Categoria
sanità pubblica/igiene pubblica/altro
Keywords
corso di formazione,alimentaristi,libretto sanitario,haccp,attestato di formazione
Codice NV
2321/3154687

Le persone addette alla produzione, preparazione, manipolazione e vendita di alimenti devono essere in possesso di adeguate conoscenze in materia di igiene degli alimenti; a tal fine sono tenute a frequentare appositi corsi di formazione (L.R. 11/2003).

Al termine di ciascun corso, dopo il superamento di una prova scritta, verrà rilasciato l'attestato di formazione, che sostituisce in Emilia-Romagna il libretto di idoneità sanitaria, abolito a seguito dell'approvazione della sopra citata legge regionale.

L’attestato di formazione deve essere acquisito (corso base di formazione) prima di iniziare qualsiasi attività lavorativa o, comunque, entro 30 giorni dall'inizio dell'attività e deve essere periodicamente rinnovato (corso di aggiornamento della formazione).


Dal 20 settembre 2019, ai sensi della DGR 311/19, il Dipartimento di Sanità Pubblica erogherà esclusivamente il corso base di formazione.

Enti di formazione professionale, Associazioni di categoria del settore alimentare e gli stessi operatori del settore alimentare, previo accreditamento rilasciato dal Dipartimento di Sanità Pubblica, potranno svolgere sia corsi base di formazione che corsi di aggiornamento, rilasciando il relativo attestato ai partecipanti.


Richieste di accreditamento degli eventi formativi

La Delibera 311/2019 stabilisce che la richiesta di accreditamento degli eventi formativi debba essere inviata al Dipartimento di Sanità Pubblica competente per territorio, esclusivamente tramite posta elettronica certificata:

Alla domanda, che andrà presentata utilizzando lo specifico modulo di accredimento, è necessario allegare:

  • Copia fotostatica fronte/retro del documento di riconoscimento del richiedente. Se cittadino extra UE allegare anche permesso di soggiorno in corso di validità;
  • Modello 1: Autocertificazione del/dei docenti, comprensiva del curriculum del personale docente preposto a tenere i corsi che riporti le esperienze lavorative e formative nel campo della sicurezza alimentare e dichiarazione di presa d’atto dei criteri per la valutazione di compatibilità con quanto previsto dalla L.R. 11/03 e dall'art. 9 della DGR n. 311/19, nell’ambito degli obblighi formativi previsti ai sensi del Regolamento (CE) n. 852/04 – Allegato II, capitolo XII;
  • Copia del materiale didattico utilizzato;
  • Relazione descrittiva delle modalità di gestione e svolgimento del corso.

In particolare, si ricorda che:

  • il contenuto dei corsi dovrà essere coerente con quanto previsto al punto 8 della DGR 311/19;
  • i corsi dovranno avere una durata minima di tre ore e prevedere un test finale di apprendimento costituito da 12 domande di tipo chiuso, selezionate casualmente tra 50 disponibili, con un massimo di 5 risposte errate. Per i corsi realizzati in aula, chi ottiene un esito negativo alla prova scritta dovrà sostenere un colloquio e, in caso di comprovata assenza delle nozioni di base, sarà tenuto a frequentare nuovamente il corso. Per i corsi realizzati con modalità FAD, in caso di mancato superamento della prova scritta il discente sarà tenuto a frequentare nuovamente il corso;
  • il rilascio dell'attestato spetta all'Ente di formazione professionale, Associazione di categoria, OSA che ha organizzato il corso e sarà firmato dal docente del corso.

L'accreditamento dei corsi si intende valido su tutto il territorio regionale per 5 anni, fatte salve eventuali variazioni del docente o delle caratteristiche e contenuto del corso che dovranno essere comunicate al fine di un'ulteriore valutazione.

Per le persone già in possesso degli specifici titoli di studio previsti dalla DGR n. 311/2019 non ci sarà necessità di rilasciare l’attestato permanente in quanto farà fede il titolo di studio; per tutti gli altri titoli, per i quali è necessaria una valutazione del piano di studi, non essendo compresi nell’elenco della DGR n. 311/2019, l’attestato verrà rilasciato dal DSP competente.

Iscrizioni al corso base di formazione

Coloro che intendono frequentare un corso base di formazione presso il Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda USL della Romagna dovranno effettuare la prenotazione presso una delle sedi territoriali sotto riportate, nelle modalità e gli orari indicati.

All'avvio del corso è necessario presentare un documento di identità valido.


Informazioni utili

  • Le persone già in possesso di specifici titoli di studio (vedi link "Esonero dall’obbligo di formazione") anche se svolgono mansioni classificate a rischio, non hanno bisogno di convertire il titolo di studio.
  • L'attestato di formazione deve essere acquisito prima di iniziare qualsiasi attività lavorativa o, comunque, entro 30 giorni dall’inizio della stessa. L'attestato di formazione vale tre anni per le mansioni di livello di rischio 2 e cinque anni per le mansioni di livello di rischio 1.
  • Il corso di formazione per l'ingresso al lavoro ha durata di tre ore, indipendentemente dalla categoria di mansioni svolte.
  • Per facilitare la formazione del personale alimentarista le Aziende USL forniscono agli interessati materiale didattico-formativo.

 

Dove rivolgersi

Allegati