Visualizza articoli per tag: gruppo cultura

Tra pochi giorni la professoressa Roberta Ballestriero, Associated Lecturer per il Masters of Art and Science al Central Saint Martins College, University of the Arts di Londra arriverà da Londra all’ospedale “Morgagni-Pierantoni “ di Forlì per discutere della collaborazione che si realizzerà con il gruppo Ausl Romagna Cultura, in occasione dell''International Congress of Wax che si terrà a Londra in settembre (https://www.waxmodellinglondon2017.com/).

La conoscenza tra le due realtà, apparentemente così distanti, è avvenuta grazie al dottor Stefano De Carolis del gruppo Ausl Romagna Cultura e del noto paleopatologo romagnolo prof.Francesco Galassi, docente al Dipartimento di Medicina Evoluzionistica dell’Università di Zurigo, che sarà anche relatore al congresso londinese. La dottoressa Tiziana Rambelli dell'UOC Sviluppo Sistemi relazionali darà il supporto stampa per la diffusione dell'iniziativa in Italia, nell'ambito delle attività del gruppo Ausl Romagna Cultura.

L’1, 2, 3 settembre 2017, al Gordon Museum of Pathology del Kings College di Londra si celebrerà il primo congresso Internazionale sulla Ceroplastica degli ultimi quarant’anni (il primo venne fatto al Museo della Specola dell’Università degli Studi di Firenze nel 1975 e un altro, minore, nel 1978, sempre a Londra). In collaborazione con il Gordon Museum, Madame Tussauds e con l’appoggio del Wax Chandlers il Comitato scientifico del Ceroplastics – International Congress on Wax Modelling organizzerà tre giornate di studio di livello mondiale. Interverranno relatori della Specola e dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, di MadameTussauds, del Gordon Museum, del Victoria & Albert Museum, della Westminster Abbey di Londra, del Josephinum e del Kunsthistorisches Museum di Vienna e del Museo Olavide di Madrid. Un evento di enorme interesse nell’ambiente internazionale scientifico. Il convegno ha il patrocinio dell'Ausl Romagna.


PRIMO CONGRESSO INTERNAZIONALE

International Congress of Wax
1- 2 - 3 SETTEMBRE 2017
GORDON MUSEUM OF PATHOLOGY – KINGS COLLEGE LONDRA
http://www.waxmodellinglondon2017.com

Tra i relatori che parteciperanno al congresso:


- Francesco M. Galassi, paleopatologo, Institute of Evolutionary Medicine, Università di Zurigo. Inserito dalla prestigiosa rivista americana Forbes, nella lista dei 30 scienziati più in uenti in Europa under 30, per i suoi studi paleopatologici e storico medici. http://www.forbes.com/pro le/francesco-maria-galassi/ http://www.forbes.com/30-under-30-europe-2017/science-healthcare/#4881e5931f7b

- Francis Wells, Cardiochirurgo, Papworth Hospital Cambridge.?Il Prof. Wells ha sviluppato una tecnica innovativa per la riparazione delle valvole cardiache , dopo essersi ispirato ai disegni anatomici di Leonardo da Vinci. Utilizzando questo metodo, ha eseguito con successo più di duemila riparazioni della valvola mitrale. I suoi studi sui disegni leonardeschi, oltre ai signi cativi risultati medici, sono molto apprezzati tra gli esperti di storia dell’arte.
- Sharon Hecker, Curatrice e Storica dell’Arte, esperta in Medardo Rosso, ha pubblicato:?A Moment’s Monument: Medardo Rosso and the International Origins of Modern Sculpture University of California Press, 2017. www.ucpress.edu/book.php?isbn=9780520294486?E curato recentemente l’esposizione: Medardo Rosso: Experiments in Light and Form Pulitzer Arts Foundation, November 11, 2016 - May 13, 2017. Saint Louis, Missouri, USA. http://pulitzerarts.org/exhibition/medardo-rosso
- Roberta Ballestriero, Presidente del Congresso?Licenziata all’Accademia di Belle Arti di Venezia con una tesi di Storia, relatrice la Prof.ssa Gloria Vallese. Dopo un Dottorato Europeo per l’Università Complutense di Madrid (per cui ha vinto il ‘Premio Exraordinario de Doctorado’ per la miglior tesi) si è trasferita in UK dove insegna storia dell’arte dal 2004. Attualmente lavora come Associated Lecturer per il Masters of Art and Science al Central Saint Martins College, University of the Arts di Londra http://www. artsciencecsm.com?Dal 2013 è “Art Historian in residence” al Gordon Museum of Pathology del Kings College dov’è custodita la collezione di cere anatomiche, patologiche e dermatologiche dell’artista inglese Joseph Towne.?Negli ultimi 20 anni ha continuato le ricerche sulla ceroplastica pubblicando su libri e riviste scienti che (l’ultimo articolo, di cui ha parlato anche Discovery News, riguarda la causa di morte di Madame Tussauds http://www.seeker.com/madame-tussauds-mysterious-cause-of- death-has-just-been-revealed-2131854492.html).


- “Call for Papers” aperto a storici, conservatori, restauratori, artisti, storici dell’arte etc. Scadenza per presentare un abstract è il 31 marzo 2017. https://www.waxmodellinglondon2017.com/call-for-papersPresident: Roberta Ballestriero (London)?Vice Presidents: Bill Edwards (London), Eleanor Crook (London) Organising Committee: Francis Wells (Cambridge), Francesco Maria Galassi (Zurich), Pascale Pollier (London), Louise Baker (London)?Webmaster, Photography: Owen Burke (London)

Pubblicato in Notizie dal sito

Grande successo per il primo appuntamento delle “Letture a voce alta dei bambini” in ospedale a Forlì

 (1 febbraio)

Grande successo per il primo appuntamento delle letture a voce alta degli alunni della scuola elementare "Duilio Peroni" di Vecchiazzano nell’atrio del Padiglione Morgagni dell’ospedale di Forlì.

Successo per le letture recitate magistralmente da bambini e bambine di appena nove anni, per il valore “curativo” dato alla lettura e per gli “spettatori” che si sono fermati ad ascoltare con attenzione.

All’iniziativa, organizzata dal gruppo Ausl Romagna Cultura e  dalla scuola primaria  "Peroni" di Vecchiazzano era presente anche la Direzione Sanitaria del Presidio, rappresentata dalla dottoressa Elena Vetri, il dirigente scolastico della scuola, il prof. Luigi Abbate e il consigliere regionale Paolo Zoffoli, presidente della Commissione Politiche per la salute e politiche sociali e già insegnante proprio di scuola primaria.

«Le letture a voce alta sono intese come alleate preziose per affrontare e superare momenti delicati della vita spiega l'insegnante Lara Verni , promotrice dell’evento- e gli obiettivi sono in primis la promozione della lettura e dell'ascolto, l'insegnare ai bimbi a parlare di fronte ad un pubblico e il creare uno spazio sereno cui potranno prendere parte pazienti e utenti del nosocomio. L'associazione sportiva "Corri Forrest" di Forlì ci ha donato proprio qualche giorno fa un piccolo impianto di amplificazione che i bambini potranno utilizzare durante i loro interventi. Attrezzatura che resterà "in eredità" e in deposito all'Unità operativa di Pediatria forlivese, in modo tale che possa essere utilizzata ogniqualvolta se ne presenti la necessità». «Ringrazio - prosegue la docente il Dott Paolo Masperi dirigente del presidio ospedaliero e il Prof Luigi Abbate dirigente del nostro istituto Comprensivo, che hanno autorizzato e favorito la realizzazione del percorso; la Dott.ssa Tiziana Rambelli, Dirigente presso la UO Sviluppo Sistemi Relazionali dell’Ausl Romagna  che ha messo a disposizione la propria professionalità e ha consentito la relazione tra le due istituzioni: Ausl e Scuola; i tirocinanti del gruppo Ausl Romagna Cultura, Giada Lolli, Jader Mazzotti e Francesco Rivelli, coordinati dalla Dott.ssa Sonia Muzzarelli, che saranno un prezioso e valido supporto ai nostri giovani lettori; l’Associazione sportiva Corri Forrest, per la fornitura di questo impianto di amplificazione che i bambini potranno utilizzare durante i loro interventi, la Dott.ssa Manuela Badocco, ex bibliotecaria, autrice di libri per bambini, esperta lettrice di storie a voce alta e, per questo, punto di riferimento per la selezione dei testi da proporre durante le letture; il Centro Didattico Romagnolo, che si è reso disponibile a contattare autori per bambini e lettori volontari, che prossimamente interverranno in prima persona; l’ Associazione Genitori della Scuola Primaria “D. Peroni” e in particolare il Sig. Giorgio Fantinelli che ci hanno aiutato nella realizzazione del manifesto.”

L’insegnante ha letto al pubblico anche la lettera scritta dalla signora Manuela Badocco, ex bibliotecaria e riferimento per la selezione dei testi letti dai bambini:

Cari alunni della classe IV della Scuola Peroni, io sono Manuela e vi scrivo questa letterina perché ho saputo che state per intraprendere una bellissima avventura che riguarda la lettura a voce alta di storie. Siccome anch’io, per moltissimo tempo, ho letto storie ad alta voce alla Biblioteca Saffi di Forlì, dove lavoravo, ho pensato di esprimervi la mia approvazione e vorrei dire a voi e alle vostre insegnanti: “Bravi, anzi bravissimi!”Chi ama leggere sa bene che le storie contenute nei libri possono avere effetti molto positivi: rimedi contro la noia, consolazione per i piccoli crucci dell’esistenza, passaporti per viaggiare nel mondo, coccole e conforto nei momenti tristi, occasioni per scambiare libri e commenti e per consolidare le amicizie o allacciarne di nuove….

Pertanto voi, cari bambini, vi accingete a compiere un’impresa straordinaria: rendere partecipi altre persone delle storie che leggerete a voce alta. Oltretutto in un luogo come l’Ospedale Morgagni.

Il progetto che state per realizzare è quindi davvero speciale: leggere a voce alta le storie che vi piacciono, condividendole con pazienti, visitatori, medici, infermieri e con ogni persona che vorrà ascoltarvi avrà di certo effetti benefici. Arricchirà probabilmente quel luogo e quel tempo di luminosi significati. Penso che mettere a disposizione il vostro tempo e la vostra voce sia un dono molto prezioso”.

Infine ecco i nomi dei piccoli “lettori” che si sono alternati sul palco: Annalisa Bisceglia, Filippo Medri, Luca Forlani, Laura Farneti, Filippo Montanari, Bianca Nunziatini.

Le letture sono in programma per tutto l'anno scolastico, con cadenza mensile, o bimensile, a seconda della disponibilità degli insegnanti, e vi potranno assistere tutti gli utenti  e gli operatori dell'ospedale. Prossimo appuntamento già fissato per MERCOLEDÌ 22 FEBBRAIO dalle 9.30 alle 10.30,  sempre presso l' atrio del Padiglione Morgagni

Pubblicato in Notizie dal sito

Visual gruppo cultura

E’ passato solo un anno da quando la Direzione Generale dell’Ausl Romagna ha costituito il gruppo Ausl Romagna Cultura, inserendosi nel progetto dell’Emilia-Romagna che, fin dal 2003, in modo sistematico ha realizzato un progetto di tutela e valorizzazione del patrimonio artistico–storico e archivistico... ma le iniziative organizzate sono state tantissime....nella convinzione che la “cultura cura” .

Il gruppo Ausl Romagna è stato suddiviso in tre ambiti :

  • Storia della Medicina, Grandi Medici Romagnoli e Divulgazione Scientifica. Coordinatore: dottor Stefano De Carolis. Componenti: dottor Giancarlo Cerasoli e dottor Luca Saragoni
  • Patrimonio Storico-Artistico-Archivistico Ausl della Romagna. Coordinatrice: dottoressa Sonia Muzzarelli. Componenti: dottoressa Paola Barzanti , dottor Stefano De Carolis e dottor Nicola Lugaresi, arch.Enrico Sabatini, arch.Andrea Gozzoli, sig.Wilky Poggiali.
  • Comunicazione. Coordinatrice: dottoressa Tiziana Rambelli. Componenti: dottor Enrico Zamprogno, dottor Paolo Casadei.

Il gruppo Ausl Romagna Cultura, seguendo gli obiettivi prefissati, ha organizzato, in pochi mesi e in tutta la Romagna, moltissimi eventi per valorizzare e far conoscere il patrimonio culturale romagnolo, soprattutto alle giovani generazioni.
E’ stato sviluppato il progetto sul noto anamopatologo forlivese“G.B Morgagni”, che ha visto la realizzazione di un sito Internet dedicato www.morgagnipatologo.it, grazie alla collaborazione dei Licei Scientifico e Classico di Forlì e del Lions Terre di Romagna, un convegno scientifico, la partecipazione al Premio Fabbri del Liceo Classico di Forlì e una docufiction storica realizzata con il contributo dell’Istituto Oncologico Romagnolo, Formula Servizi ed Estados Cafè e con la regia di Cristiano Barbarossa, che verrà mandata in onda nel 2017 sui canali nazionali.
Si è organizzato un supporto, di tipo culturale e informativo, a diversi convegni scientifici quali il Congresso sulla patologia dell’apparato digerente GIPAD-GIRCG (Forlì, maggio 2016) e il Congresso europeo Eurosas 2016 ( Rimini, settembre 2016).
Si è realizzata quindi un’ interessante iniziativa culturale con il corso di Laurea in Scienze Infermieristiche – Forlì dell’ Alma Mater Studiorum Università degli Studi di Bologna e la rivista “Sei gradi”.
Tantissime le visite guidate organizzate, con scolaresche e cittadini, presso il Museo Oratorio di s. Onofrio Lugo-Ravenna, al cui interno sono presenti opere di proprietà aziendale, alla Farmacia ex Ospedale di Lugo, alla Chiesa dell’Ospedale di Faenza dedicata a S. Giovanni di Dio e della sala museale, in occasione delle Giornate Fai di primavera.
Sono stati organizzati concerti in ospedale, per cittadini e operatori, alcuni anche in collaborazione con il Ravenna Festival e il Liceo Musicale forlivese. Si è collaborato con associazioni e scuole nell’organizzazione di mostre e spettacoli teatrali in tutta la Romagna.

Nell’ambito del territorio riminese, il gruppo ha curato il progetto dell’esposizione, presso l’Ospedale Infermi di Rimini, del busto marmoreo di Augusto Murri e delle lapidi dedicate a Lodovico Vincini e a Giuseppe Cardi Il progetto è stato ulteriormente sviluppato dall’arch. Andrea Gozzoli, che ha iniziato a contattare gli uffici competenti per reperire i finanziamenti e procedere con i lavori.
Si è inoltre effettuata una ricognizione parziale dei materiali dell’archivio storico dell’Ospedale di Santarcangelo di Romagna, effettuata dal dott. Stefano De Carolis, dalla dott.ssa Viviana Visani e dalla dott.ssa Sonia Muzzarelli e finalizzata al completamento di una monografia sulla storia dell’ospedale di Santarcangelo di Romagna (RN), patrocinata e finanziata dal Comune e da vari Enti della stessa città di Santarcangelo.
Sempre per proseguire l’opera di valorizzazione culturale, il gruppo ha partecipato a diverse feste del patrono, in tutta la Romagna e alla fiera Biennale di Lugo.

Tantissimi i progetti ancora da realizzare e le collaborazioni che si sono sviluppate e si stanno per sviluppare....

Intanto .... un grazie di cuore a tutti i dipendenti Ausl, le associazioni, le scuole, gli enti, i Comuni e i cittadini che hanno percorso insieme a noi questo primo anno di vita del gruppo Ausl Romagna Cultura!

Pubblicato in Notizie dal sito

Cerca notizia

Archivio

Mi piace