Visualizza articoli per tag: sciopero

Mercoledì, 08 Maggio 2019 13:17

Venerdì sciopero di alcuni sindacati

L'Azienda USL della Romagna informa tutta la cittadinanza dello sciopero generale indetto da USB – P.I. Unione Sindacale di Base Pubblico Impiego per l’intera giornata di venerdì 10 maggio, dei dipendenti pubblici di tutti i comparti del pubblico impiego compresi i lavoratori precari di qualsiasi tipologia contrattuale (interinali, lsu, ltd, etc.).

Nella giornata dello sciopero saranno assicurati i servizi pubblici essenziali, nel rispetto della vigente normativa, attraverso l’individuazione dei contingenti minimi di personale a garanzia delle prestazioni indispensabili e non dilazionabili, equivalenti ai servizi minimi assicurati normalmente nei giorni festivi

Pubblicato in Notizie dal sito

Si informa tutta la cittadinanza dello sciopero nazionale di 24 ore indetto per la giornata di venerdì 8 marzo 2019, da SLAI COBAS per il sindacato di classe, USI Unione Sindacale Italiana, USI-AIT, COBAS Confederazione dei Comitati di Base, USB Unione Sindacale di Base Pubblico e Privato, SGB Sindacato Generale di Base, CUB Confederazione Unitaria di Base, del personale appartenente a tutti i zettori pubblici, privati e cooperativi. Si informa anche della proclamazione dello stato di agitazione per la medesima giornata da parte di COBAS Sanità, Università e Ricerca – Settori Lavoro Pubblico e Lavoro Privato che opera nella Sanità e nell’Assistenza, afferente al Sistema sanitario nazionale.

Nella giornata dello sciopero saranno assicurati i servizi pubblici essenziali, nel rispetto della vigente normativa, attraverso l’individuazione dei contingenti minimi di personale a garanzia delle prestazioni indispensabili e non dilazionabili, equivalenti ai servizi minimi assicurati normalmente nei giorni festivi.

 

Pubblicato in Notizie dal sito

L'Azienda USL della Romagna informa tutta la cittadinanza dello sciopero nazionale di 24 ore indetto per domani, 15 gennaio, del personale Oss e Osa-Asa, proclamato da SHC Sindacato Professionale Human Caring.

Nella giornata di sciopero saranno assicurati i servizi pubblici essenziali, nel rispetto della vigente normativa, attraverso l’individuazione dei contingenti minimi di personale a garanzia delle prestazioni indispensabili e non dilazionabili, equivalenti ai servizi minimi assicurati normalmente nei giorni festivi.

Pubblicato in Notizie dal sito

L'Azienda USL della Romagna informa tutta la cittadinanza dello sciopero nazionale di 24 ore per il 23 novembre 2018 del personale appartenente alla Dirigenza medica, veterinaria, sanitaria, professionale, tecnica e amministrativa del Servizio Sanitario Nazionale, degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS), degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali (IZS), delle Agenzie Regionali per la Protezione Ambientale (ARPA) e delle Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Nazionale (compreso il personale delle Strutture di carattere privato e/o religioso che intrattengono un rapporto di convenzione e/o accreditamento con il Sistema Sanitario Nazionale), nonché i Medici in Formazione.

Lo sciopero è stato proclamato dall’Associazione Sindacale AAROI-EMAC, a cui aderiscono anche le Organizzazioni Sindacali ANAAO ASSOMED, CIMO, FP CGIL MEDICI E DIRIGENTI SSN, FVM Federazione Veterinari e Medici, FASSID (AIPAC – AUPI – SIMET – SINAFO – SNR), CISL Medici, FESMED, ANPO – ASCOTI – FIALS Medici, coordinamento nazionale delle aree contrattuali medica, veterinaria e sanitaria UIL FPL.

Nella giornata dello sciopero saranno assicurati i servizi pubblici essenziali, nel rispetto della vigente normativa, attraverso l’individuazione dei contingenti minimi di personale a garanzia delle prestazioni indispensabili e non dilazionabili, equivalenti ai servizi minimi assicurati normalmente nei giorni festivi.

 

Pubblicato in Notizie dal sito

L'Azienda USL della Romagna informa la cittadinanza che  l’Organizzazione Sindacale FSI-USAE a seguito di posticipo dell’agitazione inizialmente prevista per il 12 marzo 2018, ha indetto per la giornata di venerdì 23 marzo 2018 (DOPODOMANI) lo sciopero nazionale di 2 ore all’inizio di ogni turno, del personale del Comparto del Servizio Sanitario Nazionale.

Nella giornata dello sciopero saranno assicurati i servizi pubblici essenziali, nel rispetto della vigente normativa, attraverso l’individuazione dei contingenti minimi di personale a garanzia delle prestazioni indispensabili e non dilazionabili, equivalenti ai servizi minimi assicurati normalmente nei giorni festivi.

 

Pubblicato in Notizie dal sito

L'Azienda USL della Romagna informa che, in aggiunta allo sciopero generale nazionale indetto per l'intera giornata del 08 Marzo 2018 da diverse sigle sindacali, di cui è già stata data informativa, l’Associazione Sindacale COBAS Sanità, Università e Ricerca ha proclamato lo stato di agitazione riguardante il personale dipendente del settore pubblico che opera nella Sanità e nell’Assistenza.

Pubblicato in Notizie dal sito

L'Azienda USL della Romagna informa che in data di giovedì 8 marzo avrà luogo uno sciopero generale nazionale indetto per l'intera giornata da USI-Unione sindacale italiana,  Slai Cobas per il Sindacato di Classe, Confederazione USB-Unione Sindacale di Base Pubblico Impiego, che aderisce allo stato di agitazione indetto dalla sopra citata Confederazione USB, del personale appartenente a tutti i comparti pubblici, privati e cooperative, comprendente i lavoratori a tempo indeterminato, determinato, con contratti precari e atipici.

Per la medesima giornata CUB Sanità ha proclamato lo sciopero generale del  Comparto Pubblico e Privato, afferente al settore della Sanità e del Socio-Sanitario-Educativo-Assistenziale, di 24 ore, interi turni.

Nella giornata dello sciopero saranno assicurati, come di consueto, i servizi pubblici essenziali, nel rispetto della vigente normativa, attraverso l’individuazione dei contingenti minimi di personale a garanzia delle prestazioni indispensabili e non dilazionabili, equivalenti ai servizi minimi assicurati normalmente nei giorni festivi.

 

Pubblicato in Notizie dal sito

L'Azienda USL della Romagna informa la cittadinanza che – come comunicato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Funzione Pubblica - le Organizzazioni Sindacali ANAAO ASSOMED, CIMO, AAROI-EMAC, FP CGIL MEDICI E DIRIGENTI SSN, FVM Federazione Veterinari e Medici, FASSID (AIPAC-AUPI-SIMET-SINAFO-SNR), CISL MEDICI, FESMED, ANPO-ASCOTI-FIALS MEDICI, COORDINAMENTO NAZIONALE DELLE AREE CONTRATTUALI MEDICA E VETERINARIA UIL FPL, hanno annunciato la revoca dello sciopero nazionale di 24 ore proclamato per il 23 febbraio 2018 del personale appartenente alla dirigenza medica, veterinaria, sanitaria, professionale, tecnica ed amministrativa del Sistema Sanitario Nazionale, ivi compresi IRCCS (Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico), IZS (Istituti Zooprofilattici Sperimentali) ed ARPA, i dipendenti delle Aziende ed Enti del Sistema Sanitario Nazionale, compresi quelli delle Strutture anche di carattere privato e/o religioso che intrattengono un rapporto di convenzione e/o accreditamento col Sistema Sanitario Nazionale.

Resta invece confermato lo sciopero di 24 ore indetto per il 23 febbraio 2018 dalle Organizzazioni Sindacali Nursing Up, NurSind, Associazione Sindacale CUB Sanità Italiana, SHC Sanità Human Caring, USB Pubblico Impiego Sanità e Cobas Pubblico Impiego per il  personale del Comparto della Sanità pubblica operante nelle ASL, nelle Aziende Ospedaliere e negli Enti del SSN, a valere per tutti i turni di servizio.

Nella giornata dello sciopero saranno assicurati i servizi pubblici essenziali, nel rispetto della vigente normativa, attraverso l’individuazione dei contingenti minimi di personale a garanzia delle prestazioni indispensabili e non dilazionabili, equivalenti ai servizi minimi assicurati normalmente nei giorni festivi.

 

Pubblicato in Notizie dal sito

L'Azienda USL della Romagna informa tutta la cittadinanza dello sciopero nazionale di 24 ore convocato per venerdì prossimo, 23 febbraio, del personale appartenente alla dirigenza medica, veterinaria, sanitaria, professionale, tecnica e amministrativa del Servizio Sanitario Nazionale, degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS), degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali (IZS), delle Agenzie Regionali per la Protezione Ambientale (ARPA) e delle Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Nazionale (compreso il personale delle Strutture di carattere privato e/o religioso che intrattengono un rapporto di convenzione e/o accreditamento con il SSN), proclamato dalle Organizzazioni Sindacali ANAAO ASSOMED, CIMO, AAROI-EMAC, FP CGIL Medici e Dirigenti SSN, FVM, FASSID (AIPAC – AUPI – SIMET – SINAFO – SNR), CISL Medici, FESMED, ANPO – ASCOTI – FIALS Medici, Coordinamento nazionale delle Aree contrattuali Medica e Veterinaria UIL FPL, nonché del personale del Comparto della Sanità pubblica operante nelle aziende sanitarie, ospedaliere e negli Enti del Servizio Sanitario Nazionale, a valere per tutti i turni di servizio, indetto dalle Organizzazioni Sindacali Nursing Up, NurSind, Associazione Sindacale CUB Sanità Italiana, SHC Sanità Human Caring, USB Pubblico Impiego Sanità e Cobas Pubblico Impiego.

Nella giornata dello sciopero, come di consueto, saranno assicurati i servizi pubblici essenziali, nel rispetto della vigente normativa, attraverso l’individuazione dei contingenti minimi di personale a garanzia delle prestazioni indispensabili e non dilazionabili, equivalenti ai servizi minimi assicurati normalmente nei giorni festivi.

 

Pubblicato in Notizie dal sito

Si ricorda che per domani, martedì 12 dicembre, è stato proclamato uno sciopero nazionale di 24 ore del personale appartenente alla Dirigenza medica, veterinaria, sanitaria, professionale, tecnica e amministrativa del Servizio Sanitario Nazionale (compreso il personale delle strutture di carattere privato e/o religioso che intrattengono un rapporto di convenzione e/o accreditamento con il Servizio Sanitario Nazionale), ad opera delle Organizzazioni Sindacali ANAAO ASSOMED, CIMO, AAROI-EMAC, FP CGIL Medici e Dirigenti SSN, FVM, FASSID (AIPAC – AUPI – SIMET – SINAFO – SNR), CISL Medici, FESMED, ANPO – ASCOTI – FIALS Medici, Coordinamento nazionale delle Aree contrattuali Medica e Veterinaria UIL FPL.

Nella giornata dello sciopero saranno assicurati i servizi pubblici essenziali, nel rispetto della vigente normativa, attraverso l’individuazione dei contingenti minimi di personale a garanzia delle prestazioni indispensabili e non dilazionabili, equivalenti ai servizi minimi assicurati normalmente nei giorni festivi.

Pubblicato in Notizie dal sito

Cerca notizia

Archivio

Mi piace