Presentato questa mattina il nuovo direttore della Geriatria dell'ospedale di Forlì e responsabile della rete di dietetica e nutrizione clinica dell'Ausl Romagna, dottor Giuseppe Benati.

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
"Il dottor Benati si inserisce nella lunga serie di nomine di direttori di struttura complessa effettuate  dall'Ausl Romagna, cinquantasei in tutto, di cui ben altre venti previste per il 2019 - ha spiegato il dottor Busetti -  L'  Unità Operativa di Geriatria di Forlì, in particolare, si inserisce nel Dipartimento di Cure Primarie di Forlì- Cesena, presenta un organico di undici geriatri e gestisce un reparto con un totale di 25 posti letto per pazienti acuti e dieci per post acuti. Effettua millequattrocenteo ricoveri all'anno e quattromila prestazioni tra ambulatoriali e strumentali."
"Forlì ha una popolazione di circa centottantasettemila abitanti, di cui quarantasettemila over 65, venticinquemila over 75 e tremila addirittura ultranovantenni - spiega il dottor Benati -  Il numero degli anziani è destinato a crescere  e, come sappiamo, necessita di una importante assistenza sanitaria per le molte patologie di cui soffre, ma anche di una stretta collaborazione tra ospedale e territorio per la presa in carico. Occorrono personalizzazione della cura e degli interventi, ma anche umanizzazione. Tenete conto che a Forlì ci sono 3400 persone affette da demenza con 900 nuovi casi all'anno e questo è un problema di cui si devono fare carico non solo i servizi sanitari, ma tutta la società civile, che deve diventare una "comunità amica". Nel nostro territorio sono tanti gli strumenti messi in campo, in collaborazione con enti ed associazioni di volontariato, per condividere con la famiglia dell'anziano il percorso di cura e di rientro al domicilio dopo il ricovero, come il NUCOT, nucleo ospedale territorio che segue il paziente dopo le dimissioni  e indica il luogo dove essere preferibilmente collocato. Esistono anche centri e percorsi dedicati alle problematiche dell'anziano, quali ad esempio il centro per i disturbi cognitivi, o il percorso ortogeriatrico, tutti orientati alla personalizzazione delle cure per questa fascia di popolazione così fragile."
Da novembre 2015 il dottor Benati è responsabile anche della Rete di Dietetica e Nutrizione Clinica dell’AUSL Romagna, che si avvale, per il territorio forlivese, di quattro dietiste.
 
 
 
 
 Breve curriculum vitae del dottor Giuseppe Benati
 

Il Dott. Giuseppe Benati è nato a Faenza il 09/07/1963 ed ha conseguito la Maturità Scientifica presso il Liceo “Gregorio Ricci Curbastro” di Lugo (Ravenna) nel Luglio 1982 con il punteggio di 60/60.

Si è iscritto alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Ferrara nell’Ottobre dello stesso anno. Nel corso degli studi universitari ha frequentato come allievo interno l’Istituto di Clinica Medica Generale e Terapia Medica, diretto dal Prof. Pansini, dal1985 al 1988. Si è laureato il 22 Marzo del 1989 con il punteggio di 110/110 e lode, discutendo la tesi sperimentale “Sistema immune e invecchiamento.

Studio del fenotipo linfocitario in soggetti sani di età superiore a 70 anni (media 79). Il 17 Maggio 1989 ha sostenuto gli esami di abilitazione alla professione medica (103/110) e, fino al Dicembre 1989, ha continuato a frequentare, come medico frequentatore, il reparto, l’ambulatorio e il laboratorio del Servizio di Allergologia ed Immunologia Clinica annesso all’istituto di Clinica Medica, svolgendo anche attività di ricerca di immunologia applicata.

Nel Dicembre 1989, essendo risultato voncitore del concorso di ammissione, si è iscritto alla Scuola di specializzazione di Geriatria e Gerontologia, diretta dal prof. Gasbarrini, e ha conseguito il diploma di specialista il 24 Maggio 1993, con il punteggio di 70/70 e lode, discutendo la tesi “L’intestino nel vecchio: evidenze per una maggiore prevalenza del malassorbimento di lattosio in età geriatrica”.

Dal Dicembre 1989 al Gennaio 1994 il dottor Benati ha continuato a svolgere la propria attività di ricerca nell’ambito del “Centro Universitario per lo Studio del Malassorbimento Intestinale”, afferente alla I Cattedra di Patologia Speciale Medica, diretta dal Prof Gasbarrini. Il dottor Benati in quegli anni è impiegato attivamente nello studio clinico e fisiopatologico delle sindromi da malassorbimento intestinale nelle diverse età. Egli ha svolto inoltre attività clinica c/o i laboratori e il reparto di patologia medica I. In occasione del 3° Congresso Nazionale della Federazione Italianana di Colonproctologia svoltosi nel Settembre 1990 la comunicazione “Produzione Intestinale di metano (CH4) e cancro del colon”, di cui ildott Benati è coautore, è risultata vincitrice del premio Bracco. Nel Gennaio 1991 l’apposita commissione giudicatrice ha deliberato di assegnargli la borsa di studio intitolata “Ugo ed Evaristo Stefanelli”, per la durata dell’anno accademico 1991-1192, per la realizzazione di uno studio su “Malassorbimento di lattosio in età geriatrica”. Nello stesso anno, il dott Benati ha svolto regolari corsi di esercitazioni teorico-pratiche agli studenti afferenti alla Cattedra di Patologia Speciale medica I dell’Università di Bologna. Nel Dicembre 1993 la commissione giudicatrice gli ha attribuito la Borsa di Studiio per giovani ricercatori al congresso della Società Italiana di Gastroenterologia. Dal febbraio 1994 ha frequentato come Medico Frequentatore e quindi come incaricato a tempo determinato l’Unità Operativa di Medicina Geriatrica di Forlì, svolgendo attività ambulatoriale, di day hospital e di reparto. Dal 1996 è Dirigente di I livello a tempo indeterminate c/o tale reparto ed è referente del servizio di Nutrizione Clinica annesso, con attività ambulatoriale e domiciliare.

Nel 1998 ha frequentato nel mese di Giugno la Geriatric research Education and Clinical Center GRECC al Sepulveda veterans Affairs Medical Center (LA), con accesso programmato alla UCLA Multicampus Program in Geriatric Medinie e Gerontology, diretta dal Prof. LZ Rubenstein. Nel 2000 ha frequentato il Neuroscience Center alla Cleveland University (Cleveland). Nel 1999 ha conseguito diploma di perfezionamento c/o l’università di Bologna in “Nutrizione artificiale nosocomiale e domiciliare” e nel 2001 di “Ultrasonologia internistica”.Dal 2004 è coordinatore del Team nutrizionale dell’AUSL Romagna sede di Forlì ed è titolare di incarico di Alta professionalità in Nutrizione clinica. Dal 2013 è responsabile dell’Area a Gestione Integrata Ospedaliera AUSL Romagna sede di Forlì.

Nel 2015 ha conseguito presso l’Università di Bologna l’abilitazione alla direzione di struttura complessa superando l’esame finale del Corso di formazione manageriale per direttore responsabile di struttura complessa. Nello stesso anno ha superato l’esame di accesso e ha avviato la frequneza al master di secondo livello Funzioni direttive e gestione dei servizi sanitari, presso l’Università di Bologna.Dal Marzo 2015 ha assunto il ruolo di Direttore FF dell’UO complessa di Geriatria AUSL Romagna, sede Forlì.

Dal Novembre 2015 è responsabile della Rete di Dietetica e Nutrizione Clinica dell’AUSL Romagna.La sua attività di ricerca è testimoniata da pubblicazioni e comunicazioni prevalentemente dedicate alla valutazione e al trattamento di problematiche legate alla nutrizione clinica, in riviste ed incontri di carattere nazionale e internazionale.

Letto 590 volte Ultima modifica il Mercoledì, 27 Marzo 2019 12:50
a cura della

Archivio

Mi piace