Ultime notizie
Costanza Senni

Costanza Senni

E’ un invito esteso a tutti i podisti, nordic walking, dog friendly, quello di partecipare domenica 29 settembre a Cesena alla NICO RUN, la camminata solidale non competitiva di 5-11 chilometri. Obiettivo: raccogliere fondi per acquistare Armeo Spring, macchinario per la riabilitazione robotica degli arti superiori, da donare all’unità operativa di Medicina riabilitativa dell’ospedale Marconi di Cesenatico.

A promuovere l’iniziativa – che vede il patrocinio di AUSL Romagna, Comune di Cesena e Comune di Cesenatico e il supporto di A.CE.A Associazione Cerebrolesioni Acquisite - è Silvia Faberi, mamma di Niccolò. Il giovane, oggi 29enne, ha avuto nel 2016 un gravissimo incidente che lo ha costretto a diversi mesi di ricovero presso il Trauma Center del Bufalini, numerosi interventi chirurgici salvavita e una lunga riabilitazione presso il reparto di Medicina Riabilitativa del’’ospedale Marconi di Cesenatico dove tutt’oggi è assistito. Ad oggi la raccolta fondi ha trovato il sostegno di numerose realtà locali, privati cittadini e Associazioni del territorio che hanno promosso varie iniziative benefiche per sostenere la buona causa. Iniziative che si coroneranno con la camminata di domenica 29.

L’Apparecchiatura. Si chiama Armeo Spring ed è un esoscheletro per la riabilitazione robotica degli arti superiori. Ha un valore di circa 60mila euro e andrà ad affiancarsi al Lokomat, il dispositivo robotico per la riabilitazione degli arti inferiori recentemente donato al Marconi dalla Fondazione F.Or. Fruttadoro Orgel.
La maggior parte delle persone identifica l’autonomia con la possibilità di alzarsi, deambulare, fare le scale. In realtà se ci pensiamo bene la quasi totalità delle attività che svolgiamo nell’arco della nostra giornata come il prenderci cura della nostra persona (lavarsi, vestirsi, alimentarsi…), lo svolgere un lavoro o fare attività sportive o ludiche nel tempo libero richiedono l’uso delle nostre braccia e delle nostre mani. Risulta evidente quindi come il recupero dell’autonomia della persona che ha riportato dei deficit motori, in seguito ad una lesione cerebrale (un ictus, un trauma cranico) o una lesione midollare, passi anche e soprattutto attraverso il recupero della motricità selettiva degli arti superiori.
Il meccanismo del riapprendimento motorio è strettamente legato a diversi fattori quali la ripetizione attiva di compiti motori volti a stimolare le funzionalità residue dell'arto e il feedback sensoriale. Da questo punto di vista l’utilizzo di un dispositivo robotico specifico per l’arto superiore offre evidenti vantaggi: la ripetibilità del gesto e la possibilità di esercitare attivamente attraverso l’esoscheletro tutta la motricità residua. Il sistema di riabilitazione robotica può essere combinato con l’utilizzo della realtà virtuale in grado di consentire la riproduzione di attività simili a quelle svolte in un contesto ecologico (casa o ambiente di lavoro) con ripercussioni positive anche sul piano psicologico e motivazionale.

La NICO RUN. E’ organizzata da Just Pilates Studio e Associazione “Domani arriva sempre” con il supporto dell’Associazione Cerebrolesioni Acquisite A.CE.A e il sostegno economico di numerose aziende e realtà locali.
La partirà è prevista alle ore 9.30 da Just Pilates Studio, in Via Cerchia di S. Egidio 952, a Cesena, con ritrovo e iscrizioni (euro 5,00) dalle ore 8.00. Previsti pacco evento e premi a sorteggio.
E’ possibile effettuare anche donazioni on line sulla piattaforma di crowdfunding https://www.retedeldono.it/it/progetti/d.a.s/nico-run
Informazioni donazioni: ++39 348 87 48 514; Informazioni corsa: ++39 340 40 57 390 domaniarrivasempre@gmail.com info@justpilatesstudio.it

Il reparto di Medicina Riabilitativa di Cesenatico. E’ inserito dal 2005 nella rete regionale per la riabilitazione delle persone con Grave Cerebrolesione acquisita. Nell’ultimo decennio il reparto, diretto dal dottor Andrea Naldi, e dal suo collaboratore dottor Flores Arlotti, ha progressivamente acquisito competenze sempre più qualificate per i suoi interventi rivolti a pazienti affetti da Ictus Ischemico, Emorragia Cerebrale e Trauma Cranico diventando un riferimento all’interno dell’Azienda Usl della Romagna.
I dati di attività del triennio 2015-2017 contano una media di 90 nuovi ricoveri all’anno per pazienti affetti da Stroke Ischemico (34%) e da Grave Cerebrolesione su base traumatica o vascolare (48%). I pazienti ricoverati sono stati trasferiti direttamente dalla terapia intensiva o da un reparto per acuti (neurochirurgia, medicina d’urgenza, neurologia, medicina interna) in stretta integrazione con i reparti del Trauma Center di Cesena, al fine di garantire la continuità del percorso assistenziale-riabilitativo. Obiettivo principale del progetto riabilitativo realizzato durante il ricovero è il recupero delle capacità funzionale del paziente tale da consentirgli il reinserimento nei tempi più brevi possibili nel proprio contesto di vita sociale e famigliare. A tale riguardo risulta significativo il dato della destinazione del paziente alla dimissione dal reparto che lo vede tornare al proprio domicilio nel 90% dei casi.

 

Nel distretto Rubicone e Mare sono state prese in carico dai servizi sociali e consultorio familiare complessivamente, nel 2017, 21 donne di cui sono state messe in protezione 17 con altrettanti bambini. Nel 2018 e primi mesi 2019 il trend si è mantenuto alto, con 25 donne seguite. Rimane invariato il numero di donne inserite in percorsi di protezione (17 donne e 21 bambini). Lo sportello Alba, aperto il martedì dalle 10.30 alle 14.30, dalla sua apertura a maggio 2018 ha visto rivolgersi 4 donne e avuto circa 10 contatti telefonici.
Numeri che danno la dimensione del problema. La chiamata civica del territorio si sta rivelando però una leva importante e il programma delle iniziative e degli eventi di Insieme contro la violenza 2019 continua a sollecitarla. Ad esempio con il progetto dell’Associazione Rompi il silenzio “Sentinelle della Comunità”. Saranno individuati e coinvolti comuni cittadini, operatori sociali e professionisti, associazioni di categoria, Caritas, ovvero tutte quei soggetti che a vario titolo possono intercettare dinamiche relazionali violente.
A cura dell’Associazione Trame di terre di Imola sarà il progetto di formazione “Verso una cultura della parità di genere” indirizzata ad operatori dei Servizi sociali, Volontarie dello Sportello antiviolenza “Alba” e alle forze dell’Ordine.

Evento importante, rivolto ai medici e operatori sanitari, agli operatori degli enti locali e ai cittadini interessati sarà il seminario, curato dall’Azienda Usl Romagna e in programma mercoledì 13 novembre a Villa Torlonia (San Mauro Passcoli) “La salute è anche una questione di genere?”. La medicina di genere non è una nuova specialità ma una necessaria e doverosa dimensione interdisciplinare della medicina. Il seminario fornirà un primo inquadramento trasversale del tema in accordo con i lavori del Coordinamento regionale Medicina di genere ed equità.
Sul fronte delle attività di prevenzione particolare rilievo avranno le azioni dedicate a ragazzi e ragazze pre adolecsenti e adolescenti attraverso un lavoro che coinvolgerà l’Istituto Comprensivo di Sogliano e in particolare le classi di I, II e III delle scuole secondarie di primo grado di Sogliano, Borghi e Roncofreddo. Sulla scia del percorso avviato lo scorso anno in collaborazione con l’associazione SOS Donna di Faenza, gli studenti delle scuole medie lavoreranno nei prossimi mesi con la psicologa-psicoterapeuta Raffaella Meregalli.
Con i ragazzi e le ragazze adolescenti delle scuole superiori di Savignano e Cesenatico sarà invece realizzato il laboratorio sulle differenze di genere denominato “L’amore dei giovani non sta nei cuori ma negli occhi..”. I laboratori approfondiranno i meccanismi di negazione e di riconoscimento della violenza offrendo ai ragazzi e alle ragazze uno spazio di dialogo con chi si occupa, anche professionalmente, del contrasto alla violenza. Saranno realizzati da Michele Poli, Counselor' tra i fondatori dell'associazione nazionale Maschile Plurale e del Cam di Firenze, primo centro in Italia dedicato agli autori di violenza nato nel 2009 , e da Lelia Serra attrice e formatrice.

GLI EVENTI
LE CAMMINATE
Insieme contro la violenza propone inoltre una serie di eventi aperti a tutti i cittadini. Si è tenuta domenica 8 settembre con l’iniziativa Walk with me, una camminata con partenza da Borghi. Una seconda camminata è in programma per il 25 novembre a Cesenatico, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

A TEATRO
Sabato 12 ottobre al Teatro Turroni di Sogliano al Rubicone in programma invece lo spettacolo Le donne di Pedretti, con la voce recitante di Lelia Serra, le canzoni di Paola Sabbatani e la chitarra di Daniele Santimone. Un secondo appuntamento a teatro è in programma per domenica 1 dicembre, a Roncofreddo, con la compagnia Piccoli Idilli Merate che proporrà lo spettacolo Mami Wata.

I FILM
Inoltre, sarà proposta la visione di alcuni film che stimoleranno la riflessione intorno ai temi della violenza di genere. Si parte il 24 ottobre a Gambettola, in collaborazione con Metrofestival, con la proiezione di Le invisibili di Louis Petit (2018). In collaborazione con il Cinema Teatro Moderno, il 16 e 17 novembre a Savignano sul Rubicone sarà la volta di Tonya di Craig Gillespie (2017), mentre il 23 e 24 novembre sempre a Savignano è in programma La donna elettrica di Benedikt Erlingsson (2018), Lunedì 25 novembre a Longiano, per gli studenti delle scuole primarie di secondo grado sarà proiettato il film Dilili a Parigi di Michel Ocelot.
d la giornata conclusiva del progetto, che si svolgerà a Gatteo alla presenza di tutti i partners. Sarà proiettato il video “Vieni via con me” a cura dell’Associazione Between. Un video realizzato al termine di un laboratorio rivolto a giovanissimi adolescenti di seconda generazione nati in Italia. Si tratta di ragazzi e ragazze che frequentano le scuole secondarie di primo e secondo grado dei Comuni del distretto Rubicone e Mare. Il laboratorio ha promosso un’azione che si sintonizza alla cultura della parità fra generi e alla cittadinanza di genere dal punto di vista della generazione millennials.

Il Progetto Insieme contro la violenza è in linea con la L.R. 6/2014 e il Piano regionale contro la violenza di genere (Delibera Assemblea Legislativa Regionale N. 69/2016) e con gli obiettivi prioritari del Piano di zona per la Salute e Benessere sociale del distretto Rubicone (2018-2020)
Hanno collaborato alla realizzazione del progetto Asp Rubicone, Ausl Romagna, Istituto Comprensivo di Sogliano al Rubicone, Associazione Rompi il silenzio, Associazione Between, Centro Donna Comune di Cesenatico e comuni della comunità montana (Borghi, Sogliano e Roncofreddo), le Ovarole, Associazione Trama di Terre, Associazione Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti di Ferrara, Associazione Sos Donna di Faenza.

Al via nuovo Corso di Formazione "Tatuaggio e Piercing: aspetti di igiene e sicurezza" in programma il 22, 23 e 24 ottobre 2019 a Rimini (via Coriano, 38, Sala Smeraldo , piano terra Scala G).
Il corso, organizzato dalla U.O. Igiene e Sanità Pubblica del Dipartimento di Sanità Pubblica dell'Ausl della Romagna, viene realizzato in conformità alla DGR 465 dell’11/04/2007: Approvazione delle Linee Guida concernenti “Indicazioni tecniche per l'esercizio delle attività di Tatuaggio e piercing”. Sono stati richiesti crediti ECM per Medici, Tecnici della Prevenzione, Assistenti Sanitari, Infermieri. Il corso è aperto anche agli esterni.

Programma:

22 Ottobre 2019
Ore 8.15 – 8.30
Registrazione partecipanti
Ore 8.30 – 10.30 - Dr. S.Catrani
Aspetti dermatologici
• Anatomia e fisiologia cute
• Controindicazioni dermatologiche al tatuaggio e piercing.
• Inchiostri per tatuaggi e materiali per piercing.
• Il trattamento della ferita da piercing e il trattamento del tatuaggio dopo la sua applicazione
• Disinfezione, disinfettanti ed antisettici raccomandati per le pratiche di piercing e di tatuaggio
Ore 10.30 – 10.40 Pausa
Ore 10.40-12.40 - Dr. S.Catrani
Complicanze, immediate e tardive, cutanee, delle pratiche di piercing e di tatuaggio
Ore 12.40 – 13.40 - Ing. P. Cenni
Sterilizzazione: aspetti generali, procedure. L’uso dell’autoclave


23 Ottobre 2019
Ore 8.30 –10.10 Dr.ssa F.Mori
Principali agenti infettivi
• Modalità di trasmissione degli agenti infettivi con particolare riguardo alla trasmissione per contatto e a quella per via parenterale
• Cenni di epidemiologia e prevenzione delle principali infezioni a trasmissione parenterale: HBV, HCV, HIV
Ore 10.10 – 10.20 Pausa
Ore 10.20-11.40 – Dr.ssa A. Pecci
La protezione dell’operatore: le vaccinazioni raccomandate
Ore 11.40-13.40 – Tatuatrice Arianna Settembrino
Esercitazione: materiali ed attrezzature applicate al tatuaggio

24 Ottobre 2019
Ore 8.30 - 10.30 – Dr. Vanni Marco
Igiene delle mani
• La protezione dell’operatore: comportamenti di sicurezza e precauzioni standard. L’uso dei dispositivi individuali di protezione
• Cosa fare in caso di incidente, infortunio a rischio biologico
• Smaltimento in sicurezza dei rifiuti a rischio infettivo
Ore 10.30 – 10.40 Pausa
Ore 10.40-11.40 - Dr.ssa A. Binotti
Consenso informato, privacy, limiti e divieti
Ore 11.40-12.40 – Dr.ssa A.G. Daniloiu
Requisiti locali ed attrezzature
Ore 12.40
Test finale verifica apprendimento e gradimento e consegna attestati di presenza

Modalità di partecipazione al corso e relativi moduli da compilare sono consultabili in allegato.

per informazioni: Vito Mecca Vito 0541.707571 vito.mecca@auslromagna.it

Ci saranno anche i cesenati Domenico Roberto, trapiantato, e sua moglie Katia Grosso, in qualità di donatore vivente, a prendere parte alla spedizione degli azzurri che dal 17 al 24 agosto a Newcastle, in Inghilterra, disputeranno la 22° edizione dei World Transplant Games, il più importante evento internazionale dedicato agli atleti portatori di trapianto e anche ai donatori viventi.
Sono gli unici partecipanti dalla nostra Regione. Domenico (nella foto indossa la maglia numero 1), sottoposto a trapianto nel 2009 a Modena e da allora seguito insieme alla moglie dal reparto di Nefrologia e Dialisi del Bufalini diretto dal dottor Giovanni Mosconi, farà parte dei team di volley  - è alzatore della Nazionale Pallavolo trapiantati e dializzati dell'Associazione nazionale emodializzati dialisi e trapianto ANED - e calcio. Sua moglie Katia invece gareggerà nei 5000 metri e 100 metri. Complessivamente sono 49 gli atleti della Nazionale italiana che vi parteciperanno, misurandosi in 14 discipline. L'ultima edizione dei campionati mondiali si tenne a Malaga nel 2017 e per l'Italia fruttò la bellezza di 35 medaglie.

 

Sabato pomeriggio i piccoli pazienti della Pediatria di Cesena hanno ricevuto la visita di un gruppo di bambini e ragazzi della Chiesa Avventista accompagnati dai genitori e da un simpatico pupazzo di nome Mirtillo animato da una ventriloqua. Un gesto di solidarietà che ha portato doni e spensieratezza ai piccoli ricoverati.

Domenica 29 settembre a Cesena si svolgerà la “Nico Run”, camminata ludico motoria non competitiva di 5 -11 chilometri aperta a podisti – nordic walking - dog friendly. Obiettivo dell’evento solidale: raccogliere fondi per l’acquisto di nuova apparecchiatura da destinare al reparto di Medicina Riabilitativa dell’ospedale Marconi di Cesenatico.

Partenza ore 9.30 da Just Pilates Studio, Via Cerchia di S. Egidio 952 – CESENA.; Informazioni corsa: cell. 340. 4057390 domaniarrivasempre@gmail.com -  info@justpilatesstudio.it; Informazioni donazioni: cell. 348 8748514
www.retedeldono.it (Nico Run). Maggiori informazioni nei materiali allegati.

Alla Conferenza Nazionale per la Salute Mentale che si è svolta a Roma il 14-15 giugno scorso l’esperienza aziendale del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura di Ravenna è stata segnalata quale esempio di buona pratica da poter esportare e diffondere ai fini di eliminare il ricorso alle contenzioni fisiche. Sin dal 2000 il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura di Ravenna, diretto dal dottor Roberto Zanfini, ha avviato un percorso sul tema della contenzione con una serie di interventi strutturali, clinico organizzativo e formativi, arrivando a ridurre il numero delle contenzioni nel corso degli anni: dalle 150 del 2000 (il reparto aveva 15 posto letto) alle 3 del 2016 (il reparto nel frattempo aveva aumentato a 20 il numero dei posti letto). L’ultima contenzione meccanica risale all’agosto 2016. Tutti i dettagli nell’allegato rapporto.

Rete Abilità Diverse promuove il Corso di Formazione dal titolo "Affettività e Sessualità: parliamone!". L’evento è rivolto ai professionisti e agli operatori dell'Ausl Romagna ambito cesena, delle Associazioni della Rete Abilità Diverse Forlì-Cesena e degli enti ad esse connesse.
Le due giornate di formazione si terranno a Cesena il 20 settembre e l'11 ottobre nell'Aula Magna dell’Ospedale Bufalini (viale Ghirotti n. 286). Maggiori informazioni nei materiali allegati

Dal 5 agosto fino al prossimo novembre l’attività di controllo dei funghi presso l’ispettorato Micologico di San Piero in Bagno (via Marconi 36) verrà effettuata il mercoledì (anziché il sabato), nei seguenti orari:
- la certificazione per il commercio sarà rilasciata dalle ore 8 alle 8.30 previo appuntamento telefonico allo 0547 352079 con almeno 72 ore anticipo.
- l’attività per il consumo diretto sarà effettuata dalla ore 10 alle 11.30.

 

Lunedì, 29 Luglio 2019 13:37

Opuscolo "Demenza, cosa fare"

Un opuscolo realizzato dal Servizio assistenza territoriale e Agenzia sanitaria e sociale regionale a seguito del recepimento delle Linee di indirizzo nazionali con l’approvazione del PDTA regionale sulle demenze - DGR 159/19.
L’obiettivo è quello di sensibilizzare i cittadini sul tema demenza e fornire alcune semplici informazioni per imparare a riconoscerla, su come affrontarla e sui servizi a disposizione.

Cerca notizia

Archivio

Mi piace