Donato questa mattina al 118 di Forlì un allestimento completo per l'intervento sulle maxiemergenze

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

Panorama Basket, cittadini e Conad uniti per sostenere gli operatori sanitari dell'Ausl Romagna


E' giunta a compimento oggi, giovedì 24 settembre, la campagna di sostegno agli operatori sanitari del 118 di Forlì, lanciata a inizio aprile dalla trasmissione televisiva di Teleromagna, Panorama Basket, attraverso una raccolta fondi attivata sul portale www.gofundme.com.

Grazie alle spontanee donazioni di tantissimi cittadini, forlivesi e non solo, e alla compartecipazione dei soci Conad che a maggio promossero la spesa solidale a sostegno dell'iniziativa benefica, donando 10 centesimi per ogni scontrino battuto alle casse di 14 punti vendita cittadini, sono stati raccolti 4.544 euro.

Una parte della somma è stata devoluta all'acquisto di 10 Zaini ILS della ditta “Tecnolife”  di cui dotare gli infermieri a bordo di ogni ambulanza in servizio sul territorio comprensoriale forlivese per il pronto intervento salvavita. Materiale tecnico consegnato al 118 di Forlì lo scorso 20 luglio. La restante fetta delle donazioni raccolte da Panorama Basket è servita, invece, per dare corpo e sostanza a un importantissimo progetto sperimentale già in cantiere da parte dell'Ausl forlivese, ma che solo attraverso la dotazione fornita con il ricavato della campagna di crowdfunding, può effettivamente partire e strutturarsi.

In mattinata, nel piazzale del 118 fiancheggiante il Pronto Soccorso di Forlì, Enrico Pasini e Franceska Picari a nome di tutti i cittadini che hanno risposto all'appello della trasmissione da loro condotta, hanno consegnato un allestimento completo per un'ambulanza dedicata all'intervento sulle maxiemergenze.

La donazione consiste in 3 gazebo caricabili in ambulanza, estendibili e montabili all'esterno con teloni di copertura sulla tettoia e sulle pareti di colore rosso, giallo e verde a seconda dei codici di gravità sui quali intervenire. Gazebo corredati da tutto il materiale tecnico e impiantistico ad essi collegato e che permette il loro utilizzo in qualsiasi condizione: generatori elettrici, 6 faretti led, prolunghe, corde e fissaggi.

All'interno di ogni tenda è possibile ospitare e prestare soccorso fino a 10 persone contemporaneamente. L'ambulanza dedicata alle maxiemergenze può arrivare sul luogo dell'intervento in pochi minuti, allestire esternamente i gazebo in tempi rapidissimi e iniziare a intervenire sui feriti, suddividendoli già in base alla loro gravità, in attesa dell'arrivo dell'arrivo di altri mezzi e del Punto Medico Avanzato.

Si tratta dunque di un aiuto concreto al personale medico ed infermieristico della Centrale Operativa 118 di Forlì in quanto è stato possibile acquistare e consegnare una fornitura esclusiva che consentirà interventi ad ampio spettro, rapidissimi, flessibili, puntuali ed efficaci, laddove ci sia la necessità di prestare immediato soccorso a un numero elevato di persone: dai gravi incidenti alle eventuali calamità (incendi, inondazioni che coinvolgano persone), ma anche si tuazioni in cui occorrà gestire copiosi afflussi di gente da controllare o trattare.

Lo conferma anche il direttore dell'ospedale “Morgagni-Pierantoni” di Forlì, Paolo Masperi: «Ringrazio Panorama Basket per l'iniziativa che ha coinvolto tantissimi cittadini, veri protagonisti di questa donazione. L'equipaggiamento fornitoci è importantissimo, preché le maxiemergenze non saranno eventi frequenti, ma purtroppo avvengono e quando ci si trova davanti queste situazioni è necessario mettere in campo tutte le risorse possibili in termini di personale qualificato e formato, mezzi e tempi. Necessariamente rapidi. Noi non avevamo ancora questa possibilità ed era, invece, fondamentale dotarcene.
Grazie alla donazione ora possiamo attivare un'ambulanza dedicata alle maxiemergenze per affrontare al meglio tutte le situazioni di iper-afflusso di feriti e pazienti da trattare. Ora lo potremo fare in un modo completamente nuovo e più efficace».

La flessibilità dell'allestimento è sottolineata da Valerio Bianchi, coordinatore infermieristico del 118 di Forlì. «Il progetto era da tempo in cantiere, ma adesso è davvero possibile completarlo e attuarlo in modo sperimentale e direi anche all'avanguardia in Romagna perché a Forlì siamo ora la prima realtà ad avere la capacità di un intervento immediato, “leggero” ed efficace al tempo stesso. L'arrivo nei luoghi di intervento del Posto Medico Avanzato richiede tempi più lunghi e strutture più impegnative. Possiamo anticiparlo. E' una risposta rapida e corretta a tante situazioni  è una strada innovativa che iniziamo a percorrere».
Il direttore dell'U.O. Pronto Soccorso-Medicina d'Urgenza, Andrea Fabbri, parla di «grande opportunità» e apre già a uno sviluppo ulteriore del progetto. «Questa dotazione è utile anche in tante situazioni correnti, come i pre-triage esterni, l'allestimento di punti sanitari davanti alle scuole: è un prototipo applicabile ora e in futuro a numerosissime situazioni e necessità. Per questo è una soluzione che, sulla scorta di questa prima possibilità che Panorama Basket ci ha concesso, potremmo pensare di applicare su tutte le ambullanze in servizio».

Ultima modifica il Giovedì, 24 Settembre 2020 17:59
a cura della

Cerca notizia

Archivio