Skip to main content

Articoli filtrati per data: Gennaio 2022

Oggi presso l'ospedale Morgagni-Pierantoni di Forlì, si è  tenuto il workshop diretto dal Prof Giorgio Ercolani, direttore della Chirurgia e Terapie Oncologiche Avanzate di Forlì e coordinato dalla dr.ssa Raffaella Signani e dal Dr. Davide Cavaliere,  sulla gestione perioperatoria del paziente chirurgico. Il corso si è focalizzato sui moderni protocolli di preparazione all'intervento, l'applicazione di tecniche mininvasive e di riabilitazione precoce (Enhanced Recovery After Surgery - ERAS).

Invitati tutti i direttori delle chirurgie generali della Ausl Romagna.

"L’ERAS (Enhanced Recovery After Surgery, ovvero “miglior recupero post intervento chirurgico”)  - spiega il professor Ercolani- è  un approccio innovativo e multidisciplinare del paziente sottoposto ad intervento chirurgico,che  coinvolge diversi specialisti e figure professionali tra cui il chirurgo, l’anestesista, l’infermiere, il fisioterapista e il dietista, che assistono il paziente durante il suo percorso pre e post operatorio. 

 L'obiettivo è stato di facilitare il processo di implementazione e applicazione di tali percorsi in chirurgia generale anche nell'ospedale di Forlì, sfruttando l'esperienza maturata negli ultimi anni a livello aziendale con un programma polispecialistico/multiprofessionale e stimolando l'aggiornamento di tutti i professionisti coinvolti a vario livello. Per questo abbiamo invitato a parlare il dottor  Gianluca Garulli, direttore dell’unità operativa di Chirurgia generale  dell'ospedale di Rimini, che ha ottenuto la certificazione internazionale Eras (Enhanced recovery after Surgery)".

Pubblicato in Notizie dal sito

A partire da oggi pomeriggio è operativo un altro punto drive nell’area di parcheggio del CMP di Ravenna (via Fiume Montone Abbandonato, 134) per l’esecuzione di tamponi nasofaringei.

Il nuovo punto, resosi necessario per alleggerire il carico di lavoro e i tempi di attesa del drive al Pala De Andrè, sarà rivolto agli studenti della scuola primaria e agli operatori socio sanitari che effettuano i consueti screening, su programmazione del Servizio di Igiene Pubblica dell’Ausl.

A differenza del drive through del Pala De Andrè, in questa nuova postazione l’esecuzione del tampone non avverrà in auto.

E’ stato infatti allestito uno spazio dotato di punti riscaldati, per consentire l’accesso e il percorso a piedi delle persone, al termine del quale verrà effettuato il tampone.

L’area del CMP è dotata di ampio parcheggio e gli accompagnatori potranno trovare spazio per sostare con la propria auto.

Il punto sarà operativo tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle ore 14 alle 19.

Si ribadisce ancora una volta che l’accesso diretto non è consentito.

Solamente le fasce sopra citate, su programmazione del Servizio di Igiene Pubblica, potranno accedere per l’effettuazione del tampone.

Pubblicato in Notizie dal sito

Al fine di fornire un aggiornamento rispetto all'evoluzione del quadro epidemiologico dell'infezione da Covid 19 nel territorio romagnolo, su un arco temporale più significativo rispetto alla situazione di una singola giornata, si riportano, in allegato, alcuni dati relativi alla settimana dal 3 al 9 gennaio (precisando che si tratta dei casi di residenti diagnosticati sul territorio romagnolo).

Nella settimana di riferimento, si sono registrate 39.243 positività (41%) su un totale di 95.815 tamponi (molecolari e antigenici).

Si registra un deciso aumento dei nuovi casi in termini assoluti (+19.236). In totale sono ricoverati 463 pazienti, di cui 39 in terapia intensiva.

“Come ci si aspettava la curva dell’epidemia sale ancora  - commenta Mattia Altini, direttore sanitario di Ausl Romagna. I dati settimanali confermano infatti un ulteriore balzo dei contagi su tutto il territorio romagnolo. Di pari passa cresce anche l’occupazione dei posti letto covid, soprattutto nei reparti di degenza ordinaria. Lo scenario però è migliore rispetto alle ondate precedenti. L’aumento considerevole dei nuovi casi nelle ultime settimane non ha corrispondenza di ricoveri e decessi in egual modo, grazie alla diffusione della vaccinazioni. Il livello di ospedalizzazione è quindi notevolmente più contenuto, anche se, con il virus che corre a ritmi così sostenuti, siamo pronti in caso di necessità ad aumentare  i posti letto da dedicate ai malati covid che necessitano di cure ospedaliere. La sfida sarà cercare di mantenere il non facile equilibrio tra servizi e spazi dedicati ai pazienti covid e attività ordinaria. Come ho avuto modo di ribadire in questi gioni, attualmente, l’attuazione del piano aziendale Covid AUSL sta garantendo i servizi e l’assistenza Covid e non Covid a tutti i cittadinii, con riduzioni limitate ad attività chirurgica ed ambulatoriale, compatibilmente con l’aumento dei contagi nel territorio di riferimento. Il livello di guardia insomma resta alto, siamo preoccupati ma non allarmati.  Confidiamo nelle ultime misure messe in campo dalla Regione e dal Governo per contenere l’impatto determinato dall’avanzata di Omicron.  La possibilità di effettuare gratuitamente il tampone rapido di fine isolamento e quarantena nelle farmacie del territorio che ringrazio per il prezioso supporto che ci hanno dato fin dall’inizio della pandemia e più che mai a partire da questi giorni, sarà certamente di grande aiuto. Sul fronte vaccinale, con l’introduzione dell’obbligo vaccinale per tutti i cittadini over50  e la certificazione rafforzata sempre più indispensabile, speriamo in un aumento della copertura vaccinale in tutte le fasce di età. Cosa che è davvero necessaria, anche per ridurre i ricoveri che ricordiamo continuano a riguardare in prevalenza persone non vaccinate”.

Pubblicato in Notizie dal sito

Uno strumento che parla a tutti. Questa mattina, mercoledì 12 gennaio, nella Sala del Consiglio del Municipio di Cesena, l’Amministrazione comunale ha presentato la nuova Guida operativa multilingue “II Servizio Sanitario Nazionale ai Tempi del Covid 19”, curata insieme da Federconsumatori Provincia di Forlì - Cesena APS e dall’Ausl Romagna. Alla presentazione sono intervenuti l’Assessora ai Servizi per la Persona e la Famiglia Carmelina Labruzzo, il Dottore Claudio Lazzari dell’Ausl Romagna, direttore del presidio ospedaliero di Cesena dal 1° dicembre 2021, la Presidente di Federconsumatori Emilia-Romagna Renza Baroni e il Presidente di Federconsumatori di Forlì-Cesena e curatore della Guida Milad Jubran Basir. Presente inoltre una referente della Cooperativa Dialogos di Forlì.

“Questo documento – commenta l’Assessora Labruzzo – ha lo scopo di abbattere una barriera importantissima e vuole arrivare a tutti. È per questa ragione che si è pensato a una guida multilingue che se da un lato supporta la comunicazione socio-sanitaria in un momento difficile come l’attuale, dall’altro diventa uno strumento di lavoro per mediatori e interpreti. Vogliamo poter raggiungere tutti e tutte le famiglie. A disposizione sul nostro territorio provinciale ci sono sei mila copie cartacee reperibili presso i Comuni di Cesena e di Forlì e nelle sedi territoriali di Federconsumatori. Inoltre è possibile scaricare il documento anche sui siti dell’Associazione e dell’Ausl. Siamo insieme in questa battaglia e questa guida rappresenta uno strumento importante che consente a tutti di meglio comprendere l’ambito sanitario e tutti i servizi a disposizione del cittadino”.

“La comunicazione riguardante l’accesso ai servizi sanitari – commenta il Direttore Lazzari – rappresenta un importante elemento per la salute. Conoscere il territorio e i servizi che vengono erogati è fondamentale per il benessere di ciascuno e in questo particolare momento lo è ulteriormente. La guida infatti entra nel dettaglio per conoscere i diversi singoli ambiti del sistema sanitario”.

In una società interculturale dove convivono varie abitudini, tradizioni e lingue diverse, la comunicazione la consapevolezza e la conoscenza dei cittadini che la compongono diventa di fondamentale importanza per la collettività nel suo complesso, in particolare durante la pandemia da Coronavirus, che ha colpito il mondo intero. “Federconsumatori Provincia di Forlì - Cesena – commenta Milad Jubran Basir – ha sempre manifestato un particolare interesse e sensibilità al tema. Già qualche anno fa abbiamo realizzato un primo vademecum plurilingue sul rapporto che intercorre tra Istituzioni e cittadini. Questa guida, realizzata in cinque lingue, italiano, arabo, francese, inglese e cinese, è curata anche da me, insieme a Federica Galeotti, e presenta la prefazione a firma del Direttore sanitario dell’Ausl della Romagna, Mattia Altini”. La traduzione in lingue invece è a cura della Cooperativa Dialogos di Forlì. La guida è stata finanziata da risorse stanziate dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Pubblicato in Notizie dal sito

Si informa la popolazione che da sabato 15 gennaio l’ambulatorio di Continuità assistenziale prefestivo e festivo (guardia medica) verrà trasferito dalla sede di via Circonvallazione occidentale 57 presso l'Ospedale di Rimini, all’interno del padiglione Ovidio (ambulatorio 2, ingresso da via Ovidio).

Il numero telefonico per contattare il servizio di continuità assistenziale prefestivo, festivo e notturno rimane invariato: 0541 787461

Si ricorda che per le misure legate al contrasto alla pandemia, l'accesso è previsto solo su appuntamento, dopo contatto telefonico

Pubblicato in Notizie dal sito

A causa di concomitanti eventi fieristici, sabato 15 e domenica 16 gennaio, il Drive through della Fiera di Pievesestina sarà operativo per l’esecuzione dei tamponi molecolari ad accesso libero dalle ore 18.30 alle 22.30 (anzichè ore 12.00 alle 16.00 come di consueto). Si ricorda che l'accesso libero avviene esclusivamente previa richiesta del propria medico di famiglia o pediatria di libera scelta.

Pubblicato in Notizie dal sito

Si è concluso con successo , a fine dicembre,  il ciclo di incontri organizzati e tenuti via webinar dalle dottoresse Daniela Pranstraller Paola Testa del Servizio di Cardiologia Pediatrica di Rimini per l’aggiornamento di base dal titolo “Minimaster di aggiornamento in Cardiologia Pediatrica” . Ventitré incontri tematici, rivolti al personale di Cardiologia Pediatria e Neonatologia di tutta la Romagna e che hanno registrato un ottimo seguito anche grazie alla formula online in streaming che è stata molto apprezzata. Sono stati ospitati anche colleghi degli altri centri di Cardiologia Pediatrica della Romagna e del Centro Cardiologia pediatrica  HUB del Policlinico S.Orsola in un clima di collaborazione e crescita professionale.

Un servizio, quello della Cardiologia pediatrica di Rimini che nel corso del 2021, nonostante la perdurante emergenza Covid, ha garantito l’esecuzione di ecocardiogrammi e visite cardiologiche  sia per pazienti del territorio che interni ai reparti a cui presta opera di consulenza, con una totalità di 2000 prestazioni circa.

“Durante questi lunghi mesi -  spiega la Dr.ssa Paola Testa – abbiamo continuato a garantire l’attività di aggiornamento per l’intera Romagna,   l’esecuzione di esami diagnostici complessi quali il test cardiopolmonare e l’esecuzione di transesofagei in pazienti congeniti adulti nonchè la nascita di nuovi progetti come l’ambulatorio di Cardiogenetica (in collaborazione con le unità operativa di Neonatologia e Genetica Medica). Non ultimo, fra le attività di maggior rilievo, la presentazione bimestrale ad un Meeting Cardiochirurgico congiunto con il centro HUB di riferimento nella persona di un rappresentante della cardiologia clinica ed interventistica e di un cardiochirurgo entrambi dell’Unità Operativa di Cardiologia e Cardiochirurgia Pediatrica e dell’età evolutiva Policlinico S.Orsola unitamente ai rappresentanti dei servizi di Cardiologia Pediatrica dei presidi della Romagna.  “Il 2022 – conclude la dottoressa Testa - si confermerà ricco di nuovi eventi formativi oltre alla prosecuzione dei progetti iniziati nel 2021: in programma ci sono nuovi incontri  monotematici di approfondimento con il coinvolgimento di esperti esterni”.

Pubblicato in Notizie dal sito

Salute e Solidarietà (Odv Forlì) e il Centro Studi “Giovanni Donati” Az. USL Romagna per il Volontariato e la Solidarietà,

continuando il percorso formativo in ambito di temi di Bioetica e di Diritto alla Salute ed Equità in Salute propongono:

Prendersi cura oggi”

Salute globale e Pandemia

 14 gennaio 2022 ore 20.45

Collegamento: https://us02web.zoom.us/j/87001620331

Dialogo con Padre Luca Vitali, missionario, e Paula Hanazono, Psicologa e psicoterapeuta

 

Padre Luca Vitali è missionario nelle favelas della periferia di San Paolo in Brasile, con lui abbiamo instaurato un rapporto di collaborazione e sostegno, formativo e di contrasto alla povertà.

Paula Hanazono è psicoterapeuta in ambito prevalentemente di problematiche legate alla nutrizione e fitoterapeuta. E’ anche “madre” e molto toccante e significativa sarà, purtroppo, la sua personale testimonianza , a proposito di “nascere”.

L’incontro si pone come obiettivo di fornire “spunti di riflessione” sul tema del Diritto alla Cura,  dal Nascere  al Morire, partendo dalle diseguaglianze, attraverso esperienze di medici che lavorano con i più fragili e invisibili,  per ribadire quindi il dovere  ad operarsi perchè “la popolazione mondiale possa accedere in egual misura a cure mediche essenziali e vaccini, dal momento che in vaste aree del mondo, l’assistenza sanitaria rimane un “miraggio” (Papa Francesco, 10 gennaio)

Da una lettera di P.Luca

“Fa male constatare l’ingiustizia diffusa.

 La pandemia ha generato una perdita di lavoro e anche per questo sta tornando la violenza. Spesso la mattina presto o alla sera, quando la nostra gente è in fila per l’autobus, avvengono assalti. Passano in moto giovani armati e chiedono soldi e cellulari, Il poco che si ha per quella giornata.

La violenza cresce come cresce la fame.

 E così si palesa che il diritto alla salute appare più “una lotta per sopravvivere” in un Paese enormemente diseguale. Anche il piano vaccini soffre di razzismo. Già va a rilento, ma una recente ricerca dimostra che sono stati vaccinate molte più persone bianche ricche, che la gente di periferia: pelle nera, povertà diffusa, ecc.

Qui in periferia siamo invisibili e ogni “diritto” pare vada conquistato con la ‘lotta’. Mi colpisce infatti che quando si chiede «come stai?» la gente risponda: «sto lottando». All’inizio non capivo e mi lasciava perplesso.

Ora comprendo che per vivere qui occorrere lottare per ottenere ciò che altrove è un diritto. Ma non sempre si riesce.”

 

Coordinamento

Dr.ssa Daniela Valpiani (Salute e Solidarietà Odv)

Dr. Francesco Landi (Centro Studi G. Donati)

 

 

Pubblicato in Notizie dal sito

Nel segno della tradizione, anche quest’anno i Carabinieri Forestali del Reparto per la Biodiversità”, hanno voluto essere  in prima linea in occasione dell’Epifania, con l’organizzazione di una giornata speciale “ La Befana della Biodiversità”, contrassegnata dalla consegna di doni speciali  all’insegna dell’ educazione ambientale e della solidarietà, rivolta a tanti bambini ospitati in case famiglia o ricoverati negli ospedali di tutta Italia.

In particolare i Carabinieri Forestali presenti in circa 50, tra reparti pediatrici di strutture ospedaliere e case famiglia in tutta Italia, hanno portato con loro un simbolo di natura e speranza rivolto ai circa 850 bambini ospitati e al personale sanitario e di assistenza impegnato durante l’Epifania, nonostante le difficoltà legate al periodo, nella speranza che anche la conoscenza e l’amore per la natura contribuiscano a  superare questa difficile contingenza storica.

Al Santa Maria delle Croci di Ravenna, dove oramai da diversi anni la manifestazione viene promossa con successo, anche grazie al supporto del personale ospedaliero che ha sempre sostenuto l’iniziativa con grande entusiasmo, sono giunti in mattinata i Carabinieri del Reparto Biodiversità di Punta Marina, accolti dal Direttore dell’U.O. Pediatria dr. Federico Marchetti e dal suo staff, con un ringraziamento sentito, per l’espressione di vicinanza e sostegno in un momento così difficile per l’intera comunità.

Sono stati consegnati gadgets come quaderni, zainetti in tela o carte da gioco per alleviare la permanenza dei piccoli degenti e un video dedicato all’ambiente, per consentire, dove possibile per l’emergenza pandemica, di condividere immagini e sensazioni riguardanti la conoscenza della biodiversità e instaurare un “contatto” virtuale con la natura.

Le immagini sono state girate all’interno delle 150 Riserve Naturali dello Stato e Foreste Demaniali gestite dal Raggruppamento Carabinieri Biodiversità: habitat eccezionali dove sopravvivono specie animali e vegetali di rara bellezza.

Un ringraziamento particolare alla delegazione della Guardia Forestale di Punta Marina, giunge anche dalla Direzione aziendale, in un momento in cui è particolarmente importante ricevere attestazioni di vicinanza e fiducia da parte delle Istituzioni e della comunità, quali ingredienti fondamentali per la migliore risposta  che l’intero sistema sanitario pubblico è chiamato a dare.

Pubblicato in Notizie dal sito

L'Associazione 'Qualcosa di grande per i piccoli' porta giocattoli a ricordo di Adriana Aguzzoni, erano presenti alla consegna il marito Fabio Faedi, il figlio Werter Faedi, il primario Campobassi, il dott. Stacchini, la dott. Morolli, la caposala Rossella Bravaccini e alcuni membri dell'Associazione a cui va un grandissimo grazie.

Pubblicato in Notizie dal sito

Cerca notizia

Archivio