’U.O. di Urologia rendono possibile questa iniziativa che diventerà annuale. Appuntamento dunque per Sabato 17 novembre, dalle ore 9 alle 13, presso gli ambulatori dell’U.O. di Urologia dell’Ospedale Infermi, scala B, 2° piano. Non occorre la prenotazione.

“Da 15 anni – dichiara il Delegato provinciale dell’Associazione “Europa Uomo” per Rimini Roberto Tilio – Europa Uomo ha come scopo principale quello di promuovere la prevenzione del tumore alla prostata e, per la prima volta organizziamo a Rimini questa iniziativa che vuole sensibilizzare e offrire una opportunità alla popolazione maschile più restia ad affrontare queste tematiche delicate ma importanti”.

“La Diagnosi precoce – precisa il Direttore dell’Unità operativa di Urologia di Rimini Francesco Montanari – è importante perché consente di intervenire sulla malattia nella sua fase precoce con trattamenti che possono portare alla guarigione nella maggior parte dei casi”. Sarebbe una buona pratica quella di eseguire almeno una visita urologica intorno ai 50 anni di età.

“Ringrazio – afferma il Direttore medico dei Presidi Ospedalieri del Riminese Romeo Giannei – la Sezione Riminese Europa Uomo Italia Onlus per questa preziosa collaborazione  che va a rafforzare ulteriormente il nostro impegno nella prevenzione e nella cura dei tumori alla prostata” .

Al sito https://www.europauomo.it/ si possono trovare tutte le informazioni su Europa Uomo, comprese le attività, articoli, suggerimenti utili. È possibile anche associarsi gratuitamente (è comunque utile una donazione anche minima per sostenere l’associazione) e si riceverà a casa la rivista annuale e le attività in programma.

È anche attivo il NUMERO VERDE (da rete fissa) 800.869.960 oppure Tel. 02.58.32.07.73

Fare prevenzione è fondamentale e bisogna lavorare affinché gli uomini, specie di una certa età, dedichino la dovuta attenzione alla propria salute senza preconcetti o falsi pudori che non sono più giustificabili. Per il prossimo anno sono previste ulteriori iniziative sia in campo preventivo, sia rivolte a chi ha già avuto diagnosi di tumore alla prostata

Pubblicato in Notizie dal sito

E' il direttore dell'Urologia dell'Ospedale "Santa Maria delle Crosci", dottor Salvatore Voce, il nuovo presidente nazionale della Siu (Società Italiana di Urologia). E' stato eletto all'unanimità ieri a conclusione del novantunesimo Congresso della Società scientifica, svoltosi a Riccione.
Laureato nel 1980 a Bologna, poi una lunga carriera all’ospedale di Ravenna, fino alla direzione, dal 2012, della Struttura Complessa e, dal 2013, anche la cattedra di Urologia presso l’Università degli Studi di Catania, il dottor Voce resterà come di consueto in carica un anno, con un mandato preciso su tre progetti di lavoro: maggiore integrazione tra le varie associazioni di urologi presenti in Italia, cominciando ad esempio con la organizzazione di meeting comuni e la condivisione dei percorsi formativi dei giovani urologi nonché della stesura di linee guida; promuovere l’utilizzo di alcune nuove tecnologie che per costi, necessità di formazione adeguata ed integrazione ospedaliera sono localizzate solo in alcuni centri della penisola, valorizzare ancora di più il progetto di sensibilizzazione del benessere maschile “Pianeta Uomo”, con una attenzione particolare alle problematiche della sfera sessuale dei giovani.
“Spesso – ha detto il professionista – le società scientifiche si sono contrapposte, sia per la differente appartenenza lavorativa della maggioranza dei soci (università versus ospedalità pubblica e privata) sia per la mission principale, che fosse divulgazione scientifica, formazione, training e altro. Ad oggi è ben diffusa nel territorio nazionale una sempre crescente integrazione tra ospedalità pubblica (che sempre più rientra nella rete formativa delle scuole di specializzazione) ed università e ritengo quindi che questo debba essere il punto di partenza per una crescente collaborazione ed integrazione tra le varie società scientifiche urologiche, cominciando ad esempio con la organizzazione di meeting comuni e la condivisione dei percorsi formativi dei giovani urologi nonché della stesura di linee guida”.
Non poteva, ne doveva, mancare un cenno alle azioni di sensibilizzazione sulla popolazione. “Darò anche un segnale necessario di continuità con i miei predecessori, portando ancora avanti la promozione del progetto di sensibilizzazione del benessere maschile con il nome ‘Pianeta Uomo’. In quest’ottica vorrei dedicare una attenzione particolare alle problematiche della sfera sessuale dei giovani uomini che sono sempre più diffuse nei nostri ambulatori. Quindi attenzione al benessere maschile a tutte le età dall’adolescenza alla senilità. Mi auguro di riuscire a portare a termine tutti questi progetti ambiziosi perché ritengo veramente possano contribuire in maniera efficace al miglioramento della qualità del nostro lavoro e della nostra cura del paziente”.

Pubblicato in Notizie dal sito

La puntata 101 di TUTTOBENETV Terza Edizione andrà in onda a partire da lunedì 17 Settembre.
In allegato inoltre la programmazione presso le emittenti in tutta Italia, Croazia e Slovenia e le foto di studio.

 

Teleromagna


Emilia-Romagna, Marche e Toscana (ch 14), Lombardia (ch 609), Veneto e San
Marino (ch 99) martedì h 11 giovedì h 16,15 sabato h 00


DeltaTv
Puglia e Basilicata (ch 82)
lunedi h 23,30
Teleturchino
Liguria (ch 72)
venerdì lunedì mercoledì h 14,30
TeleTurchino Extra
Liguria (ch 174)
martedì giovedì sabato h 15,00
Teleclusone Lombardia
Lombardia (ch 609)
tutti i giorni
Videostar
Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Piemonte, Trentino-Alto Adige (ch 90)
martedì h 20,15 replica giovedì ore 12,30 e domenica ore 20,45
Videostar 2
giovedì h 12 e domenica h 19.30
Young Tv (ch 871)
Lazio
martedi 15 giovedi 13 sabato 19
TeleBoario
Lombardia (ch 71)
giovedì h 20,10 domenica h 11,15 lunedì h 16,30
DiTv
Emilia-Romagna (ch 90)
martedì h 23,15 mercoledì h 11,30
DiTv Tele1
Emilia-Romagna (ch 17)
repliche a giorni alterni
VideoStaff
(ch 66)
tutti i giorni
Telesud (ch 115)
Sicilia
a giorni alterni
Teleradiosciacca (ch 19)
Sicilia
domenica 23.30 lunedì ore 7.30 mercoledì ore 20.10 sabato ore 15.00
Tele Romangia (ch 215)
Sardegna
a giorni alterni
Telemaretv (ch 18)
Gorizia Croazia
tutti i giorni
TLT Molise
Molise Puglia e Lazio (ch 43) (ch 14) (ch 114) (ch 613) (ch 615)
Abruzzo (ch 31) (ch 110) (ch 271) (ch 620)
a giorni alterni
Supertvoristano
Sardegna (ch 40)
a giorni alterni
BLUTV
Abruzzo (Pescara e Chieti) (ch h1)
Puglia
(Bari) ch. 32-34-55-E
(Brindisi) ch. 34
(Taranto) ch. 34
Basilicata
(Matera) ch 34 - 50
(Potenza) ch 50
Calabria (Cosenza) ch 34
a giorni alterni
TVPRATO
(Toscana) (ch 39)
a giorni alterni
TSN - Tele Sondrio News
Lombardia (ch 172) (ch 601) (ch 692)
a giorni alterni
Tele2000
(ch 16)
Marche
a giorni alterni
Teletruria 102 (ch 87 Toscana)
SA h. 18.30
DO h. 21.35
LU h. 10.30
Teletruria 2 (ch 185 Toscana)
VE h. 19.30
SA h. 15.40
DO h. 10.00
UmbriaTV (ch 10) a giorni alterni
24 StreamingWebtv 24 (WEBTV Attiva 24 h su 24)

Pubblicato in Notizie dal sito

Nel corso del XXV congresso nazionale AURO, svoltosi a Roma in questi giorni, la dottoressa Roberta Gunelli è stata nominata presidente dell'Associazione Urologi Italiani.

Già direttrice facente funzioni dell'Urologia dell'ospedale Morgagni- Pierantoni di Forlì, è specialista in Urologia ed in Ostetricia e Ginecologia.

Si è dedicata in particolare all’oncologia urologica, sia nell’ambito della ricerca, collaborando con la UO di Oncologia medica dell’AUSL di Forlì, sia in campo chirurgico, in particolare svolgendo dal 2008 regolare attività in campo robotico. Dal 1996 si è interessata alla ecografia urologica, organizzando il servizio di ecografia urologica presso l’U.O. di Urologia di Forlì  e realizzando congressi e corsi di interesse regionale e nazionale in collaborazione con AURO, SIURO e SIEUN.

Ha collaborato alla stesura delle linee guida biopsia prostatica (gruppo italiano biopsia prostatica), delle linee guida per le terapie loco-regionali in Oncologia (progetto strategico Oncologia-CNR-MIUR) e più recentemente alla stesura delle linee guida neoplasie della vescica e delle alte vie urinarie.

Ha svolto una costante attività chirurgica, avendo eseguito a tutt'oggi 3582 interventi, interessandosi in particolare di chirurgia oncologica ed eseguendo in autonomia gli interventi di chirurgia maggiore urologica; svolge inoltre attività endoscopica. Ha collaborato, nell’ambito delle attività chirurgica dell’ U.O. di Urologia di Forlì, allo sviluppo della prostatectomia radicaleperineale e all’utilizzo del laser nel trattamento endoscopico della litiasi reno-ureterale, della patologia giuntale e delle neoplasie uroteliali.

In collaborazione con l’IRST di Meldola ha pubblicato risultati delle ricerche effettuate sulle riviste a maggior impact factor in ambito oncourologico (JAMA, Cancer, Journal of Urology, British Journal of Urology, etc.).Ha inoltre sviluppato la metodica diagnostico-terapeutica ALA (acido delta-amino-levulinico) per la diagnosi e fototerapia delle neoplasie vescicali superficiali e recentemente ha acquisito esperienza nell’uso dell’NBI per la diagnostica precoce delle neoplasie uroteliali dell’alta via escretrice.

E’ autore di 201 lavori editi a stampa (dei quali un testo atlante “prostatectomia radicale perineale”, due monografie divulgative sul carcinoma prostatico e disfunzione erettile ed un CD sulla “Prostatectomia radicale”).

Pubblicato in Notizie dal sito

Il robot chirurgo

Giovedì 25 gennaio, ore 21

Ping Pong (Teleromagna)

 

Giovedì 25 gennaio, alle 21, in diretta alla trasmissione "Ping Pong" di Teleromagna (canale 14), i protagonisti, la storia e il futuro della chirurgia robotica forlivese e romagnola.

Ping Pong è il programma di approfondimento di Teleromagna, condotto da Piergiorgio Valbonetti, che affronta temi di attualità e politica assieme ai protagonisti del nostro territorio ed è visibile in Emilia Romagna, Veneto, Marche e Lombardia.

In studio, oltre al già presidente della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, avv. Piergiuseppe Dolcini, l'attuale Presidente della Fondazione, avv. Roberto Pinza (in collegamento telefonico), si alterneranno medici e professionisti che hanno contribuito allo sviluppo della chirurgia robotica romagnola.

Per la chirurgia forlivese, interverranno il dottor Domenico Garcea, già primario della Chirurgia Generale, il prof. Giorgio Ercolani, attuale direttore della Chirurgia Generale e di Chirurgia e Terapie Oncologiche Avanzate, il prof. Claudio Vicini, direttore del Dipartimento Testa- Collo dell'Ausl Romagna , il dottor Alberto Zaccaroni, direttore Chirurgia Endocrina di Forlì, dottor Filippo Montevecchi, otorinolaringoiatra di Forlì, dottoressa Roberta Gunelli, direttrice facente funzioni dell' Urologia di Forlì.

Seguiranno il dottor Salvatore Voce, direttore dell' Urologia di Ravenna, Raffaella Signani, coordinatrice infermieristica della sala operatoria di Forlì, l'ing.Francesca Tomasi dell'Ingegneria Clinica di Forlì, la data manager , dott.ssa Simona Nuzzo e la dott.ssa Tiziana Rambelli, coordinatrice della comunicazione di Ausl Romagna Cultura.

Tutti questi invitati, intervistati dal giornalista Valbonetti, parleranno dei primi dieci anni della storia della robotica forlivese, riferimento regionale, con uno sguardo al futuro.

Ricordiamo che il primo robot Da Vinci forlivese venne donato dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì nel 2006 all’allora Ausl di Forlì, che ripetè la sua elargizione successivamente, nel 2012, acquisendo il nuovo robot chirurgico Da Vinci IS 3000. Il secondo importante acquisto venne fatto per consentire, al nosocomio e ai suoi professionisti, di rimanere sempre all’avanguardia in quest’ambito di cura e di ricerca.

Fortemente significativi i dati di attività robotica registrati dall'ospedale di Forlì : ad oggi oltre 1600 interventi, suddivisi in ben sette discipline chirurgiche .

La puntata verrà trasmessa, in replica:

- Sabato 27 gennaio (canale 74) alle ore 14,30 e alle 23,15 (canale 14)

- Domenica 28 gennaio, h15,15 (canale 11)

 

QUI IL VIDEO DELLA TRASMISSIONE: https://youtu.be/gDBQkpYQwtg

 

 

Pubblicato in Notizie dal sito

Archivio

Mi piace