Il ticket è una quota che l'utente deve pagare quale compartecipazione alla spesa sanitaria su farmaci, visite ed esami specialistici.

L’importo del ticket è calcolato tenendo conto della fascia di reddito familiare fiscale lordo che deve essere autocertificata dall’assistito con l'apposito modulo. Per alcuni esami specialistici e per alcune prestazioni chirurgiche ambulatoriali la quota di ticket è fissa, indipendentemente dalla fascia di reddito di appartenenza.

Con l’autocertificazione, compilata una sola volta per ogni componente del nucleo familiare, la persona dichiara la propria fascia di reddito familiare fiscale lordo annuo e si impegna a comunicare eventuali futuri cambiamenti della propria fascia di reddito (vedi modulistica specifica). Chi non autocertifica la propria fascia di reddito dovrà pagare il ticket massimo, previsto per i redditi familiari superiori a 100.000,00 euro annui.

Regole previste fino al 31 Dicembre 2018

Le fasce di reddito previste sono così suddivise:

  • fascia 1 (codice RE 1): fino a 36.152 euro
  • fascia 2 (codice RE 2): da 36.153 a 70.000 euro
  • fascia 3 (codice RE 3): da 70.001 a 100.000 euro

Oltre i 100.000,00 euro l’autocertificazione non va fatta e l’assistito dovrà pagare la quota massima prevista del ticket. Chi, superando €. 100.000,00, modifica il reddito familiare annuo lordo precedentemente autocertificato, è tenuto a darne comunicazione all’Azienda USL utilizzando il modulo “revoca della fascia di reddito dichiarata”.

Qualora il dichiarante si accorga di aver commesso un mero errore materiale nell'autocertificazione della fascia reddituale, deve presentare il modulo ”autocertificazione del reddito: modifica per errore materiale”.

 

Dal 1° gennaio STOP al Superticket

A partire dal 1^ gennaio 2019 viene abolita la quota aggiuntiva che si paga per ricetta - relativa a farmaci e prestazioni specialistiche (visite ed esami) - per tutti i cittadini residenti in Emilia-Romagna o domiciliati che abbiano però scelto un medico di base del Servizio sanitario regionale, con reddito del nucleo familiare inferiore o uguale a 100.000 € l'anno.

Tutti i soggetti presenti sull’anagrafe regionale degli Assistiti avranno un codice di fascia di reddito che verrà attribuito in automatico.I nuovi codici di fascia di reddito saranno pertanto i seguenti:

  • QB per redditi inferiori o uguali a 100.000 €
  • QM per redditi superiori a 100.000 €

Dal 1^ gennaio questi codici saranno attribuiti modificando i vecchi codici presenti in anagrafe, che erano stati attribuiti sulla base delle autocertificazioni presentate dai cittadini.

In particolare, le fasce RE1, RE2, RE3 saranno trasformate nella fascia QB. In caso di assenza di fascia verrà attribuita in automatico la fascia QM. Nel caso quindi una persona non abbia mai rilasciato una autocertificazione di fascia di reddito gli verrà attribuita la fascia QM.

E’ possibile verificare la propria fascia di appartenenza accedendo al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico oppure tramite gli sportelli Aziendali abilitati.

Per informazioni sugli sportelli abilitati si può telefonare al numero verde gratuito del Servizio sanitario regionale dell’Emilia-Romagna: 800 033 033.

Non appena l’Agenzia delle Entrate renderà disponibili le informazioni sulle dichiarazioni dei redditi del 2018 (sui redditi del 2017), saranno anche aggiornate le fasce di reddito presenti in Anagrafe Sanitaria, nel caso in cui vi fossero delle differenze.

Qualora una persona ritenga di non appartenere alla fascia di reddito che gli è stata attribuita in automatico in Anagrafe, per esempio perché l’anno precedente si è modificato il suo reddito familiare, può chiedere una modifica presentando l’autocertificazione.

 

Regione Emilia-Romagna: Ticket: novità dal 1°gennaio 2019

Tipologie di ticket e relativi importi

Come pagare il ticket

Esenzione dal pagamento del ticket

Per alcune categorie di utenti e/o in determinate condizioni, è prevista l’esenzione dal pagamento:

Chi ha un’esenzione totale dal pagamento del ticket non deve fare l’autocertificazione.
Chi ha un'esenzione parziale dal pagamento del ticket (ad es. per malattia rara, patologia cronica e invalidante….) dovrà fare l’autocertificazione per l’applicazione del ticket alle visite ed esami non esenti perché non relativi alla patologia per la quale è titolare di esenzione.

Ticket FAQ: risposte alle domande più comuni sull'applicazione dei ticket sanitari

Modulistica

I moduli sono reperibili nei punti CUP, nelle farmacie, nelle sedi di patronati, Caf, sindacati e associazioni di categoria convenzionate, o possone essere scaricati da questo sito o dal portale E-R Salute

 

Link del Sistema Sanitario Nazionale e Regionale