Skip to main content
Dradi Manuela

Articoli inseriti da Dradi Manuela

In occasione della Giornata mondiale del Cuore, che si celebra il 29 settembre, Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, organizza dal 26 settembre al 2 ottobre l’(H)Open Week dedicata alle malattie cardiovascolari con l’obiettivo di promuovere l’informazione, la prevenzione e la diagnosi precoce delle malattie cardiovascolari, con un particolare focus su aneurisma aortico addominale, infarto cardiaco, patologie valvolari e scompenso cardiaco.

Le malattie cardiovascolari rappresentano la principale causa di morte nel nostro Paese, essendo responsabili del 35,8 per cento di tutti i decessi: si presentano nelle donne con un ritardo di almeno dieci anni rispetto agli uomini, poiché le donne fino alla menopausa sono protette dallo “scudo” ormonale degli estrogeni. In seguito, sono colpite da eventi cardiovascolari, spesso tra l’altro più gravi, anche se si manifestano con un quadro clinico meno evidente.

Per entrambi i sessi resta però cruciale il ruolo della prevenzione primaria, legata principalmente agli stili di vita, e della diagnosi precoce, in particolare in coloro che presentano fattori di rischio cardiovascolare, quali: familiarità, età avanzata, fumo, ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia, diabete, sedentarietà, sovrappeso, obesità, stress.

“Obiettivo di questa iniziativa è sottolineare l’importanza della prevenzione primaria e della diagnosi precoce e aiutare a sfatare l’errata convinzione che le malattie cardiovascolari riguardino soprattutto gli uomini, con la grande maggioranza delle donne che ha una percezione molto bassa dei pericoli correlati a queste patologie. Dato il grande successo e l'alto numero di richieste dell’anno scorso, abbiamo deciso di replicare, affiancando all'aneurisma aortico addominale altre problematiche cardiache molto diffuse e ancora spesso sottovalutate o non conosciute dalla popolazione e organizzando un’intera settimana di servizi gratuiti. Questo appuntamento è ancora più significativo a fronte delle problematiche nell’accessibilità ai servizi ospedalieri correlate alla diffusione di Covid-19” commenta Francesca Merzagora, Presidente di Fondazione Onda.

Le strutture del network dei Bollini Rosa che hanno aderito all’iniziativa, offriranno gratuitamente consulenze ed esami diagnostici (elettrocardiogrammi ECG) e colloqui nelle aree specialistiche di cardiologia e chirurgia vascolare. A partire dal 12 settembre tutti i servizi offerti con indicazioni su date, orari e modalità di prenotazione saranno consultabili sul sito www.bollinirosa.it. È possibile selezionare la regione e la provincia di interesse per visualizzare l’elenco degli ospedali aderenti e consultare i servizi offerti.

Le iniziative negli ospedali in provincia di Ravenna

 

All’ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna si svolgeranno due conferenze in presenza, aperte al pubblico senza prenotazione, sabato 1 ottobre dalle 10 alle 12 presso l’Aula Magna Triossi, dal titolo Prevenzione dei fattori di rischio cardiovascolare come burden della sindrome coronarica acuta, organizzata dalla UO Cardiologia alle 10.00, e a seguire alle 11.00 dal titolo: L’Aneurisma dell’Aorta Addominale: Istruzioni per l’uso, organizzata dalla UO Chirurgia Vascolare.  
Infine, nel pomeriggio di lunedì 26 settembre dalle ore 14.00 alle 16.00 sarà disponibile l’esecuzione di ECG e colloquio presso gli ambulatori di Cardiologia al 1° piano scala rossa dell’Ospedale di Ravenna con prenotazione al numero telefonico  0544 285608.

All’ospedale di Faenza è stata organizzata una conferenza in presenza, aperta al pubblico senza prenotazione, il 1° ottobre alle ore 9 presso l’ingresso Monumentale dell’ospedale, dal titolo: Le buone pratiche per la prevenzione delle malattie cardiovascolari.  
A seguire nella stessa sede, dalle 10 alle 13, saranno disponibili senza prenotazione l’Esecuzione stick glicemico e counseling e Counselling nutrizionale dietologico, da parte della UO Diabetologia. Inoltre, L’UO Cardiologia rende possibile l’esecuzione di ECG seguiti da eventuale colloquio su prenotazione al numero telefonico 0546 601791 dalle ore 9.30 alle ore 11.30. E’ possibile prenotare fino al 26/09/22.

All’ospedale di Lugo è prevista per martedì 27 settembre  dalle ore 9 alle ore 13 presso gli Ambulatori di Cardiologia, Padiglione A, Piano terra, l’Esame ECG e colloquio su prenotazione telefonica allo 0545 214151.

Fondazione Onda, dal 2007 attribuisce agli ospedali che erogano servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie femminili il riconoscimento dei Bollini Rosa; il network, composto da 354 ospedali dislocati sul territorio nazionale, sostiene Fondazione Onda nel promuovere, anche all’interno degli ospedali, un approccio “di genere” nella definizione e nella programmazione strategica dei servizi clinico-assistenziali, indispensabile per garantire il diritto alla salute non solo delle donne ma anche degli uomini.

L’iniziativa è realizzata con il patrocino di Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione (AIAC), Società Italiana di Cardiologia Interventistica (GISE), Società Italiana di Cardiologia (SIC), Società Italiana Chirurgia Cardiaca (SICCH), Società Italiana di Chirurgia vascolare ed endovascolare (SICVE), Società Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare (SIPREC) e con il contributo incondizionato di Medtronic, azienda leader di HealthCare Technology.

È stato inaugurato questa mattina presso l’Ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna un murales sulle pareti d’ingresso del Pronto Soccorso Pediatrico, realizzato dall’artista Clara Fort gia’ fautrice di altri  dipinti presso la Pediatria di Ravenna.  Ad accogliere i bambini un mondo colorato ed incantato con animali personificati (un grande orso che va sui pattini e ascolta la musica, uno scoiattolo che fa paracadutismo utilizzando una ghianda…). Una parete del murales è dedicata a ringraziare i donatori del progetto di crowfunding, WI-FI in pediatria- In connessione per condividere sorrisi, presentato dall’Associazione A.G.E.B.O OdV  e che permetterà il potenziamento della rete in tutte le stanze del reparto con il graduale acquisto di smart TV, per dare la possibilità a tutti i piccoli degenti, di poter essere raggiunti  da proposte di letture e animazioni, creando una rete WI-FI all'interno del reparto di pediatria oltre che a migliorare il collegamento con  le scuole  per partecipare alle lezioni  degli adolescenti che devono  trascorrono lunghi periodi di degenza.

Erano presenti alla cerimonia che si e’ svolta sulle note del progetto di musicoterapia attivo presso la Pediatria da tempo, oltre alla giovane pittrice, la Presidente di Agebo sig. Stefania Fongoli, la dott.ssa Iole Venturi Presidente Associazione Mosaico ed il Direttore dell’U.O. Pediatria del Santa Maria delle Croci con il suo staff. Un sentito grazie, per la realizzazione del Murales e per i futuri sviluppi del progetto, da tutto il personale della pediatria e dalla Direzione del Presidio, a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del progetto, queste le parole del Dott. Federico Marchetti Direttore dell’U.O. Pediatria di Ravenna da sempre molto attento ai progetti di umanizzazione all’interno dell’U.O. Pediatria.

Il fumo di tabacco è tra i principali fattori di rischio per l’insorgenza di numerose patologie cronico-degenerative, in particolare a carico dell’apparato respiratorio e cardiovascolare. Nel mondo il fumo è il primo fattore di rischio evitabile di morte prematura. Nell’ambito dell’Azienda Romagna, dall’ultimo Profilo di Salute  ( https://www.auslromagna.it/notizie/comunicati/item/4250-profilo-salute-2021 ), realizzato dal Dipartimento di Sanità Pubblica emerge che la prevalenza di fumatori varia dal 26% di Ravenna al 28% di Forlì ( Rimini e Cesena 27%). Rispetto al livello nazionale è inferiore la quota di non fumatori e superiore quella degli ex fumatori. Anche in Romagna, come a livello regionale e nazionale, l’abitudine al fumo mostra forti differenziali demografici e socio-economici. La prevalenza di fumatori di sigaretta è più alta tra:

  • i 25-34enni (34%);
  • gli uomini (28%);
  • le persone con bassa scolarità (31%);
  • le persone con difficoltà economiche ( fino al 44% in presenza di molte difficoltà)

In ambito romagnolo, tra le persone con patologie croniche, la prevalenza di fumatori risulta essere del 28%; in particolare fuma quasi il 31% delle persone con patologia respiratoria cronica, quasi un quarto di quelle con una patologia cardiocircolatoria e circa il 31% di quelle con diabete.

Ausl Romagna organizza corsi specifici gratuiti attraverso i Centri Antifumo per aiutare le persone che vogliono smettere di fumare. I corsi offrono  un supporto di gruppo e/o individuale ed hanno l'obiettivo di liberare il fumatore dalla dipendenza da nicotina. Vengono realizzati con un approccio multi disciplinare: psicologico e medico-farmacologico. La persona viene seguita nel tempo con controlli periodici, anche per la prevenzione delle ricadute.
Gli interessati possono rivolgersi direttamente ai Centri antifumo delle Aziende sanitarie.

Il 31 maggio, ricorre la Giornata Mondiale Senza Tabacco, organizzata dalla Lilt ( Lega Italiana per la lotta contro i tumori). Per l’occasione sul territorio di Ravenna, l’associazione  in collaborazione con Ausl Romagna e i “gruppi di cammino” hanno organizzato  una camminata nella stessa giornata, per sottolineare l’importanza che l’adozione di uno stile di vita attivo insieme alla lotta al fumo ha per mantenersi in salute.

 

Queste le iniziative previste organizzate da Lilt in collaborazione con Ausl Romagna in provincia di Ravenna.

 

Bagnacavallo - Nordic Walking Bassa Romagna CSI - Referente: Vannini Daniele 3471105710

Mezzano - Mezzano Cammina – Referente: Dr. Fonsetti Maurizio 3356613855

Ravenna - Camminiamo insieme per la salute a Ravenna - Referente: Palazzese Maria Luisa 3394417025

Russi - Gruppo Veloce Casa della Salute Russi - Referente: Dorotea Nadia 3393152320

Savarna - Gruppo di cammino Savarna – Referente: Franchetti Sara 3477633590

Villanova di Bagnacavallo - Villa9cammina - Referente: Savorelli Tiziana 3478680816

 

Iniziative organizzate a Forlì 

 Servizio Dipendenze Patologiche di Forlì – Ambulatorio per la cura del tabagismo, in collaborazione con la Casa Della Salute di Forlimpopoli, promuove l’iniziativa "Dai, oggi spegnila!"

L’attività proposta prevede una passeggiata insieme a un operatore che illustrerà il percorso previsto e risponderà a dubbi/perplessità per un eventuale trattamento. Si proporrà di mettere in discussione una sigaretta in cambio di un'altra azione piacevole.

 

L’evento è gratuito e, al termine della passeggiata, ti verrà rilasciato un Kit contenente materiale informativo e strumenti per attuare azioni sostitutive.

 

Il 31 maggio 2022 , World No Tobacco Day , gli operatori dell’equipe Tabagismo di Forlì allestiranno uno stand informativo presso il Parco Urbano Franco Agosto, via Fiume Montone (presso la zona del Chiosco Bar del Parco e Gommolandia) e saranno disponibili, per tutto il pomeriggio dalle ore 15 alle ore 19, ad approfondire la tematica e promuovere l’iniziativa."

 

Come ogni anno, l’ultima domenica di maggio si celebra la Giornata Nazionale del Sollievo promossa dal Ministero della Salute, dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e dalla Fondazione Nazionale Gigi Ghirotti. E’ l’occasione per sensibilizzare e informare la cittadinanza, ma anche gli stessi operatori sanitari, rispetto al contrasto del dolore inutile nel corso delle pratiche mediche, in ospedale e sul territorio, e estendere la consapevolezza che il sollievo non è solo desiderabile ma anche possibile.

“Il dolore – spiega il dottor Massimo Innamorato , direttore Terapia Antalgica dell’Ausl Romagna - costituisce un fenomeno patologico, una malattia nella malattia, che influisce pesantemente sulla vita delle persone con effetti negativi sulla sfera psichica ed emozionale, compromettendo l’autonomia, le relazioni interpersonali, i rapporti familiari e favorendo l’isolamento della persona dal contesto sociale. Come indicato nella legge 38/2010 che è la prima normativa che regola ed obbliga al trattamento della sofferenza chiunque lo necessiti ed in qualunque momento della vita, dall’età neonatale fino all’anziano centenario, prevenire e valutare la sofferenza, il dolore e lo sconforto delle persone e partecipare al loro sollievo è il principale scopo di ogni operatore sanitario”.

 

In occasione della giornata nazionale, dal 29 al 31 maggio in tutti gli ospedali della Romagna sarà diffuso il Poster informativo “Valutiamo insieme il dolore”, mentre nella giornata di martedì 31 maggio all’Ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna verrà effettuata l’Indagine del Sollievo con la somministrazione ai pazienti ricoverati di un questionario per valutare come l’esperienza del dolore venga vissuta e interpretata dalle persone ricoverate in ospedale.

A partire da lunedì 24 gennaio p.v. Ausl Romagna renderà operativa una linea aggiuntiva al Drive Through di Lugo in Largo Gramigna nei giorni e negli orari di maggiore afflusso; questo ulteriore potenziamento dovrebbe consentire di ridurre i tempi di attesa per l’esecuzione dei tamponi e decongestionare il traffico delle auto.

L’aumento dei casi registrato in queste settimane, ha creato inevitabilmente un maggiore afflusso ai punti Drive della nostra provincia a cui l’Azienda sta cercando di far fronte anche attraverso una rimodulazione della distribuzione dell’accesso sia per gli adulti sia per i bambini in età scolare.

Riteniamo che le misure messe in campo dalla Regione Emilia Romagna, sia attraverso l’accordo con le farmacie, (effettuazione gratuita del test antigenico alle persone asintomatiche per chiusura isolamento e quarantene) sia con l’introduzione dell’autotesting al domicilio ( accertamento con tampone antigenico positività e chiusura isolamento con caricamento su fascicolo sanitario alle persone con terza dose booster), possano ulteriormente contribuire a ridurre gli accessi ai Drive Infine si ricorda ai cittadini che l’accesso ai Drive della Romagna senza appuntamento è consentito solo alle persone sintomatiche con prescrizione del medico di medicina generale o del pediatra.

Per tutte le altre condizioni è indispensabile l’appuntamento sulla base della programmazione definita dai Servizi Igiene Pubblica senza la necessità di ricorrere al Medico curante.

Si ricorda infine che per l’esecuzione del tampone occorre essere muniti di documento di identità e tessera sanitaria.

Cerca notizia

Archivio