Ultime notizie

Sabato 4 novembre, dalle ore 9 alle 17, all’Abbazia del Monte di Cesena si svolgerà il 1° Convegno  “L’Arte Terapia nella Sanità” promosso dall’Associazione di Promozione Sociale Art in Counselling, con il Patrocinio di Azienda USL della Romagna, Regione Emilia Romagna e Comune di Cesena.

L’evento, rivolto in particolare ai professionisti della sanità, ha l’obiettivo di diffondere la validità e l’efficacia degli strumenti utilizzati nell’Arte Terapia e nell’Arte Emozionale in ambito sanitario per un sostegno emozionale alla persona, e di sensibilizzare gli operatori sanitari e tutti coloro che si trovano a fornire un sostegno a bambini e adulti con disagi della salute all’utilizzo dell’arte come forma di comunicazione e modalità per diminuire la tensione della condizione di ospedalizzazione, liberando il proprio sentire e migliorando la qualità della vita della persona, grazie alla valorizzazione della dimensione emotiva.

Il Convegno vedrà l’intervento di relatori provenienti dai presidi ospedalieri del territorio Emiliano-Romagnolo tra cui l’Azienda USL della Romagna, docenti del Polo Accademico dell’Università di Bologna, psicologi, educatori, Gestalt Counsellors di Art in Counselling e docenti di Art Health Therapy School.

Saranno presentati metodi, dati ed esperienze maturate in queste anni dai volontari dell'Associazione Art in Counselling nell’ambito del Progetto “Arte in Corsia” attivo all’ospedale Bufalini di Cesena (nei reparti di Psichiatria, Pediatria e Geriatria) e dal 2006, presso il reparto di Psichiatria dell’Ospedale L. Pierantoni di Forlì, il Servizio Cure Palliative e Hospice di Savignano sul Rubicone, la Residenza di Trattamento protratto di Zignola di Forlì e la Casa Protetta “Nuovo Roverella” di Cesena.

Nata nel 2014, l’Associazione di Promozione Sociale “ArtinCounselling” ha lo scopo di svolgere attività di utilità sociale a favore di terzi promuovendo, favorendo e divulgando l’arte nella relazione di aiuto, specialmente attraverso il Progetto "Arte in Corsia".

Il progetto “Arte in Corsia”, nato del 2005,  è stato creato da Cinzia Lissi all’interno dell’associazione BMC Italian School, grazie al percorso di formazione “Sensibilizzazione all’Art Therapy” che ha permesso di formare operatori specializzati in questo ambito; la sua finalità è quella  di permettere all’utente ricoverato di esprimere il proprio stato d’animo, le proprie emozioni, favorendo la comunicazione attraverso linguaggi non verbali quali l’arte terapia e l’arte emozionale, diminuendo lo stato ansioso dell’ospedalizzazione e favorendo un migliore approccio con il personale medico e paramedico del reparto.

Un importate riconoscimento al progetto "Arte in Corsia"  è giunto nel 2013, quando l’Osservatorio Nazionale Fiaso (Federazione Italiana delle Aziende Sanitarie ed Ospedaliere), ha inserito il progetto maturato all’interno del Servizio di Diagnosi Cura dell’ospedale Bufalini di Cesena nel Libro Bianco delle buone pratiche in Sanità, come esperienza meritevole di essere presa a modello da esportare in tutta Italia.

1° Convegno “L’Arte Terapia nella Sanità”

Come arte e terapia possono incontrarsi attraverso l’emozione:

storie, metodi, esperienze.

Sabato 4 novembre, Sala Convegni Abbazia del Monte di Cesena

Sabato 4 novembre, dalle ore 9 alle 17, all’Abbazia del Monte di Cesena si svolgerà il 1° Convegno  “L’Arte Terapia nella Sanità” promosso dall’Associazione di Promozione Sociale Art in Counselling, con il Patrocinio di Azienda USL della Romagna, Regione Emilia Romagna e Comune di Cesena.

 

L’evento, rivolto in particolare ai professionisti della sanità, ha l’obiettivo di diffondere la validità e l’efficacia degli strumenti utilizzati nell’Arte Terapia e nell’Arte Emozionale in ambito sanitario per un sostegno emozionale alla persona, e di sensibilizzare gli operatori sanitari e tutti coloro che si trovano a fornire un sostegno a bambini e adulti con disagi della salute all’utilizzo dell’arte come forma di comunicazione e modalità per diminuire la tensione della condizione di ospedalizzazione, liberando il proprio sentire e migliorando la qualità della vita della persona, grazie alla valorizzazione della dimensione emotiva.

Il Convegno vedrà l’intervento di relatori provenienti dai presidi ospedalieri del territorio Emiliano-Romagnolo tra cui l’Azienda USL della Romagna, docenti del Polo Accademico dell’Università di Bologna, psicologi, educatori, Gestalt Counsellors di Art in Counselling e docenti di Art Health Therapy School.

Saranno presentati metodi, dati ed esperienze maturate in queste anni dai volontari dell'Associazione Art in Counselling nell’ambito del Progetto “Arte in Corsia” attivo all’ospedale Bufalini di Cesena (nei reparti di Psichiatria, Pediatria e Geriatria) e dal 2006, presso il reparto di Psichiatria dell’Ospedale L. Pierantoni di Forlì, il Servizio Cure Palliative e Hospice di Savignano sul Rubicone, la Residenza di Trattamento protratto di Zignola di Forlì e la Casa Protetta “Nuovo Roverella” di Cesena.

Nata nel 2014, l’Associazione di Promozione Sociale “ArtinCounselling” ha lo scopo di svolgere attività di utilità sociale a favore di terzi promuovendo, favorendo e divulgando l’arte nella relazione di aiuto, specialmente attraverso il Progetto "Arte in Corsia".

Il progetto “Arte in Corsia”, nato del 2005,  è stato creato da Cinzia Lissi all’interno dell’associazione BMC Italian School, grazie al percorso di formazione “Sensibilizzazione all’Art Therapy” che ha permesso di formare operatori specializzati in questo ambito; la sua finalità è quella  di permettere all’utente ricoverato di esprimere il proprio stato d’animo, le proprie emozioni, favorendo la comunicazione attraverso linguaggi non verbali quali l’arte terapia e l’arte emozionale, diminuendo lo stato ansioso dell’ospedalizzazione e favorendo un migliore approccio con il personale medico e paramedico del reparto.

Un importate riconoscimento al progetto "Arte in Corsia"  è giunto nel 2013, quando l’Osservatorio Nazionale Fiaso (Federazione Italiana delle Aziende Sanitarie ed Ospedaliere), ha inserito il progetto maturato all’interno del Servizio di Diagnosi Cura dell’ospedale Bufalini di Cesena nel Libro Bianco delle buone pratiche in Sanità, come esperienza meritevole di essere presa a modello da esportare in tutta Italia.

Pubblicato in Notizie dal sito

Pomeriggio di studio ad altissimo livello, oggi (giovedì 16 novembre), al Museo della Città di Rimini (Sala del Giudizio, via L.Tonini 1). Nell'ambito della Giornata Mondiale del Tumore al Pancreas, verrà infatti trasmessa alle ore 15 la diretta dal Policlinico Sant'Orsola - Malpighi di Bologna una serie di relazioni che saranno integrate da quelle legate ai dati dell'Ausl Romagna su questa patologia, seguite dalla presentazione dell'associazione dei famigliari dei pazienti e da alcune testimonianze riminesi. Tutti i dettagli nella locandina.

Pubblicato in Notizie dal sito

Venerdì 17 novembre, dalle ore 14 alle 18.30, al Centro congressi polo multifunzionale e fieristico di Cesena Fiera (Sala "3 Papi" , Via Dismano 3845 Pievesestina) si terrà il seminario "Documentazione di sicurezza in cantiere: gestione operativa efficace" promosso dall'Azienda USL della Romagna, nell'ambito del Piano Regionale della Prevenzione, e rivolto a Ordini, Collegi professionali e Associazioni di categoria.

La partecipazione è gratuita. Info e iscrizioni nel programma allegato

Pubblicato in Notizie dal sito

"Il Dirigibile", compagnia teatrale del Centro Diurno Psichiatrico di Forlì ,festeggia i primi 20 anni del Centro Servizi Volontariato di Forlì e Cesena con una serata spettacolo (musica e teatro), che si terra' il 10 novembre, al Teatro Bonci di Cesena, a partire dalle ore 21 e si concluderà con un brindisi."

 

Programma della serata:

- “SOUNDTRACK - Fotogrammi Musicali” Giovane Orchestra Masini di Forlì - diretta dal M° Fausto Fiorentini

Esecuzione dal vivo di brani tratti dalle colonne sonore dei film più famosi

 

- “UNO SPETTACOLO SCIUÈ SCIUÈ”

Compagnia teatrale “Il Dirigibile”- regia di Michele Zizzari

La compagnia teatrale “Il Dirigibile” è formata da ospiti ed operatori del Centro Diurno Psichiatrico di Via Romagnoli del Dipartimento di Salute Mentale dell’Ausl della Romagna sede di Forlì

 

La serata e' a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA presso

Ass.I.Pro.V. Via Serraglio, 18 - Cesena tel. 0547 612612 / 335 7859410

Pubblicato in Notizie dal sito

Nel mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno, una bella iniziativa ed un riconoscimento per quelle operatrici che, ogni giorno, accompagnano le donne in un percorso di cura e di recupero della propria esistenza.

Le foto artistiche realizzate dalle infermiere, e del personale tecnico della Chirurgia Senologica di Forli', si sono classificate, infatti, nei primi dieci posti al concorso fotografico europeo "Pink Glove Photo Competition 2017", contribuendo ad aumentare la consapevolezza alla lotta per il tumore alla mammella.

La "Pink Glove Photo Competition" ha ricevuto moltissimi elaborati da ben otto paesi Europei e l'importo assegnato come premio sarà devoluto alla ricerca per il Tumore al Seno.

La prima foto premiata, in allegato, aveva come titolo "Four Seasons, One Woman ... One Woman, Four Seasons" ; la seconda, invece, era intitolata "Resilienza: La grande capacita della donna di affrontare e superare un periodo di difficoltà o un evento sconvolgente, in questo cammino sa che non sarà mai sola!"

Pubblicato in Notizie dal sito
Mercoledì, 25 Ottobre 2017 13:46

Venerdì sciopero di alcune sigle sindacali

Si informa che in data di venerdì 27 ottobre avrà luogo uno dello sciopero di tutti i settori pubblici e privati per l'intera giornata indetto dalle sigle sindacali CUB, SGB, SI COBAS, USI – AIT e SLAI COBAS.

Nella giornata di venerdì saranno assicurati i servizi pubblici essenziali, nel rispetto della vigente normativa, attraverso l’individuazione dei contingenti minimi di personale a garanzia delle prestazioni indispensabili e non dilazionabili, equivalenti ai servizi minimi assicurati normalmente nei giorni festivi.

Pubblicato in Notizie dal sito

L’Azienda USL della Romagna ha posto fra gli obiettivi primari del sistema di gestione della mobilità aziendale, la predisposizione di convenzioni per il governo del piano degli spostamenti casa–lavoro, promuovendo le azioni finalizzate ad incentivare l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblici da parte dei dipendenti.

In quest’ottica è stata firmata stamane, da parte del direttore generale di Start Romagna Spa Luciano Marchiori e del direttore generale dell’Ausl Romagna Marcello Tonini, una convenzione che rappresenta un importante punto di partenza per un progetto più ampio che sostenga, quanto più possibile, le politiche di mobilità del trasporto pubblico locale.

Tale convenzione prevede l’emissione di abbonamenti annuali a prezzi agevolati per il personale aziendale, attraverso uno sconto del 5% praticato da Start Romagna e una compartecipazione di spesa da parte dell’Ausl. L’impegno economico assunto dall’Azienda - a sostegno della razionalizzazione e riorganizzazione degli spostamenti quotidiani del personale dipendente da e verso le sedi di lavoro - prevede una compartecipazione aziendale del 25% del valore facciale degli abbonamenti annuali emessi. La convenzione rappresenta un tassello importante nell’attiva partecipazione di questa Azienda in tema di mobilità sostenibile nelle aree urbane ed al fine di favorire il trasporto collettivo nella mobilità casa-lavoro e di ridurre il tasso di inquinamento ambientale. Tassello che si aggiunge alle politiche di car pooling per gli spostamenti interni del personale con mezzi di servizio e di risparmio energetico più in generale.

Il personale aziendale interessato avrà tempo fino al 30 novembre per chiedere l’agevolazione, e rispetto alle domande sarà stilata una graduatoria che terrà conto della situazione lavorativa e dell’Isee dei richiedenti.

Per Start Romagna la sottoscrizione di questa Convenzione rappresenta una ulteriore conferma del forte ruolo del servizio di trasporto pubblico nel territorio della Romagna a servizio dei cittadini, degli Enti ma anche delle realtà produttive e di servizio, ed auspica che questo modello virtuoso possa essere di esempio per altre realtà romagnole.

“Spero che questa sia solo la prima di tante convenzioni stipulate da noi con aziende – ribadisce il direttore di Start Romagna Marchiori – per l’incentivo all’uso del mezzo pubblico. E per noi questo rappresenta un ulteriore stimolo a mettere in campo servizi di trasporto e mezzi sempre più efficaci. Il futuro della mobilità sostenibile romagnola va in questa direzione”.

“Questo accordo – ha aggiungo il direttore generale dell’Ausl Tonini – va nella direzione di una sempre maggiore integrazione tra i soggetti istituzionali romagnoli, e rappresenta inoltre un’attenzione nei confronti dei nostri operatori”.

 

Pubblicato in Notizie dal sito

Sono state presentate due comunicazioni al congresso della Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica (SICPRE) tenutosi a Modena dal 21 al 23 Settembre 2017.

La Dott.ssa Annalisa Curcio (Direttore FF dell’U.O di Chirurgia Senologica di Forlì) ha presentato i dettagli tecnici e i dati relativi alla tecnica innovativa di Mastectomia con risparmio del complesso areola-capezzolo nelle mammelle di grandi dimensioni ideata e pubblicata dal team di Forlì nel 2015 sul Journal American College of Surgeon (Nipple-sparing mastectomy: an alternative technique for large, ptotic breasts. JAmCollSurg.2015 May;).

Il Dott. Francesco Marongiu (Chirurgo Plastico dell’U.O di Chirurgia Senologica di Forlì) ha presentato i dati preliminari riguardo il primo utilizzo in Italia, in tema di chirurgia mammaria, della Matrice Omologa Dermica Acellularizzata (M.O.D.A) derivata da donatore, fornita dalla Banca della Cute di Cesena, che consente la ricostruzione mammaria con protesi in un unico tempo chirurgico contestualmente alla mastectomia. I risultati preliminari sono incoraggianti, riportando un bassissimo tasso di complicanze e confermando la sicurezza della matrice. Questa analisi clinica risulta essere la prima fase di sperimentazione di un Progetto di Ricerca (STUDIO M.O.D.A) ancora in atto eseguito in Collaborazione con l’IRST di Meldola (Dott. Fabio Falcini), lo IOR e la Banca della Cute di Cesena (Dott. Davide Melandri, Dott.ssa Elena Bondioli).

Tale argomento ha suscitato grande interesse al punto da essere stata selezionata tra le 10 migliori comunicazioni del congresso, aggiudicandosi il “Memorial Prize” e la  pubblicazione della comunicazione sulla prestigiosa rivista scientifica internazionale Plastic and Reconstructive Surgery Global Open (PRS).

Pubblicato in Notizie dal sito

Seminario "La celiachia oggi"

Sabato 11 Novembre 2017

Aula Magna - Polo Didattico - presso Ospedale Pierantoni Morgagni - Forlì

Padiglione Valsalva

dalle ore 9 alle ore 13

 

 

Il seminario è promosso dalla Unità Operativa di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva di Forlì e Cesena , con la collaborazione dell'U.O. di Pediatria e del Servizio di Nutrizione Clinica.

 

E' forte l'esigenza per pediatri e gastroenterologi di fare il punto sulla evoluzione nella conoscenza della celiachia, sulla definizione delle ultime Linee Guida diagnostiche, sulle implicazioni con altre patologie, rivolgendosi a medici e figure professionali in un aggiornamento interdisciplinare imprescindibile.

 

L'evento è sostenuto dalla Associazione Italiana Celiachia Emilia Romagna Onlus, che da 30 anni è a fianco del celiaco e, fra l'altro, si batte in una azione continua nell'ambito della società civile dalla scuola alla ristorazione per informare adeguatamente sulle caratteristiche della insostituibile terapia per il celiaco , cioè la dieta "gluten free".

 

La presenza, fra gli altri,  di relatori , riconosciuti maestri, in campo nazionale e internazionale in ambito di celiachia e direttamente impegnati da anni nella ricerca attiva, quali prof. Volta e prof. Amarri , De Giorgio rendono il seminario sicuramente di altissima qualità.

 

Coordinatrice scientifica: dr.ssa Daniela Valpiani

 

L'evento è accreditato ECM per i dipendenti dell'Ausl Romagna, per i medici in Medicina Generale, Medicina Interna, Pediatria, Gastroenterologia, Chirurgia, Geriatria, Dietologia e Nutrizione Clinica, Igiene, Laboratorio Analisi, Anatomia Patologica, Dermatologia, Reumatologia. per professione Biologo, Dietista, Farmacista, Infermiere, Tecnico di Laboratorio.

Iscrizione consigliata - per i dipendenti accedere al " Portale WHR-Time Gru-Rer" e seguire indicazioni. Per gli esterni inviare mail a: daniela.valpiani@auslromagna.it

Pubblicato in Notizie dal sito

Un nuovo ambulatorio per la “presa in carico attiva” dei pazienti affetti da malattie croniche, grazie al lavoro di squadra tra Medico di Medicina Generale e Infermiere.

E’ stato inaugurato questa mattina al piano terra della Casa della Salute del Rubicone l’Ambulatorio della Cronicità, fulcro del nuovo percorso di presa in carico dei pazienti affetti da diabete di tipo 2, una delle malattie croniche più diffusa. 

Presenti, tra gli altri, Imma Cacciapuoti del Servizio Assistenza Territoriale della Regione Emilia-Romagna, Filippo Giovannini, Sindaco di Savignano sul Rubicone Luciana Garbuglia, Presidente del Comitato di Distretto del Rubicone e Sindaco di San Mauro Pascoli, Quintino Sabattini Sindaco di Sogliano al Rubicone, Francesca Righi Direttore del Distretto Rubicone dell’Ausl della Romagna, Riccardo Varliero Direttore dell’unità operativa Cure Primarie Forlì-Cesena dell’Ausl della Romagna, Veronica Pasini Medico di Medicina Generale e coordinatore del Nucleo Cure Primarie di Savignano e Giuliano Guiducci Responsabile Infermieristico, Direzione Infermieristica e Tecnica dell’Ausl della Romagna.

Si tratta di una novità importante per la Casa della Salute del Rubicone di Savignano che introduce un modello innovativo di assistenza, quello basato sulla “Medicina di Iniziativa” che non aspetta il cittadino (sanità di attesa), ma gli “va incontro” prima che le patologie insorgano o si aggravino, riducendo la comparsa di complicanze della malattia cronica, garantendo interventi “su misura” e puntando anche sulla prevenzione e sull’educazione.

L’Ambulatorio, entrato in funzione oggi, è un servizio territoriale dell’Unità Operativa di Cure Primarie di Forlì-Cesena dell’Ausl, finalizzato alla “presa in carico attiva” dei pazienti con malattie croniche, che vengono invitati a sottoporsi a controlli e interventi di prevenzione e promozione della salute, con azioni educative per l’adozione di sani stili di vita e la riduzione dei principali fattori di rischio.

Peculiarità del servizio è l’introduzione dell’Infermiere dedicato, dotato di competenze specifiche, che ha il compito di facilitare e coordinare l’assistenza al paziente lungo tutto il suo percorso, attraverso una stretta integrazione con il Medico di Medicina Generale e con gli specialisti afferenti a più discipline (diabetologo, cardiologo, oculista) che, a seconda delle necessità, concorrono nel percorso di cura del paziente.

Il nuovo percorso di presa in carico della patologia diabetica

E’ dedicato ai pazienti affetti da diabete di tipo 2, che non presentano gravi complicanze. La presa in carico presso l’Ambulatorio della Cronicità avviene su invito del Medico di Medicina Generale, attraverso una lettera in cui si comunica anche la data dell’appuntamento. L’assistenza è assicurata dall’Infermiere che concorda con il Medico di Medicina Generale il percorso clinico assistenziale. Una settimana prima dell’appuntamento l’infermiere contatta telefonicamente il paziente per ricordagli la data. Al primo accesso all’ambulatorio, l’infermiere rileva lo stato generale di salute del paziente, registrando le informazioni utili da inviare al Medico di Medicina Generale.

L’infermiere verifica l’aderenza alla terapia e agli stili di vita (alimentazione, assunzione di alcool, attività fisica e abitudine tabagica), si accerta della corretta assunzione della terapia farmacologica e dell’effettuazione degli accertamenti; prenota il successivo accesso all’ambulatorio infermieristico, informa il paziente sulle opportunità presenti nel territorio utili a modificare il proprio stile di vita. In condivisione con il Medico di Medicina Generale, qualora siano necessari accertamenti specialistici (come ad esempio l’esame del fondo oculare, etc…) è attivo un percorso facilitato che consente all’Infermiere di prenotare direttamente la prestazione specialistica. Ad oggi sono già state spedite ai pazienti 30 lettere di invito; entro la fine dell’anno saranno invitate altre 82 persone.

 

La Casa della Salute del Rubicone

L’apertura dell’Ambulatorio della Cronicità va ad ampliare l'offerta di servizi già erogati nella Casa della Salute del Rubicone: l’Ospedale di comunità, l’Hospice, i Medici di Medicina Generale associati in Medicina di Gruppo, l’Ambulatorio di Osservazione e Terapia (AOT), con Medici di Famiglia che assicurano una presenza H12; i Pediatri di libera scelta; l’Ambulatorio Infermieristico per attività programmate; il Servizio di Continuità Assistenziale (Guardia Medica); il Servizio Infermieristico Domiciliare; le Assistenti Sociali, il Punto Prelievi, lo Sportello farmaceutico; lo Sportello CUP, l’ufficio assistenza protesica, la Radiologia, la dialisi (CAL).

Nella struttura sono anche presenti poliambulatori specialistici dove operano medici specialisti di cardiologia, fisiatria, neurologia, oculistica, diabetologia, dermatologia, oncologia, otorino, endocrinologia, urologia, ortopedia, pneumologia, l’ambulatorio per i disturbi cognitivi e si possono effettuare alcune indagini strumentali quali, l’ecografia, l’ecodoppler, l’ecocardio, l’ECG e l’audiometria. La struttura accoglie inoltre alcune Associazioni di Volontariato.

Pubblicato in Notizie dal sito

Cerca notizia

Archivio

Mi piace