Visualizza articoli per tag: Dipartimento Sanità Pubblica

Giovedì, 24 Ottobre 2019 12:57

INFLUENZA STAGIONALE: AL VIA LE VACCINAZIONI

Dal 28 ottobre vaccini gratuiti per malati cronici, over65enni e addetti a servizi essenziali. L’Ausl invia un SMS ad anziani e persone affette da patologia cronica per invitarle a vaccinarsi
In Romagna acquistate 220.000 dosi di vaccino che verranno per la gran parte distribuite ai Medici di Medicina Generale per la vaccinazione dei loro assistiti
Anche quest’anno gratuita la vaccinazione contro lo pneumococco, per i nati nel 1954

Parte lunedì prossimo, 28 ottobre, la campagna di vaccinazione contro l’influenza. Principali destinatari dell’offerta del vaccino antinfluenzale sono i gruppi di popolazione più a rischio di complicanze, in particolare gli anziani di età pari o superiore a 65 anni, le persone di tutte le età affette da patologie croniche debilitanti e le donne gravide in qualsiasi periodo della gravidanza. Durante la gravidanza infatti il sistema immunitario è naturalmente indebolito per accogliere al meglio il bambino e portare a termine la gravidanza, e questo rende le donne più vulnerabili ad alcune infezioni. Una donna incinta che si ammala di influenza è più a rischio di manifestare forme gravi di malattia.
Particolarmente importante è, inoltre, la vaccinazione degli operatori sanitari, in quanto è necessario che il personale addetto all’assistenza sia immune per evitare di trasmettere l’infezione ai pazienti e assicurare la presenza in servizio durante il periodo epidemico.

La vaccinazione viene raccomandata anche per categorie di soggetti che, pur non facenti parte di gruppi a rischio, sono comunque strategici per il Paese in quanto addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo:
-forze dell’ordine e protezione civile (compresi i Vigili del Fuoco e la Polizia Municipale)
-donatori di sangue
-personale degli asili nido, delle scuole dell’infanzia e dell’obbligo
-personale dei trasporti pubblici, delle poste e delle comunicazioni, volontari dei servizi sanitari di emergenza e dipendenti della pubblica amministrazione che svolgono servizi essenziali.
Il vaccino antinfluenzale viene offerto, infine, anche alle persone che per motivi di lavoro sono a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani (allevatori, veterinari, trasportatori di animali, macellatori).

Anche quest’anno, per la popolazione adulta, la vaccinazione sarà affidata ai Medici di famiglia a cui ci si deve rivolgere per ogni informazione e per concordare le modalità di effettuazione. I bambini affetti da patologie croniche predisponenti le complicanze, verranno invitati alla vaccinazione dal Servizio Pediatria di Comunità su segnalazione del proprio pediatra. Le donne in gravidanza possono ottenere la vaccinazione, oltre che dal proprio medico di Medicina Generale, anche presso gli ambulatori di Igiene Pubblica.

L’influenza costituisce un rilevante problema di sanità pubblica a causa della sua contagiosità, delle possibili gravi complicanze e della variabilità dei virus influenzali. La prevenzione dell’influenza si basa principalmente sulla vaccinazione, oltre che su misure di igiene e protezione individuale: lavarsi bene e frequentemente le mani, coprirsi naso e bocca ogni volta che si tossisce e starnutisce, usare fazzoletti monouso e gettarli dopo l’utilizzo, limitare i contatti con altre persone in caso di influenza.
La vaccinazione è in grado di ridurre significativamente le complicanze, l’ospedalizzazione e l’eccesso di mortalità nei soggetti maggiormente a rischio.

Il vaccino antinfluenzale è sicuro, di provata efficacia e generalmente ben tollerato.
Gli effetti collaterali più comuni, anche se non frequenti, possono consistere in dolore di solito di lieve entità e/o arrossamento nel punto di iniezione. In rare occasioni possono manifestarsi leggero malessere generale, febbricola, dolori muscolari, nevralgie, di breve durata. I vaccini in uso non contengono mercurio o suoi derivati ed essendo costituiti da particelle virali frammentate e purificate non possono essere responsabili di trasmettere la malattia influenzale.
Per le categorie a rischio la somministrazione del vaccino è gratuita. Una sola dose di vaccino è sufficiente per i soggetti di tutte le età, con esclusione dei bambini mai vaccinati in precedenza, ai quali vengono raccomandate due dosi a distanza di quattro settimane.

L’Ausl Romagna ha già acquistato 220.000 dosi di vaccino corrispondenti a 25.000 dosi in più di quelle che risultano acquistate al termine della campagna 2018/19 (+13%).
Nella stagione scorsa in Romagna i vaccinati hanno raggiunto quota 184.939 con un aumento del 5% rispetto all’anno precedente (175.813 le persone vaccinate nel 2017).
Per quanto riguarda in particolare la popolazione ultrasessantacinquenne, il tasso di copertura vaccinale nel territorio romagnolo registrato l’anno scorso è leggermente aumentato (51,7% contro il 50,6% dell’anno precedente), anche se il risultato è ancora molto lontano dal valore del 75% considerato accettabile.
Significativo l’incremento registrato tra gli operatori sanitari: 3.985 le persone che hanno optato per il vaccino lo scorso anno, rispetto alle 3.151 del 2017-2018, passando quindi dal 25,7% al 32,8%.
Nella scorsa stagione si è osservato un trend in netta crescita anche per le donne in gravidanza il cui numero è quasi raddoppiato passando dalle 462 nel 2017/18 alle 856 dell’anno scorso.

 

             Cesena           Forlì                     Ravenna                          Rimini              Romagna
Dosi acquistate  40.000     40.000  80.000  60.000  220.000
Copertura vaccinale ultrasessantcinquenni (nel 2018)   52,7%  54,2%  46,8%  51,7%
N° operatori sanitari vaccinati (nel 2018)  792 913 1.222 1.058    

3.985 (32,2%)

N°donne gravide vaccinate (nel 2018)  286 196 292 77 856

 

Dei 172 casi gravi verificatisi nella nostra regione, 37 hanno riguardato cittadini romagnoli e hanno comportato 16 decessi.

Obiettivo di questa campagna è quindi di migliorare ulteriormente l’offerta attiva della vaccinazione nei confronti delle persone che più possono trarne beneficio, in particolare le persone affette da patologie croniche di qualunque età.
L’Azienda USL sta inviando ai cittadini appartenenti alle categorie a rischio (con più di 65 anni o affetti da patologie croniche) un SMS per ricordare loro l’importanza della vaccinazione e invitarli a sfruttare questa opportunità rivolgendosi al proprio medico di famiglia.
Per quanto riguarda invece il vaccino anti-pneumococco sono in corso di spedizione le lettere indirizzate a tutti i cittadini nati nel 1954 con invito a recarsi per la vaccinazione presso gli ambulatori dai medici di famiglia.

La campagna informativa regionale a sostegno della vaccinazione "Non farti influenzare, proteggi la tua salute"

 

Pubblicato in Notizie dal sito

Al via nuovo Corso di Formazione "Tatuaggio e Piercing: aspetti di igiene e sicurezza" in programma il 22, 23 e 24 ottobre 2019 a Rimini (via Coriano, 38, Sala Smeraldo , piano terra Scala G).
Il corso, organizzato dalla U.O. Igiene e Sanità Pubblica del Dipartimento di Sanità Pubblica dell'Ausl della Romagna, viene realizzato in conformità alla DGR 465 dell’11/04/2007: Approvazione delle Linee Guida concernenti “Indicazioni tecniche per l'esercizio delle attività di Tatuaggio e piercing”. Sono stati richiesti crediti ECM per Medici, Tecnici della Prevenzione, Assistenti Sanitari, Infermieri. Il corso è aperto anche agli esterni.

Programma:

22 Ottobre 2019
Ore 8.15 – 8.30
Registrazione partecipanti
Ore 8.30 – 10.30 - Dr. S.Catrani
Aspetti dermatologici
• Anatomia e fisiologia cute
• Controindicazioni dermatologiche al tatuaggio e piercing.
• Inchiostri per tatuaggi e materiali per piercing.
• Il trattamento della ferita da piercing e il trattamento del tatuaggio dopo la sua applicazione
• Disinfezione, disinfettanti ed antisettici raccomandati per le pratiche di piercing e di tatuaggio
Ore 10.30 – 10.40 Pausa
Ore 10.40-12.40 - Dr. S.Catrani
Complicanze, immediate e tardive, cutanee, delle pratiche di piercing e di tatuaggio
Ore 12.40 – 13.40 - Ing. P. Cenni
Sterilizzazione: aspetti generali, procedure. L’uso dell’autoclave


23 Ottobre 2019
Ore 8.30 –10.10 Dr.ssa F.Mori
Principali agenti infettivi
• Modalità di trasmissione degli agenti infettivi con particolare riguardo alla trasmissione per contatto e a quella per via parenterale
• Cenni di epidemiologia e prevenzione delle principali infezioni a trasmissione parenterale: HBV, HCV, HIV
Ore 10.10 – 10.20 Pausa
Ore 10.20-11.40 – Dr.ssa A. Pecci
La protezione dell’operatore: le vaccinazioni raccomandate
Ore 11.40-13.40 – Tatuatrice Arianna Settembrino
Esercitazione: materiali ed attrezzature applicate al tatuaggio

24 Ottobre 2019
Ore 8.30 - 10.30 – Dr. Vanni Marco
Igiene delle mani
• La protezione dell’operatore: comportamenti di sicurezza e precauzioni standard. L’uso dei dispositivi individuali di protezione
• Cosa fare in caso di incidente, infortunio a rischio biologico
• Smaltimento in sicurezza dei rifiuti a rischio infettivo
Ore 10.30 – 10.40 Pausa
Ore 10.40-11.40 - Dr.ssa A. Binotti
Consenso informato, privacy, limiti e divieti
Ore 11.40-12.40 – Dr.ssa A.G. Daniloiu
Requisiti locali ed attrezzature
Ore 12.40
Test finale verifica apprendimento e gradimento e consegna attestati di presenza

Modalità di partecipazione al corso e relativi moduli da compilare sono consultabili in allegato.

per informazioni: Vito Mecca Vito 0541.707571 vito.mecca@auslromagna.it

Pubblicato in Notizie dal sito

Servizi dell’AUSL e Associazioni, grazie alla disponibilità  e collaborazione del Comune di Ravenna e del Comune di Cesenatico, saranno in piazza per la prevenzione ed effettueranno aperture straordinarie, in occasione della ‘Notte rosa”, per ricordare al grande pubblico l’importanza di divertirsi in modo responsabile e sicuro.

Il progetto prevede nella serata una postazione informativa e di dialogo per promuovere comportamenti di tutela rispetto ai rischi più frequenti (abuso di alcolici e sostanze, rapporti sessuali non protetti) e l’apertura straordinaria dei servizi la mattina successiva per chi riconoscesse un proprio rischio e per la conoscenza dei servizi stessi.

Con gli slogan ‘Notte rosa senza spine: guida sicuro-ama sicuro-bevi responsabilmente”, venerdì 5 luglio, i servizi saranno dalle 19.30 a Marina di Ravenna (Marinara, piazza Dora Markus) e dalle ore 20.30 a Cesenatico (sul Lungomare, vicino al grattacielo)  per la promozione di comportamenti responsabili e sicuri,  mentre altri operatori saranno presenti in prossimità dei bagni TiKoa Beach, Toto Beach e Sottomarino 54 di Marina di Ravenna con una particolare attenzione  rivolta verso le persone che possono avere problematiche dovute ad un eccesso di consumo di alcool e problemi dovuti all’abuso di sostanze stupefacenti.

“Abbiamo programmato – dichiarano gli assessori ai Servizi sociali Valentina Morigi e al Turismo Giacomo Costantini – questa collaborazione insieme all'azienda sanitaria e insieme alle associazioni del territorio perché queste iniziative sono assolutamente coerenti con lo spirito di un evento come la Notte Rosa, pensato per far trascorrere a cittadini e turisti un fine settimana all’insegna del divertimento, che è tale solo se accompagnato da comportamenti responsabili, a tutela della sicurezza e della salute proprie e degli altri”.

“La collaborazione con Ausl e le Associazioni sul territorio è fondamentale per il nostro Comune – afferma l’Assessore al Turismo e alle Politiche Giovanili del Comune di Cesenatico Gaia Morara – è grazie a questa rete, riattivata dopo anni di stallo, che abbiamo attivato la presenza di Notti Sicure in occasione di Notte Rosa, ma anche la realizzazione di importanti progetti con le scuole sulla prevenzione delle nuove dipendenze. Ritengo, infatti, che una costante collaborazione sia lo strumento migliore per mettere in campo interventi di prevenzione e sensibilizzazione sui comportamenti a rischio”.

La mattina successiva, sabato 6 luglio, effettueranno aperture straordinarie per tutti coloro che intendono richiedere una consulenza specialistica i seguenti servizi:

Ravenna

 U.O. Consultorio Familiare

Via Berlinguer 11

Dalle ore 10 alle ore 13

 

U.O. Malattie Infettive – Ospedale Santa Maria delle Croci

Via Missiroli  10

Dalle ore 9 alle ore 13

 

U.O SerT

Via Missiroli 16

Dalle ore 9 alle ore 13

Cesena

U.O SerT

Via Brunelli 552 (area Presidio Ospedaliero Bufalini)

Dalle ore 9 alle ore 12

Cesenatico

U.O Consultorio Familiare

Via Largo San Giacomo 15

Dalle ore 9 alle ore 13

Forlì

U.O Consultorio Familiare

Via Colombo 11

Dalle ore 9 alle ore 13

Sarà possibile avere consulenza alcologica, tossicologica, ginecologica e su malattie trasmesse sessualmente; presso Malattie infettive e SerT si potrà eseguire anche il test per l’HIV.

Come nelle passate edizioni, anche quest’anno è previsto un rinforzo dei servizi del 118 Romagna Soccorso.

L’iniziativa è resa possibile per l’impegno congiunto dei Servizi ( Consultori familiari, SerT, Malattie infettive ), coordinati dal Dipartimento di Sanità Pubblica e dai Distretti di Ravenna e Cesena-Rubicone, e per la collaborazione gratuita di diverse associazioni che si ringraziamo sentitamente: NPS  Emilia Romagna Onlus; ARCIgay Ravenna, Nucleo CNAI Ravenna , Notti sicure Cesena e Unità di strada di Faenza e Forlì. 

Si ringraziano anche i Comuni di Ravenna e Cesenatico e il Comitato organizzatore di  Notte Rosa per il concreto supporto organizzativo e logistico.

Pubblicato in Notizie dal sito

Si presenta con alcune significative novità l’edizione 2019 di Muoviti che ti fa bene, il progetto promosso dal Comune di Cesena assieme all’Azienda Usl e Asd Benessere in Movimento con Conad come main sponsor, che prenderà il via lunedì 27 maggio.

La prima novità riguarda la Ginnastica Funzionale al Parco Vigne, un allenamento finalizzato a migliorare il movimento dell’intero corpo simulando gesti quotidiani che stimolano l’attività della cintura addominale e quella muscolare dell’anca. Le lezioni si svolgeranno ogni martedì e venerdì dal 28 maggio alle ore 18.30

La seconda novità è la Bioginnastica, un’attività fisica che permette di ritrovare in modo semplice ed efficace il riequilibrio posturale, educando e responsabilizzando alla conoscenza del proprio corpo e alla cura di sé. Le lezioni saranno ospitate ai Giardini pubblici di Corso Garibaldi dal 3 giugno, ogni lunedì e giovedì alle 19.00. Il corso è aperto a 15 partecipanti, le prenotazioni sono già aperte all’indirizzo muovitichetifabene@gmail.com.

Interamente dedicato alle neomamme è il corso Mamma Fitness: riservato alle mamme che hanno partorito da almeno otto settimane e ai loro bambini, il corso si presenta come un’occasione per tornare in forma e incontrare altre mamme. Le lezioni si terranno al Parco per Fabio dal 28 maggio ogni martedì alle ore 9.00 e le mamme sono invitate a presentarsi con l’apposito marsupio ergonomico per poter fare attività con il loro bambino. Il corso ha come obiettivo la tonificazione muscolare, con particolare attenzione nel recupero progressivo della muscolatura addominale e pelvica e al benessere psicofisico della mamma.

A completare il quadro delle nuove proposte 2019, anche il corso di Walking ed esercizi, che si terrà al Parco di Ponte Abbadesse dal 4 giugno al 19 luglio ogni martedì e venerdì dalle 9.00 alle 10.00 con puntate sul percorso dei gessi, alternando cammino ed esercizi per tonificare tutte le parti del corpo.

Per il resto, viene confermata la formula sperimentata felicemente gli anni passati e che, solo lo scorso anno ha registrato oltre settemila presenze: ogni settimana, in momenti prefissati, 13 aree verdi di Cesena ospiteranno appuntamenti dedicati all'attività fisica, con la presenza di istruttori professionali, e i cittadini potranno parteciparvi in modo libero e gratuito.

Quest’anno saranno 18 i corsi proposti nei parchi del centro città e della periferia.

Le discipline proposte sono quelle ormai classiche: ginnastica e stretching, ginnastica dolce, gioca bimbi per i bambini dai 5 ai 10 anni, yoga, yoga pilates, tai chi, nordic walking e camminata lenta.  Per il nordic walking, previsto al Parco Ippodromo dal 3 giugno all’11 luglio, si segnala che l’attività è aperta ad un massimo di 25 partecipanti (di cui 15 a cui verranno messi a disposizione i bastoncini, più ulteriori 10 partecipanti muniti di propri bastoncini) ed è già possibile prenotarsi inviando una mail all’indirizzo muovitichetifabene@gmail.com.

Ognuna di queste attività (tranne la Camminata Lenta e il corso Mamma Fitness) si svolgerà con appuntamenti bisettimanali. La maggior parte di esse partirà fra il 27 e il 28 maggio, mentre per alcune l’avvio è fissato nella prima settimana di giugno.

Di seguito il calendario dettagliato di tutti gli appuntamenti.

Ginnastica e Stretching

  • Villa Calabra (Giardino dietro l’ex scuola elementare Via Manzi): dal 27 maggio all’11 luglio, lunedì e giovedì dalle 19.00 alle 20.00

Gioca Bimbi – In contemporanea al corso di Ginnastica Funzionale che si terrà al Parco Vigne è prevista anche un’attività per i bambini dai 5 ai 10 anni, dando modo ai genitori di seguire il corso, affidando i figli a un istruttore.

  • Parco Vigne (ex Fornace Mazzocchi, ritrovo ingresso parco) dal 28 maggio al 12 luglio ogni martedì e venerdì: per le prime due settimane (il 28 e 31 maggio e il 4 e 7 giugno) dalle 18.30 alle 19.30; mentre dall’ 11 giugno le lezioni si terranno dalle 19.00 alle 20.00

Ginnastica dolce: per sempre giovani “oltre i 60 anni” 

  • Parco per Fabio (ritrovo ingresso lato Supermercato): dal 28 maggio al 12 luglio ogni martedì e giovedì: per le prime due settimane (28 e 30 maggio, 4 e 6 giugno) dalle 17.00 alle 18.00; dall’11 giugno ogni martedì e venerdì dalle 18.00 alle 19.00
  • Parco Vigne (ex Fornace Mazzocchi): dal 27 maggio al 12 settembre ogni lunedì e giovedì: per le prime due settimane (27 e 30 maggio, 3 e 6 giugno) dalle 17.00 alle 18.00; dal 10 giugno ogni lunedì e giovedì dalle 17.30 alle 18.30
  • Case Finali (giardino via Ungaretti): dal 28 maggio al 2 luglio ogni martedì e venerdì: per le prime due settimane (28 e 31 maggio, 4 e 7 giugno ) dalle 17.00 alle 18.00; dall’11 giugno ogni martedì e venerdì dalle 17.30 alle 18.30
  • Borello (Parco Arena degli Orti – via Noto): dal 27 maggio all’11 luglio, lunedì e giovedì dalle 19.00 alle 20.00

Yoga

  • Parco Ippodromo: dal 3 giugno al 12 settembre, lunedì e giovedì dalle 19.00 alle 20.30
  • Villa Silvia (Lizzano): dal 4 giugno al 19 luglio, martedì e venerdì dalle 19.00 alle 20.00
  • Ponte Pietra (Parco della Casa Rossa): dal 28 maggio all’11 luglio, martedì e giovedì dalle 19.00 alle 20.00

Yoga Pilates

  • Parco Pievesestina (piazzale F. Modigliani) adiacente Hotel Unaway: dal 27 maggio all’11 luglio, lunedì e giovedì, dalle 19.00 alle 20.00

Tai Chi

  • Parco di Ponte Abbadesse (ritrovo ingresso lato distributore di benzina): dal 4 giugno al 13 settembre, martedì e venerdì dalle 19.00 alle 20.00
  • Piazza del Libro di San Carlo: dal 3 giugno al 19 luglio, lunedì e venerdì dalle 19.00 alle 20.00

Nordic walking

  • Parco Ippodromo (ritrovo zona pista skateboard): dal 3 giugno all’11 luglio, ogni lunedì e giovedì dalle 19.00 alle 20.00 (max 25 partecipanti, prenotazioni dal 10 maggio all’indirizzo muovitichetifabene@gmail.com)

Camminata lenta (riservata a persone con deambulatore)

  • Parco per Fabio: dal 5 giugno al 17 luglio, mercoledì ore 9 (max 10 persone, previo colloquio con il trainer fissato per il 20 maggio, ore 15.30 al bar del Parco per Fabio)

 

Informazioni per “Muoviti che ti fa bene”:

pagina Facebook Muoviti che ti fa bene

 IAT tel. 0547.356327 - iat@comune.cesena.fc.it

Pubblicato in Notizie dal sito

Pubblicato il nuovo rapporto  “Profilo di Equità Prenatale e Perinatale” realizzato dall’ unità operativa Epidemiologia e Comunicazione del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Ausl Romagna.

Evidenze scientifiche dimostrano che garantire, nei primi anni di vita, le migliori condizioni di salute possibili riducendo le disuguaglianze sociali di salute, migliora gli esiti sia a breve che a lungo termine sulla salute.

Il primo passo per poter impostare un efficace programma di azioni è conoscere quali sono le criticità presenti, per questo sono stati analizzati alcuni indicatori di salute e accesso ai servizi, ricavati dalle banche dati disponibili e letti con l’ottica dei determinanti socio economici (età, cittadinanza, titolo di studio, attività lavorativa….).  

Pubblicato in Notizie dal sito

In vista delle elezioni Europee e Amministrative che si svolgeranno domenica 26 maggio, il Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Ausl Romagna rende note le modalità e gli orari degli ambulatori dove richiedere il certificato medico per elettori inabili.

 

QUI CESENA

Nella giornata elettorale del 26 maggio il servizio di certificazione sarà effettuato presso gli ambulatori del Dipartimento di Sanità Pubblica e Medicina Legale nei seguenti orari:

Cesena – Corso Cavour 180: ore 10.00 – 13.00

Bagno di Romagna c/o Ospedale S. Piero in Bagno: ore 9.00 – 11.00

Savignano sul Rubicone, via Fratelli Bandiera 15: ore 8.30 – 10.00

Cesenatico, Largo San Giacomo 15: ore 10.30 – 12.00

 

Le certificazioni per gli elettori fisicamente impediti si potranno ottenere anche nelle settimane precedenti le elezioni durante il consueto orario di apertura degli ambulatorio, come da prospetto seguente:

Cesena - Piazza Magnani 146 (tel. 0547 352416 nella fascia 12.30-13.30) dal lunedì al sabato orario 8.30 – 12.30

Cesenatico Largo San Giacomo 15 (tel. 0547 394085) - 2° e 4° venerdì del mese orario 8.30 – 12.30

Gambettola Via viole 35 (tel 0547 394085) - 1° e 3° venerdì del mese orario 8.30 – 12.30

Roncofreddo Via Comandini 21 (tel 0541 949281) - 3° venerdì del mese orario 8.30 – 9.30

Savignano sul Rubicone Via Fratelli Bandiera 15 (tel. 0541 801841) - Lunedì e giovedì orario 8.30 – 12.30

Bagno di Romagna c/o Ospedale S. Piero in Bagno (tel. 0543 904111) - 2° e 4° mercoledì del mese orario 9.00 – 12.00; 1° e 3° mercoledì del mese orario 11.30 – 12.30

Sarsina Via Martiri D’Ungheria 2 (tel. 0547 944041) - 1° venerdì del mese orario 8.30 – 10.00

Sogliano al Rubicone Via Cavour 23 (tel 0541 948147) - 3° venerdì del mese orario 10.30 – 12.20

Mercato Saraceno Via Decio Raggi c/o Ospedale Cappelli (tel. 0547 699911) - 1° e 3° mercoledì del mese orario 8.30 – 11.00

 

Voto a domicilio per gli elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l’allontanamento dall’abitazione. La Legge n.46 del 07/05/2009 ha ampliato la tipologia di elettori che possono chiedere di votare presso il proprio domicilio; oltre alle persone in condizione di dipendenza continuativa da apparecchiature elettromedicali sono stati previsti anche gli elettori affetti da gravissima infermità per i quali l’allontanamento dal proprio domicilio risulta impossibile anche con l’ausilio dei servizi di cui art. 29 della legge 05/02/1992, n, 104.

La normativa prevede che l’interessato presenti la dichiarazione di voler esercitare il diritto al voto a domicilio dal 40° al 20° giorno antecedente la data di votazione, ossia tra martedì 16 aprile e lunedì 6 maggio 2019, al Sindaco del Comune in cui si è iscritti alle liste elettorali, corredata da specifico certificato medico rilasciato dall’AUSL di competenza, che attesti la sussistenza, con l’esatta formulazione normativa, delle condizioni di infermità previste dalla legge.

 

QUI FORLI’

 Sono possibili tre tipi di agevolazioni per il voto di persone in difficoltà.

1) Persone che possono recarsi al seggio ma necessitano di aiuto per l'espressione del voto, oppure che hanno bisogno di votare in sezioni dove non ci sono barriere architettoniche.

 La seguente tabella indica luogo e orario in cui sarà presente il medico, nelle giornate di sabato 25 maggio e domenica 26 maggio, per il rilascio del certificato.

Bertinoro

9.00-9.45

Premilcuore

9.00-9.30

Portico S.B.

9.00-9.30

S. Sofia

9.00-9.45

Tredozio

15.00-15.30

Forlimpopoli

10.00-10.45

Predappio

10.15-11.00

Rocca s.C.

10.00-10.45

Galeata

10.00-10.45

Modigliana

16.00-16.45

Meldola

11.30-1215

Castrocaro T.

11.45-12.30

Dovadola

11.15-12.00

Civitella R.

11.00-11.45

 

Forli 9-12

 

ELENCO PUNTI DI EROGAZIONE DEI CERTIFICATI

  • Meldola: via Ca' Baccagli n.1 (istituto "Drudi")

  • Galeata: via Castellucci 6/8

  • Forlimpopoli: via Duca D'Aosta 33 (casa della salute)

  • Forlì: via della Rocca n.19 (sede igiene pubblica)

  • Dovadola. Via Nazionale n.16

  • Civitella di Romagna: via XX Settembre n.6 (solo giornata di domenica)

  • Cusercoli via Carini n.3 (solo giornata di sabato )

  • Castrocaro Terme: via L. Maltoni n.43

  • Bertinoro: via Cavour n.9

  • Tredozio: via Repubblica n.28

  • Santa Sofia: via Forese (ospedale)

  • Rocca San Casciano: via S. Francesco n.4

  • Premilcuore: via Valbura n.1

  • Predappio: via Trieste n.4

  • Portico – San Benedetto: Piazza Marconi n.3 (municipio)

  • Modigliana: Piazza Oberdan (casa della salute)

Per il solo Comune di Forlì i certificati potranno essere effettuati presso la nostra sede di via della Rocca n.19 nelle giornate di lunedì 20 maggio, mercoledì 22 maggio e venerdì 24 maggio, dalle ore 11.00 alle ore 12.00, con accesso diretto, quindi senza prenotazione.

 

2) Voto a domicilio per gli elettori affetti da infermità gravi, tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione e/o si trovino in dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali:

- per la visita a domicilio del medico igienista occorre contattare lo Sportello della Prevenzione del Dipartimento Sanità Pubblica della AUSL – Via della Rocca 19, Forlì, telefonando al n. 0543/733585 nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13.00.I certificati richiesti per il voto a domicilio potranno anche essere richiesti tramite il Comune inviando nominativo e indirizzo dell'interessato al fax 0543-738781.

 

3) Ospiti delle Strutture Residenziali per anziani e disabili:

- le Residenze devono inviare alla scrivente U.O., tramite Fax al N° 0543-738781, l’elenco delle persone fisicamente impedite che intendono esprimere il voto con un accompagnatore, indicando anche un numero telefonico e il nominativo di un operatore di riferimento al fine di concordare per tempo l’intervento del medico certificatore.

NB: In tutti i casi, al momento della visita per il rilascio del certificato, la persona deve essere munita di documento di identità e tessera elettorale.

 

QUI RAVENNA

 

  • RAVENNA, CERVIA, RUSSI

I certificati medici per i cittadini che non sono in grado di esprimere da soli il proprio voto, in quanto fisicamente impediti, nonché l’attestazione della condizione di elettore non deambulante, saranno rilasciati nelle sedi e negli orari di seguito indicati:

 

RAVENNA   

Ambulatorio Servizio Igiene Pubblica (sede CMP - secondo piano) Via Fiume Montone Abbandonato n. 134 - Tel. 0544/286678

GIOVEDI’ 23 maggio, VENERDI 24 maggio, SABATO 25 maggio dalle ore 10.00 alle ore 12.00

DOMENICA 26 maggio presso sede 118 Viale Randi 11     dalle ore 10.00 alle ore 12.00

 

CERVIA  

Ambulatorio Servizio Igiene Pubblica presso ex Ospedale S. Giorgio –Tel. 0544/917643 / 7641

MARTEDI 21 maggio                                   dalle ore 14.30 alle ore17.00

GIOVEDI’ 23 maggio, SABATO 25 maggio    dalle ore 10.00 alle ore 12.00

DOMENICA 26 maggio                                dalle ore 10.00 alle ore 12.00

 

RUSSI  

Ambulatorio Servizio Igiene Pubblica presso ex Ospedale – Tel. 0544/286445 / 6446

MARTEDI 21 maggio                        dalle ore 10.00 alle ore 12.00

SABATO 25 maggio                         dalle ore 9.00 alle ore 10.00

DOMENICA 26 maggio                     dalle ore 10.00 alle ore 12.00

 

Nella giornata di Sabato 25 maggio il servizio verrà assicurato nei Consigli Territoriali del Comune di Ravenna con le seguenti modalità:

MARINA DI RAVENNA

dalle ore 10.45 alle ore 11.45

SAN PIETRO IN VINCOLI

dalle ore   9.00 alle ore 10.00

CASTIGLIONE DI RAVENNA

dalle ore   9.00 alle ore 10.00

MEZZANO

dalle ore 10.30 alle ore 11.30

PIANGIPANE

dalle ore 10.30 alle ore 11.30

SANT’ALBERTO

dalle ore   9.00 alle ore 10.00

RONCALCECI

dalle ore 10.30 alle ore 11.30

 

Fino a lunedì 6 maggio gli elettori di cui all’art. 1 della L. 07.05.2009, n. 46 recante disposizioni in materia di ammissione al voto domiciliare di elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l’allontanamento dall’abitazione, dovranno rivolgersi al Servizio Igiene Pubblica telefonando al numero 0544 286698 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 11.30 per il rilascio del certificato medico da allegare alla dichiarazione di volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimorano.

 

  • FAENZA, CASTEL BOLOGNESE, BRISIGHELLA, RIOLO TERME, CASOLA VALSENIO, SALAROLO

 

I certificati medici  attestanti  l’impedimento fisico o la condizione di elettore non deambulante saranno rilasciati  durante gli orari di apertura degli AMBULATORI  DEL SERVIZIO IGIENE PUBBLICA:

FAENZA VIA ZACCAGNINI 22  (Ingresso B, Ambulatorio N. 44 ):

LUNEDI’     20   maggio    DALLE ORE 08.30 ALLE ORE 11.00

VENERDI’  24   maggio    DALLE ORE 08.30 ALLE ORE 11.00

MARTEDI   21   maggio    DALLE ORE 14.30  ALLE ORE 17.00

GIOVEDI’   23   maggio    DALLE ORE 14.30  ALLE ORE 17.00          

SABATO    25   maggio    DALLE ORE 09.00  ALLE ORE 11.00

BRISIGHELLA: MARTEDI’   21 maggio  DALLE ORE 9.00  ALLE ORE 10.30

CASOLA VALSENIO GIOVEDI’   23  maggio  DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 10.00

CASTELBOLOGNESE: MERCOLEDI’   22 maggio DALLE ORE 8.30 ALLE ORE 11.30

RIOLO TERME: GIOVEDI’         23 maggio DALLE ORE 10.30 ALLE ORE 12.00

SOLAROLO: MERCOLEDI’    22 maggio   DALLE ORE 12.00 ALLE ORE 13.00

 

DOMENICA  26  MAGGIO  2019:  orari apertura ambulatori del Servizio Igiene Pubblica 

FAENZA                                  DALLE ORE 09.00 ALLE ORE 11.00

CASOLA VALSENIO                DALLE ORE 09.00 ALLE ORE 10.30

RIOLO TERME                       DALLE ORE 11.00 ALLE ORE 13.00

SOLAROLO                            DALLE ORE 11.30 ALLE ORE 13.00

CASTELBOLOGNESE          DALLE ORE 09.00 ALLE ORE 11.00

BRISIGHELLA                        DALLE ORE 11.30 ALLE ORE 13.00

Fino a lunedì  6 maggio gli elettori di cui alla L.27/01/06 n. 22 (dipendenza da apparecchiature elettromedicali) ed alla L. 7/05/09 n. 46 (infermità che renda impossibile l’allontanamento dall’abitazione) dovranno rivolgersi allo Unità Operativa Igiene e Sanità Pubblica telefonando ai numeri 0546/602503 per il rilascio del certificato medico da allegare alla dichiarazione di volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimorano.

 

  • LUGO

I certificati medici per i cittadini che non sono in grado di esprimere da soli il proprio voto, in quanto fisicamente impediti, nonché l’attestazione della condizione di elettore non deambulante, saranno rilasciati negli ambulatori del Servizio Igiene Pubblica nel corso della settimana precedente la votazione, osservando il seguente calendario di presenze dei medici abilitati al rilascio delle certificazioni:

ALFONSINE   lunedì   9.00 – 12.00

BAGNACAVALLO   mercoledì – venerdì  11.00 – 12.30

MASSA LOMBARDA martedì  8.30 – 11.30

COTIGNOLA  venerdì    8.30 – 9.30

FUSIGNANO  venerdì 10.00 – 11.00

LUGO  lunedì - mercoledì - giovedì  8.30 – 11.00;  martedì  14.30 – 17.00

CONSELICE venerdì  11.30 – 12.30

Le certificazioni possono essere richieste anche nel corso delle settimane precedenti durante i normali orari di apertura degli ambulatori.

 

Nella mattina di sabato 25 maggio un medico sarà presente in ambulatorio nel seguente orario:

  • LUGO  9.30 - 11.30

Nella giornata di domenica 26 maggio sarà osservato il seguente calendario di presenze, sempre presso le sedi dei corrispondenti ambulatori del Servizio, ove non diversamente specificato:

  • ALFONSINE                                                                                       11.00 - 12.00
    Filo
    (presso sede del seggio elettorale)                                                9.30 - 10.00
    Longastrino
    (presso sede del seggio elettorale)                                10.15 - 10.45
  • BAGNACAVALLO                                                                               9.30 - 10.30
  • Villanova (presso ambulatori medicina di gruppo)                               8.00 -   9.00
  • BAGNARA (presso sede del seggio elettorale)                                 12.00 - 12.30
  • CONSELICE                                                                                         8.30 -   9.30
  • COTIGNOLA                                                                                      10.30 - 11.30
  • FUSIGNANO                                                                                      11.00 - 12.00
  • LUGO                                                                                                    8.30 - 10.00
  • Voltana (presso sede del seggio elettorale)                                          8.00 -   9.00
  • MASSA LOMBARDA                                                                        10.00 - 11.00
  • S. AGATA SUL SANTERNO (presso Ufficio anagrafe)                  11.30 - 12.00

Fino a lunedì 6 maggio. gli elettori di cui all’art. 1 della
L. 07.05.2009, n. 46 recante disposizioni in materia di ammissione al voto domiciliare di elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l’allontanamento dall’abitazione, dovranno rivolgersi al Servizio Igiene Pubblica telefonando al numero 0545 283055  dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 10.30 per il rilascio del certificato medico da allegare alla dichiarazione di volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimorano.

 

QUI RIMINI

Per elettori “con  patologie fisiche che impediscono l’autonoma espressione del voto” e “elettori aventi diritto al cambiamento di seggio senza barriere architettoniche, i certificati saranno effettuati presso gli ambulatori e negli orari di seguito riportati, cui si accede direttamente senza appuntamento.

-       Bellaria Igea Marina: piazza del Popolo, 1 – tutti i venerdì dalle ore 8.30 alle ore 11.30 e mercoledì 15 maggio, dalle 8.30 alle 11.45

-       Santarcangelo di Romagna: piazza Suor Angela Molari, 1 – tutti i lunedì e giovedì, dalle ore 8.30 alle ore 12

-       Villa Verucchio: piazza Borsalino 17, mercoledì 8 maggio dalle ore 8.30 alle 12

-       Rimini: via Coriano, 38 – tutti i lunedì e mercoledì, dalle ore 9 alle 12

-       Riccione: ambulatorio via San Miniato 16 – tutti i martedì e venerdì, dalle ore 8.30 alle 12

-       Cattolica: piazza Della Repubblica, 18 – tutti i martedì dalle ore 8.30 alle 12

-       Coriano: ambulatorio via Della Pace, 1 – giovedì 9 e 23  maggio, dalle ore 8.30 alle 12

-       Morciano di Romagna: via Arno, 40 – mercoledì 24 aprile, 8 maggio, 22 maggio, dalle ore 8.30 alle 12

-       Novafeltria: piazza Bramante, 10 – tutti i lunedì e giovedì dalle ore 8.30 alle 11

 

Le certificazioni potranno essere rilasciate, in caso di necessità, anche nel giorno del voto, domenica 26 maggio. A tal fine l’Ausl attiva un’apertura straordinaria degli ambulatori nelle seguenti sedi ed orari:

-       Ospedale Infermi, Padiglione Ovidio, ingresso Via Ovidio - dalle 9.30 alle 12 e dalle 16.30  18

-       Novafeltria: piazza Bramante 10 - dalle ore 9.30 alle 12 e dalle ore 15.30 alle 18

-       Cattolica: piazza Della Repubblica 18 - dalle ore 9.30 alle ore 12

-       Bellaria Igea Marina: piazza del Popolo 1 - dalle ore 14.30 alle 16

-       Santarcangelo di Romagna: piazza Suor Angela Molari 1 - dalle ore 9.30 alle 11

-       VillaVerucchio Piazza Borsalino 17 - dalle 11.30 alle 12

-       Morciano Via Arno 40 - dalle ore 9.30 alle 10.30

-       Coriano: via della Pace 1 – dalle ore 9.30 alle 10.30

-       Morciano di Romagna: via Arno 40 – dalle ore 11 alle 12

-       Riccione: via Sicilia, 61 – dalle ore 9.30 alle 12

Per gli elettori “impediti ad allontanarsi dalla propria abitazione, in condizione di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali” e “affetti da gravissime infermità, tali che l’allontanamento dell’abitazione in cui dimorano risulta impossibile, anche con l’ausilio dei servizi di cui all’articolo 29 della legge 104/1992, con conseguente necessità di votare al proprio domicilio (Legge n.46/2009)” le certificazioni saranno effettuate a domicilio, a richiesta degli interessati aventi diritto. La richiesta deve contenere i dati identificativi della persona, l’indirizzo presso cui dimora ed un recapito telefonico.

La richiesta deve essere presentata al Dipartimento di Sanità Pubblica di Rimini andrà inoltre allegata copia di un documento di riconoscimento e documentazione sanitaria attestante la disabilità (ad esempio verbale di invalidità civile, certificato del medico di famiglia, certificato specialistico, lettera di dimissione…). I medici designati effettueranno quindi la visita medica a domicilio, per l’eventuale rilascio del certificato. Tale certificazione dovrà poi essere presentata presso gli uffici elettorali comunali almeno 20 giorni prima della data delle elezioni. Il certificato ha validità di 45 giorni dalla sua emissione. Per qualunque informazione è comunque possibile telefonare al numero 0541/707290, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle ore 16 .

Pubblicato in Notizie dal sito

Dal mese di aprile fino al prossimo 30 giugno l’attività di controllo dei funghi presso il CMP di Ravenna, in Via Fiume Montone Abbandonato n. 134, si svolgerà nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 10.30.

Nello stesso periodo saranno aperti al pubblico anche lo Sportello micologico della sede di Bagnacavallo, in Via Vittorio Veneto n. 8, tutti i lunedì dalle 11.30 alle 12.30 e lo Sportello micologico della sede di di Faenza in Via Zaccagnini n. 22, ogni mercoledì dalle 11.30 alle 12.30.

Nelle altre giornate l’attività proseguirà comunque su appuntamento telefonando dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 10.30 al numero di telefono 0545 283055 con almeno 24 ore di anticipo.

E' molto importante far controllare da personale esperto i funghi raccolti per evitare intossicazioni che possono avere conseguenze anche molto gravi.

Pubblicato in Notizie dal sito

Operativo nella sede del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda USL Romagna, l’ambulatorio dedicato alla sorveglianza sanitaria dei lavoratori che sono stati esposti ad amianto.

Il Piano Amianto della Regione Emilia-Romagna (DGR 1945/2017) prevede la definizione di un programma regionale di assistenza informativa e sorveglianza sanitaria rivolto ai lavoratori ex esposti ad amianto da attuare attraverso l’istituzione di ambulatori di medicina del lavoro in tutti i Dipartimenti di Sanità Pubblica delle Aziende USL.

Il protocollo di assistenza informativa e sorveglianza sanitaria dei lavoratori ex esposti ad amianto prevede:   

- un primo livello di controllo generale
- un secondo livello di controllo mirato
- controlli periodici

Le Unità Operative Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro (UOPSAL) dell’Azienda USL Romagna stanno attivando uno specifico ambulatorio, seguito da medici del lavoro, nelle sedi del Dipartimento di Sanità Pubblica, al fine  di garantire la presa in carico dei lavoratori che sono stati esposti all’amianto.

L’ambulatorio, già attivo da diversi anni nel territorio di Ravenna (caratterizzato dalla presenza di numerosi insediamenti industriali che utilizzavano l’amianto per vari scopi) e che sarà attivato presso gli altri ambiti territoriali della Romagna a partire dal mese di maggio, è dedicato alla sorveglianza sanitaria dei lavoratori ex esposti ad amianto e ha il compito di definire l’entità della esposizione pregressa dei lavoratori e di gestire il percorso di assistenza sanitaria sia nella fase preventiva che in quella diagnostico-terapeutica e medico-legale per le patologie che possono essere correlate con l’esposizione lavorativa all’amianto.

Le conseguenze dell’esposizione all’amianto possono infatti emergere anche dopo molti anni e per questo diventa fondamentale garantire a chi ha lavorato a contatto con le polveri di amianto tutte le informazioni necessarie e l’assistenza sanitaria con accesso facilitato ai controlli ed agli esami specifici per caratterizzare e, quando possibile, contenere le possibili patologie correlate alla pregressa esposizione lavorativa all’amianto.Le prestazioni erogate sono completamente gratuite per il richiedente e non necessitano della richiesta del medico curante né del pagamento del ticket.

PER ACCEDERE ALL’AMBULATORIO DI RAVENNA, GIÀ ATTIVO, è necessario fissare un appuntamento, telefonando allo 0544 286850   - segreteria dell’UOPSAL –dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00,  o inviando una richiesta via e-mail a spsal.ra@auslromagna.it  (o, in subordine, inviando un fax al n. 0544/286828). Sede di Ravenna - U.O. Prevenzione e Sicurezza negli  Ambienti di Lavoro: via F. M. Abbandonato, 134 - 48124

Per accedere agli Ambulatori di Cesena (via Fratelli Bandiera n. 15, Savignano sul Rubicone), Forlì (via della Rocca 19, Forlì), Rimini (via Coriano 38, Rimini), attivi dal 2 maggio 2019, è necessario fissare un appuntamento, telefonando ai seguenti numeri nei rispettivi orari indicati:

Cesena :   0547- 352048 (52); orario 9.00-12.00

Forlì:        0543- 733507; orario 9.00-12.00

Rimini      0541 – 707290; orario 9.00-12.00

 

 

Pubblicato in Notizie dal sito

Dal 1 aprile cambia sede a Cesena l’ispettorato Micologico del Dipartimento di Sanità Pubblica. Novità anche per la certificazione di commestibilità dei funghi destinati al commercio che, a decorrere dalla stessa data, verrà rilasciata solo previo appuntamento. Ecco il dettaglio.

A Cesena, dal 1 aprile, l’attività di controllo dei funghi per il commercio e il consumo diretto si trasferirà dai locali di via Marino Moretti 99 nella nuova sede di Via Brunelli 540 (seconda palazzina - piano terra).

Questi i giorni e gli orari di apertura del servizio da aprile a novembre:

-       il controllo per il consumo diretto sarà effettuato il lunedì e ciascun giorno successivo ad una festività infrasettimanale dalle ore 11 alle 12.30.

-       Per il commercio, la certificazione verrà rilasciata tutti i giorni feriali, dalle ore 8 alle 8.30, previo appuntamento telefonico allo 0547.352079 con almeno 72 ore di anticipo (3 giorni)

 

A San Piero in Bagno il servizio continuerà a svolgere la propria attività in via Marconi 36.

Questi i giorni e gli orari di apertura dal 1 aprile fino al prossimo novembre:

-       il controllo per il consumo diretto sarà effettuato il sabato, dalle ore 11 alle 12.30.

-       la certificazione per il commercio sarà rilasciata il mercoledì e il sabato dalle ore 8 alle 8.30, previo appuntamento telefonico allo 0547 352079 con almeno 72 ore anticipo (3 giorni .

Pubblicato in Notizie dal sito
Lunedì, 05 Novembre 2018 09:20

Influenza stagionale, al via le vaccinazioni

Dal 5 novembre vaccini gratuiti per malati cronici, over65enni e addetti a servizi essenziali. In Romagna in arrivo oltre 186mila dosi che verranno per la gran parte distribuite ai Medici di Medicina Generale per la vaccinazione dei loro assistiti. Vaccino contro lo pneumococco: offerto ai nati nel 1953. E gratuito anche per chi l’anno scorso si è vaccinato contro l’influenza.

Parte martedì 5 novembre la campagna di vaccinazione contro l’influenza che terminerà a fine dicembre. Principali destinatari dell’offerta del vaccino antinfluenzale sono i gruppi di popolazione più a rischio di complicanze, in particolare anziani di età pari o superiore a 65 anni, persone di tutte le età affette da patologie croniche debilitanti e le donne nel secondo e terzo trimestre di gravidanza. Durante la gravidanza infatti il sistema immunitario è naturalmente indebolito per accogliere al meglio il bambino e portare a termine la gravidanza e questo rende le donne gravide più vulnerabili ad alcune infezioni. Una donna incinta che si ammala di influenza è più a rischio di manifestare forme gravi di malattia

Particolarmente importante è la vaccinazione degli operatori sanitari, in quanto è necessario che il personale addetto all’assistenza sia immune per evitare di trasmettere l’infezione ai pazienti e assicurare la presenza in servizio durante il periodo epidemico.

La vaccinazione viene raccomandata anche per categorie di soggetti che pur non facenti parte di gruppi a rischio, sono comunque strategici per il paese in quanto addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo:

-forze dell’ordine e protezione civile (compresi i Vigili del Fuoco e la Polizia Municipale)

-donatori di sangue

-personale degli asili nido, delle scuole dell’infanzia e dell’obbligo

-personale dei trasporti pubblici, delle poste e delle comunicazioni, volontari dei servizi sanitari di emergenza e dipendenti della pubblica amministrazione che svolgono servizi essenziali.

Anche quest’anno sarà affidata, per la popolazione adulta, ai Medici di famiglia a cui ci si deve rivolgere per ogni informazione e per concordare le modalità di effettuazione della vaccinazione.

I bambini assistiti dai Pediatri di libera scelta affetti da patologie croniche predisponenti le complicanze verranno invitati alla vaccinazione dal Servizio Pediatria di Comunità su segnalazione del proprio pediatra.

Le donne in gravidanza (nel 2° e 3° trimestre) possono ottenere la vaccinazione, oltre che dal proprio medico di Medicina Generale, anche presso gli ambulatori di Igiene Pubblica.

Il vaccino antinfluenzale viene infine offerto a persone che per motivi di lavoro sono a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani (allevatori, veterinari, trasportatori di animali, macellatori).

L’influenza costituisce un rilevante problema di sanità pubblica a causa della sua contagiosità, delle possibili gravi complicanze e della variabilità dei virus influenzali.

La prevenzione dell’influenza si basa principalmente sulla vaccinazione, oltre che su misure di igiene e protezione individuale, con particolare riferimento alla buona igiene delle mani e delle secrezioni respiratorie. La vaccinazione, oltre ad essere un ottimo mezzo per prevenire la malattia, è in grado di ridurre significativamente le complicanze, l’ospedalizzazione e l’eccesso di mortalità nei soggetti maggiormente a rischio. In considerazione del fatto che nel periodo autunnale circolano anche altri virus che possono simulare i sintomi dell’influenza, è stato istituito a livello nazionale un sistema di sorveglianza, che individua in maniera più accurata i casi di sindrome influenzale sulla base di precisi criteri diagnostici.

Tale sistema si basa sulla collaborazione volontaria di “medici sentinella” individuati fra i medici e i pediatri di famiglia che assistono una popolazione ritenuta statisticamente significativa.

Nella nostra Ausl i medici sentinella sono 19 distribuiti in tutti gli ambiti territoriale.

Il vaccino antinfluenzale è sicuro, di provata efficacia e generalmente ben tollerato.

Non deve essere somministrato a soggetti con allergia vera alle proteine dell’uovo e va rinviato in caso di manifestazioni febbrili in atto.

Gli effetti collaterali più comuni, anche se non frequenti, possono consistere in dolore di solito di lieve entità e/o arrossamento nel punto di iniezione.

In rare occasioni possono manifestarsi leggero malessere generale, febbricola, dolori muscolari, nevralgie, di breve durata.

I vaccini in uso non contengono mercurio o suoi derivati ed essendo costituiti da particelle virali frammentate e purificate non possono essere responsabili di trasmettere la malattia influenzale.

Per le categorie a rischio la somministrazione del vaccino è gratuita.

Una sola dose di vaccino è sufficiente per i soggetti di tutte le età, con esclusione dei bambini mai vaccinati in precedenza, ai quali vengono raccomandate due dosi a distanza di quattro settimane.

Il tasso di copertura vaccinale nel territorio romagnolo registrato l’anno scorso nella popolazione ultrassessantacinquenne è pari al 50,6%, in linea con quello ottenuto nella campagna 2016/2017 (nella campagna 2015/2016 la copertura era stata del 49,4%, nella campagna 2014/2015 del 48,4%). Tuttavia il risultato è ancora molto lontano dal valore del 75,4% conseguito nel 2006.

Obiettivo di questa campagna è quindi di migliorare ulteriormente l’offerta attiva della vaccinazione nei confronti delle persone che più possono trarne beneficio, in particolare le persone affette da patologie croniche di qualunque età.

Le dosi di vaccino distribuite ammontano a:

 

Cesena    Forlì  Ravenna Rimini Ausl Romagna
33.782 35.323 70.625 46820 186.550

 

Si tratta della prima fornitura ma l’Azienda è pronta a fare ordini ulteriori se i Medici di famiglia ne avranno bisogno per completare la vaccinazione dei propri assistiti.

Quest’anno, in attuazione delle indicazioni della  Regione l’Azienda USL della Romagna ha messo in campo un’altra offerta, sempre gratuita: la vaccinazione contro l’Herpes Zoster, il cosiddetto “fuoco di Sant’Antonio” per i 65enni. Tutti i cittadini nati nel 1953 hanno ricevuto una lettera con invito a recarsi per la vaccinazione presso gli ambulatori dei servizi di Igiene e Sanità Pubblica .

Per quanto riguarda invece il vaccino anti-pneumococco sono in corso di spedizione le lettere indirizzate a tutti i cittadini nati nel 1953 con invito a recarsi per la vaccinazione presso gli ambulatori dai medici di famiglia; inoltre, i cittadini nati nel  1952  che sono stati vaccinati l’anno scorso dal proprio medico di famiglia riceveranno una lettera con invito a rivolgersi al proprio medico per ricevere il secondo vaccino antipneumococcico. Per completare la copertura sono infatti necessari due vaccini, un vaccino coniugato attivo contro 13 ceppi di pneumococco e, ad un anno di distanza, un vaccino polisaccaridico attivo contro 23 ceppi.

Non farti influenzare, proteggi la tua salute

Pubblicato in Notizie dal sito

Cerca notizia

Archivio

Mi piace