Ultime notizie

Due automobiline elettriche telecomandate per portare i bambini fino alla sala operatoria e tantissimi giocattoli. Questo il contenuto della donazione a favore dell’Unità Operativa di Otorinolaringoiatria dell’ospedale Bufalini di Cesena da parte del Consorzio Revisioni Cesenate, Idea–Coop Gambettola e Associazione ‘Qualcosa di grande per i piccoli’ che hanno deciso di devolvere al reparto cesenate il ricavato dell’iniziativa solidale “Mettiamoci il cuore” organizzata a Gambettola lo scorso dicembre.

Obiettivo della generosa donazione, che ha un valore di circa 1200 euro, sostenere il progetto di umanizzazione delle aree pediatriche dell’ospedale Bufalini aiutando così i bambini ricoverati e i loro familiari ad affrontare con minor angoscia le cure e gli interventi chirurgici. Se in sala operatoria ci si arriva a bordo di una mini auto elettrica telecomandata, anche un momento di ansia per i piccoli degenti può trasformarsi in un gioco.

La consegna ufficiale della donazione è avvenuta questa mattina nel reparto di Otorinolaringoiatria, alla presenza di Barbara Salotti e Carlo Bisacchi di Idea-Coop Gambettola (presiedente è Paola Bissoni), Giorgio Nuraghi presidente del Consorzio Revisioni Cesenate, Davide Vitali, Paola Vitali e Grazia Gori, rispettivamente presidente, vice presidente e segretaria dell’Associazione Qualcosa di Grande per i piccoli, di Elisabetta Montesi, responsabile Fundraising dell’Ausl, della coordinatrice infermieristica del reparto Rossella Bravaccini insieme al dottor Marco Limarzi e a diversi medici e infermieri.

L’Azienda USL ringrazia il Consorzio Revisioni Cesenate, Idea-Coop Gambettola e l’Associazione “Qualcosa di Grande per i piccoli” che da anni collabora ed è impegnata per sostenere attivamente il progetto di umanizzazione delle aree pediatriche all’interno delle strutture sanitarie dell’Ausl Romagna, e tutte le numerose persone che partecipando all’evento solidale hanno contribuito a questa generosa donazione.

Pubblicato in Notizie dal sito

Da giovedì 2 maggio, il servizio odontoiatrico dell'Ausl Romagna, sede di Forlì, si trasferirà da via Oberdan al Padiglione Morgagni dell'Ospedale di Forlì (agli Ambulatori del piano "meno uno").

 La scelta del trasferimento è collegata al potenziamento e all' ampliamento dell’attività odontoiatrica in funzione della consistente e crescente esigenza di cura espressa dai cittadini, in particolare da parte di coloro che versano in condizioni di vulnerabilità sociale, e di coloro che rientrano nelle situazioni di patologia cronica invalidante o di disabilità. La vicinanza con gli altri servizi, e la collaborazione con la UO di Otorinolaringoiatria, permetteranno una migliore presa in carico del paziente anche con patologie complesse.

 
Pubblicato in Notizie dal sito

TRASFERIMENTO DEL SERVIZIO ODONTOIATRICO

da Via Oberdan al Padiglione Morgagni dell'Ospedale di Forlì

Da giovedì 2 maggio, il servizio odontoiatrico dell'Ausl Romagna, sede di Forlì, si trasferirà da via Oberdan al Padiglione Morgagni dell'Ospedale di Forlì (agli Ambulatori del piano "meno uno").

 La scelta del trasferimento è collegata al potenziamento ed all' ampliamento dell’attività odontoiatrica in funzione della consistente e crescente esigenza di cura espressa dai cittadini, in particolare da parte di coloro che versano in condizioni di vulnerabilità sociale, e di coloro che rientrano nelle situazioni di patologia cronica invalidante o di disabilità. La vicinanza con gli altri servizi, e la collaborazione con la UO di Otorinolaringoiatria, permetteranno una migliore presa in carico del paziente anche con patologie complesse.

 
Pubblicato in Notizie dal sito

Un concerto di sensibilizzazione sul come comunicare la malattia. Venerdì 3 maggio, alle ore 21, al Teatro Comunale di Cesenatico arriva “Oscar e la dama in rosa”, piece teatrale tratta dal libro best seller di Eric-Emmanuel Schmitt, nell’esecuzione dell’Orchestra Filarmonica Malatestiana di Cesena diretta da Giorgio Babbini e con le voci narranti di Roberto Mercadini e Lelia Serra.

Una storia commovente e coinvolgente, un racconto magico che affronta il rapporto tra malattia e sofferenza, amore e morte. Sotto la penna dello scrittore e drammaturgo francese Eric-Emmanuel Schmitt anche un evento triste può diventare allegro, ironico, giocoso, pur senza perdere mai la profondità richiesta da un tema doloroso come quello dei bambini gravemente malati.

L’evento è promosso da Azienda USL della Romagna, Comune di Cesenatico e Associazione ‘Amici della Musica’ con il contributo di Fondazione cassa di risparmio di Cesena, Gesturist di Cesenatico, Associazione Albergatori e Cooperativa bagnini di Cesenatico.
 
L’iniziativa servirà a raccogliere fondi per un progetto di musicoterapia in corsia, per i reparti di Pediatria degli ospedali M. Bufalini di Cesena e Morgagni – Pierantoni di Forlì.

Info e Prenotazioni: 329.8726018

Pubblicato in Notizie dal sito

Ausl Romagna Cultura invita a :

 

MUSEI A
CIELO APERTO

Visite guidate, percorsi tematici,
letture, teatro, poesia e musica


S. AGATA SUL SANTERNO
4 maggio


FUSIGNANO
5 maggio


LAVEZZOLA di CONSELICE
11 maggio


BAGNACAVALLO
12 maggio


LUGO
1 e 2 giugno


S. SEVERO di COTIGNOLA

9 giugno

 

Da sabato 4 maggio torna in Bassa Romagna la rassegna “Musei a cielo aperto. Cimiteri monumentali” con visite guidate, percorsi tematici, letture, teatro, poesia e musica.La rassegna ha l’obiettivo di far conoscere i cimiteri locali per costruire una memoria diffusa e condivisa di un territorio attraverso la sua storia, la sua cultura e la sua arte. 

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito. La direzione artistica di “Musei a cielo aperto” è di Paolo Gagliardi. La rassegna è organizzata dall’associazione “Storia e memoria della Bassa Romagna” con la collaborazione dei Comuni di Fusignano, Lugo, Conselice, Bagnacavallo, Cotignola, Sant'Agata sul Santerno; gode del patrocinio dei  Comuni coinvolti, dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, della Provincia di Ravenna e della Regione Emilia-Romagna e della collaborazione del gruppo Ausl Romagna Cultura.

 

 



Pubblicato in Notizie dal sito

Doppio appuntamento “chirurgico-formativo” per il professor Alberto Belluati, direttore dell’Ortopedia dell’Ospedale “Santa Maria delle Croci” di Ravenna. Che, nei giorni scorsi, ha prima effettuato un delicato intervento chirurgico al ginocchio, trasmesso in live surgery in collegamento col convegno dell’associazione “A.O. Trauma” in corso a Verona. Dopodichè, giusto il tempo di inforcare l’auto e trasferirsi da Ravenna a Verona, per una sessione di insegnamento direttamente coi discenti.

E’ il secondo anno consecutivo che il professor Belluati opera in live surgery. Quest’anno l’intervento eseguito è stato di correzione  di una bruttissima frattura in un paziente veneto di 54 anni: una frattura esposta a causa di un incidente occorso oltre due mesi fa e trattato per ben due volte,  in altri ospedali, senza significativo successo, col rischio, per il paziente, di conservare una grave deformità della gamba. L'intervento è durato  circa 90 minuti:  la frattura, che risultava non guarita, è stata riaperta  e fissata in posizione ed allineamento corretto, sostituendo il fissatore esterno con placche posizionate con tecnica mininvasiva. Anche il paziente stesso  ha potuto seguire l'operazione  sui monitor delle ultratecnologiche sale dell'Ortopedia ravennate. “Nonostante la complessità del caso  tutto si è risolto correttamente ed il paziente è stato dimesso in quarta giornata - spiega il professore -. Ringrazio tutto il personale  medico,  anestesisti e ortopedici, e il personale infermieristico grazie al quale abbiamo ancora una volta evidenziato il valore, a livello nazionale, del nostro reparto”.

Contemporaneamente si stava svolgendo il convegno annuale dell'”A.O. Trauma Foundation” una società scientifica che raggruppa e forma tutti i traumatologi del mondo. In molti Stati partecipare ad un corso “A.O. Trauma” è elemento indispensabile per  accedere al titolo di specialista in ortopedia e traumatologia. E ora anche in Italia tutti i medici ortopedici in formazione  partecipano  ad un corso base di “A.O. Trauma”. Alla settimana convention, con oltre 500 ortopedici presenti: 250 specializzandi di tutti le università italiane e per il resto specialisti già attivi, suddivisi fra  un corso avanzato, due corsi master  su gomito e non consolidazione delle fratture, più un corso master sul ginocchio con esercizi su cadavere. Proprio di quest'ultimo corso  è stato presidente  il professor Belluati, che così sintetizza: “E’ da poco tempo che in Italia  si riescono  ad effettuare esercizi pratici su preparati anatomici; all'esterno è alla base della scuola di medicina, noi anche  se in ritardo  ci stiamo adeguando. Nel corso in oggetto in particolare si sono trattate le deformità postraumatiche  attorno al ginocchio, e nei tre giorni di attività sia istruttori che discenti si sono dimostrati molto appassionati nella loro formazione. Sono stato molto felice, dopo la trasmissione della live surgery, di recarmi sul posto personalmente per una sessione di formazione”.

Pubblicato in Notizie dal sito

Il Dott. Roberto Casadei, direttore della Uo di Ortopedia e Traumatologia di Forlì ospite alla trasmissione "Salute Informa" di Videoregione, condotta da Saverio Ruggeri, che andrà in onda :

VIDEOREGIONE ROSSA - 12 SU TELECOMANDO
29/ 4 / 2019 ore 18:45
30/ 4 / 2019 ore 06:00 + 11:15

VIDEOREGIONE BLU / 112 SU TELECOMANDO
30/ 4 / 2019 ore 01:30
30/ 4 / 2019 ore 08:15 + 12:45

Il  Dott. Carlo Fabbri, direttore della  UO di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva di Forlì-Cesena ospite alla trasmissione "Salute Informa" di Videoregione, condotta da Saverio Ruggeri, che andrà in onda:

VIDEOREGIONE ROSSA - 12 SU TELECOMANDO
02/ 5 / 2019 ore 18:45
03/ 5 / 2019 ore 06:00 + 11:15

VIDEOREGIONE BLU / 112 SU TELECOMANDO
03/ 5 / 2019 ore 01:30
03/ 5 / 2019 ore 08:15 + 12:45

Pubblicato in Notizie dal sito

L’Associazione “Grande Sante”, costituita dagli amici di Sante Ricci in sua memoria, mantenendo l’impegno da lui iniziato per aiutare la comunità e in particolare i bambini, ha donato all’Ospedale “Umberto I” di Lugo arredi e suppellettili per l’allestimento delle due sale d’aspetto del reparto di Pediatria, per un valore di  2204,59 euro.

Il denaro donato proviene da una raccolta fondi tenutasi in occasione del compleanno di Sante e in altre iniziative promosse dall’Associazione, con la finalità di aiutare i bambini e le famiglie nei momenti di maggiore fragilità. A raccogliere la somma hanno contribuito tanti amici che si sono impegnati affinché fosse raggiunto questo importante obiettivo.

La consegna è avvenuta questa mattina, alla presenza del drettore del Servizio di Pediatria, professor Federico Marchetti, e di alcuni membri del Consiglio Direttivo dell’Associazione.

“Grande Sante” è da sempre molto sensibile al problema dei bambini e ogni anno dedica le sue raccolte fondi a sostegno dei più piccoli.

L’Azienda USL della Romagna ringrazia tutti i volontari dell’Associazione e coloro che hanno contribuito alla donazione per la sensibilità e generosità dimostrate.

Pubblicato in Notizie dal sito

 

Trauma Center AUSL Romagna - Sert AUSL Romagna - Campus Universitario di Forlì

presentano

 

"Preveni...Amo"

Primo incontro tra Medici e Studenti Universitari di Sensibilizzazione e Prevenzione sugli Incidenti Stradali

 

9 maggio 2019

ore 10

 

 Aula 1 - Teaching Hub - viale Corridoni, 20 - Forlì

 

 

Programma

- Saluti di Luca Mazzara - Presidente del Campus di Forlì
- Stefano Busetti (Direttore Sanitario AUSL Romagna)
- Interventi di Luca Ansaloni, Vanni Agnoletti, Costanza  Martino, Carlo Lusenti, Carlo Fabbri, Luigino Tosatto,Giorgio Ercolani, Edoardo Polidori (Medici AUSL Romagna)
- Luca Venturini (Polizia Municipale)

 

Dopo l'ultimo strepitoso successo dell'incontro con gli studenti delle scuole superiori riminesi, seguito agli eventi organizzati a Forlì, Cesena e Ravenna, l'iniziativa "Preveniamo", ideata e organizzata da medici e operatori del Trauma Center Romagna si trasferisce, per la prima volta, nel mondo degli studenti universitari, scegliendo per questo il Campus  di Forlì.

Il trauma è la prima causa di morte e di disabilità nelle persone di età inferiore a 40 anni. Un “bollettino di guerra” che potrebbe e che dovrebbe essere evitato. Per aiutare i più giovani a conoscere e prevenire i politraumi, in particolare da incidente stradale, è nata l’iniziativa "Preveni..Amo", che vedrà, anche questa volta  partecipare medici del Trauma Center dell'Ausl Romagna, professionisti degli Ospedali della Romagna, medici ed esperti del SERT di Forlì, diretto dal dottor Edoardo Polidori, esperti della Polizia Municipale, a confronto diretto con gli studenti universitari.

Un format unico che, dopo aver coinvolto gli studenti delle scuole superiori di tutte le principali città romagnole, ora sceglie il campus di Forlì per rivolgersi agli studenti universitari, in presenza anche del presidente del Campus, prof. Luca Mazzara. Il multicampus universitario di Forlì, da anni famoso proprio per le sue caratteristiche distintive: " l'attrattività, l'accoglienza e l'apertura", ha da poco inaugurato delle nuove aule di studio e, con alcuni suoi corsi, occupa da anni i primi posti delle classifiche nazionali  universitarie.

 

 

 

Pubblicato in Notizie dal sito

Torna l’iniziativa "Una piega per l’Hospice" a cura dell’associazione Onlus Amici dell’Hospice. Nelle giornate di domenica 28 aprile  dalle ore 8,30 alle 18, sarà possibile usufruire di una piega a fronte di un’offerta di soli 10 euro. L’iniziativa si svolge nella Sala Borsa della Camera di Commercio,C.so della Repubblica 5, Forlì. Il ricavato verrà destinato all’associazione Amici dell’Hospice: www.amicihospiceforli.it

Pubblicato in Notizie dal sito

Archivio

Mi piace