All'ospedale di Forlì corsi di stimolazione cognitiva on-line

Vota questo articolo
(2 Voti)

L'emergenza Covid ha evidenziato come la telemedicina non sia solo una questione di ‘comodità’, di sale d’attesa e code evitate: nella medicina digitale, o “e-health”, c’è anche il potenziale di un salto di qualità nell’assistenza personalizzata.

Il Centro Disturbi Cognitivi e Demenze dell'Ospedale Morgagni-Pierantoni di Forlì, afferente all'U.O di Geriatria, diretta dal Direttore Giuseppe Benati, ha convertito in modalità on-line i propri corsi di stimolazione cognitiva per persone con deterioramento cognitivo lieve (Mild Cognitive Impairment-MCI). Ogni anno,  la psicologa dott.ssa Elena Mariani, dell'ambulatorio di Neuropsicologia del Centro, organizzava due cicli di stimolazione cognitiva in presenza presso il Padiglione Allende dell'ospedale di Forlì per persone con MCI. Dato il protrarsi della pandemia da COVID 19, il training cognitivo, il cui obiettivo è quello di potenziare le funzioni cognitive e le abilità residue dei partecipanti, verrà erogato invece tramite piattaforma on-line.

"Nel 2021 - spiega la la dottoressa Mariani -  l'offerta dei percorsi di riattivazione cognitiva verrà  inoltre ulteriormente ampliata. Il Centro,  in collaborazione con la psicologa dott.ssa Laura Mambelli dell'ambulatorio di Neuropsicologia afferente all' U.O di Neurologia di Forlì, implementerà dei percorsi on-line di stimolazione cognitiva anche per persone con demenza precoce, aumentando quindi il numero di cicli proposti e di utenza raggiunta.In aggiunta a questi percorsi, verranno convertiti in video-conferenza anche i corsi psicoeducativi per famigliari di persone con problemi di memoria e deterioramento cognitivo, per mantenere la vicinanza con le famiglie in questo complesso periodo di pandemia."

(nella foto, da sx Elena Mariani, Giuseppe Benati, Benedetta Maltoni)

Ultima modifica il Martedì, 19 Gennaio 2021 18:16
a cura della

Cerca notizia

Archivio