Aggiornamenti su misure per la tutela della salute, isolamento, tamponi e sorveglianza

E' disponibile all'indirizzo: https://infocovid.viaggiaresicuri.it/ un questionario interattivo per verificare la normativa italiana in vigore in merito agli spostamenti da/per l’estero.

Rientro dai paesi dell’ Unione Europea e dell’ Area Schengen ( esclusa l'AUSTRIA)

Obbligo di comunicazione al DSP dell’ Ausl territorialmente competente e attestazione di essersi sottoposti, nelle 48 ore antecedenti all’ ingresso nel territorio nazionale,ad un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone e risultato negativo. In mancanza di tale attestazione gli interessati sono sottoposti a quarantena e sorveglianza sanitaria. 

Compilare il modulo on-line: Modulo paesi UE ed area Schengen

Rientro dall' Austria

Persone fisiche che fanno ingresso in Italia dall' Austria o vi hanno soggiornato e transitato per un tempo superiore alle dodici ore negli ultimi 14 giorni per gli ingressi in Italia a partire dal 14 febbraio 2021

  1. obbligo di dichiarazione allì Ausl di ingresso in Italia e presentazione di test molecolare o antigenico effettuato per mezzo di tampone nelle 72 ore antecedentil' ingresso in Italia
  2. obbligo di sottoporsi a test molecolare o antigenico, per mezzo di tampone al momento dell’ ingresso in Italia, se possibile, oppure entro le 48 ore successive presso l’ ausl di riferimento;
  3. obbligo di quarantena da tenersi presso la propria abitazione o dimora per un periodo di quattordici giorni
  4. obbligo di sottoporsi a ulteriore test molecolare o antigenico al termine dei quattordici giorni di quarantena

Si è soggetti a tali obblighi se soggiorno e transito in Austria sono superiori alle dodici ore e ove non sussistano le condizioni di esonero stabilite nel DPCM 14 gennaio 2021 dall' art. 8, comma 7, lettere a), b), c), d), g), i), l), o), e p). , oltre alla dichiarazione del motivo di esonero l' interessato deve presentare certificazione che attesti che nei 7 giorni antecedenti all' ingresso in Italia è stato sottoposto a un test molecolare o antigenico effettuato per mezzo di un tampone e risultato negativo. In caso di mancata presentazione l' interessato sarà soggetto a quarantena

 Compilare il modulo on-line: Modulo di segnalazione di rientro dal'Austria

Rientro da Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord

Persone fisiche provenienti da Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord (incluse Isole del Canale, Isola di Man, Gibilterra e basi britanniche nell’isola di Cipro ed esclusi i territori extraeuropei per i quali il Regno Unito ha la responsabilità delle relazioni internazionali) o che vi hanno soggiornato o transitato dal 21 Dicembre:

  1. obbligo di dichiarazione all’Ausl e presentazione di esito negativo di test molecolare o antigenico effettuato per mezzo di tampone nelle 72 ore antecedenti l’ingresso in Italia;
  2. obbligo di sottoporsi a test molecolare o antigenico, per mezzo di tampone al momento dell’ ingresso in Italia, se possibile, oppure entro le 48 ore successive presso l’Ausl di riferimento;
  3. obbligo di quarantena senza possibilità di esonero ai sensi art. 8, comma 8, Dpcm 3 Dicembre 2020, salvo le lettere a) e b) del citato comma 8 dell’ art. 8, per i cui beneficiari permane comunque l’obbligo di tampone in aeroporto o luogo di confine oppure presso Ausl di riferimento nelle 48 ore successive all’ingresso in Italia.

 Compilare il modulo on-line: Modulo di segnalazione di rientro da Regno Unito

Rientro dal Brasile

Persone fisiche provenienti dal Brasile o che vi hanno soggiornato o transitato negli ultimi 14 giorni per gli ingressi in Italia a partire dal 13 febbraio 2021

  1. obbligo di dichiarazione all’Ausl e presentazione di esito negativo di test molecolare o antigenico effettuato per mezzo di tampone nelle 72 ore antecedenti l’ingresso in Italia;
  2. obbligo di sottoporsi a test molecolare o antigenico, per mezzo di tampone al momento dell’ ingresso in Italia, se possibile, oppure entro le 48 ore successive presso l’Ausl di riferimento;
  3. obbligo di quarantena senza possibilità di esonero ai sensi art. 8, comma 7, Dpcm 14 Gennaio 2020, salvo le lettere a) e b) del citato comma 8 dell’ art. 7, per i cui beneficiari permane comunque l’obbligo di tampone in aeroporto o luogo di confine oppure presso Ausl di riferimento nelle 48 ore successive all’ingresso in Italia.
  4. obbligo di sottoporsi a ulteriore test molecolare o antigenico al termine dei quattordici giorni di quarantena

 Compilare il modulo on-line: Modulo di segnalazione di rientro dal Brasile

Rientri dai paesi NON appartenenti alla UE o Area Schengen

Obbligo di quarantena precauzionale e sorveglianza sanitaria, salvo non sussistano condizioni di esonero stabiliti dall’ art 8, comma 7 DPCM 14 Dicembre 2020, supportata da adeguata o specifica documentazione

Compilare il modulo on-line: Modulo paesi soggetti ad obbligo di quarantena

Tabella classi di appartenenza paesi esteri

ABCDE

Repubblica di San Marino, Stato della Città del Vaticano

Gli Stati e i territori a basso rischio epidemiologico verranno individuati, tra quelli di cui all' Elenco C, con ordinanza adottata ai sensi dell’articolo 6 comma 2 del DPCM 14 dicembre 2020.

Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (incluse isole Faer Oer e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Francia, (inclusi Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte ed esclusi altri territori situati al di fuori del continente europeo), Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (esclusi territori situati al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo (incluse Azzorre e Madeira), Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (inclusi territori nel continente africano), Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco.

Australia, Giappone, Nuova Zelanda, Repubblica di Corea, Ruanda, Singapore, Tailandia, nonché gli ulteriori Stati e territori a basso rischio epidemiologico, individuati, tra quelli di cui all’elenco E, con ordinanza adottata ai sensi dell’articolo 6, comma 2.

Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord

Tutti gli Stati e territori non espressamente indicati in altro elenco.