Skip to main content
Venturini Lisa

Articoli inseriti da Venturini Lisa

L'’incontro on line si ripete ogni primo lunedì mese dalle 18 alle 20 ed è rivolto a tutte le donne in gravidanza che desiderano conoscere i servizi del Punto Nascita di Cesena.

Il prossimo incontro si terrà lunedì 4 ottobre 2021 al seguente indirizzo:

https://call.lifesizecloud.com/10830691

Estensione 10830691 Codice 04102021

Per info: nascereacesena@auslromagna.it

La Casa della Salute del Mare, come previsto dal progetto presentato dall’AUSL della Romagna, condiviso con i professionisti interessati, con il Consiglio Territoriale del Mare e con il Sindaco di Ravenna Michele De Pascale, si articola nelle sedi di Lido Adriano e Marina di Ravenna e nell’ambulatorio di Punta Marina.

Il 4 agosto 2020, nel primo anno di pandemia, è stata aperta la nuova sede di Lido Adriano, che si compone degli Ambulatori dei Medici di famiglia e di Continuità assistenziale del nucleo di cure primarie, Pediatra di famiglia, Ambulatori infermieristici prestazionale e per la gestione integrata delle malattie croniche, Punto Prelievi, Consultorio Familiare e Servizio sociale. 

Nella sede di Marina di Ravenna sono già attivi da tempo alcuni ambulatori di MMG e il punto prelievi, ma da alcuni giorni sono partiti i lavori di adeguamento e ampliamento dei locali e sono in arrivo i nuovi arredi; il completamento dell’opera avverrà entro il prossimo ottobre.

La struttura rinnovata e ampliata servirà all’equipe medica del neo-costituito gruppo di medici di medicina generale composto dai dottori Paolo Coatti, Mauro Passarini e Oslavia De Domenico, che si affiancherà agli ambulatori infermieristici e al punto prelievi e si integreranno al servizio sociale già operante presso la struttura.

Dal primo ottobre l’assistenza medica nelle tre località del litorale ravennate sarà garantita da 6 medici; tre medici del gruppo di Marina di Ravenna e i dottori Marco Burgini, Daniela Ronzoni e Antonio Giulio Zito del gruppo di Lido Adriano. A Punta Marina la presenza dell’attività medica sarà garantita dal dr. Zito e dalla dr.ssa De Domenico che garantiranno l’apertura di un secondo ambulatorio, consentendo ai cittadini di Punta Marina di accedere al servizio presso il proprio territorio di residenza.

In un periodo di carenza universale di medici è da considerarsi molto positivamente la scelta fatta dai due nuovi professionisti, consentendo di completare il progetto di riorganizzazione dell’assistenza primaria presso il territorio del mare. L’organizzazione e le caratteristiche delle nuove sedi messe a disposizione hanno probabilmente favorito questa scelta rispetto ad altre località. In questo momento i 6 MMG presenti nelle tre località sono titolari di incarico definitivo e offrono una disponibilità complessiva adeguata a garantire l’accesso alle cure mediche per il territorio di riferimento.

La Casa della Salute del Mare potrà disporre, oltre ai servizi descritti, delle prossime implementazioni di strumentario sanitario, di assistenti di studio e della continuità assistenziale anche con la partecipazione dei dottori Pietro De Lorenzi e Telemaco Franzoni.

 

Casa della Salute del Mare - Medici di Medicina Generale

Sede Lido Adriano:  Daniela Ronzoni, Marco Burgini, Antonio Giulio Zito

Ambulatorio Punta Marina: Oslavia De Domenico,  Antonio Giulio Zito

Sede Marina di Ravenna: Mauro Passarini, Paolo Coatti, Oslavia De Domenic

Sono ad oggi 368 i cittadini vaccinati con la prima dose, nel corso della campagna itinerante del camper vaccinale, partita nella provincia di Ravenna nella prima settimana di settembre che ha coinvolto diversi mercati rionali e sagre.

Questi gli appuntamenti del camper nei prossimi giorni:

Venerdì 24 settembre a Massa Lombarda al mercato ( via Giacomo Matteotti) dalle ore 8 alle ore 13..

Domenica 26 settembre a Bagnacavallo alla “Sagra di San Michele” ( Piazza della Libertà) dalle 14 alle 20

Martedì 28 settembre a Sant’Agata sul Santerno al mercato ( Piazza Umberto I) dalle ore 8 alle 13

Domenica 3 ottobre a Cotignola alla sagra del “vino tipico Romagnolo”( Piazzale Amendola) dalle 14 alle 20

 

Scuole

Mercoledì 29 Settembre a Faenza ITIP Bucci ( via Camangi) dalle 10 alle 15

Venerdì 1° Ottobre a Lugo Liceo Ricci Curbastro ( Viale degli Orsini 4) dalle ore 10 alle 15

Venerdì 4 Ottobre a Ravenna ITIS Nullo Baldini e Istituto Morigia ( Il camper sarà in un’area adiacente ai due Istituti) dalle ore 10 alle 13

Martedì 12 Ottobre a Cervia ( Istituto Alberghiero) dalle ore 10 alle 15

Venerdì 15 Ottobre a Riolo Terme (Istituto Alberghiero) dalle ore 10 alle 13

“5 anni di ematologia a Ravenna e in Romagna” è il titolo dell’evento che si svolge oggi a Ravenna a Palazzo Rasponi , organizzato dal Direttore dell’U.O. Ematologia di Ravenna, prof. Francesco Lanza.

I lavori che prenderanno il via oggi alle ore 13,30 prevedono 3 sessioni che affronteranno i temi dell’assistenza e della ricerca nella disciplina di Ematologia in Romagna, il ruolo delle Associazioni di volontariato nell’assistenza al malato. Ampio spazio al ruolo delle Reti Trapianti come modello di assistenza onco-ematologica in Romagna e focus sullo sviluppo della ricerca di Fase1 a Ravenna nelle neoplasie ematologiche. Sarà sviluppato anche il tema del ruolo dell’università Alma Mater per quanto attiene l’integrazione nella rete assistenziale romagnola. Un focus sarà dedicato anche al tema della ricerca biologica e clinica in Romagna da parte dell’Irccs/Irst di Meldola

L’evento, che vede il contributo anche delle esperienze della scuola Ematologica di Ferrara e della scuola bolognese dell’”Istituto Seragnoli” si concluderà alle ore 18

Sono stati 123 i cittadini vaccinati con la prima dose, nel fine settimana, sul camper vaccinale, itinerante che ha fatto sosta venerdì 17 settembre a Russi alla “Fira di Sett Dulur, sabato 18.a Ravenna in Piazza S. Francesco e domenica 19 settembre a Riolo Terme in occasione della “sagra provinciale dell’uva

Alla “Fira di Sett Dulur” di Russi sono state somministrate 18 prime dosi , mentre a Ravenna in Piazza S. Francesco ben 40. Da ultimo 65 alla sagra provinciale dell’Uva a Riolo Terme.

Una iniziativa che continua a raccogliere importanti consensi e che si sta rivelando molto importante anche per la funzione informativa nei confronti dei cittadini.

E’ inoltre in corso di definizione il calendario dei prossimi appuntamenti che vedranno la presenza del camper vaccinale in prossimità di alcuni plessi scolastici della nostra provincia, per invitare i ragazzi alla vaccinazione.

I cittadini dai 12 anni in su, che ancora non si sono vaccinati, potranno accedere senza prenotazione e ricevere la prima dose del vaccino. Basterà presentarsi con tessera sanitaria e documento di identità.

Il 14 settembre prossimo viene inaugurato il nuovo ambulatorio cure palliative del P.O. di Faenza

E' l' occasione per ringraziare l' Istituto Oncologico Romagnolo e il dr. Fabrizio Miserocchi, Direttore Generale IOR, per il contributo dato con la donazione degli arredi dell' ambulatorio e della sala di attesa della area ambulatoriale condivisa con l'Oncologia Medica e altri specialisti ospedalieri.

 

L’ ambulatorio di cure palliative è una delle innovative e fondamentali attività della Rete Locale Cure Palliative aziendali.

E’ uno dei nodi della Rete che risulta tra i Livelli Essenziali di Assistenza (L.E.A.)

Tale attività è storicamente presente nel presidio faentino grazie alla modalità di lavoro integrato con l’ Oncologia Medica iniziata molti anni fa per iniziativa del dr. Stefano Tamberi, direttore dell’ Oncologia Medica e del dr. Luigi Montanari, direttore delle Cure Palliative ambito di Ravenna

Considerato l’ importante aumento del numero di visite richieste negli ultimi 3 anni era necessario ricavare una sede dedicata (471 visite ambulatoriali nel 2020)

Possono accedere a tale ambulatorio:

  • pazienti con patologia onco-ematologica avanzata e sintomatica, deambulanti e che molte volte sono in trattamento specifico
  • pazienti in prima diagnosi con patologia epato-pancreatica con necessità di intervento di cure integrate tra oncologia e cure palliative (attività innovativa)
  • pazienti con patologie non oncologiche neurologiche/geriatriche/polmonari con disabilità ingravescenti e necessità di presa in carico nella Rete sia al domicilio o all’ Hospice

 

Il Medico Palliativista (della SSD Cure Palliative di Ravenna) possibilmente supportato dall’ Infermiera Case Manager della RLCP sono presenti in Ospedale di Faenza 3 giorni/settimana , anche per rispondere alle richieste di consulenza sia in Oncologia che nei reparti ospedalieri e per offrire ai malati inguaribili una importante opportunità sulla presa in carico precoce e integrata delle situazioni complesse.

L’ ambulatorio si propone come ulteriore sede di lavoro multidisciplinare  con gli altri professionisti.

 

Presenti:

Dr. Massimo Isola, Sindaco di Faenza

Dr. Fabrizio Miserocchi, Direttore Generale IOR

Dr. Davide Tellarini, direttore sanitario del P.O.

Dr. Fabio Falcini, direttore dipartimento onco-ematologico aziendale

Dr. Mauro Taglioni, direttore infermieristico tecnico aziendale

Dr. Stefano Tamberi, direttore Oncologia Medica Faenza e Ravenna

Dr. Luigi Montanari, direttore SSD Cure Palliative Ravenna

Anna Lusa, dirigente infermieristico P.O.Faenza

Barbara Caroli, coordinatrice infermieristica Hospice Faenza

Sara Finardi, coordinatrice Oncologia Faenza

Piero Amati, coordinatore infermieristico Rete Cure Palliative Ravenna

Anna Maria Tanesini, coordinatrice infermieristica assistenza domiciliare Faenza

 

Alle ore 11.30 incontro nella Pinacoteca della Direzione Sanitaria del P.O. di Faenza per i saluti.

A seguire ci si sposterà nella sede ambulatoriale per il taglio del nastro, mantenendo distanziamenti e regole di comportamento prevenzione contagi.

 

 

Grande successo di pubblico accorso questa mattina per eseguire lo screening per la prevenzione delle malattie cardio vascolari e tante le associazioni presenti, come “Cuore e Territorio Ravenna” e “Camminiamo Insieme”, impegnate sul territorio per supportare l’Azienda Sanitaria sull’importanza degli stili corretti di vita per la prevenzione.

All’iniziativa era presente anche l’assessore Donini, che ha ribadito l’importanza di queste iniziative che si stanno svolgendo in tutta la Regione. “ Finalmente torniamo in piazza per parlare di prevenzione di una delle patologie, spesso subdola, rispetto a cui la prevenzione è determinante. Invitiamo quindi i cittadini ad aderire e a sottoporsi allo screening, proposto dai nostri professionisti cardiologi”

Le malattie cardiovascolari sono ancora la prima causa di morte in Italia, nonostante i rilevanti progressi medici degli ultimi anni: l’Emilia-Romagna è stata una delle prime regioni in Italia a dotarsi, a inizio anni 2000, di una rete per l’assistenza all’infarto, consentendo una drastica riduzione della mortalità cardiaca, e l’obiettivo è ora avviare un progetto regionale di prevenzione cardiovascolare rivolto ai cittadini che possa diventare un appuntamento annuale in linea anche con il World Heart Day, che cade il 29 settembre.

Il programma prevede giornate di screening e consulenze gratuiti per la valutazione del rischio effettuati da cardiologi e infermieri in vere e proprie cliniche mobili che fino al 10 ottobre toccheranno per un totale di 12 appuntamenti le piazze più importanti di tutti i comuni capoluogo della regione.

Fino alle 18 Il dipartimento di Cardiologia dell’ospedale di Ravenna, attraverso lo staff di cardiologi e infermieri, svolgerà l’attività di screening all'interno del truck (dove si trovano gli ambulatori utilizzati per gli esami) per elaborare il calcolo del rischio cardiovascolare, che sarà consegnato al paziente.

Nella piazza sono presenti anche un paio di gazebo, con operatori sanitari del Dipartimento di Sanità Pubblica di Ravenna, per fornire informazioni e distribuzione materiale informativo riguardo ai corretti stili di vita (attività fisica, alimentazione e fumo) e alle numerose "offerte" sul territorio per la pratica dell'attività fisica (gruppi di cammino, palestre che promuovono salute), per corsi per smettere di fumare,etc.

La partecipazione è gratuita, senza necessità di prenotazione.

 

Fino al 10 ottobre, in tutta l’Emilia-Romagna si celebrerà il primo “mese del cuore” con l’iniziativa “Tieni in forma il tuo cuore”, sei fine settimana tesi a valorizzare le azioni che gli operatori sanitari delle Asl, i medici di medicina generale e le associazioni di volontariato promuovono da tempo sui territori per informare i cittadini sui rischi delle malattie cardiovascolari e i comportamenti necessari per prevenire e ridurre i danni.

Le malattie cardiovascolari sono ancora la prima causa di morte in Italia, nonostante i rilevanti progressi medici degli ultimi anni: l’Emilia-Romagna è stata una delle prime regioni in Italia a dotarsi, a inizio anni 2000, di una rete per l’assistenza all’infarto, consentendo una drastica riduzione della mortalità cardiaca, e l’obiettivo è ora avviare un progetto regionale di prevenzione cardiovascolare rivolto ai cittadini che possa diventare un appuntamento annuale in linea anche con il World Heart Day, che cade il 29 settembre.

Il programma prevede giornate di screening e consulenze gratuiti per la valutazione del rischio effettuati da cardiologi e infermieri in vere e proprie cliniche mobili che fino al 10 ottobre toccheranno per un totale di 12 appuntamenti le piazze più importanti di tutti i comuni capoluogo della regione.

Domenica 12 settembre la campagna farà quindi tappa a Ravenna, in piazza Kennedy, dalle ore 10.00 alle 18.00.

Il Dipartimento di Cardiologia dell’ospedale di Ravenna, mediante lo staff di cardiologi e infermieri, si occuperà dell'attività di screening all'interno del truck (dove si troveranno gli ambulatori che saranno utilizzati per gli esami) per elaborare il calcolo del rischio cardiovascolare, che sarà consegnato al paziente.

Nella piazza saranno allestiti anche un paio di gazebo, dove saranno presenti operatori sanitari del Dipartimento di Sanità Pubblica di Ravenna, per fornire informazioni e distribuzione materiale informativo riguardo ai corretti stili di vita (attività fisica, alimentazione e fumo) e alle numerose "offerte" sul territorio per la pratica dell'attività fisica (gruppi di cammino, palestre che promuovono salute), per corsi per smettere di fumare,etc.

La partecipazione è gratuita, senza necessità di prenotazione.

Questa mattina il camper vaccinale ha fatto tappa al mercato di Brisighella. Nel corso della mattinata, dalle 8 alle 13 sono state somministrate 11 dosi di vaccino.

La presenza del camper nei mercati e nei luoghi di alta concentrazione di pubblico si sta rilevando molto importante anche come punto informativo. Sono tanti infatti i cittadini che si rivolgono agli operatori presenti per richiedere informazioni sul vaccino, sui comportamenti da seguire. Questi gli appuntamenti del camper nei prossimi giorni:

Giovedì 9 settembre al mercato di Solarolo (Piazza Gonzaga) dalle 8 alle 13

Venerdì 10 settembre a Lido Adriano dalle ore 14 alle 20 presso il parcheggio del Centro Commerciale Augusto ( in prossimità dell’ingresso pedonale del Centro SocialeAl Desiderio” Sabato 11 settembre al mercato di Bagnacavallo (piazza della Libertà) dalle 8 alle 13.

Domenica 12 settembre alla Sagra Monticino di Brisighella ( area pubblica Parco Caduti di Nassiriya) dalle 14 alle 20

Martedì 14 settembre altra tappa al mercato di Fusignano sempre dalle 8 alle 13

Giovedì 16 settembre a Ravenna alla Mensa Sociale della Fondazione S.Rocco ( via Renato Serra33) dalle ore 9,30 alle ore 13,30.

I cittadini dai 12 anni in su, che ancora non si sono vaccinati, potranno accedere senza prenotazione e ricevere la prima dose del vaccino. Basterà presentarsi con tessera sanitaria e documento di identità.

 

 

Da venerdì 10 a domenica 12 settembre, presso l’ex Colonia AGIP di Cesenatico (Viale Carducci, 181), si terrà – per il secondo anno consecutivo – l’Alzheimer Fest (www.alzheimerfest.it), un evento itinerante nazionale che unisce in un unico appuntamento arte, sociale, cultura e territorio.

Anche quest’anno l’Azienda USL della Romagna parteciperà attivamente con la presentazione di un video intitolato "Non ti potrò scordar… Romagna mia".

Il video – ideato e realizzato da un Gruppo di lavoro formato da Federica Boschi (Responsabile del Programma Demenze AUSL della Romagna), Stefano De Carolis (Responsabile del CDCD Rimini), Sonia Muzzarelli (Conservatore del patrimonio storico-artistico AUSL della Romagna) e Rachele Nanni (Responsabile del Programma Psicologia AUSL della Romagna) – si propone di presentare la Romagna a tutti coloro che parteciperanno all’Alzheimer Fest, incluse le persone con demenza e i loro “curacari” (termine coniato dallo scrittore e giornalista Flavio Pagano per indicare in modo diverso i familiari o “caregiver”, ossia coloro che si prendono cura delle persone malate).

Le principali località della Romagna sono illustrate utilizzando il ricchissimo patrimonio artistico, documentale e archivistico di proprietà dell’Azienda USL della Romagna: un insieme di edifici, dipinti, sculture, libri e documenti d’archivio – sconosciuto ai più – che testimonia una storia ospitaliera vecchia di oltre seicento anni e di cui Sonia Muzzarelli è l’appassionata e rigorosa conservatrice.

I luoghi e le opere prescelte sono illustrati singolarmente da una psicologa dei Centri aziendali per i Disturbi Cognitivi e Demenze (CDCD), utilizzando l’arte come canale comunicativo privilegiato, radicato nella memoria storica e sociale, e facendo riferimento ad alcune particolari tecniche “non farmacologiche” che abitualmente si utilizzano nella “cura” delle persone con demenza: l’arteterapia e la terapia di reminiscenza.
La prima utilizza l’arte e l’espressione artistica per ricostruire il filo dei ricordi e sollecitare le abilità ancora presenti; la terapia di reminiscenza è invece un intervento che, attraverso la stimolazione della memoria autobiografica, potenzia le risorse mnesiche residue e favorisce l’autostima e l’integrazione sociale.
I testi del video – scritti da Stefano De Carolis – sono volutamente semplici e utilizzano frasi brevi e immediatamente comprensibili; essi seguono inoltre le parole chiave che il Gruppo di lavoro ha individuato come filo conduttore del racconto (arte, stimolazione, memoria, mare, terra, mestieri e tradizioni popolari...).

Il video sarà presentato in anteprima venerdì 10 settembre alle ore 17.