Anatomage, il tavolo di dissezione virtuale presentato ai medici dell'ospedale di Ravenna

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

Nella giornata di ieri, mercoledì 14 aprile, si è tenuta la presentazione del tavolo di dissezione virtuale Anatomage, in dotazione ai nuovi laboratori didattici del corso di laurea in Medicina e chirurgia a Ravenna.

L’iniziativa, rivolta ai direttori dei dipartimenti ed ai Direttore delle unità operative del presidio ospedaliero di Ravenna, è stata organizzata dalla direzione sanitaria dell’ospedale Santa Maria delle Croci, di concerto con la coordinatrice del corso di laurea in Medicina e Chirurgia Mirella Falconi.

I professionisti hanno dimostrato grande interesse e avanzato proposte di utilizzo dell’innovativa strumentazione. Si tratta di un sistema di anatomia umana reale 3D, realizzato in California e presente in Italia in poche decine di unità.

Presentata in ogni dettaglio dall’Ing. Carlo Redaelli Direttore Tecnologia Europea Anatomage

Accanto ai numerosi operatori sanitari intervenuti, sono intervenuti il direttore generale dr. Tiziano Carradori, il direttore Sanitario dell’ ausl romagna dr. Mattia Altini e la direttrice sanitaria dell’Azienda Ausl Francesca Bravi.

“Questa strumentazione così tecnologicamente avanzata – ha sottolineato Carradori- rappresenta un indubbio vantaggio per l’attività didattica e per gli studenti che si formano a Ravenna, ma coincide anche con una grande potenzialità per il personale del presidio ospedaliero. Sono convinto che la relazione tra servizio sanitario e università, che nel nostro caso si realizza con la presenza del corso di laurea in Medicina e chirurgia a Ravenna in stretta vicinanza con il presidio ospedaliero cittadino, sia importantissima e insostituibile, e che la combinazione di conoscenza e competenza,che si realizza in questo modo,non potrà che tradursi nella migliore opportunità per tutti”.

Il tavolo di Anatomia settoria è stato acquistato dalla Fondazione Flaminia insieme ad altre innovative attrezzature destinate ai laboratori didattici del corso di laurea in Medicina e Chirurgia. L’acquisto rientra nell’ambito del più ampio investimento di Fondazione Flaminia che ha riguardato la ristrutturazione degli spazi messi a disposizione dall’Ausl Romagna all’interno dell’ospedale Santa Maria delle Croci.

Cerca notizia

Archivio