Visualizza articoli per tag: Hospice

La grande musica per alleviare la sofferenza della malattia. Si è svolto nei giorni scorsi, all'Hospice di Rimini, il primo concerto della seconda rassegna musicale “un PIANO per un ospedale FORTE” promossa da “Donatori di Musica” e  RiminiAIL.

Il Duo Cesaretti Tura ha portato in scena ‘La Pastorale’, celebre sinfonia numero 6 di Beethoven nella trascrizione di Ulrich per pianoforte a quattro mani, inaugurando il nuovo pianoforte a coda, del valore di 13mila euro, donato da RiminiAIL all’ospedale di Rimini. Il tutto all’interno dei percorsi di umanizzazione delle cure che l’Ausl sta portando avanti all’interno delle apposite linee guida.

Presenti all’evento il direttore dell’Hospice di Rimini Davide Tassinari, i medici e gli operatori dell’Hospice, oltre ai pazienti ricoverati nella struttura ed i loro familiari.

 “Un PIANO per un ospedale FORTE tornerà lunedì 28 ottobre con il concerto di Arpa di Alessandra Ziveri dedicato a Charpentier Rinie e Debussy. Chiuderà la seconda rassegna giovedì 19 dicembre il concerto di Violoncello e Pianoforte di Silvia Chiesa e Maurizio Baglini che porteranno in scena  musiche di Liszt, Chopin e Rachmanioff.

Tutti i concerti si terranno alle ore 16 all'interno della sezione Hospice - Padiglione Ovidio dell'Ospedale Infermi di Rimini.

Pubblicato in Notizie dal sito

Mercoledì scorso, 4 settembre, l’associazione bagnacavallese “Amiciabbondanza” ha donato la somma di mille euro all’Hospice “Benedetta Corelli Grappadelli” di Lugo. L’ evento è avvenuto nella Tisaneria dell’Hospice ed è stato allietato dall’intermezzo musicale a cura della pianista Maria Quaranta e da un rinfresco curato dai Volontari dell’Istituto Oncologico Romagnolo.

Erano presenti il dottor Luigi Montanari, Direttore della Struttura semplice dipartimentale “Cure Palliative” di Ravenna, che ha fatto gli onori di casa, il Presidente dell’Associazione “Amiciabbondanza” di Bagnacavallo Piero Briccolani e una rappresentanza tutta al femminile di volontarie Ior che si sono prodigate per la raccolta fondi, la dottoressa Costantina D’Angelo della Direzione Sanitaria di Lugo,  il direttore del Distretto di Lugo dottor Maurizio Piolanti, la dottoressa Ilaria Strada psicologa dello IOR presso la struttura e la professoressa Sangiorgi in rappresentanza del Comune di Bagnacavallo.

Il dottor Montanari ha raccontato ai presenti il ruolo attuale dell’ Hospice e della Rete di Cure palliative per i pazienti con patologie croniche inguaribili e per le loro famiglie e il signor Briccolani ha illustrato origine e motivazioni del Centro Sociale Amiciabbondanza e sottolineando il desiderio di contribuire al miglioramento di progetti locali, come quello dell’Hospice, che nei 10 anni di attività ha ospitato molti cittadini bagnacavallesi e ha creato un luogo di “cultura dello stare accanto” e dell’attenzione alla sofferenza, temi che molto stanno a cuore all’associazione stessa.

L’incontro ha portato con se’ il proposito di proseguire la collaborazione nel creare occasioni di informazione sulla cultura di cure palliative all’ interno degli eventi “festosi” che l’Associazione organizza.

 

 

Pubblicato in Notizie dal sito

Torna l’iniziativa "Una piega per l’Hospice" a cura dell’associazione Onlus Amici dell’Hospice. Nelle giornate di domenica 28 aprile  dalle ore 8,30 alle 18, sarà possibile usufruire di una piega a fronte di un’offerta di soli 10 euro. L’iniziativa si svolge nella Sala Borsa della Camera di Commercio,C.so della Repubblica 5, Forlì. Il ricavato verrà destinato all’associazione Amici dell’Hospice: www.amicihospiceforli.it

Pubblicato in Notizie dal sito

Quando la solidarietà... premia. La campagna di fundrising "Un sorriso contro il dolore", mirata ad acquistare un'apprecchiatura contro il dolore cronico per l'Ospedale di Ravenna, sta entrando nel vivo. Ed è importante ricordare che chi fa decide di fare una donazione riceve anche piccoli omaggi. Si tratta ovviamente di doni simbolici, perchè quello che più conta è partecipare ad una gara di solidarietà per andare incontro alla comunità ravennate. In tanti lo stanno già facendo ma il traguardo dei diecimila euro non è ancora raggiunto. Tutti i dettagli su come donare e sugli omaggi, sul portale per la donazione ideaginger .

Pubblicato in Notizie dal sito

Ha avuto grande successo anche quest’anno il concorso fotografico “La vita in  una foto”, organizzato dal reparto di “Terapia antalgica e Cure palliative – Hospice” dell’Ospedale “Infermi” di Rimini diretto dal dottor Davide Tassinari, e dedicato ai dipendenti aziendali e dell’Irccs – I.R.S.T. di Meldola. Il titolo, “La vita in una foto”, rappresenta anche il tema sul quale inviare foto a concorso, e anche quest’anno ne sono arrivate 16, a riprova di come ormai questo evento rappresenti una piccola tradizione per l’Ausl Romagna.

Tutte le fotografie pervenute saranno, anche quest’anno, pubblicate in un apposito calendario, che il reparto sta donando a pazienti e colleghi, dell’intera Ausl Romagna e dell’Irst. L’iniziativa è mirata alle politiche di umanizzazione ed accoglienza ospedaliera, e si è conclusa con una cerimonia di premiazione che si è svolta nei giorni scorsi.

Tre le foto che sono state premiate da una apposita commissione aziendale, e che dunque (questo è l’unico premio) oltre ad andare a far parte del calendario saranno anche incorniciate ed affisse nei locali del reparto.

La prima classificata è la foto di Teresa Pruccoli dal titolo “La forza della vita”. Teresa Pruccoli è un' operatrice socio sanitaria (Oss) che lavora presso la “Terapia antalgica e Cure palliative – Hospice” dell'Ospedale Infermi di Rimini.  La foto è stata scattata dal figlio durante il viaggio di nozze in California. Teresa racconta che ha scelto la foto in quanto rappresentativa della vita: “Le radici che non riescono a penetrare le rocce si elevano all'esterno, la vita va amata anche con le sue difficoltà”.

Quindi la foto “L’innocenza di un mondo lontano”, presentata da Valentina Bonazzoli, infermiera presso il Punto di Primo Intervento dell'Ospedale Cervesi di Cattolica. Anche la sua foto è stata scattata durante un viaggio in cui, camminando in un villaggio, il suo sguardo  è stato attirato da una bimba che dormiva pacificamente, circondata da polli, conigli e dal chiacchericcio delle persone intorno a lei. Quasi a richiamare esattamente l'innocenza di un mondo lontano.

Infine, terzo gradino del simbolico podio, per Giancarla Giacomoni, con la foto intitolata “Porta d'Europa a Lampedusa, quando la speranza è l'ultima a morire”. Giancarla Giacomoni è una Oss che lavora anch’essa per la  “Terapia antalgica e Cure palliative – Hospice” dell’Infermi di Rimini. La foto rappresenta la Porta di Lampedusa realizzata da Mimmo Paladino, che rende omaggio ai migranti che dalle loro terre approdano sulle coste dell''isola dopo lunghi viaggi disperati.

Pubblicato in Notizie dal sito

L'Hospice Benedetta Corelli Grappadelli di Lugo compie nove anni. Per celebrare la ricorrenza, mercoledì 6 dicembre, il servizio Cure Palliative di Ravenna promuove l'evento "Nove anni di Hospice Ospedaliero".

Programma:

ore 15,30 Introduzione Luigi Montanari

Responsabile U.O.S. Cure Palliative Ambito Ravenna Dipartimento Oncoematologico  Azienda USL della Romagna

ore 15,45 Saluto delle Autorità

ore 16,30 Progetti innovativi

-       La Rete delle Cure Palliative Romagna

        Marco Maltoni Referente Tavolo Aziendale Cure Palliative

-       Il Case Management Infermieristico della Rete di Cure Palliative

        Cristina Fabbri Direttore  Servizio  Infermieristico  e Tecnico ambito di Ravenna Azienda USL della Romagna

        Valeria Cremonini Responsabile  Infermieristico  Dipartimento Oncoematologico Azienda USL della Romagna

ore 17,00 Musica e Parole a cura di

Paolo Parmiani e musicisti dell'Istituto Comprensivo Scuola Gherardi di Lugo

 Alma Bonopane Musicoterapista IOR

 Federica Monduzzi Dirigente Medico Hospice Lugo Azienda USL della Romagna

 ore 17,45 Saluto e benedizione del Vescovo Diocesi di Imola S.E. Monsignor Tommaso Ghirelli

 ore 18,00 Auguri di Natale e buffet organizzato dai Volontari dell'Istituto Oncologico Romagnolo di Lugo

 Inaugurazione "Stanza del silenzio" donata  dalla  Associazione  "In chiave Cristiana" Lugo

 

 

Pubblicato in Notizie dal sito

Grazie alla grande generosità di Associazioni del territorio e cittadini, ancora una volta  il Servizio Cure Palliative e Hospice di Savignano sul Rubicone ha potuto beneficiare in questi primi sei mesi dell’anno di una serie di donazioni in beni e attrezzature del valore complessivo di oltre 19mila euro.

Oltre a numerose donazioni di singoli cittadini, l’Associazione Volontari e Amici IOR Forlì ha donato 29 tende da finestra del valore di oltre 5400 euro e 10 stampe litografiche di Adriano Maraldi del valore di 7mila euro. Lo stesso artista Adriano Maraldi ha devoluto una sua opera pittorica intitolata “Volo del gabbiano sul Mare” del valore di 4.500 euro. E’ del Centro per i Diritti del Malato Natale Bolognesi Onlus la donazione comprendente  12 piumini invernali, un videoproiettore e un computer portatile del valore complessivo di oltre 1.500 euro e infine l’Avis sede di San Mauro Pascoli ha devoluto 12 copriletto estivi del valore di circa 500 euro.

Oggi si è svolta la cerimonia di ringraziamento, alla presenza, tra gli altri, del Sindaco di Savignano sul Rubicone Filippo Giovannini, del Vicesindaco Nicola Dellapasqua,del Direttore dello IOR Fabrizio Miserocchi, del Presidente del Centro per i Diritti del Malato Natale Bolognesi Luca Menegatti, del maestro d’arte Adriano Maraldi, della Responsabile del Servizio Cure Palliative e Hospice Cristina Pittureri insieme all’equipe e della Responsabile del Fundraising dell’AUSL Elisabetta Montesi.

L’Hospice dispone di 14 posti letto, di cui 2 con tecnologie adeguate per pazienti in ventilazione meccanica 24 ore su 24: 12 camere di degenza singole e 1 camera doppia, dotate di ogni comfort. L’equipe è composta dalla coordinatrice infermieristica Patrizia Soldati, da 8 infermieri, 7 operatrici socio-sanitarie, 4 medici del Servizio Cure Palliative e Hospice (Elena Amaducci, Luca Attilia, Tiziana Parma  e la responsabile Cristina Pittureri), dalla psicologa Laura Cavana dell’Istituto Oncologico Romagnolo (IOR), da volontari dello IOR, dell’AVO, dai Volontari del “Gruppo Emily” di auto mutuo aiuto al lutto rivolti ai familiari e dagli Arte-terapisti. I pazienti accolti in struttura, ad oggi, sono stati oltre 3600.

L’Azienda Usl della Romagna e tutti i professionisti ringraziano sentitamente i donatori per il loro sostegno a favore del Servizio Cure Palliative e Hospice di Savignano con queste preziose donazioni che consentono di migliorare la qualità dell’assistenza e rendere più accogliente e confortevole il servizio.

Pubblicato in Notizie dal sito

Il Centro Studi "Giovanni Donati" per il Volontariato e la Solidarietà AUSL Romagna- Forlì e l' U.O. Cure Palliative Forlì, in collaborazione con il Comune di Forlì

promuovono il Convegno

"Sfide di fine vita: come garantire autonomia del paziente e tutela delle persone fragili?" .

Un titolo difficile, che termina con una domanda.Per temi così complessi, è necessario rifuggire dalla semplificazioni e dalle pregiudiziali ideologiche, per cercare di capire come la tutela della autonomia del paziente trovi compatibilità con una reale relazione di cura ed una protezione delle personi in situazioni di maggiore fragilità.

23 marzo Salone Comunale

ore 17

con il patrocinio di:

AUSL Romagna

Ordine dei Medici di Forlì e Cesena

Consiglio Notarile Distretti Riuniti Forlì-Rimini IPASVI

Daniela Valpiani Marco Maltoni

Pubblicato in Notizie dal sito

Ormai è una bella tradizione della fine delle Festività Natalizie. Si tratta del doppio evento che si è svolto ieri, domenica 7 gennaio, presso il reparto  di Terapia antalgica e Cure palliative - Hospice dell’Ospedale “Infermi” di Rimini.

Alle ore 15 si è aperto il presepe vivente, organizzato come ogni anno dalla Parrocchia di Santa Maria Maddalena delle Celle di Rimini. I figuranti si sono suddivisi nei vari ambienti del Padiglione Ovidio dell’Ospedale, appositamente allestiti dai volontari, e hanno cantato, portando momenti di serenità ai degenti e ai loro famigliari nella giornata festiva.

Improntata all’accoglienza anche la seconda iniziativa. Da quattro anni a questa parte, infatti, il  reparto, diretto dal dottor Davide Tassinari, in collaborazione con la psicologa Martina Di Matteo, organizza il concorso fotografico "La vita in una foto", aperto a tutti i dipendenti dell’Azienda USL della Romagna e dell'Irccs “Irst” di Meldola. Alla fine, con tutte le foto pervenute, viene realizzato un calendario che viene distribuito, gratuitamente, ai pazienti e utilizzato all’interno dei reparti ospedalieri (l’iniziativa è a costo zero per l’Azienda).

All’edizione di quest’anno hanno partecipato 20 persone (Valentina Bonazzoli, Alessia Filograna, Milena Volanti, Maria Pandolfi, Matteo Ridolfi, Marina Magni, Marino Masi, Fabio Bruscoli, Susi Moroncini, Pamela Bagli, Laura Bernabè, Alex Mami, Graziella Succi, Andrea Marzaloni, Carmen Rossi, Denis Masotti, Giancarla Giacomoni, Carmela Fucci, Elena Urbinati, Alessia Balacchi).

Prima Classificata è stata la fotografia dal titolo "I'm a present, i'ma future" di Valentina Bonazzoli.

Pubblicato in Notizie dal sito

Doppio evento, domenica 7 gennaio prossimo, per l'Hospice di Rimini. A partire dalle ore 15 avrà luogo, in vari spezi della palazzina Ovidio dell'Ospedale di Rimini, l'ormai tradiazionale presepe vivente. A seguire la premiazione del concorso fotografico "La vita in una foto", giunto alla sua quarta edizione. Tutti i dettagli nella locandina allegata.

Pubblicato in Notizie dal sito

Cerca notizia

Archivio

Mi piace