DESCRIZIONE DELL'INFORTUNIO

“L'infortunato, di sua iniziativa, si era portato sul luogo dell'intervento, per aiutare il collega nella pulizia della ventola dell'aspiratore situato al di sopra della cabina di verniciatura, a circa 2.45 m di altezza, utilizzando una scala a pioli in alluminio corrispondente ai requisiti di sicurezza ma impropria all'utilizzo specifico. Terminata l'operazione, l'infortunato mentre si accingeva a scendere rivolto verso il collega, cadeva a terra battendo il capo riportando un trauma cranico. ”


COME AVVENGONO GLI INFORTUNI?

Nelle aziende metalmeccaniche, i principali infortuni mortali e gravi per caduta dall’alto, dopo le cadute dal tetto, sono le cadute dalle scale portatili.

Gli operatori usano spesso la scala per svolgere compiti ordinari a altezze ridotte: prendere piccoli oggetti, ispezionare attrezzature dall’alto, ecc. Ma la scala viene spesso usata, impropriamente, anche per compiere attività più impegnative: installazione di attrezzature, saldature, pulizie di filtri, trasporto di oggetti ingombranti o pesanti, ecc.

Le cause più diffuse degli infortuni con le scale sono:

  • perdita dell’equilibrio dell’operatore;
  • instabilità della scala.

Altre cause ricorrenti:

  • uso della scala per attività che richiederebbero attrezzature diverse (trabattello, ecc.);
  • incapacità di utilizzo della scala (operatori non addestrati) ;
  • scale in cattivo stato;
  • trasporto di oggetti nel salire/scendere sulla scala;
  • non controllo della situazione, sottovalutazione del rischio.

 

COME EVITARLI 

FATTORI STRUTTURALI

Usare l’attrezzatura idonea al lavoro da svolgere:

  • di tipo giusto (semplice, doppia, a libro, a sfilo, ecc.);
  • in buono stato e ben montata; 
  • con piedini antiscivolo;
  • con gradini/pioli antiscivolo;
  •  con agganci o antiscivolo anche in alto, se occorre;
  •  con base larga se occorre;
  • con piano di lavoro finale, se occorre.

Linee Guida Scale Portatili ISPESL 2004

Obblighi legislativi
 

Documenti tecnici

1) Norma UNI EN 131

Verifica la tua situazione in azienda!

FATTORI AMBIENTALI
Le seguenti situazioni aumentano il rischio:
  • pavimento scivoloso, umido, irregolare, instabile, pendente;
  • luce insufficiente;
  • spazi ristretti, vicinanza di parti in moto, in tensione o comunque pericolose;
  • transito non regolato di persone o mezzi;
  • elementi di “disturbo”: presenza di vento, ghiaccio, pioggia, vicinanza di camini/sfiati che scaricano fumi o inquinanti, alberi, nidi di vespe, ecc.

Quindi è opportuno che, prima di iniziare un’attività sulla scala, il Datore di Lavoro esamini le effettive condizioni ambientali e ragioni sul lavoro da svolgere e, se necessario, adotti precauzioni aggiuntive (legatura della scala, illuminazione provvisoria, lavoratore aggiuntivo che vigila, ecc.) o fermi l’attività.

Obblighi legislativi
4) D.Lgs. 81/08 art. 71 commi 1, 2, 3, 4, (corretto uso attrezzature);

Verifica la tua situazione in azienda!

FATTORI ORGANIZZATIVI/PROCEDURALI
 

Soprattutto nelle piccole imprese a conduzione familiare, dove non c’è una chiara divisione dei ruoli e delle responsabilità, i lavoratori si trovano spesso a svolgere attività improvvisate, anche perché la scala è considerata un attrezzo banale e spesso ne viene fatto un utilizzo improvvisato e autonomo.

L'azienda deve:

  • avere un’idonea, chiara e aggiornata organizzazione dei compiti e dei ruoli dei diversi soggetti;
  • redigere procedure aziendali per l’uso dei vari tipi di scala (compreso: corretta pendenza, legatura o trattenuta al piede, vigilanza continua per scale a 2 o più elementi, sporgenza oltre il piano di sbarco);
  • stabilire dove e come conservare le scale;
  • individuare chi è autorizzato ad usare i vari tipi di scala;
  • individuare un preposto addetto alla vigilanza;
  • definire la periodicità delle verifiche e delle manutenzioni delle scale e l’eventuale registrazione;
  • divulgare le procedure al personale.
Obblighi legislativi

Verifica la tua situazione in azienda!

IL PERSONALE
 

Il Personale che usa le scale deve essere stato prima informato, formato e addestrato.

Gli addetti alle scale più pericolose devono ricevere informazione, formazione e addestramento aggiuntivi.

Il personale addetto:

  • deve attenersi alle procedure di utilizzo delle scale, ed essere consapevole dei rischi e delle misure di sicurezza;
  • deve avvertire se vede situazioni di potenziale pericolo, per la propria o altrui incolumità.

Il personale che non si attiene a quanto stabilito può essere sanzionato.  

I preposti devono svolgere sempre attività di vigilanza e controllo; inoltre non devono far usare le scale a persone che non siano in buone condizioni.

Obblighi legislativi
5) Accordo Stato-Regioni n. 221/CSR del 21/12/2011.

Verifica la tua situazione in azienda!

IMPARARE DALL'ESPERIENZA

Nel percorso di valutazione è importante non sottovalutare i mancati infortuni. Si intende per mancato infortunio: qualsiasi evento, correlato al lavoro, che avrebbe potuto causare infortunio o morte ma, solo per puro caso, non lo ha prodotto; o in altri termini, un evento che ha in sé la potenzialità di produrre un infortunio. In allegato le proponiamo un modulo operativo per la raccolta ed analisi dei mancati infortuni.