Skip to main content

I benefattori Rambaldo Bruschi e Delfina Cima per il nuovo complesso ospedaliero di Forlì

La cura attraverso l'arte
Il Dono e la gratitudine: i grandi Benefattori dell’Ausl della Romagna

Pubblicato da:
Vota questo articolo
(13 Voti)
Rambaldo Bruschi Rambaldo Bruschi

Nel pieno delle festività natalizie ritorniamo a Forlì per ricordare i benefattori Rambaldo Bruschi e Cima Delfina che, dopo venticinque anni dalla morte del marito, ha tenuto fede all’impegno espresso portando alla realizzazione delle sue volontà nonostante le difficoltà che si frapposero nel vedere concretizzare le disposizioni testamentarie.

L’ingegnere Bruschi (Forlì, 1885 –Torino, 1966) lasciò il suo patrimonio alla Istituzione ospedaliera di Forlì destinando una somma consistente alla costruzione del nuovo complesso ospedaliero "G.B. Morgagni - L. Pierantoni", sorto nell’area di Vecchiazzano ed inaugurato nel 2004 .

Con la scomparsa della moglie, oltre al denaro per l’edificazione del nuovo ospedale, sono giunti, dalla casa di Torino, moltissimi oggetti, arredi e quadri realizzati dall’artista Mario Micheletti tra cui i ritratti di Rambaldo Bruschi e Delfina Cima., visibili nell’area direzionali del P.O. di Forlì.

Ma il pezzo più pregevole del lascito dei coniugi Bruschi è senza dubbio la “ Divina Commedia” illustrata da Amos Nattini. L’opera, realizzata tra 1912-1941, è costituita da tre grandi volumi rilegati in pelle di vitello sbalzata a mano, corredata da 102 litografie a colori stampate a torchio su carta. Anche i caratteri, come l’apparato illustrativo, furono ideati dall’artista incoraggiato, a suo tempo, dal poeta vate Gabriele d’Annunzio. Questa edizione monumentale, limitata a mille copie riporta a stampa sul foglio di guardia “Esemplare/numeroseicentocinquantadue/per/l?Ing.Rambaldo Bruschi”

Curiosità: Nel 1928, l’ingegnere Rambaldo Bruschi fu chiamato direttamente dall’avvocato Giovanni Agnelli alla direzione centrale della FIAT.

Bibliografia: Sonia Muzzarelli, la cura attraverso l’arte: piccole guide di storia e opere del patrimonio artistico della Romagna, Ausl della Romagna, centro stampa di Cesena, dicembre 2020- patrimoniostoricoeartistico@auslromagna.it

Le pagine di questa rubrica daranno vita ad un nuovo “quaderno”, disponibile dalla primavera del 2022 che andrà ad arricchire la collana “la cura attraverso l’arte”.

Ultima modifica il Venerdì, 14 Gennaio 2022 13:49 Modificato da:
a cura della

Cerca notizia

Archivio