Ecografie direttamente nelle case per anziani, grazie alla donazione di Isar e Associazione "Dr. Paolo Onofri"

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
Un apparecchio dedicato e performante, per eseguire le ecografie polmonari nelle strutture per anziani (Cra), al fine di contrastare il covid nella maniera più efficace possibile. E’ stato donato, ed è già utilizzato da alcune settimane, dall’unità operativa “Anziani, Disabili Fisici e Sensoriali” di Rimini, diretta dalla dottoressa Elisabetta Silingardi, dalla Fondazione Isal e dalla Associazione Santarcangiolese “Dottor Paolo Onofri” che hanno collaborato all’insegna dell’idea che è l’ Unità della Comunità la forza più profonda per contrastare il Covid 19.
 
L’effettuazione dell’ecografia polmonare dove vivono le persone (domicilio o strutture dedicate) presenta molti vantaggi sia sanitari sia organizzativi, tra cui la possibilità di eseguire l’esame senza spostare il paziente, riducendo così il rischio di diffondere il virus e con un approccio ancor più tempestivo.
L’ecografia viene effettuata all’ospite della struttura nei casi sospetti a seguito di indagine epidemiologica o dell’insorgenza dei sintomi, nonché nei casi accertati per affinare la diagnosi, consente di intercettare i quadri di  polmonite interstiziale, e insieme alla visita, di distinguere i pazienti da inviare alla presa in carico ospedaliera o di intraprendere terapia specifica per i casi meno gravi che possono essere gestiti domiciliarmente.
“Effettuavamo già le ecografie presso le Cra – spiega la dottoressa Silingardi – ma grazie alla donazione che la Fondazione Isal e l’ Associazione Santarcangiolese ‘Dottor Paolo Onofri’ ci hanno voluto elargire, ora abbiamo a disposizione un apparecchio a ciò totalmente dedicato e molto performante dal punto di vista diagnostico e leggero per i trasporti”.
Da parte del Servizio e della Direzione Aziendale, un sentito ringraziamento ai donatori per il loro significativo gesto.

Cerca notizia

Archivio