Mini auto elettriche e giochi in dono all'Otorinolaringoiatria del Bufalini

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

Due automobiline elettriche telecomandate per portare i bambini fino alla sala operatoria e tantissimi giocattoli. Questo il contenuto della donazione a favore dell’Unità Operativa di Otorinolaringoiatria dell’ospedale Bufalini di Cesena da parte del Consorzio Revisioni Cesenate, Idea–Coop Gambettola e Associazione ‘Qualcosa di grande per i piccoli’ che hanno deciso di devolvere al reparto cesenate il ricavato dell’iniziativa solidale “Mettiamoci il cuore” organizzata a Gambettola lo scorso dicembre.

Obiettivo della generosa donazione, che ha un valore di circa 1200 euro, sostenere il progetto di umanizzazione delle aree pediatriche dell’ospedale Bufalini aiutando così i bambini ricoverati e i loro familiari ad affrontare con minor angoscia le cure e gli interventi chirurgici. Se in sala operatoria ci si arriva a bordo di una mini auto elettrica telecomandata, anche un momento di ansia per i piccoli degenti può trasformarsi in un gioco.

La consegna ufficiale della donazione è avvenuta questa mattina nel reparto di Otorinolaringoiatria, alla presenza di Barbara Salotti e Carlo Bisacchi di Idea-Coop Gambettola (presiedente è Paola Bissoni), Giorgio Nuraghi presidente del Consorzio Revisioni Cesenate, Davide Vitali, Paola Vitali e Grazia Gori, rispettivamente presidente, vice presidente e segretaria dell’Associazione Qualcosa di Grande per i piccoli, di Elisabetta Montesi, responsabile Fundraising dell’Ausl, della coordinatrice infermieristica del reparto Rossella Bravaccini insieme al dottor Marco Limarzi e a diversi medici e infermieri.

L’Azienda USL ringrazia il Consorzio Revisioni Cesenate, Idea-Coop Gambettola e l’Associazione “Qualcosa di Grande per i piccoli” che da anni collabora ed è impegnata per sostenere attivamente il progetto di umanizzazione delle aree pediatriche all’interno delle strutture sanitarie dell’Ausl Romagna, e tutte le numerose persone che partecipando all’evento solidale hanno contribuito a questa generosa donazione.

Letto 464 volte Ultima modifica il Martedì, 30 Aprile 2019 16:09
a cura della

Cerca notizia

Archivio

Mi piace